Yasuko KageyamaIMG 3548 WEB

“Il Lago dei cigni” di Benjamin Pech. Al Costanzi s’inaugura la nuova stagione con il ritorno del balletto dei record.


“Il Lago dei cigni” di Benjamin Pech. La stagione di balletto 2019-20 del Teatro dell’Opera di Roma s’inaugura con la ripresa di un grande classico del repertorio.

Il lago dei cigni di Benjamin Pech in scena al Teatro Costanzi da domani 31 dicembre 2019 a mercoledì 8 gennaio 2020, con l’étoile, i primi ballerini, i solisti e il corpo di ballo diretto da Eleonora Abbagnato, e con ospiti internazionali.

“Il Lago dei cigni” di Benjamin Pech. Benjamin Pech, già étoile dell’Opéra di Parigi, primo maître e assistente alla Direzione del Ballo del Teatro dell’Opera di Roma, dopo aver creato diverse coreografie si è confrontato lo scorso anno, per la prima volta, con il riallestimento coreografico di uno dei balletti icona della tradizione classica per eccellenza.

La sua versione ha registrato i massimi incassi nella storia del balletto in scena al Teatro Costanzi.

Il Sovrintendente Carlo Fuortes, orgoglioso della ripresa di un balletto iconico record d’incassi, dichiara: “con questa storia senza tempo vogliamo deliziare il nostro pubblico durante il periodo natalizio e aiutare con la recita pomeridiana del 2 gennaio i nostri amici veneziani.

L’intero ricavato della vendita dei biglietti sarà devoluto al Teatro La Fenice di Venezia.

È un gesto di vicinanza e solidarietà per la difficilissima situazione in cui il Teatro La Fenice si è trovato nei giorni immediatamente prima dell’inaugurazione della nuova stagione, in seguito allo straordinario “fenomeno dell’acqua alta”, e un contributo ai lavori necessari per il restauro”.

Oltre ai talentuosi protagonisti del Teatro dell’Opera di Roma – l’étoile Rebecca Bianchi, la prima ballerina Susanna Salvi, i primi ballerini Claudio Cocino e Alessio Rezza, i solisti Giacomo Castellana e Michele Satriano.

Saranno in scena i prestigiosi ospiti internazionali Polina Semionova prima ballerina, Amandine Albisson étoile dell’Opéra di Parigi e Daniel Camargo guest principal dancer.

Il lago dei cigni è uno dei titoli più famosi e amati, una fiaba romantica percorsa dall’eterno conflitto tra Bene e Male che ancora oggi, con il suo intenso simbolismo, continua ad affascinare gli spettatori di tutto il mondo.

La lunga genesi del balletto inizia nel 1868, quando Pëtr Il’ič Čajkovskij durante un viaggio sul Reno in compagnia Vladimir Petrovic Begičev – sovrintendente dei Teatri Imperiali di Mosca nonché futuro librettista de Il lago dei cigni – matura l’idea di un soggetto ispirato ai miti della donna-cigno.

Nel 1875 poi il Teatro Bol’šoj di Mosca commissiona al compositore russo la partitura per un grande balletto di fantasia, così Il lago dei cigni va in scena per la prima volta il 20 febbraio 1877 con la coreografia di Julius Wenzel Reisinger, senza tuttavia ottenere successo.

Il balletto viene ripreso negli anni Ottanta, prima di approdare nelle mani di Marius Petipa, che già aveva collaborato con Čajkovskij per La bella addormentata (1890).

Il grande coreografo definisce uno schema generale e ne affida la realizzazione al suo assistente Lev Ivanovič Ivanov, che firma la coreografia del secondo atto messo in scena il 17 febbraio 1894, poco dopo la scomparsa del compositore nel novembre 1893.

Arriva quindi la decisione di rappresentare il balletto per intero: Petipa riesamina il soggetto e compone la coreografia del primo e di quasi tutto il terzo atto, mentre il resto è lasciato a Ivanov.

La versione del balletto definitiva di Petipa e Ivanov, quella a cui attingono la maggior parte degli allestimenti successivi, trionfa il 27 gennaio 1895 al Teatro Mariinskij di San Pietroburgo, con l’italiana Pierina Legnani nel ruolo della protagonista.

Al Teatro dell’Opera di Roma Il lago dei cigni fa la sua prima apparizione nel 1937 con la coreografia di Boris Romanov, conoscendo a partire da questo momento una fitta serie di rappresentazioni, sino all’originale versione del coreografo inglese Christopher Wheeldon proposta nel 2016.

Benjamin Pech rimanendo in gran parte fedele al libretto immaginato da Petipa, rielabora la drammaturgia generando la sua versione. Il mago Von Rothbart non c’è, è Benno, l’insospettabile amico del Principe Siegfried, a incarnare questo ruolo malefico.

Benno, geloso e avido di potere, cela le sue reali intenzioni, dissimula e finge bene.

Manipola il Principe per tutto il balletto e solo alla fine del terzo atto rivela la sua vera natura, quando l’inganno è ormai compiuto. Siegfried credendo di ritrovare Odette nei panni dell’ingannevole Odile, le promette amore eterno. Il tradimento diventa il tema centrale della versione di Pech.

Il tradimento si compie ad opera di Benno nei confronti del Principe, e del Principe nei confronti di Odette pur senza volerlo, ma alla fine il potere dell’amicizia prevale su tutto.

Durante le prove di ripresa, Benjamin Pech dichiara che: “a distanza di un anno, grazie all’ausilio della tecnologia, ho avuto modo di vedere e di rivedere il balletto.

Questa presa visione d’insieme a mente fredda, mi ha permesso di fare piccoli aggiustamenti.

Per esempio ho lavorato sulla profondità, rendendola più prospettica, e sulla pantomima, facendola più asciutta e vicina alla modernità.

 Ho ulteriormente lavorato sulla presenza scenica di Benno, rafforzando la sua duplice natura di amico e di traditore.

Nel momento della creazione avevo già dato alla compagnia tanto spazio, forse lo sto ampliando.

È un balletto pensato per tutti loro con la nostra étoile, i primi ballerini e i solisti.

