PMG 9128

Cinecittà World in compagnia di Babbo Natale. Il giro del mondo in compagnia di Babbo Natale

Cinecittà World in compagnia di Babbo Natale. Indossa i visori, vola sulla slitta per sfrecciare sulla sua montagna russa virtuale e consegnare insieme i regali.

Cinecittà World in compagnia di Babbo Natale. La magia del Natale si accende di novità con tanto di neve, quella vera, nel Regno del Ghiaccio protagonista della stagione invernale del Parco

FINO AL 6 GENNAIO 2020

Dalla Lapponia a New York: il giro del mondo in compagnia di Babbo Natale. Tradizione e modernità si incontrano a Cinecittà World dove, fino al 6 gennaio, la magica atmosfera natalizia si colora di emozioni uniche.

Ad accogliere gli ospiti, nella Cinecittà Street addobbata a festa, una fantastica nevicata virtualedove oltre ai fiocchi, soffici ma asciutti, nel cielo sfrecciano slitte, elfi e renne.

Per gli amanti delle celebrazioni classiche impossibile perdere la visita alla casa di Santa Claus dove tutti i bambini potranno incontrarlo di persona e consegnarli la letterina, ma se qualcuno volesse vivere un’esperienza speciale e salire a bordo della sua slitta per andare a consegnare i regali?

Niente di più facile con Babbo Natale 3.0! Adrenalina da salotto con I- Fly, la Montagna russa virtuale con la quale, una volta indossati i visori, si potrà volare sulla slitta di Babbo Natale per consegnare regali in ogni luogo del pianeta.

Grandi e piccini potranno poi giocare con la neve, quella vera, dentro Il Regno del Ghiaccio, novità della stagione 2019 e primo snow park al coperto d’Italia.

Cinque le attrazioni con cui divertirsi: Pattiniamo, la tradizionale pista di pattinaggio, Ghiaccio Scontri, autoscontri sul ghiaccio per guidare senza regole a bordo di sfreccianti gommoni.

Scivolone la multipista per sfidare gli amici in divertenti discese, Palle di neve, dove arrampicarsi su morbide montagne bianche e Kamikice, per precipitare senza freni tra le curve di un vorticoso scivolo.

Per gli appassionati dei film di Natale: Gocce di Cinema, ovvero una selezione delle più belle scene dei film di Natale proiettate su un maxischermo ad acqua nella grande Piazza del Parco.

La stagione di Natale si accende con il Christmas party di inaugurazione e la presentazione in versione natalizia del musical Viva l’Italia, l’8 dicembre il Festival delle Favole racconterà con la danza il calore degli affetti, la famiglia e il bene che vince sul male.

Dal 26 al 29 un altro grande appuntamento, ovvero il Musical “ Un Papà sotto l’Albero” con Garrison e Fioretta Mari: uno spettacolo di Natale all’insegna della speranza ambientato all’interno di un orfanotrofio, con le musiche di Beppe Vessicchio e Pino Perris.

“Dopo il grande successo del 2019 abbiamo deciso di replicare la Festa di Capodanno“ annuncia l’Amministratore Delegato del Parco, Stefano Cigarini“.

Il 31 dicembre Cinecittà World si trasformerà in un enorme Villaggio del Divertimento, aperto dalle 6 di pomeriggio alle 6 di mattina.

Sarà la più grande festa di Roma con 40 attrazioni, 6 spettacoli, 4 diversi tipi di cenoni, 3 Concerti dal vivo, 5 Discoteche al coperto e i fuochi d’artificio a mezzanotte”.

Un Capodanno magico per tutti: 3,2,1…la Festa è a Cinecittà World!

Federica Rinaudo
Giornalista
Ufficio stampa e comunicazione
Mobile +39 327 7851570
www.federicarinaudo.it

Leggi anche:

https://unfotografoinprimafila.it/natale-al-bioparco-gadget-day/

https://www.buonaseraroma.it/roma2020/it/teatro/teatro-portaportese-mio-padre-un-magistrato

babbo natale cinecittà montagna russa
MDG 2444 Natale con gli orsi 2

Domenica 8 dicembre ‘gadget day’ e Centro invernale, Natale al Bioparco


Natale al Bioparco “Gadget day”. Le festività natalizie si aprono al Bioparco domenica 8 dicembre con una giornata speciale in cui tutti i bambini potranno scartare un regalo in anticipo, riceveranno infatti dei gadget in omaggio.

