Gruppo Spanò

Inaugurazione del sesto Salone in piazza Fiume del Gruppo Spanò presso il concept store Niyo&Co

L’inaugurazione del Gruppo Spanò l’11 dicembre dalle ore 19:00 a Roma in Via Salaria 25 presso il concept store NIYO&CO. 

Il Gruppo Spanò mercoledì 11 dicembre a partire dalle ore 19:00 inaugura un nuovo Salone nella Capitale all’interno del concept store NIYO&CO, presso Via Salaria 25.

L’evento si svolge in collaborazione con Simona Lustrissimi Lookmaker e Red Abbigliamento.

“Si tratta dell’apertura del sesto negozio del Gruppo ma anche del primo esperimento di un angolo di bellezza’ dove sarà possibile finalmente curare l’immagine a 360°”

Spiega l’imprenditore Michele Spanò noto hairstylist ed esponente d’avanguardia della Haircouture internazionale.

All’interno del concept store NIYO&CO, infatti, lo stile partirà dal look delle teste ma si spingerà sino al make-up; le donne avranno la possibilità di sistemare capelli e trucco insieme e non dovranno più scegliere a cosa dare priorità.

“L’idea” – prosegue Michele Spanò – “è quella di una bellezza integrata, di un beauty restyling per lasciarsi coccolare e avvolgere nel benessere più totale ottimizzando i tempi che in un’epoca così frenetica rappresenta il sogno della donna in carriera e di ogni ragazza che vuole sentirsi una vera regina per un giorno”.

ll Gruppo Spanò ha pensato ad un look Total curvy come tendenza per il 2020. Dunque capelli super ricci, luminosi.

Teste importanti.

I capelli lisci, piatti, asettici, schiacciati sono acqua passata.

Una donna con un look ben strutturato, con una testa riccia, è in grado infatti di evocare un’immagine forte, maestosa che trasmette una grande sicurezza di sé, indispensabile per affrontare al meglio le imprese e gli impegni quotidiani.

Mercoledì’ 11 DICEMBRE

ORE 19:00

VIA SALARIA 25 presso il concept store NIYO&CO

In collaborazione con Simona Lustrissimi Lookmaker e Red Abbigliamento

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/roma2020/it/teatro/teatro-garbatella-va-in-scena-tutto-da-sola

https://unfotografoinprimafila.it/teatro-golden-presenta-doppio-misto/

Doppio Misto

Doppio misto di Danilo De Santis dal campo da tennis al Teatro Golden


Teatro Golden. “La vita come il tennis è questione di tempi. Se arrivi in tempo sulla palla questa approda facilmente nell’altra metà campo, ma se sei in ritardo tutti i tuoi sogni si incaglieranno in una semplice rete” (Anonimo)

Debutta, martedì 17 dicembre, al Teatro Golden la nuova commedia di Danilo De SantisDoppio misto”. Sul palcoscenico, che diventa un campo da tennis, si sfideranno Milena Miconi, Marco Fiorini, Danilo De Santis e la giovanissima Giulia Todaro che resteranno in scena fino a domenica 12 gennaio.

Prodotta da LSD, “Doppio misto” è una commedia divertente che racconta una storia familiare e di amicizia il cui perno centrale è il gioco del tennis, che è protagonista dello spettacolo come disciplina sportiva quanto come parallelismo della vita spesso percepita e vissuta in costante competizione e con una forte e distruttiva ambizione.

Tutta la vita di Luna, interpretata da Giulia Todaro, è stata pianificata per realizzare il suo grande sogno: diventare la più forte tennista del mondo. Teatro Golden.

Ma il sogno di Luna racchiude in se’ i frammenti dei fallimenti e delle delusioni di suo padre Giulio, Marco Fiorni, e del suo allenatore Armando, che ha volto e voce di Danilo De Santis, amici da una vita e tennisti professionisti mancati.

Ma Luna, nonostante l’imminente successo, non sembra felice: sua mamma Mara, una fantastica Milena Miconi, la tratta ancora come una bambina e suo padre sembra essere ossessionato dal desiderio di successo di sua figlia.

Il tennis come metafora della vita in una storia che mette in risalto la compulsiva tendenza di molti genitori a utilizzare i propri figli come ultima spiaggia per realizzare i propri sogni infranti.

Una commedia esilarante ambientata in un campo da tennis dove i protagonisti si apprestano a giocare quel “Doppio misto” che segnerà il loro destino.