L’étoile Rebecca Bianchi debutterà quest’anno nella mia versione, e sono certo che il suo lirismo e la sua sensibilità conferiranno ad Odette/Odile un profumo unico.

La prima ballerina Susanna Salvi, già dallo scorso anno, ha fatto di Odette/Odile qualcosa di molto personale e speciale.

Così come il primo ballerino Claudio Cocino, per il suo controllo nelle variazioni lente, si è dimostrato perfetto per questo tipo di lavoro.

E poi il primo ballerino Alessio Rezza, grazie alla sua tecnica impeccabile, ha giocato e giocherà con grande maestria la duplicità di Benno.

Gli ospiti internazionali di quest’anno sono un vero regalo.

Polina Semionova incarna la “russità” di questo balletto, Daniel Camargo la freschezza del giovane principe e Amandine Albisson la mia eredità artistica, quel tocco francese immancabile”.

Il lavoro di Pech dialoga con un allestimento stupefacente, fatto di scene raffinate e preziosi decori, dello scenografo Aldo Buti con le luci di Vinicio Cheli.

Dirigono l’Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma il Direttore Nir Kabaretti e il Direttore Carlo Donadio martedì 7 e mercoledì 8 gennaio.

Il lago dei cigni

Musica di Pëtr Il’ič Čajkovskij

Balletto in un prologo e quattro atti

Direttore Nir Kabaretti e Carlo Donadio (7, 8 gennaio)

Coreografia Benjamin Pech

da Marius Petipa e Lev Ivanov

Scene e costumi Aldo Buti

Luci Vinicio Cheli

Interpreti principali

Odette / Odile Polina Semionova 31 dicembre (18.00), 2 gennaio (20.00) / Rebecca Bianchi 2 gennaio (15.00), 4 gennaio (15.00) / Susanna Salvi 3 gennaio (20.00), 4 gennaio (20.00), 8 gennaio (20.00) / Amandine Albisson 5 gennaio (16.30), 7 gennaio (20.00)

Principe Daniel Camargo 31 dicembre (18.00), 2 gennaio (20.00), 5 gennaio (16.30), 7 gennaio (20.00) / Claudio Cocino 3 gennaio (20.00), 4 gennaio (20.00), 8 gennaio (20.00) / Michele Satriano 2 gennaio (15.00), 4 gennaio (15.00)

Orchestra, Étoile, Primi Ballerini, Solisti e Corpo di Ballo del Teatro dell’Opera di Roma

Prima rappresentazione martedì 31 dicembre ore 18.00

Repliche giovedì 2 gennaio ore 15.00 e ore 20.00; venerdì 3 gennaio ore 20.00; sabato 4 gennaio ore 15.00 e ore 20.00; domenica 5 gennaio ore 16.30; martedì 7 gennaio ore 20.00; mercoledì 8 gennaio ore 20.00

Per Informazioni: operaroma.it

TEATRO DELL’OPERA DI ROMA

Anna Lea Antolini

Ufficio Stampa e Relazioni Esterne del Ballo

Cell. + 39 338 9079261

stampa.ballo@operaroma.it

Leggi anche:

https://unfotografoinprimafila.it/teatro-flaiano-toto-peppino-e-la-malafemmena/

https://www.buonaseraroma.it/roma2020/it/teatro/la-cena-dei-cretini-teatro-ghione

mail 6

Domenica 31 dicembre grande festa a Frascati con le school band americane

A Frascati, come da tradizione, si concluderà il 2019 con una parata musicale che vedrà alcune delle più significative high school band americane esibirsi in un doppio, affascinante appuntamento.

Il programma prevede alle ore 11,30 e alle ore 15,30 le performance musicali di differenti complessi musicali che suoneranno in tre distinti punti della città: sulla Passeggiata Belvedere, in Piazza San Pietro e in Piazza del Mercato.

In mattinata si esibiranno rispettivamente la Hickory Ridge High School Blue Regiment dal North Carolina, la Hinsdale Central High School Red Devil Marching Band dall’Illinois e la North Port High School Alliance Marching Band dalla Florida.

Nel pomeriggio invece saranno protagonisti l’Olivet College Marching Comets dal Michigan, l’Olivet Nazarene University Tiger Marching Band dall’Illinois e la Ramsey High School ‘Big Blue’ Marching Band dal New Jersey.

«In totale saranno circa 450 i giovani musicisti presenti a Frascati nella giornata di martedì 31 dicembre 2019, molti dei quali accompagnati anche dalle rispettive famiglie per un totale di circa 700 cittadini americani – dichiara il Consigliere delegato alle Attività Produttive Mattia Ambrosio –

Si tratta di un evento che avrà un’importante ricaduta economica anche per Frascati, visto che tutte queste persone si fermeranno a pranzare a Frascati e che potranno acquistare souvenir e prodotti locali».

«È dal 2007 che Frascati ha introdotto la tradizione di salutare l’anno che sta per finire con concerti ed esibizioni musicali di bande musicali americane – dichiara il Sindaco di Frascati Roberto Mastrosanti.

Questo è possibile grazie alla bella collaborazione che ormai da anni si è stabilita con Destination Events, artefice anche della London New Year Parade e della Rome New Year Parade.

Ringrazio per questo Robert Bone e sua figlia Lizzie Bone, per aver voluto ancora una volta promuovere questo splendido evento internazionale a Frascati.

Ringrazio inoltre gli Uffici comunali, la Polizia Locale e la STS per aver garantito la riuscita della manifestazione».

Appuntamento poi, il giorno dopo, nella Capitale, dove a partire dalle ore 15:30 da piazza del Popolo, comincerà la quattordicesima edizione della Parata di Capodanno con oltre 1000 musicisti di marching band da Stati Uniti e Italia che per due ore, insieme a majorette, artisti di strada e rievocatori storici, si esibiranno nel loro repertorio più celebre lungo tutto il tridente romano, con gran finale sempre a Piazza del Popolo.

L’evento è ideato e organizzato da Destination Events, da anni artefice anche della London New Year Parade e specializzata in grandi manifestazioni musicali all’aperto a livello internazionale.

LE BAND

mail 5Hickory Ridge High School Blue Regiment

Hickory Ridge Blue Regiment proviene da Harrisburg, nella Carolina del Nord, in rappresentanza delle scuole della contea di Cabarrus.