Natale al Bioparco “Gadget day”. Il programma prevede una serie di attività: la visita guidata tematica Animali sotto zero.

Un Natale alla scoperta delle specie che sopravvivono al freddo (partenze dalle ore dalle 10.30 alle 14.45) per scoprire, in compagnia di un esperto naturalista, gli adattamenti delle specie animali che vivono in habitat estremi, dove la temperatura scende di molti gradi sotto lo zero.

Durante il percorso si farà visita a: civette delle nevi, leopardi iraniani, foche grigie, tigri, orsi bruni, cammelli della Battriana: si scopriranno i vantaggi dell’ibernazione o di orecchie piccole e zampe corte, come l’importanza di possedere molto grasso.

Al Rettilario, dalle 11.00 alle 12.00 i keeper saranno a disposizione dei visitatori per spiegare le numerose e variegate forme di alimentazione dei rettili e anfibi ospiti al Bioparco.

Si potrà inoltre assistere al pasto di iguane, testuggini e altri animali.

Dalle 14.00 alle 15.00 i guardiani organizzeranno un incontro ravvicinato e senza barriere con alcuni serpenti, anfibi, sauri e testuggini per raccontare in presa diretta le particolarità di questi affascinanti animali.

Alle 11.15 presso l’area dei lemuri catta i bambini potranno partecipare all’attività ‘piccoli keeper crescono’, per aiutare i guardiani a preparare un pasto speciale per i lemuri.

Alle 12.00 i bambini potranno dara da mangiare all’elefante Sofia, in compagnia del personale zoologico che svelerà tutti i segreti dei pachidermi.

Per tutto il giorno inoltre si terranno gli appuntamenti con gli Tu x Tu a tema ‘Animali e pregiudizi’, per vivere l’emozione del contatto con blatte soffianti, furetti, rospi, insetti stecco e altri animali di cui spesso si ha paura o che suscitano ribrezzo, ma importantissimi per l’equilibrio dell’ambiente naturale.

Maggiori info su bioparco.it

In occasione delle vacanze natalizie, al Bioparco apre il centro invernale, che si svolgerà dal 23 dicembre al 3 gennaio nelle giornate: lunedì 23, martedì 24 e lunedì 30 dicembre 2019; giovedì 2 e 3 venerdì gennaio 2020.

Il centro ricreativo invernale è rivolto ai bambini dai 4 ai 12 anni e avrà luogo dalle ore 8.30 alle 16.00.

Il tema di quest’anno è: ‘animali estremi, un inverno bestiale’

Maggiori info e iscrizioni: Associazione Il Flauto Magico Tel. 06.5816816 – www.ilflautomagico.net

CREDIT FOTO: Massimiliano Di Giovanni – Archivio Bioparco

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/roma2020/it/evento/al-room26-albertino-special-guest

https://unfotografoinprimafila.it/teatro-ghione-presenta-caveman/

MDG 8895 NATALE con i vari rossi rid
felicità nere web 2

La felicità è uno schiaffo monologo comico poetico, Di Giorgia Goldini e Stefano Dell’Accio al Teatro


Lunedì 9 dicembre alle ore 21,00 approda al Teatro Portaportese il monologo comico – poetico di Giorgia Goldini e Stefano Dell’Accio “La felicità è uno schiaffo” con Giorgia Goldini.

Teatro Portaportese “La felicità è uno schiaffo”. Uno spettacolo sulla felicità, su quello che a volte ci rende felici, sulle piccole cose importanti che quando arrivano non sono mai come te le eri immaginate.

Uno spettacolo che non dà risposte, ma che mette inscena dei tentativi, che fissa dei momenti, che propone delle visioni. Teatro Portaportese.

Dieci istantanee da guardare con calma per cogliere i dettagli: il colore del gelato caduto al bambino sul lungomare di Rimini, il vestito della sposa sporco di erba e fango, il profumo di quella precisa marca di detersivo, i capelli dell’uomo giusto.

“Per me felicità è quando da piccolo ti bastava il lungomare di Rimini la sera, in vacanza le due centrali di agosto.

Un filo di aria improvvisa ad asciugarti il sudore sul collo, il gelato al puffo e fior di latte in una mano, l’altra mano nella mano di tuo papà e la mamma di fianco a te pronta con i tovagliolini.