ORARIO SPETTACOLI IN ABBONAMENTO

dal martedì al sabato ore 21.00

sabato e domenica ore 17.00

PREZZI

Intero € 30,00 ridotto € 25,00

TEATRO GOLDEN

Via Taranto, 36 00182 ROMA

www.teatrogolden.it

info@teatrogolden.it

Tel. 06.70.49.38.26

Ufficio Stampa 

Daria Delfino tel. 347.6687903 daria.delfino@gmail.com

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/roma2020/it/teatro/teatro-garbatella-va-in-scena-tutto-da-sola

https://unfotografoinprimafila.it/off-off-theatre-va-in-scena-novecento/

Doppio Misto
Novecento Dominic Debartolo 1

Off/Off Theatre va in scena “Novecento”, tratta dal capolavoro letterario del ’94 di Alessandro Baricco


 Off/Off Theatre va in scena “Novecento”. Sarà il giovane attore under 25, Dominic Debartolo, diretto da Moisè Curia (tra gli interpreti principali della nuova fiction di Rai1, Pezzi Unici).

 Off/Off Theatre va in scena “Novecento”. Il protagonista della pièce Novecento, tratta dal capolavoro letterario del ’94, di Alessandro Baricco

 Off/Off Theatre va in scena “Novecento”. Agli inizi del novecento, durante gli anni del proibizionismo, dove tutto era un tabù, una piccola nave faceva da spola tra l’America e l’Europa, e proprio su quella nave in un giorno buio e imprecisato nacque il protagonista di questa storia.

Cullato e accudito dal suono delle onde e da un povero Marinaio che lo adotta come un figlio a dispetto delle autorità, il giovane protagonista cresce con la speranza, un giorno, di diventare un pianista.

Quando il capitano della nave venne a conoscenza di un orfano a bordo, decise di chiamare subito le autorità, ma il bambino scomparve improvvisamente senza lasciare traccia.

Una sera, dalle cabine di terza classe, una musica dolce tiene svegli i passeggeri.

A poco a poco tutti si radunano per capire da dove provenga quella melodia, quando d’un tratto a sfiorare i tasti di quel pianoforte appare un giovane ragazzo e magicamente quelle note prendono vita.

 Biografia Dominic Debartolo

Nasce a Rossano nel 1995. All’età di 15 anni inizia un percorso come attore che lo porta a studiare con Giancarlo Giannini.

Subito dopo aver conseguito il diploma di scuola superiore Dominic si trasferisce a Londra dove li studia e lavora per imparare la lingua e dopo neanche un anno entra a studiare recitazione all’accademia d’arte drammatica The Court Theatre Training Company e successivamente frequenta dei corsi avanzati di recitazione al RADA.

Subito dopo aver terminato gli studi ha lavorato in diversi progetti nel Regno Unito, tra cui:

The Grass is Always Grindr 2 (YouTube / London Live TV), Vanity Fair (ITV), Il Ragazzo che Diventerà Re (film), Konstantin ne Il Gabbiano (London, UK), Jimmy Porter in Ricorda con Rabbia (London, UK), ed altri ancora.

locandina novecentoBiografia Moisè Curia

Sin da bambino si avvicina all’arte della recitazione e al teatro. All’età di 14 anni si iscrive ad un piccolo corso di teatro, prendendo parte a svariate rappresentazioni fino ad ottenere ruoli da professionista.

Terminati gli studi scolastici all’età di 18 anni, si trasferisce a Roma per studiare recitazione presso l’Accademia di Arte Drammatica EUTHECA e successivamente frequenta il centro sperimentale di cinematografia.

Durante questo periodo prende parte a diverse rappresentazioni teatrali tra cui: Amleto, Macbeth, La Divina Commedia, Novecento e tanti altri.

Nel 2014 debutta in TV con la Miniserie televisiva Non è mai troppo tardi regia di Giacomo Campiotti e nello stesso anno debutta al cinema nel film La buca al fianco di Sergio Castellitto e Rocco Papaleo per la regia di Daniele Ciprì.

Sempre nel 2014 raggiunge la notorietà con la serie TV Braccialetti Rossi, regia di Giacomo Campiotti in cui interpreta il ruolo di Ruggero.

Nel 2015 recita nel sequel della serie TV Braccialetti rossi 2 e sempre nello stesso anno viene scelto dai registi Paolo e Vittorio Taviani per interpretare il ruolo di Panfilo in Maraviglioso Boccaccio; successivamente è protagonista insieme a Francesca Neri nel film La nostra Quarantena regia di Peter Marcias.

Nel 2016 è protagonista insieme a Stefania Rocca nel film Abbraccialo per me, regia di Vittorio Sindoni con il quale riceve il premio Guglielmo Biraghi – Nastri d’argento 2016 e il premio Vittorio De Sica.