Oltre alla banda musicale, la formazione comprende anche due ensemble da concerto, un ensemble jazz, un’orchestra da musical specifica della scuola e diversi ensemble da camera.

Ogni organico ottiene costantemente ottime valutazioni nei festival e nelle competizioni nella propria regione.

Il complesso di Hickory Ridge è stato inaugurato nell’autunno del 2007 e ha lavorato, fin dall’inizio, ad un programma incentrato principalmente sui viaggi-performance degli studenti a livello internazionale:

in soli dodici anni, i vari gruppi si sono esibiti due volte alla London Parade (2009 e 2016), Shanghai, Pechino, Shaoxin, Washington DC, New York, Orlando e New Orleans.

https://www.cabarrus.k12.nc.us//Domain/3292

Twitter: @HRHSBand

Instagram: @hrhs_blueregiment

mail 4 1Hinsdale Central High School Red Devil Marching Band

Hinsdale Central è una delle due scuole superiori del rispettivo distretto ed è situata a 17 miglia a sud-ovest di Chicago, nell’Illinois.

La Marching Band ha un totale di 340 studenti e al di fuori della Marching Band, il programma musicale è composto da quattro compagini da concerto, due jazz band e una classe combo.

La Red Devil Marching Band della Hinsdale Central School ha marciato più volte a New York, la “Grande Mela”, durante la Veteran’s Day Parade e si è esibita a bordo della portaerei U.S.S. Intrepid.

A livello internazionale, ha suonato anche nel 2016 nella parata del primo dell’anno a Londra, come American Band di rilievo con oltre 100 studenti che marciavano per le strade di Westminster e con esperienze in vari luoghi negli Stati Uniti, da New York a San Francisco.

Le formazioni Central’s Drumline e Jazz Combo si sono inoltre esibite nelle inaugurazioni di diverse manifestazioni e le Jazz Band frequentano i più famosi Jazz Club Chicago, ina apertura di prestigiose Big Band.

Le classi di ensemble di fiati e percussioni della Central hanno partecipato anche a svariate conferenze pubbliche e hanno tenuto molteplici clinics dimostrative.

Facebook : @hcbands

Twitter: @HCBandDirector

mail 3 1North Port High School Alliance Marching Band

La formazione proviene da North Port, in Florida, e si è guadagnata il massimo dei riconoscimenti ogni anno sin dalla sua fondazione, nel 2001.

Si tratta di una Marching Band improntata ad un intrattenimento musicale di alta qualità.

La band, originariamente composta nel 2001 da soli 16 membri, conta attualmente oltre 120 membri.

A Roma sarà presente con una rappresentanza più piccola dell’organico originario, trattandosi di un lungo viaggio e il primo in cui si esibisce al di fuori degli Stati Uniti!

https://nphsbpo.wixsite.com/nphsalliance

Facebook: @nphsbandsandcolorguard

Instagram: @nphsallianceband

mail 2 3Olivet College Marching Comets

Dopo una pausa durata quasi 30 anni, The Olivet College Marching Comets sono tornati in campo e, nel corso di cinque anni, hanno fatto passi da gigante, aggiungendo uno spirito insostituibile di vitalità al campus e al corpo studentesco nel suo complesso.

Dalla sua “rinascita”, l’ensemble ha più che raddoppiato il suo organico e ha guadagnato consensi sia locali che internazionali.

Dall’esibizione alla parata del primo dell’anno del 2016 a Parigi, in Francia, alla ricezione dell’invito a esibirsi a Roma, in Italia, questo inverno per suonare nel 2020, le “Comete in marcia” possono essere senz’altro considerate un fenomeno mondiale

Credere che la musica abbia il potere di cambiare il mondo e sviluppare collaborazioni con Be the Match e la Fondazione americana per la prevenzione del suicidio, è la mission delle Marching Comets sintetizzata negli slogan “Be More” (sii di più) e “Do Good” (Fai bene).

Indipendentemente dalle avversità, le Marching Comets continueranno a marciare avanti e a condividere la propria passione per la musica in tutto il pianeta.

Sito ufficiale: www.olivetcollege.edu

Facebook: @occometbands

Instagram: @marchingcomets

mail 1 3Olivet Nazarene University Tiger Marching Band

La Olivet Nazarene University Tiger Marching Band è una delle bande musicali cristiane più grandi e più riuscite negli Stati Uniti, composta da circa 200 studenti provenienti da una vasta gamma di importanti aree di studio nel campus.

La band si è esibita alla Presidential Inaugural Parade e Parata di Capodanno a Londra ed è nota per offrire spettacoli coinvolgenti, divertenti e di eccelsa qualità artistica.

La Tiger Marching Band fornisce un’iniziativa “hands and feet of God” per ogni luogo in cui si esibisce.

Attraverso questo progetto, gli articoli di abbigliamento venduti ai concerti vengono donati a un ente di beneficenza per aiutare le persone in difficoltà.

Sito ufficiale: https://www.olivet.edu/marching-band

Facebook: @ONUMarching

Twitter: @ONUMarching

Instagram: @ONUMarching

Youtube: Olivet Nazarene University Tiger Marching Band https://www.youtube.com/channel/UCQWu3_v5q-OwKrTsHtadc3Q/featured

mail 7Ramsey High School ‘Big Blue’ Marching Band

La Ramsey High School Big Blue Marching Band è composta da 146 membri e compete nella classe 4 aperta del circuito TOn (Tournament Of Bands).

La formazione è stata 14 volte finalista del campionato della costa atlantica e ha ricevuto il premio Disney Performing Arts Award.

Di recente, la Marching Band ha viaggiato a Londra, Inghilterra e Parigi, Francia e Roma in Italia, durante le sfilate di Capodanno.

Nel 2017 e nel 2019 i “Big Blue”, come si fanno chiamare, sono stato selezionati per apparire alla National Memorial Day Parade tenutasi a Washington DC.