Quando ti bastava questo per credere, che andava e sarebbe andato tutto bene, che eri dove dovevi essere, che non era necessario fare qualcosa di diverso per essere all’altezza, adeguato, corretto, migliore, il migliore, più bello, il più bravo”.

TEATRO PORTAPORTESE

Via Portuense 102 – Roma Tel.065812395

BIGLIETTI

INTERO 15,00 EURO (13,00 EURO +2,00 DI TESSERA)

RIDOTTO 12,00 EURO (10,00 + 2,00 DI TESSERA)

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/roma2020/it/teatro/teatro-portaportese-mio-padre-un-magistrato

https://unfotografoinprimafila.it/teatro-dellopera-di-roma-il-lago-dei-cigni/

DSC 1824
Museo del Saxofono Ancestral

Concerti al Museo del Saxofono “Ancestral”. Concerto di Renato Vecchio (duduk, zurna, ethnic flute,chalumeau, loop machine, sequencer).


Concerti al Museo del Saxofono “Ancestral”. Con la partecipazione di Michele Simoncini (keyboards). Museo del Saxofono.

Concerti al Museo del Saxofono “Ancestral”. Sabato 7 dicembre alle ore 21.00, nelle sale del Museo del Saxofono di Fiumicino, avrà luogo un nuovo appuntamento nell’ambito della stagione di concerti, masterclass ed eventi speciali programmati per celebrare una location unica al mondo.

Concerti al Museo del Saxofono “Ancestral”. Protagonista del concerto al Museo del Saxofono del 7 dicembre sarà RENATO VECCHIO ed il suo progetto ANCESTRAL che vedrà la partecipazione anche di Michele Simoncini.

Si tratta di una suggestiva performance con suoni di strumenti a fiato di etnie diverse e colori sonori unici come il duduk, la zurna, ethnic flute, chalumeau, accompagnati da loop machine e sequenze.

Melodie struggenti esaltate dalle ricerche timbriche dell’artista che, con la forza intima ed universale della musica, sussurrano, coinvolgono ed uniscono popoli, culture, memorie e storie.

Durante la performance verranno presentati alcuni degli strumenti a fiato utilizzati, soffermandosi principalmente sul duduk (materiale costruttivo, storia, evoluzione ed uso nella musica per immagini e colonne sonore).

Le musiche eseguite, accompagnate anche da proiezioni contestualizzate, sono composizioni originali del musicista e brani tradizionali della cultura musicale dell’Armenia.

Ci saranno spazi di estemporanea creatività lasciati all’improvvisazione.

L’iniziativa vuole avvicinare al mondo del sax cittadini, musicisti ed appassionati offrendo loro anche la possibilità di visitare il Museo in orari straordinari (dalle 19.30 alle 24.00).

Museo del Sax. Oltreché promuovere l’avvicinamento dei giovani alla cultura degli strumenti a fiato.

Prima dei concerti, alle ore 19.30 circa, gli ospiti potranno godere di un buffet di intrattenimento al prezzo di €5.

Il Museo del Saxofono gode del Patrocinio di Comune di Fiumicino ed Ambasciata del Belgio ed è sponsorizzato da Selmer Paris (Francia), Borgani (Italia), Eppelsheim (Germania), BCC Roma, International Woodwind (Usa), J’Elle Stainer (Brasile).

Suoi partner sono le Farmacie Comunali Fiumicino, ProLoco Fregene-Maccarese, Complesso L’Oasi e Anipo (Francia).

Museo del Saxofono

via dei Molini snc (angolo via Reggiani)

00054 – Maccarese, Fiumicino (RM)

Ingresso: € 10,00

Biglietti in vendita al museo e sul sito LIVETICKET

Sito web ufficiale:

https://www.museodelsaxofono.com/

Infoline:

+39 06 61697862 – info@museodelsaxofono.com

Ufficio stampa: Elisabetta Castiglioni

+39 06 3225044 – +39 328 4112014 – info@elisabettacastiglioni.it

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/roma2020/it/animali/piu-dannose-delle-fake-news-sono-le-mezze-verita

https://unfotografoinprimafila.it/policlinico-gemelli-la-festa-di-natale-per-i-piccoli-pazienti/

Museo del Saxofono Ancestral
Festa di Natale

Policlinico Gemelli, speranza e gioia ai piccoli in degenza al reparto oncologico.


Martedì 3 dicembre al Gemelli dalle 16 alle 18 reparto radioterapia 2 piano.