Aiuto regia Lara Divina – Disegno luci Pino De Bartolo – Musiche Federico lobello

Produttore Loredana Pinto – Marketing Pubblicitario Antonio De Bartolo

OFF/OFF THEATRE

Via Giulia 19 – 20 – 21, Roma / DIREZIONE ARTISTICA SILVANO SPADA

Costo Biglietti: Intero 25€; Ridotto Over65 18€; Ridotto Under35 15€;

Dal Martedì al Sabato h.21,00 – Domenica h.17,00

Info e Prenotazioni: +39 06.89239515 – offofftheatre.biglietteria@gmail.com

SITO: http://off-offtheatre.com/ – FB: https://www.facebook.com/OffOffTheatreRoma/ – IG: https://www.instagram.com/offofftheatre/?hl=it

Ufficio Stampa Carla Fabi Roberta Savona
Carla: carla@fabighinfanti.it
, 338 4935947 – Roberta: savonaroberta@gmail.com , 340 2640789
FB: https://www.facebook.com/UfficioStampaFabiSavona/ – IG: https://www.instagram.com/ufficiostampafabisavona/?hl=it

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/roma2020/it/teatro/teatro-garbatella-va-in-scena-tutto-da-sola?fbclid=IwAR0iRRom0PEIpFWoqMpi-aev5t0BnXtDz6-UlmtC5PkWicqkIe8h5SiAZI0

https://unfotografoinprimafila.it/teatro-palladium-di-roma-presenta-sancho/

IMG 20191018 WA0107

Teatro Palladium di Roma presenta “Sancho”, inseparabile scudiero di Alonso Chisciano detto Don Chisciotte


Teatro Palladium di Roma presenta “Sancho”, scritto e diretto da Lauro Versari

Teatro Palladium di Roma presenta “Sancho”. Dal 13 al 15 dicembre alle ore 20,30 (domenica ore 18) andrà in scena “Sancho” con la regia di Lauro Versari e protagonisti Aldo Rapè, Maurizio Bellardini e Eleonora Puglia.

Teatro Palladium di Roma presenta “Sancho”. Una produzione PRIMAQUINTA e MovINvento, con il contributo del Comune di Brentonico e della Provincia Autonoma di Trento ed il sostegno del Coordinamento Teatrale Trentino.

Alonso Chisciano, detto Don Chisciotte “forse” cieco e ammalato, giace a letto da giorni…

Gli fa compagnia l’inseparabile Sancho Panza che, attraverso ragionamenti, provocazioni e travestimenti, tenta di oltrepassare la barriera del linguaggio e grazie alla sua spiccata ed originale personalità, darà vita agli amici più cari di Alonso:

il curato Pietro Perez, il barbiere Mastro Nicola, e lei, l’impareggiabile Dulcinea.

Siamo nel periodo tra le due grandi guerre del novecento e mentre il jazz aumenta la sua popolarità, si affacciano uomini e politiche che segneranno indelebilmente la storia.

NOTE DI REGIA Una giornata come tante, che inevitabilmente innesca ragionamenti, posizioni, visioni, provocazioni e sfaceli non programmati, ma lasciati entrare perché sono la verità: i

l dissolvimento dell’uomo in un deserto immenso e desolato. Un finale di partita senza finale e senza partita.

La fine non è scacco matto ma piuttosto stallo, come inevitabilmente deve accadere con un avversario elusivo come il Tempo.

In una singolare immobilità, futile e senza destinazione, Sancho e Don Chisciotte aspettano che il Tempo passi, raccontandosi delle storie, cercando di andare al di là delle parole, sempre le stesse, verso il Nulla.

Hanno entrambi troppo vissuto, per non intendere che un certo codice di comportamento è destinato a scomparire, tra ideale e reale, tra valori morali e ragioni politiche, tra virtù e astuzie, in una Europa devastata dalla paura.

Lauro Versari nato a Trento, regista, autore e attore, inizia la sua carriera nel Teatro Stabile di Genova scelto dal regista Luigi Squarzina.

Collabora poi con tanti altri Teatri Stabili e numerose compagnie private.

Ha lavorato con i più importanti nomi del teatro, tra cui Sciaccaluga, Solenghi, Castellitto, Kustermann, Scaparro, Scaccia, Sastri, Giuffrè, Mastelloni e Mazzamauro.

Alternandosi tra il recitare, il dirigere e lo scrivere, si è maggiormente distinto per le sue regie-eventi e l’uso spregiudicato e originale degli spazi di rappresentazione.

Aldo Rapè nato a Caltanissetta, attore, autore e regista, si diploma presso l’Accademia del comico- Comiclab- per la direzione artistica di Serena Dandini.

Vince numerosi premi nazionali ed internazionali, sia per il cinema che per il teatro, tra tutti il Premio internazionale della critica come miglior spettacolo straniero- Mutu- al Festival di Avignone 2012 ed il premio miglior monologo- Pinuccio-– Premio Calindri – Piccolo Teatro di Milano 2017 .