Sito ufficiale: www.ramseyhighschoolbands.com

Facebook: https://www.facebook.com/ramseybigblue/

Twitter: https://twitter.com/RamseyBigBlue

Sito ufficiale:

Social media

https://www.facebook.com/RomeParade/

https://www.instagram.com/romeparade/

Organizzazione:

Destination Events

Rome Parade

1 Turnham Green Terrace Mews

Chiswick, London, W4 1QU

United Kingdom T: + 44 (0) 20 3275 0190

F: + 44 (0) 20 3275 0199

E: info@romeparade.com

Ufficio stampa Rome Parade:

Elisabetta Castiglioni – +39 328 4112014 – info@elisabettacastiglioni.it

Leggi anche:

https://unfotografoinprimafila.it/capodanno-con-lorchestraccia-alla-garbatella/

https://www.buonaseraroma.it/roma2020/it/teatro/teatro-dellopera-di-roma-il-2019-un-successo

orchestraccia

Capodanno con “L’Orchestraccia” alla Garbatella, conduce la serata Giò Di Sarno

Capodanno con “L’Orchestraccia” alla Garbatella, augurando a tutti un felice anno da Piazza Damiano Sauli Garbatella Roma insieme all’Orchestraccia.


Capodanno con “L’Orchestraccia” alla Garbatella. Concerto gratuito organizzato da Mompracem Srl vi aspetta dalle ore 18,00 fino all’alba

In occasione della notte di San Silvestro l’Orchestraccia è pronta a concludere il 2019 e ad iniziare il nuovo anno con un concerto imperdibile in Piazza Damiano Sauli.

Storica location cinematografica situata nel cuore di uno dei quartieri più rappresentativi ed affascinanti della Capitale, la Garbatella.

 Il “Capodanno alla Garbatella”, un evento a carattere completamente gratuito e organizzato da Mompracem Srl in collaborazione con la Regione Lazio e il Municipio Roma VIII.

La conduzione è stata affidata a Gio Di Sarno cantante e conduttrice radiofonica che per l’occasione canterà alcuni brani della sua amata Napoli

Appuntamento per tutti alle 18.00 in Piazza Damiano Sauli con delle attività per i più piccoli, per proseguire poi con le esibizioni degli artisti dell’Accademia Spettacolo Italia.

Grande attesa attorno alle ore 23,00 con il grande complesso rock-folk il più amato dai romani e non solo.

Musica e dj accompagneranno il pubblico sino all’alba per festeggiare un Capodanno indimenticabile.

 L’appuntamento sarà il primo di una serie di iniziative programmate dall’VIII Municipio in occasione del Centenario della Garbatella.

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/roma2020/it/teatro/teatro-garbatella-capodanno-con-alessandro-di-carlo?fbclid=IwAR2bVqJ7ZaH6ANQAXum0_lAY7kwW4lfmlbohqxKfvyyT8lOzhApeIU7UkY8

https://unfotografoinprimafila.it/teatro-ghione-la-cena-dei-cretini/

disco

Teatro Garbatella “Viaggio sul Filo”. Andrea Pagani in la Storia di Philippe Petit


Teatro Garbatella “Viaggio sul Filo”. Giovedì 2 gennaio alle ore 21,00 approda il poetico concerto di Andrea Pagani “VIAGGIO SUL FILO – La storia di Philippe Petit”

Teatro Garbatella “Viaggio sul Filo”. La storia di Philippe Petit” è il nuovo spettacolo teatrale del pianista e compositore Andrea Pagani, tratto dal suo ultimo disco di piano solo “Petit(e) suite pour Philippe” (Filibusta Records), dedicato al grande funambolo francese Philippe Petit.

Teatro Garbatella “Viaggio sul Filo”. Lo spettacolo narra l’incredibile storia di Petit, i suoi sogni, le sue passioni, le infinite difficoltà che dovrà affrontare per realizzare la sua più celebre impresa: la traversata clandestina tra le due torri gemelle del World Trade Center a New York, il 7 agosto 1974.

E’ il racconto di una sfida alla vita, in musica, immagini e parole.

Una serie di quadri sonori che trascinano la mente dello spettatore nell’esperienza straordinaria del protagonista.

Una storia che tocca le corde più intime dell’animo, spingendo a credere in sé stessi e ad inseguire i propri traguardi nella vita.

Un coinvolgente viaggio emotivo sul confine tra sogni e realtà.

Andrea Pagani: Pianoforte, musiche originali

Tommaso Arnaldi: Voce narrante

Regia di Andrea Anconetani

Organizzazione e pubbliche relazioni: Stefania Barbesi

Lo spettacolo ha debuttato all’Auditorium Parco della Musica di Roma (Sala Petrassi)

Teatro Garbatella. ANDREA PAGANI Nato a Roma, pianista, tastierista, compositore, arrangiatore.

Vanta numerose collaborazioni con artisti italiani ed internazionali come Roberto Ciotti, Enrico Montesano, Acustimantico, Frank Catalano, Enzo Scoppa, Massimo Moriconi, Randy Roberts, Claudia Marss, U.S.Z., Al Joshua e Blue Joshua Band, José Martillotta, Giorgio Rosciglione, con i quali ha inciso dischi e partecipato ai più importanti Festival italiani ed internazionali, tra cui:

“Pistoia Blues” (2000),  “Jazz & Image” a Villa Celimontana, Roma (4 edizioni, 2000/2003), “Umbria Jazz Winter”(2001/02), “Philips Dubai Jazz Festival”(Emirati Arabi-2003), “Jazz Tage Lichtensteig” (Svizzera-2003), “Isola Liri Blues”(2004),  “Nokia Abu Dhabi Jazz Festival” (Emirati Arabi-2006), “Roma incontra il mondo-Villa Ada (Roma 2006/2007), “Out of the Blue’s Festival” (Samedan, Svizzera – 2007), “FestambienteSud” (2008), “Notti d’estate a Castel S.Angelo, (2012), Auditorium Ara Pacis”( Roma 2012),  “Settimana della lingua e cultura italiana” (Kampala, Uganda, 2008 e 2015), “Harris Jazz ” (Cracovia, 2016).