L’Art incontra i sogni.

Al reparto radioterapia come ogni anno si organizza una grande festa con il prof Vincenzo Valentini, i ragazzi del Sollievo e la creatività di Patrizia Brandimarte.

Quest’anno la scrittrice Simona Sparaco finalista al premio Strega e vincitrice del premio Gruppo Planeta come miglior scrittrice europea.

Leggerà per i bambini alcuni brani dal suo ultimo libro Lost Land (la terra degli oggetti smarriti) assieme agli attori Graziano Scarabicchi, Damiano Caltagirone e la regista Lola Pagnani con la piccola Cindy.

A chi riconoscerà i personaggi verrà regalato il libro Lost Land.

Il premio Oscar Gianni Quaranta reduce dal grande successo dell’opera Carmen nei paesi Arabi ricorderà il caro amico Maurizio Varano che diede come ultima opera il meraviglioso bunker dedicato alle terapie avanzate ed ispirato all’inizio della creazione della terra con un tema cretaceo.

Anche Pierpaolo Piccioli invierà da Londra un messaggio augurale ricordando Maurizio Varano nella meravigliosa avventura dell’opera del Gemelli.

Franco Nero di ritorno da Londra dove ha presenziato all’Oscar del Teatro Inglese con Vanessa Redgrave e sua figlia Joly si esibirà in una piroetta di Valzer con la bellissima Dana Ferrara in veste di Babbo Natale e di ritorno da Los Angeles dove ha provato la serata degli Oscar accompagnati dal coro di Musicanova.

Policlinico Gemelli. Musica popolare romana del festival Barocco per la regia del maestro Steve Dobrogasz.

La scuola romana del fumetto con la Dott.ssa Elisa Marconi impegneranno i piccoli con una misteriosa caccia allo scrigno.

Flavio Solo per la Street Artist incanterà con i suoi meravigliosi disegni e la scuola romana dei fumetti con Carlo Labieni e Veronica Frizzo, la campionessa di nuoto Manila Flamini, la manager Cristina Puccio e Claudia Cianfrocca.

Il momento più atteso dai bambini è la donazione dei regali da parte di Babbo Natale. Che la festa abbia inizio! tripudio di dolcetti, leccornie, torte, crostate e meraviglie della pasticceria.

Si aprono le porte per le feste del Santo Natale.

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/roma2020/it/animali/piu-dannose-delle-fake-news-sono-le-mezze-verita?fbclid=IwAR1UVyD0JHsuuHWtqM1jOVOHDn6q4RsCUW1ytNnNh8aF0zcDGThPrPQO1y8

https://unfotografoinprimafila.it/teatro-dellopera-di-roma-il-lago-dei-cigni/

Festa di Natale
Mauro Racanati Luomo che cammina nudo ph Davide Licheri rid2

Gitiesse Artisti Riuniti presenta “L’Uomo che cammina nudo” all’Off/Off Theatre


Off/Off Theatre. Con il sostegno della Fondazione e il Polo Culturale dell’Ospitale Santa Francesca Romana e il Trust Floridi Doria Pamphilj

Off/Off Theatre “L’Uomo che cammina nudo”. Da venerdì 6 a domenica 8 dicembre all’OFF/OFF va in scena la pièce dedicata all’artista pugliese Pino Pascali.

Off/Off Theatre “L’Uomo che cammina nudo”. A cinquant’anni dalla sua prematura scomparsa la vita di Pascali è ricordata dalle tre serate a lui dedicate, con la messa in scena dello spettacolo “L’uomo che cammina nudo”.

Sulla scena il giovane attore Mauro Racanati, diretto da Clarita Di Giovanni e Francesco Suriano, che hanno adattato il testo omonimo firmato da Anna D’Elia e hanno preso ispirazione dallo scritto “Discorsi”, di Carla Lonzi.

Sullo sfondo c’è una Roma mai così centrale, esempio per l’arte in fermento e per la contemporaneità che andava formandosi.

Una città-centro artistico ricco e vitale, descritto nei ricordi di chi l’ha vissuta, come un periodo fatto di vorticosi cambiamenti in cui passato e futuro si guardavano uno di fronte all’altro, sfiorandosi e sfidandosi.

È lui, l’uomo che cammina nudo, colui che impiega tutta la sua energia per creare il mondo adatto a sé.