Dal 13 al 15 Dicembre 2019 / Teatro Palladium Roma

Francesco Fusco

Ufficio stampa

+393384980862

francesco.fusco81@gmail.com

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/roma2020/it/evento/officina-pasolini-ti-chiamero-canzone-dautore

https://unfotografoinprimafila.it/gabriella-nata-a-testaccio/

Gabriella... nata a Testaccio 2

Piccolo Teatro il Salotto di Pulcinella presenta “Gabriella… Nata a Testaccio”


Gabriella… Nata a Testaccio”. Sandro e Serena ci raccontano e cantano la grande Gabriella Ferri “Er Core de Roma”

Gabriella… nata a Testaccio di Sandro Scapicchio, con Serena D’Ercole & Sandro Scapicchio.

“Gabriella… Nata a Testaccio”. È uno spettacolo che diventa un percorso musicale fatto ovviamente di canzoni, ma anche di racconti, aneddoti, incontri avvenuti o immaginati con una delle più grandi artiste di sempre.

Romana, nata a Testaccio, ha amato la sua città tanto ad averla tatuata “sulla pelle e ner core”.

Lucio Dalla, suo amico da sempre, diceva che fosse la più grande cantante Italiana per il suo modo di interpretare le canzoni.

In realtà artista a tutto tondo, la sua forza Musicale, Vocale e Teatrale è stata talmente forte che nella sua carriera l’ha portata negli anni settanta a fare anche tanta televisione e naturalmente a bucare lo schermo con il suo carisma e con la sua prorompente personalità.

Sandro Scapicchio e Serena D’Ercole i due protagonisti, in questo spettacolo raccontano tutto questo, alternandosi sia nel racconto che nelle canzoni senza soluzione di continuità.

Sandro e Serena vogliono portare lo spettatore ad entrare quasi ipnotizzato nella vita della grande artista di Testaccio Gabriella Ferri.

Le canzoni sono tutte eseguite e cantate dal vivo, accompagnate da una chitarra e da un piano e soprattutto cantate con il cuore, lo stesso cuore che la Ferri metteva quando interpretava la sua città

Buon divertimento per prenotare 06 48 23339-3911230457

Degustazione rigorosamente napoletana costo €25.00

Piccolo Teatro di Pulcinella

Sabato 14 dicembre 2019 ore 20,30

Via Urbana 11, Roma

Rione Monti – Metro Cavour

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/roma2020/it/musical/teatro-brancaccio-priscilla-la-regina-del-deserto?fbclid=IwAR2D702_7H5N1KliZOkvf8ezdg4OUSGpOgUM7f22CzD5nQXpdR1iig0VyM0

https://unfotografoinprimafila.it/baubeach-arriva-il-dog-manager-ihod/?preview_id=31586&preview_nonce=068022347e&post_format=standard&_thumbnail_id=31589&preview=true

Gabriella... nata a Testaccio 2
Dog Manager Ihod© 4

Un’iniziativa di Baubeach® village Arriva il Dog Manager Ihod©

Baubeach® Arriva il Dog Manager Ihod©. Dal primo febbraio 2020, Baubeach® village il primo corso di formazione per creare spazi turistico ricreativi ideali per persone accompagnate da cani, in libertà e benessere

Un’iniziativa di Baubeach® village Arriva il Dog Manager Ihod©

Baubeach® Village, l’associazione che ha creato nel 1998 la prima spiaggia in Italia “per cani liberi e felici”, lancia una nuova iniziativa pionieristica: il corso di formazione Dog Manager IHOD©, che formerà per la prima volta in Italia professionisti in grado di creare luoghi turistico-ricreativi a misura di cane.

 IHOD sta per Ideal Habitat Of Dogs, poiché la missione del corso è quella di formare professionalità che possano realizzare e gestire, in modo “etologicamente corretto”, spazi privati o pubblici, ricreativi o turistici, in grado di accogliere grandi numeri di cani accompagnati.

“Poiché la richiesta di professionisti cinofili è in forte crescita – spiega Patrizia Daffinà, presidente del Baubeach Village:

abbiamo deciso di trasferire la nostra esperienza e il nostro know-how a chi voglia lavorare in un contesto stimolante e moderno, a contatto con un grande numero di cani, seguendo l’Approccio empatico relazionale® applicato a una gamma di diverse attività che garantiscano il rispetto dell’etologia del cane.

Naturalmente, alti standard di sicurezza e qualità.

Il professionista che uscirà dal corso sarà in grado di ripetere la nostra esperienza in contesti diversi, che trasformeranno aree ricreative o turistiche in luoghi di convivenza ideale uomo-cane”.