Ha al suo attivo 6 dischi da solista, “FOR THE SEA”(2007), “LE STORIE D’AMORE”(Pony Canyon, 2007) con il quale ha vinto il “Gold Disc Award” della rivista giapponese “Swing Journal”, “ANDREA PAGANI PLAYS PUCCINI” (Mojo Records, 2008), prodotto come il precedente da Makoto Kimata (già produttore di McCoy Tyner, Kenny Drew, Chet Baker),“BRAVI BRAVI, MA CE L’AVETE UNA CANTANTE?”(Zone di Musica,2012), “PETIT(e) SUITE POUR PHILIPPE” (Filibusta Records, 2015), da cui è tratto lo spettacolo teatrale “VIAGGIO SUL FILO”, presentato in prima nazionale all’Auditorium Parco della Musica di Roma (2016), “JAZZ IN BAG – ANDREA PAGANI PER ANGELINA ROMA” (2017). E’ presente nel cd “OTOKO NO KAKUREGA JAZZ COMPILATION: LOVE” (2008) accanto a jazzisti come Pharoah Sanders, Gary Burton, Mal Waldron. Il suo brano “A tear on my chest” è stato inciso dal pianista americano Cyrus Chestnut, nel cd “BLACK NILE” (M&I, 2008).

www.viaggiosulfilo.it

www.facebook.com/viaggiosulfilo/

www.andreapagani.it

Stefania Barbesi

organizzazione e pubbliche relazioni

393/96 78 548

Teatro Garbatella

Piazza Giovanni da Triora 15 – 00145 Roma

https://www.facebook.com/Teatro-Garbatella-662037873984730/

PRENOTA I TUOI BIGLETTI SU:

www.diyticket.it

OPPURE CHIAMA  060406

Prenota online o chiamando lo 060406 i biglietti – paga e ritira nei 40.000 Punti SisalPay in tutta Italia.

Servizio di assistenza clienti attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle ore 13:00 e dalle ore 14:00 alle ore 18:00

Oppure direttamente al botteghino dal martedì al venerdì dalle 11.00 alle 16.00

BIGLIETTI:

Platea Intero    € 20,00(+ prev.€1.50)

Ridotto € 16,00(+ prev. €1.50)

Leggi anche:

https://unfotografoinprimafila.it/teatro-ghione-la-cena-dei-cretini/

https://www.buonaseraroma.it/roma2020/it/teatro/teatro-garbatella-mi-piace-di-piu?fbclid=IwAR2YyKE-BRE6zNKiEM9LfI7o7Iop4xP-r2IKZ3PUC0kYIRh89nl8Wf2LQRU

la cena dei cretini Nicola Pistoia Paolo Triestino

Per Capodanno tre spettacoli ore 18, 20 e 23 al Teatro Ghione con La cena dei cretini


Al Teatro Ghione di Roma da lunedì 30 dicembre 2019 a domenica 5 gennaio 2020, lo spettacolo “La cena dei cretini” di Francis VEBER, con Paolo TRIESTINO, Nicola PISTOIA, Simone COLOMBARI, Roberto DELLA CASA, Loredana PIEDIMONTE, Silvia DEGRANDI,regia NICOLAPISTOIA e PAOLO TRIESTINO.

Teatro Ghione “La cena dei cretini”. A Capodanno, martedì 31 dicembre, vista la grande richiesta tre spettacoli: alle 18, alle ore 20 e alle ore 23.

Un classico della commedia francese, un grande successo che da oltre vent’anni diverte, affascina ed emoziona le platee di tutto il mondo.

la cena dei cretini Nicola Pistoia Paolo Triestino 1Un gruppo di ricchi borghesi parigini ogni settimana organizza, per divertimento, una cena in cui ognuno di loro invita un “cretino”: il migliore vincerà la serata. Teatro Ghione.

Comincia da qui una girandola di gag irresistibili e malintesi divertenti, che trascineranno il pubblico in un turbinio di risate di fronte alle situazioni paradossali ed incredibili che, loro malgrado, i protagonisti saranno costretti a vivere.

I personaggi di Pierre e Pignon sembrano scritti su misura per Triestino e Pistoia, che affrontano per la prima volta un autore d’oltralpe, accompagnati da una compagnia di splendidi attori.

Francis Veber (autore tra l’altro de L’apparenza inganna, La capra, Il rompiballe) analizza la nostra società con lucida ironia, sovverte i luoghi comuni e mostra il lato “cattivo” di ognuno di noi, regalandoci un divertimento (questo sì) “intelligente”.

Orario spettacoli ore 21,00

Domenica ore 17,00

biglietti a partire da 23 euro

Per gli spettacoli del 31 dicembre: alle ore 18 e alle ore 20 ingresso 46 euro. Per lo spettacolo delle 23 ingresso 60 euro

Teatro Ghione,  via delle Fornaci,37,Roma

Info:06 6372294

www.teatroghione.it

Relazioni con la stampa Teatro Ghione: Maurizio Quattrini:

Cell. 338/8485333 – e-mail: maurizioquattrini@yahoo.it

Leggi anche:

https://unfotografoinprimafila.it/teatro-flaiano-toto-peppino-e-la-malafemmena/

https://www.buonaseraroma.it/roma2020/it/evento/room26-capodanno-con-pompei-e-bertman

Teatro Flaiano Totò peppino e la malafemmena

Teatro Flaiano, Antonello Avallone e Francesco Tuppo in Totò, Peppino e la Malafemmena dal 26 dicembre al 19 gennaio 2020


Teatro Flaiano. “Totò, Peppino e la Malafemmena” di Manzari-Anton-Continenza-Avallone con la partecipazione di Loredana Martinez e con Mario Rosati, Ariela La Stella, Manuela Athena, Ambra Cianfoni, Giuseppe Tradico.

Versione teatrale di Avallone dell’omonimo film che è ormai diventato oggetto di culto, “Totò, Peppino e la malafemmena”, ispirato alla famosissima canzone del principe De Curtis in scena al Teatro Flaiano.

Un contenitore formidabile di risate e di gag, legate da una semplice trama che vede due fratelli provenienti dalla campagna napoletana, i fratelli Caponi (che siamo noi), alla ricerca di una ballerina, fidanzata del loro nipote, in una metropoli come Milano, dove “quando c’è la nebbia non si vede”.

La domanda comune allora è: “Se quando c’è la nebbia a Milano non si vede, come si fa a vedere che c’è la nebbia?”.

Esilarante. E ho detto tutto, punto, punto e virgola, punto…e punto e virgola.