Off/Off Theatre. Mauro Racanati, attore protagonista, interpreta Pino Pascali e gli altri personaggi della storia:

il Padre, la Madre, gli Artisti (Mambor, Kounellis, Giosetta Fioroni…), i galleristi e il produttore, Sargentini e Lodolo, gli amici d’infanzia e i diversi interlocutori: attrici, amici e nemici, i motociclisti rom e gli intellettuali di un’epoca d’oro che incrociò nel corso della sua pur breve vita.

Nell’affrontare le testimonianze e i testi scelti per l’adattamento teatrale i registi Clarita Di Giovanni e Francesco Suriano, costruiscono otto quadri che prendono il via a partire dal 30 agosto 1968, giorno in cui il corpo di Pascali (1935-1968) giace in coma al Pronto Soccorso dell’ospedale San Giovanni di Roma.

Poche ore prima ha subito un fatale incidente in moto finendo contro una parete nel tunnel del Muro Torto, appena due mesi dopo l’accoglienza alla travagliata Biennale veneziana sessantottina che lo aveva indicato come tra i più interessanti artisti della sua epoca.

Nei dieci giorni del suo coma vigile Pascali ascolta il mondo che gli ruota attorno: dall’assistenza medica ai tanti amici e i familiari che affollano la corsia per avere notizie.

Gli incontri, e a distanza le voci che affiorano, innescano un flusso di memoria in cui l’artista si confronta con gli interlocutori e se stesso nell’ultima settimana di vita.

A 50 anni dalla sua morte gli autori, nell’elaborare la drammaturgia di un artista così eclettico e divenuto con la sua morte prematura presto incline alla leggenda, si sono concentrati esclusivamente su quelle parti di testi e testimonianze che, rinviando all’opera, ne convalidassero l’essenza epistemologica rigorosa.

Emerge quanto Pino Pascali fu artista esuberante nel superare i suoi stessi modelli, non collocabile nelle correnti dell’arte contemporanea solo come scultore, pittore o performer.

Incomodo in quelle classificazioni in cui era costretto, ancora dure a morire in un’epoca da cui straripava, l’artista, quasi a capovolgere l’ironia che ne pervase l’opera, fu il più severo e rigoroso analista del suo stesso percorso.

Musiche e sound design Stefano Gramitto Ricci | Costumi Luigi Bonanno | Oggetti di scena Maria Teresa Padula | Collaborazione video Francesco Cordio | Fotografie Davide Licheri

Lo spettacolo è andato in scena sotto forma di Studio al Macro Asilo Roma il 16 febbraio 2019 Debutto: Polo Culturale Santa Francesca Romana Trust Floridi Doria Pamphilj – Sala dell’Ospitale sabato 16 marzo 2019 – replica: domenica 17 marzo 2019

OFF/OFF THEATRE

Via Giulia 19 – 20 – 21, Roma / DIREZIONE ARTISTICA SILVANO SPADA

Costo Biglietti: Intero 25€; Ridotto Over65 18€; Ridotto Under35 15€;

Dal Martedì al Sabato h.21,00 – Domenica h.17,00

Info e Prenotazioni: +39 06.89239515 – offofftheatre.biglietteria@gmail.com

SITO: http://off-offtheatre.com/ – FB: https://www.facebook.com/OffOffTheatreRoma/ – IG: https://www.instagram.com/offofftheatre/?hl=it

Ufficio Stampa Carla Fabi Roberta Savona
Carla: carla@fabighinfanti.it
, 338 4935947 – Roberta: savonaroberta@gmail.com , 340 2640789
FB: https://www.facebook.com/UfficioStampaFabiSavona/ – IG: https://www.instagram.com/ufficiostampafabisavona/?hl=it

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/roma2020/it/teatro-opera/teatro-dellopera-di-roma-les-vepres-siciliennes-0?fbclid=IwAR1bIn5EIQ4oz_jQVybMGQu3ncC-VEmw4NAT4PF-HrjgXfRE5U9YVIG13yg

https://unfotografoinprimafila.it/teatro-dellopera-di-roma-il-lago-dei-cigni/

Teatro Chione Caveman

Al Teatro Ghione di Roma lunedì 2 dicembre lo spettacolo CAVEMAN con Maurizio Colombi, regia Teo Teocoli.

Teatro Ghione presenta “Caveman”. Continua in Italia il grande successo di CAVEMAN l’uomo delle caverne, il più famoso spettacolo sul rapporto di coppia a livello planetario.