Il corso, che si svolgerà dal primo febbraio a metà giugno 2020 nei fine settimana, prevede un totale di 100 ore (70 di didattica e 30 di tirocinio) in parte in aula, nella sede dell’associazione a Fregene, e in parte nello stabilimento balneare Baubeach, a Maccarese.

Tra bosco, fiume, mare e macchia mediterranea, in habitat naturali e contesti congeniali a stimolare rapporti empatici tra uomo, animale e ambiente.

Dog Manager Ihod© 5Altamente qualificante, come attestato anche dal programma e dalla qualità dei 20 docenti, il corso si rivolge a:

educatori cinofili che vogliano ampliare i propri orizzonti professionali; imprenditori che vogliano esercitare una nuova professione legata al benessere degli animali; gestori di spazi dog friendly.

Gestori che vogliano ottenere i massimi standard di qualità e sicurezza professionale nella realizzazione di spiagge attrezzate, agriturismi, villaggi turistici, parchi, pensioni per cani, asili diurni;

amministratori pubblici che vogliano istituire borse di studio per creare professionisti in grado di gestire luoghi “a misura di cane” come, per esempio, parchi in città o aree cani; neofiti con la passione per gli animali.

Aderendo a un programma integrativo facoltativo, i partecipanti potranno arricchire il proprio bagaglio di conoscenze diventando anche educatore cinofilo di 1° livello scegliendo tra due interessanti opzioni:

la prestigiosa programmazione di 48 ore con il Siua (Istituto di formazione zooantropologica di Bologna) o di 80 ore con la certificazione Aics Cinofilia e la Virtues Dog Academy di Roma.

“Le competenze del Dog Manager IHOD – continua Daffinà – spazieranno dalle conoscenze della etologia relazionale® del cane al turistico balneare, alla capacità di programmare attività ricreative, artistiche e sportive.

Fino a comprendere anche la relazione con le Amministrazioni locali per la creazione di aree pubbliche dove far socializzare i cani in maniera libera, olistica, “etologicamente corretta”.

In 21 anni di attività del Baubeach abbiamo raccolto una grande quantità di testimonianze che raccontano di luoghi, seppur accessibili ai cani, dove però si registra una mancanza di attenzione agli standard di sicurezza e alla qualità dei servizi, talvolta unita ad una scarsa attenzione per le reali necessità etologiche del cane.

Per non parlare dei parchi pubblici non curati, spesso confinati in luoghi poco salubri e insicuri, e degli asili e delle pensioni che ancora adottano sistemi di detenzione in box dove i cani di famiglia soffrono e qualche volta si ammalano.

Con questo nuovo corso, del tutto inedito in Italia, vogliamo gettare un seme verso un mondo migliore, dove davvero il rapporto uomo-cane sia facile e naturale.

A nostro avviso occorre stabilire e normare le necessità etologiche del cane per restituirgli, almeno in occasione del suo tempo fuori dalle mura domestiche, una dimensione di libertà, socializzazione e apprendimento”.

Il Corso per Dog Manager IHOD è patrocinato dalla Regione Lazio, dal Comune di Fiumicino, dalla Scuola di Etologia Relazionale® Cascina Myriam, inoltre riconosciuto e qualificato nell’ambito delle Attività didattiche e formative AICS e della FISC

Il Corso è riconosciuto AICS con possibilità, mediante esame aggiuntivo, del riconoscimento UNI, l’Ente Nazionale Italiano per la Unificazione.

I corsi integrativi di educatore cinofilo godono del patrocinio di

Sito ufficiale: www.baubeach.net/

INFOLINE: +39 349 2696461 – formazione@baubeach.it

 Ufficio stampa: Elisabetta Castiglioni

+39 328 4112014 – info@elisabettacastiglioni.it

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/roma2020/it/evento/aula-paolo-vi-in-vaticano-concerto-di-natale

https://unfotografoinprimafila.it/xv-edizione-di-wine-for-smile/

Alcuni dei lotti in asta 1

Grande successo per la XV edizione di Wine for Smile – Un’Asta per un Sorriso

XV edizione di Wine for Smile 5 dicembre 2019, Circolo Canottieri Aniene. L’evento benefico annuale di Operation Smile Italia Onlus è giunto alla XV edizione.

Roma, 6 dicembre 2019 – Il connubio tra vini italiani eccellenti e la solidarietà è tornato ieri sera al Circolo Canottieri Aniene di Roma in occasione della XV edizione di “Wine for Smile: un’Asta per un Sorriso”, evento istituzionale organizzato dalla Fondazione Operation Smile Italia Onlus, che da ormai 12 anni si svolge presso il noto Circolo della Capitale.

Erano presenti Domenico Scopelliti, Vicepresidente Scientifico della Fondazione, Alessandra Corrias, Direttore Generale, insieme alle Cofondatrici Titti Brunetta e Cristina Bucci Casari Chiavari.