Scene e costumi Red Bodò

Adattamento e regia Antonello Avallone

ORARI SPETTACOLI:

Giovedì 26 dicembre ore 17.30 – venerdì 27 e sabato 28 ore 21.00 – domenica 29 ore 17.30 –

martedì 31 SERATA SPECIALE CAPODANNO ore 21,30 – mercoledì 01 gennaio ore 17.30 –

venerdì 03 e sabato 04 ore 21.00 – domenica 05 e lunedì 06 ore 17.30 –

dal 09 al 19 gennaio: dal giovedì al sabato ore 21.00 – domenica ore 17.30

Bar interno con possibilità di aperitivo prima dello spettacolo

Teatro Flaiano

Via Santo Stefano del Cacco, 15 (Largo di Torre Argentina) – Roma

Tel. 06/37513571 – 06/37514258    www.teatroflaiano.com – segreteria@teatroflaiano.com

 PREZZI BIGLIETTI:

Platea:      intero € 25,00     ridotto € 20,00    ridotto Cral € 18,00

Galleria:    intero € 20,00     ridotto € 18,00    ridotto Cral € 16,00     

MARTEDI’ 31 DICEMBRE

SERATA SPECIALE CAPODANNO !!!

SPETTACOLO ORE 21.30.  A MEZZANOTTE BRINDISI CON LA COMPAGNIA. 

A SEGUIRE COTECHINO E LENTICCHIE, PANETTONE, PANDORO E SPUMANTE!! 

BIGLIETTO UNICO € 88,00

Leggi anche:

https://unfotografoinprimafila.it/cantautrici-r-casale-g-di-michele-m-nava/

https://www.buonaseraroma.it/roma2020/it/evento/sherol-dos-santos-videoclip-pleiadi?fbclid=IwAR2cOPGsIWkQMJHnFiO2HbwmaREwhsmo5P28GrJF1eGcizRnSmk6nAGO7Es

Teatro Flaiano Totò peppino e la malafemmena
Manuela Arcuri Mauro Atturo Anna Falchi 3

Palazzo Brancaccio “You Salus”. Mauro Atturro della Problem Solving dopo il “Baby Bonus”


Palazzo Brancaccio “You Salus”. Mauro Atturo CEO della Problem Solving, imprenditore romano illuminato il cui core business è l’out bound per le più grandi aziende di telefonia, con sedi di call center dislocate in tutta Italia.

Palazzo Brancaccio “You Salus”. Una azienda composta da più di 350 persone.

In occasione dell’evento di Natale della sua azienda dal titolo “Equilibrio Dinamico”, svoltosi qualche giorno fa a Palazzo Brancaccio, all’interno del quale ha avuto luogo il “Premio Eccellenze Italiane” voluto dallo stesso Atturo, condotto da Anna Falchi e da Pablo e Pedro.

Per l’occasione è stato presentato lo “You Salus”, la polizza sanitaria che Atturo ha deciso di donare e mettere a disposizione a tutti coloro che collaborano con lui in azienda. Madrina di eccezione del Premio Francesca Brienza.

La prevenzione è importante per Mauro Atturo, per questo ha inserito fra i premiati di questa prima edizione del “Premio Eccellenze Italiane” il Prof. Cesare Gridelli – Oncologo di fama internazionale, distintosi per la cura del cancro al polmone.

Direttore dell’Unità Operativa a Struttura Complessa di Oncologia Medica dell’Azienda Ospedaliera “S. G. Moscati” di Avellino” Da anni svolge ricerca clinica sul cancro del polmone in collaborazione con le principali istituzioni internazionali.

È stato anche proiettato uno spezzone della web fiction “In famiglia all’improvviso” diretto da Christian Marazziti, per raccontare il vissuto di un malato di cancro al polmone e della sua famiglia. L’arte come mezzo per dare attenzione alla malattia.

Nel corso della premiazione del Prof Gridelli è stata annunciata questa nuova operazione di welfare aziendale lo YOU SALUS, una polizza sanitaria, della quale usufruiranno tutti coloro che lavorano in Problem Solving, uno strumento per facilitare e diffondere la cultura della prevenzione anche in azienda.

Ospite di eccezione nell’evento:  Manuela Arcuri, fra gli altri amici presenti : oltre ad Anna Falchi ed a  Pablo e Pedro, che hanno condotto la serata ed a Francesca Brienza madrina del “Premio Eccellenze Italiane”, sono intervenuti anche le gemelle Laura e Silvia Squizzato, Franco Oppini, Ada Alberti, Massimiliano Varrese, il produttore Roberto Cipullo, Massimiliano Varrese, Christian Marazziti , gli Audio 2, Vincent Candela’ il calciatore , Francisco Govino Lima ex calciatore della Roma, Marcelo Fuentes, Mario Zamma, Olivio Lozzi, Gianni testa, Vittorio De Scalzi (leader dei New Trolls – presidente commissione Area Sanremo), Giacomo Eva (concorrente di Amici e di  X Factor), Giovanni Segreti Bruno (vincitore di Area Sanremo 2019).

Sul palco anche lo storico gruppo degli Audio 2, nuova produzione musicale di Mauro Atturo per il 2020 e Massimiliano Varrese, che si è esibito in una canzone scritta da lui.

Nel corso della serata è stato anche presentato l’importante progetto di partnership con il Telefono Rosa per la Responsabilità sociale, che Mauro Atturo sosterrà con la sua azienda nel 2020.

La responsabile comunicazione del Telefono Rosa, Alessandra Balla ha esposto la nuova campagna di raccolta fondi dal titolo “Di madre in figlio – per ogni mamma che piange c’è un figlio che soffre”, per realizzare un progetto a tutela delle vittime di violenza assistita.

La serata è stata anche un’occasione per rinnovare il supporto verso l’Associazione la Compagnia degli amici di Gesù, Giuseppe e Maria Onlus, impegnati da anni a sfamare, a dare alloggio e cure mediche ai senza tetto di Roma.