La versione italiana dello spettacolo raggiunge e batte il grande successo avuto a Broadway, dove CAVEMAN, con 702 performance era il monologo più longevo della storia.

Il successo si è diffuso nel mondo con cifre di tutto rispetto: 10 milioni di spettatori, 22 traduzioni differenti, in scena contemporaneamente in 30 paesi nel mondo ed è stato anche Vincitore del PREMIO LAURENCE OLIVER come Miglior Spettacolo d’Intrattenimento.

Tutto ciò ha trasformato CAVEMAN in un fenomeno di costume MONDIALE.

In Italia CAVEMAN è arrivato nel 2009, dove l’adattamento e la traduzione – per volontà di Rob Becker, il creatore del testo letterario originale – sono stati curati da Maurizio Colombi, alfiere dei family show in Italia, autore e regista di Peter Pan.

Il Musical record di incassi, Heidi, Rapunzel, Christmas Show, La Regina di ghiaccio, e molti altri come We Will Rock You il fortunato musical ispirato dalle musiche dei Queen.

La produzione è un tandem che vede affiancati la Theater Mogul, compagnia di produzioni teatrali globali, e SOLDOUT srl.

Per l’ottava stagione consecutiva CAVEMAN sarà ancora in scena, grazie alle richieste di spettatori e teatri che confermano quanto questo spettacolo, con il suo spirito leggero, sia gradito ed amato nel panorama teatrale italiano.

Nel 2012 la versione italiana adattata da Maurizio Colombi vince il titolo di miglior Caveman nel mondo, “Best Caveman”, tanto che viene ripresa come esempio dalle produzioni all’estero.

Con CAVEMAN si ride (sino alle lacrime) e ci si riconosce ma soprattutto si raccoglie un messaggio d’amore sulla coppia e sulla famiglia.

Lo confermano i giudizi ed i commenti degli spettatori stessi. Il successo di CAVEMAN è cresciuto in maniera sotterranea e spontanea, grazie al “passa parola” degli spettatori

biglietti a partire da 23 euro

Teatro Ghione, via delle Fornaci,37,Roma

Info:06 6372294

www.teatroghione.it

Relazioni con la stampa Teatro Ghione: Maurizio Quattrini:

Cell. 338/8485333 – e-mail: maurizioquattrini@yahoo.it

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/web2016/it/blog/adriano-benedetto/if-wedding-issue%C2%A02%C2%B0-edizione-mercatino-beneficenza?fbclid=IwAR2teQnBczImeTslgOtgYdju3NYqZ4CNBqjmA6-cKBa-JTwd1D_ZpXaQynQ

https://unfotografoinprimafila.it/teatro-dellopera-di-roma-il-lago-dei-cigni/

Teatro Chione Caveman
mail

Il Teatro dell’Opera di Roma programma una recita straordinaria del balletto “Il lago dei cigni”


Il Consiglio di Indirizzo del Teatro dell’Opera di Roma, riunito nella seduta di venerdì 29 novembre sotto la presidenza della Sindaca Virginia Raggi, ha stabilito di programmare una recita straordinaria del balletto Il lago dei cigni giovedì 2 gennaio 2020 alle ore 15.

Teatro dell’Opera di Roma “Il lago dei cigni”. L’intero ricavato della vendita dei biglietti sarà devoluto alla La Fenice di Venezia.

Il Consiglio di Indirizzo ringrazia tutti i lavoratori del Teatro dell’Opera di Roma che si sono resi disponibili a partecipare a questa iniziativa.

Sarà un segno di vicinanza e solidarietà per la difficilissima situazione in cui il Teatro La Fenice si è trovato nei giorni immediatamente prima dell’inaugurazione della nuova stagione, in seguito allo straordinario fenomeno dell’“acqua alta”, e un contributo ai lavori necessari per il restauro.