Tra i presenti, alcuni Soci del Circolo il Dott. Francesco Bolla, il Dott. Luigi Bonito e il Notaio Paolo Silvestro, l’Onorevole Renato Brunetta, Andy Luotto, Alessandra Canale, e tanti amici e sostenitori di Operation Smile Italia Onlus.

XV edizione di Wine for Smile. Gradita ospite quest’anno: Manuela Zennaro, giornalista di Repubblica, esperta di enogastronomia e direttore di Excellence Magazine, che ha introdotto alcune delle cantine in asta.

Molti i produttori che hanno partecipato per la prima volta all’incanto, tra di loro il Marchese Anselmo Guerrieri Gonzaga, titolare della storica Tenuta San Leonardo, per la prima volta in asta con 1 magnum di San Leonardo 2015 in cassetta di legno.

L’asta è stata battuta dal noto banditore Luciano Carnaroli, da 15 anni al fianco della Fondazione, che ha voluto portare un ospite speciale, suo figlio Pier Matteo Carnaroli che ha iniziato a seguire le orme paterne e che ha battuto anche lui, insieme al papà, un paio di lotti.

Andy LuottoAnnata record: le 672 bottiglie in asta sono state tutte battute, grazie alla generosità dei Soci del Circolo e dei sostenitori della Fondazione.

Il lotto che ha ricevuto l’offerta più alta è stato quello contenente 11 pregiate bottiglie delle aziende Amantis Azienda agricola e Podere San Cristoforo battuto a 3000 euro seguito da un lotto da 21 bottiglie Donnafugata, Cusumano, Feudo di Santa Teresa, Firriato Tenuta Monte Ilice aggiudicato per 1500 euro.

In asta sono andate pregiate Magnum in cassette di legno e bottiglie donate dalle più importanti aziende vinicole presenti nelle diverse regioni italiane, tra queste:

Amantis, Banfi, Baracchi Winery, Barone di Serramarrocco, Batasiolo, Jacopo Biondi Santi, Bisol, Capannelle, Castello di Bolgheri, Castello di Volpaia, Capizucchi, Ceretto, Col d’Orcia, ColleMassari, Contini, Coste del Faena, Diesel Farm,

Donnafugata, Esterina Centrella, Ferrari, Il Borro, Il Mosnel, Livio Felluga, Lungarotti, Marchesi Frescobaldi, Marchesi Mazzei, Masi, Michele Satta, Morisfarms, Nonino, Ornellaia, Pileum,

Podere Castorani, Planeta, Querce Bettina, Tasca D’Almerita, Tenuta Argentiera, Tenuta di Fiorano, Tenuta San Guido, Terredora di Paolo, Tormaresca, Vespa Vignaioli, Vigne Surrau, Vistorta, Volpe Pasini e Zymé.

 La generosità del pubblico in sala ha permesso di superare il ricavato della scorsa edizione. Sono stati raccolti oltre 25.000 euro che verranno destinati ai progetti di Operation Smile Italia Onlus in Italia e nel mondo.

Tra le new entry di quest’anno si segnalano oltre alla Tenuta San Leonardo, Capua Winery, l’Azienda Agricola Nottola, Campo alle Comete, Marotti Campi, ed anche la storica enoteca romana Bernabei ha voluto partecipare all’iniziativa benefica offrendo 4 ottime magnum di Amarone di Valpolicella e di Primitivo.

Tra le bottiglie più pregiate presenti in asta: una Magnum di Bolgheri DOC Superiore 2016 di Ornellaia, una verticale di 15 annate di Chianti Classico Montornello di Bibbiano, una doppia Magnum di Guidalberto 2011 di Tenuta San Guido, una Magnum da 5 litri di Taurasi Fatica Contadina DOCG 2005 di Terredora di Paolo,

XV edizione di Wine for Smile, una doppia Magnum di Bolla di Urbano Cesanese del Piglio DOCG 2007 di Pileum, una doppia Magnum di Concerto 2016 di Castello di Fonterutoli Marchesi Mazzei,

una Magnum di Olmaia Sant’Antimo Cabernet 2014 di Col d’Orcia, una Magnum di Grattamacco Bolgheri Superiore 2016 di Colle Massari,

Una doppia Magnum di Cru di Nero d’Avola di Sagana 2014 di Cusumano, una doppia Magnum di Barolo Classico 2014 di Batasiolo, due bottiglie di Amarone della Valpolicella (Riserva cent’anni 1907) di Trabucchi d’Illasi, 1 Doppia Magnum di Ceretto Barbaresco Bernadot 2015 in cassetta di legno.