Ufficio Stampa: Carola Assumma Comunicazione

Mobile +39 3939117966

E-mail: carola.assumma@carolaassummacomunicazione.com

Leggi anche:

https://unfotografoinprimafila.it/cantautrici-r-casale-g-di-michele-m-nava/

https://www.buonaseraroma.it/roma2020/it/evento/sheraton-hotel-roma-capodanno-spettacolo?fbclid=IwAR3atnH794sjxXHN_amvPwkZq621c1Lq8cfkznzmecDz6_Hf1j9wgpNnirA

Cantautrici

Grazia Di Michele, Rossana Casale e Mariella Nava in “Cantautrici” all’Auditorium Parco della Musica


Dopo i primi due sold out a Milano, con calorosa ed affettuosa partecipazione di pubblico e consensi della stampa, è grande attesa a Roma per CANTAUTRICI.

Cantautrici. Il nuovo progetto di Rossana Casale , Grazia Di Michele  e Mariella Nava , insieme sul palco per la prima volta per condividere le loro esperienze ei loro differenti ancora musicali.

Le tre artiste, accompagnate da un’invidiabile orgoglio femminile, da oltre trent’anni hanno dichiarato una musica d’autore lontana dai condizionamenti culturali dominanti e da quelli commerciali.

Sul palco dell’Auditorium Parco della Musica di Roma, giovedì 26 dicembre alle ore 21:00, le tre amiche e voci dalle storie differenti incroceranno i loro percorsi e repertori in uno spettacolo composto da espressione pura e sperimentazione, che coniuga la canzone d’autore italiana con i ritmi del Sud del mondo e del jazz.

Un viaggio che le vedrà condividere un originale “trialogo” con brani del loro repertorio, e non solo, in versioni inedite e coinvolgenti, a partire da alcune delle canzoni più note scritte per se stesse o per altri grandi interpreti della musica italiana.

Solo per citarne alcuni, Renato Zero, Ornella Vanoni, Massimo Ranieri, Gianni Morandi, Mina.

Tra queste si deve ascoltare: Le ragazze Di Gauguin, Brividi, Così è la vita, Destino, Io e mio padre, Gli amori diversi, Il cuore mio, Semplice, Solo i pazzi sanno amare, A che servono gli dei, Io sono una finestra, Mendicante, Terra, Spalle al muro, Come mi vuoi, Per amore, e tanti altri.

Ad accompagnare le artiste dal vivo, in un concerto ricco di energia e poesia, ci saranno sei grandi musicisti, provenienti da esperienze eterogenee:

Ermanno Dodaro al contrabbasso, Emiliano Begni al pianoforte, Francesco Consaga a sax soprano e flauto traverso, Fabiano Lelli alla chitarra, Roberto Guarino alla chitarra, Andy Bartolucci a batteria e percussioni.

Ad aprire i concerti e l’organizzazione della performance, salirà sul palco la giovane cantautrice e flautista umbra Valeria Crescenzi .

biglietti:

AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA

Sala Petrassi

Via Pietro de Coubertin, 30 – Roma

ROMA – AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA

Platea: € 25,00 + 3,00 dp

Galleria € 25,00 + 3,00 dp

Disponibili al botteghino dell’Auditorium (orario 11-18; tel. 892101, servizio a pagamento)

o sul circuito TicketOne

CANTAUTRICI

Pagina ufficiale FB: https://www.facebook.com/ProgettoCantautrici/

Visita di gestione: Alessandro Travi +39 329 6096007

Prenotazione: Luca Deluigi

Coop Zenart – Via Pedemonte 16/6 16149 Genova

Mob. 393 8386780 – Tel. +39 010 41 69 28 – Fax. +39 02 700 43 14 45

www.zenart.it

Ufficio stampa: Elisabetta Castiglioni

+39 328 4112014 – info@elisabettacastiglioni.it

Leggi anche:

https://unfotografoinprimafila.it/un-augurio-di-buon-natale-e-un-felice-anno-nuovo/

https://www.buonaseraroma.it/roma2020/it/teatro/auditorium-parco-della-musica-cantautrici

Cantautrici
Buon Natale

Un Felice Natale a tutti i miei lettori

Veeblefetzer

Borgo di Ostia Antica “Contemp-Humanity. Teatro urbano, nuove drammaturgie, stand up comedy, danza, musica e Silent disco


Borgo di Ostia Antica. A Natale e Capodanno il Borgo di Ostia Antica e il Teatro del Lido di Ostia si animano con Ondadurto Teatro, Chiara Becchimanzi, Pietro Sparacino e Veeblefetzer

Borgo di Ostia Antica “Contemp-Humanity. 27 e 28 dicembre, Teatro del Lido – Via delle Sirene, 22 (Ostia) 29 – 31 dicembre, Borgo di Ostia Antica. Ingresso gratuito

Teatro urbano, nuove drammaturgie, stand up comedy, danza, musica e Silent disco: fino al 31 dicembre 2019, Contemp-humanity, rassegna multidisciplinare completamente gratuita, realizzata sul territorio del Municipio X e ideata da Valdrada Compagnia teatrale.

Prosegue al Teatro del Lido di Ostia e al Borgo di Ostia Antica con eventi, spettacoli e incursioni artistiche per tutte le età, per chiudere l’anno nel segno delle visioni più contemporanee, dell’intrattenimento intelligente, di musica e colori.

Il 27 e il 28 dicembre Contemp-humanity approda al Teatro del Lido, alle ore 21.00, con lo spettacolo “PreCario Diario – The Real Game”, spettacolo/videogioco interattivo (prodotto da Valdrada, co-prodotto dalla Regione Lazio).

Scritto, diretto e interpretato da Chiara Becchimanzi, Giorgia Conteduca, Monika Fabrizi, Margherita Franceschi, Giulia Vanni, “Precario Diario”

La tragicommedia di una generazione raccontata come un videogioco vero e proprio, nel quale il pubblico ha l’ultima parola per le sorti delle 5 precarie in scena, in lotta per la stabilità, contro il sistema, in cerca di un futuro.

Dal 29 al 31 dicembre, per chiudere in bellezza il 2019, Contemp-humanity si sposta tra i meravigliosi scorci del Borgo di Ostia Antica, con spettacoli e performance emozionanti e suggestivi.