TEATRO DELL’OPERA DI ROMA

Renato Bossa

Ufficio Stampa – Responsabile Opere e Concerti

Cell. + 39 366 6973749

renato.bossa@operaroma.it

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/roma2020/it/concerto/mika-arriva-a-roma-con-il-suo-revelation-tour?fbclid=IwAR0aVcXfpdIQiDia_e2jpBYuTdT9yPMoeRzgKWTpfFsc-0fYD50F27dQIgo

https://unfotografoinprimafila.it/teatro-portaportese-cosi-per-caso/

mail
Con il sole sul viso

Senato della Repubblica “Con il sole sul viso”. Sala Caduti di Nassirya I° edizione Premio “Con il sole sul viso”


Senato della Repubblica “Con il sole sul viso”. Piazza Madama, 11 – Roma 4 dicembre 2019, ore 12.00

Senato della Repubblica “Con il sole sul viso”. Interverranno: Senatore Francesco Maria Giro, Senatore Maurizio Gasparri, Federica De Pasquale, Responsabile Relazioni Istituzionali “Con il Sole sul Viso”,

Alma Manera, Ideatore e responsabile del Progetto, e gli ospiti premiati. Modera: Anna Maria Terremoto, giornalista RAI.

Sarà, anche, l’occasione per fare il punto della situazione sulla proposta di legge, già presentata lo scorso maggio, per l’istituzione del Fondo Nazionale.

Sostegno temporaneo a chi lavora nel settore artistico culturale e della comunicazione, attualmente all’attenzione della Commissione Cultura del Senato.

La proposta ha trovato come primo sostenitore il Senatore Maurizio Gasparri.

Serata di Gala di Premiazione Lab Spazio Eventi 4 dicembre 2019 ore 20.00

Il Premio “Con il Sole Sul Viso” alla sua prima edizione è destinato a coloro che hanno contribuito alla promozione e alla diffusione della cultura nei diversi settori dell’umanità, della ricerca della verità, della libertà, del rispetto, della giustizia, della bellezza, del dialogo, della solidarietà, conservando un lato umano molto forte.

E’ una iniziativa che rientra nel progetto etico “Con il sole sul viso” ideato da Alma Manera, promotore di proposte per l’industria della cultura, della comunicazione e del terzo settore.

Categorie speciali di alto valore sociale da tutelare. Il progetto è in essere dal 2016 sotto l’egida dell’associazione culturale “Alta Classe” che opera dal 1992.

Saranno premiati: Maria Elisabetta Casellati, Presidente del Senato della Repubblica; Fedele Confalonieri, Presidente Mediaset; Elisabetta Armiato, Etoile Internazionale, Presidente Della Fondazione “Pensare Oltre”;

Lucia Ascione, giornalista, conduttrice TV 2000; Rino Barillari, fotografo “The King”; Antonello Crucitti, Presidente Nazionale di Calcio Famiglie Numerose, con la moglie Angela Malara;

Monica Graziana Contraffatto, militare e atleta paralimpica italiana; Roberto Cenci, regista e autore televisivo; Valeria Fabrizi, attrice;

Maria Teresa Fiore, Vice Direttore RAI 1, responsabile dell’intrattenimento; Cleonice Gioia, pittrice contemporanea;

Maria Pia Liotta, autrice regista; Gjon Kolndrekaj, autore regista; Gai Mattiolo, stilista; Fernando Miglietta, architetto, artista, critico e teorico;

Franco Miseria, coreografo regista; Franco Romeo, cardiochirurgo, Direttore U.O.C. Cardiologia Policlinico Tor Vergata; Marco Tomei, art director maison Mattiolo e campione cinofilo.

Attesi ospiti del mondo della cultura, della politica, della comunicazione e del terzo settore.

La serata sarà condotta da Alma Manera con la regia di Maria Pia Liotta.  Il premio è un’opera degli antichi maestri orafi G.B. Spadafora.

Accrediti Stampa: per la Conferenza Stampa presso il Senato i giornalisti devono accreditarsi secondo le modalità consuete inviando un fax al numero 06.6706.2947 entro il 2 dicembre.

Per gli invitati si prega di confermare entro il 2 dicembre p.v. ad info@conilsolesulviso.com.

L’accesso alla sala conferenza del Senato – con abbigliamento consono e, per gli uomini, obbligo di giacca e cravatta – consentito fino al raggiungimento della capienza massima.

LAB SPAZIO EVENTI – Via Dalmine, 140 – Roma (Labaro)

Ufficio Stampa: Ennio Salomone

Cell. 346.6142314 – E-mail: salomone.ennio@gmail.com

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/web2016/it/blog/adriano-benedetto/casa-dell%E2%80%99aviatore-%E2%80%9Cstrenne-piccanti%E2%80%9D-vi-edizione%C2%A0

https://unfotografoinprimafila.it/teatro-tirso-monologo-non-autorizzato/