La nota Maison di alta gioielleria Roberto Coin S.P.A ha offerto per l’asta il “Ruby Globe”, una sfera in argento con rubino ispirata al logo ed alla mission della Fondazione, un ciondolo che si può trasformare anche in bracciale.

Un nuovo progetto della Maison che si è impegnata a donare una parte della vendita del gioiello alla Fondazione in sostegno delle sue attività.  Il “Ruby Globe” è stato abbinato ad un lotto di vini tutti veneti.

Al termine dell’asta, ELELIGHT, partner storico della Fondazione Operation Smile Italia Onlus, ha illuminato con i suoi arredi la bellissima terrazza del Circolo che si affaccia sull’Aniene, dove è stata offerta come di consueto una degustazione di vini donati da alcune delle aziende presenti in asta insieme alla buvette di Casale del Giglio e Mercatura.

I vini sono stati accompagnati da deliziosi prodotti artigianali: i formaggi pregiati di Le Colline del Gusto, le creme a base di peperone di Peperdop, la pizza di Sfornarte, i salumi artigianali di Campoli, i tartufi di Centro Tartufi Molise, le marmellate di Dodo’ e, dulcis in fundo, i panettoni farciti del Maestro Pasticcere Salvatore de Riso.

PER INFORMAZIONI

Fondazione Operation Smile Italia Onlus

Sede legale ed operativa: Via Panama 52 – 00198 Roma T: 06.85305318 – 3472343068

Email: info@operationsmile.it www.operationsmile.it

Ufficio Stampa: press@operationsmile.it

Consulenti per la comunicazione: brizzi comunicazione – c.brizzi@brizzicomunicazione.it tel 0639038091-3341854405

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/roma2020/it/evento/aula-paolo-vi-in-vaticano-concerto-di-natale?fbclid=IwAR2ohrI9sMlN0x7-bZ1CtrjL8nb6J8jA9M7wq7DIeSESOf230uoB403U_yE

https://unfotografoinprimafila.it/teatro-de-servi-mamma-balli-con-me/

Luciano Carnaroli Francesco Bolla Domenico Scopelliti Alessandra Corrias
Ostia Ex Colonia

Pier Paolo Pasolini il “profeta delle borgate”. Un 8 dicembre alla riscoperta della memoria storica del litorale romano tra storia, contraddizioni e il “profeta delle borgate”


Pier Paolo Pasolini il “profeta delle borgate”. Alle ore 11 e alle ore 15 Visita guidata Ex Colonia Vittorio Emanuele – Cortile della Colonia/Via A. Cozza/Via delle Sirene/L.mare Toscanelli.

Pier Paolo Pasolini il “profeta delle borgate”. Ingresso gratuito

Pier Paolo Pasolini il “profeta delle borgate”. Dopo il primo appuntamento con la danza e con il teatro di figura, Contemp-humanity prosegue l’8 dicembre con una giornata alla riscoperta della memoria storica dei luoghi, attraverso una visita guidata performativa a cura dell’Ass. Visit Ostia Antica:

Pier Paolo Pasolini il “profeta delle borgate”. “Tutti al mare!” L’ex-colonia Vittorio Emanuele III”

Specchio della storia (e delle contraddizioni) del Lido di Ostia, l’ex colonia verrà raccontata in maniera inedita attraverso un’originale visita guidata performativa.

Un tour che ripercorrerà la storia della Colonia, attraverso le interpretazioni attoriali di due personaggi chiave: l’Ing. Paolo Orlando, fondatore e presidente del “Comitato Pro Roma Marittima”.

Orlando che ci racconterà del sogno di Ostia Moderna, quando sul lido non esisteva nulla e le possibilità erano infinite; e Pasolini, il “profeta delle borgate” che ci canterà la dolorosa bellezza e le irresistibili miserie di una periferia abbandonata.

Edu-tainment, drammaturgia contemporanea, teatro urbano, stand up comedy, psicoterapia performativa, danza urbana, teatro di figura, narrazione performativa della memoria dei luoghi.

Internazionalità e innovazione sono gli “ingredienti” contemporanei che Contemp-humanity, rassegna multidisciplinare completamente gratuita, porterà fino al 31 dicembre 2019 in luoghi e spazi diffusi tra Ostia, Acilia e il Borgo di Ostia antica.

Presentando eventi formativi e performativi per tutte le età, con l’intento di riflettere sui temi sociali ai quali la comunità è più sensibile, proponendoli con piglio inaspettato e sperimentando modelli di fruizione alternativi, in un continuo e cangiante scambio di energia tra artisti/e e pubblico.

Il 27 e il 28 dicembre Contemp-humanity prosegue al Teatro del Lido, alle ore 21.00, per lo spettacolo “PreCario Diario – The Real Game”, spettacolo/videogioco interattivo (prodotto da Valdrada, co-prodotto dalla Regione Lazio).