Il 29 dicembre, a partire dalle ore 20.00: “Meraviglia”, installazione interattiva a cura della Compagnia Internazionale Ondadurto Teatro

Compagnia che mescola sapientemente tecniche performative e scenografiche per guardare l’ambiente intorno a noi con “occhi da bambini”, e proteggere la sua bellezza.

Alle ore 21, “Taiko no Koe”, a cura del Gruppo Internazionale Taiko: l’energia del tamburo giapponese parte, trapassa e ritorna veicolata dalle 3 percussioniste

La pelle del tamburo è uno specchio che riflette ciò che si fa, e se si suona con il cuore vibra anche l’anima di chi ascolta (con C. Castagna, R. Superbi, M. Bisceglie);

Alle ore 22, la performance di teatro urbano creata in site specific dai/dalle partecipanti al laboratorio-residenza “Proactive Dance”.

Il 30 dicembre, alle ore 18 e alle ore 21, Contemp-humanity porta in scena “Di altri Demoni”, esperimento teatrale itinerante prodotto da Valdrada, co-prodotto dalla Regione Lazio, ideato e diretto da Chiara Becchimanzi.

Un viaggio fisico ed emotivo, in site specific, all’interno della mente maschile, dell’immaginario collettivo, delle relazioni d’amore: un esperimento teatrale che coinvolge direttamente il pubblico.

Parafrasando Marquez, non è solo l’amore che ci interessa indagare, ma – appunto – gli “altri demoni”: il possesso, l’ossessione, la frustrazione, il senso di inadeguatezza, lo stereotipo culturale, il circo mediatico, la gelosia, la paranoia.

Cosa vuol dire amare oggi, e quando esattamente l’amore diventa male, se di amore si può parlare? Si prevedono due repliche, per un massimo di 50 persone a replica.

A chiudere il 2019, infine, Contemp-humanity propone con una serata ricca di interventi d’eccellenza: si parte con Pietro Sparacino e il suo “Dio-degradabile: il potere logora chi ce l’ha”

Uno spettacolo di stand up comedy che mette in luce tutte le contraddizioni del potere contemporaneo e storico;

Dalle 22.30, la trascinante musica dei Veeblefetzer, una band assolutamente contemporanea, unica e spontanea, fascinosa ma anche un po’ maledetta, coinvolgerà il Borgo in un autentico intreccio di indie-folk, psycho gypsy swing, rock’n’roll e reggae

Un grande e bellissimo circo dove a fare le acrobazie è il suono; e dopo il count-down e il brindisi di rito, sarà la volta della Silent Disco: 3 playlist disponibili, e la possibilità di danzare fino a notte fonda, tutti insieme, nel silenzio più assoluto – per salutare il nuovo anno con un’esperienza unica.

Contemp-humanity è parte del programma di Contemporaneamente Roma 2019 promosso da Roma Capitale-Assessorato alla Crescita culturale e realizzato in collaborazione con SIAE.

Info www.valdradateatro.itinfo@valdradateatro.it, per prenotazioni prenotazioni.valdrada@gmail.com

Ufficio Stampa HF4 www.hf4.it Marta Volterra marta.volterra@hf4.it 3409690012

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/roma2020/it/evento/storie-di-donne-donne-delle-forze-armate

https://unfotografoinprimafila.it/alma-manera-ospite-al-concerto-di-natale/

Alma Manera 2

Alma Manera ospite al Concerto di Natale. Ospite al Concerto di Natale in Aula Nervi in Vaticano


Momento felice per Alma Manera che proprio in questo periodo è impegnata in più fronti dal punto di vista professionale.

Alma Manera ospite al Concerto di Natale. Archiviata con successo della prima edizione del Premio “Con il Sole sul Viso”, ideato dalla stessa Alma, che ha visto premiati autorevoli esponenti del mondo della cultura, dell’associazionismo, del giornalismo tra i quali:

Lucia Ascione, giornalista SAT 2000, Fedele Confalonieri, Presidente Mediaset, la presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati, Monica Contrafatto, atleta paralmpica.

La vediamo tutti i giovedì, in prima serata, su Canale 5, in qualità di giudice, nella trasmissione Campione d’ascolti “All Together Now”, condotta da Michelle Hunzinker con J-Ax e la firma di Roberto Cenci.

Inoltre, Alma Manera fa parte del prestigioso concerto “Natale in Vaticano” in onda la sera della vigilia su Canale 5.

Un cast di eccezione che, oltre la Manera, vede la partecipazione di artisti del calibro di Lionel Richie, Art Voice Academy, Arisa, Giorgio Albiani, Fabio Armiliato, Susan Boyle, Simone Cristicchi, Elisa, Andrea Griminelli, Mahmood, Mireille Mathieu, Davide Merlini, Noemi, Orchestra Italiana del Cinema, Piccolo Coro Le Dolci Note, Leo Rojas, Fabio Rovazzi, Bonnie Tyler e The Charleston Mass Gospel Choir.

Sono molto felice di far parte dei giudici di All Together Now per la seconda volta –   dichiara Alma Manera   e quindi riabbracciare una grande famiglia con la quale far compagnia e portare nelle case calore, colore ed allegria con bravissimi concorrenti e celeberrime canzoni del repertorio internazionale.

In merito al Concerto di Natale è un grande onore e una fortissima emozione tornare in Aula Nervi, dopo il debutto proprio lì, nelle vesti di Maria, nell’opera-musical “Maria di Nazareth” ed ancora per il Giubileo del volontariato.

Varcare la soglia dell’Aula, la bellezza che si respira in quei luoghi e poi aver incontrato e ascoltato le parole significative del Santo Padre, insieme a mia figlia sono momenti che resteranno scritti sul cuore.

Il Concerto di Natale in Vaticano andrà in onda la sera del 24 dicembre e con replica il 25 su Canale 5.

Un evento molto importante per creare l’occasione e fare rete positiva per i progetti umanitari e delle missioni di Don Bosco e di Scholas Occurrentes sempre su Canale 5.

Ufficio Stampa – Ennio Salomone

Cell. 346.6142314 – E-mail: salomone.ennio@gmail.com

Leggi anche:

https://unfotografoinprimafila.it/sala-umberto-con-carlo-buccirosso/

https://www.buonaseraroma.it/roma2020/it/evento/rome-parade-band-con-oltre-mille-musicisti