Scritto, diretto e interpretato da C. Becchimanzi, G. Conteduca, M. Fabrizi, M. Franceschi, G. Vanni. Scenografie mobili di F. Pecchioli.

La tragicommedia di una generazione raccontata come un videogioco vero e proprio, nel quale il pubblico ha l’ultima parola per le sorti delle 5 precarie in scena, in lotta per la stabilità, contro il sistema, in cerca di un futuro.

Infine, dal 29 al 31 dicembre, per chiudere in bellezza il 2019, Contemp-humanity si sposta tra i meravigliosi scorci del Borgo di Ostia Antica, con spettacoli e performance emozionanti e suggestivi.

Contemp-humanity è parte del programma di Contemporaneamente Roma 2019 promosso da Roma Capitale-Assessorato alla Crescita culturale e realizzato in collaborazione con SIAE.

Info www.valdradateatro.itinfo@valdradateatro.it, per prenotazioni prenotazioni.valdrada@gmail.com

Ufficio Stampa HF4 www.hf4.it Marta Volterra marta.volterra@hf4.it 3409690012

Leggi Anche:

https://unfotografoinprimafila.it/teatro-biblioteca-quarticciolo-il-grande-carrello/

https://unfotografoinprimafila.it/teatro-roma-pop-art-revolution/

Ostia Ex Colonia
Claudio Morici

Claudio Morici torna al Teatro Biblioteca Quarticciolo, in anteprima nazionale, con “Il grande carrello”. 6 e 7 dicembre ore 21,


Claudio Morici, 6 e 7 dicembre alle ore 21, torna al Teatro Biblioteca Quarticciolo, in anteprima nazionale, con Il grande carrello, spettacolo liberamente tratto dal libro di Fabio Ciconte e Stefano Liberti, e prodotto da Terra! onlus, con il sostegno di Lush e in collaborazione con TeatroxCasa.

Teatro Biblioteca Quarticciolo “Il grande carrello”. In Italia il 70 per cento degli acquisti alimentari avviene in un esercizio della Grande distribuzione organizzata. I supermercati hanno un ruolo primario nella vita di tutti noi.

Teatro Quarticciolo. Ma da dove arriva il cibo che vendono? Chi ne decide il prezzo e la disposizione sugli scaffali? Perché c’è un certo prodotto piuttosto che un altro?

Ciconte e Liberti rispondono a queste ed altre domande nel libro “Il Grande Carrello” (Laterza 2019) che diventa ora uno spettacolo teatrale dello scrittore e performer Claudio Morici.

Un’indagine comica e serissima che scompone e mette a nudo la realtà dietro gli scaffali. Un viaggio in un mondo che è parte integrante della nostra vita e che la influenza molto più di quanto pensiamo.

L’obiettivo è informare su questioni fondamentali ma anche suscitare reazioni che, mai come in questo caso, potremmo definire “di pancia”.

Teatro Biblioteca Quarticciolo Via Ostuni 8 – Roma

Direzione artistica Veronica Cruciani

Info e prenotazioni tel  06 69426222 – 0669426277 promozione@teatrobibliotecaquarticciolo.it

Botteghino feriali ore 18-21.30, festivi ore 16-18.30

Biglietti: intero 12 euro; Ridotto 10 euro (over 65, under 24, possessori Bibliocard)

Acquisto on line  http://www.biglietto.it/newacquisto/titoli.asp?ide=1802

www.teatrobibliotecaquarticciolo.itwww.teatriincomune.roma.it

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/roma2020/it/evento/roma-testaccio-30-giorni-la-leone-ricordando-sergio-leone

https://unfotografoinprimafila.it/teatro-de-servi-mamma-balli-con-me/

Claudio Morici
Senza titolo 1 1

Teatro de’ Servi. La Compagnia Muse&Musi presenta Mamma balli con me?

Teatro de’ Servi “Mamma balli con me?”. Storia d’amore e di amicizia tra le mura di San Lorenzo al Teatro de’ Servi

Teatro de’ Servi “Mamma balli con me?”. Dal 20 dicembre al 5 gennaio T

Cosa si può raccontare tra i muri di una casa di San Lorenzo che ha retto al bombardamento del ’43?

Si può ricordare la guerra, le bombe, che non sono mai intelligenti, l’amore e l’amicizia.

In una San Lorenzo degli anni ’70, dove il fragore della Guerra impregna ancora le spesse pareti dei condomini popolari.

Una vecchia radio in disuso campeggia sui mobili di mogano scuro. La famiglia di Sandro e Rosanna si barcamena tra le ribellioni di Piero e Vittoria.

Teatro de’ Servi. Piero il figlio ventenne in cerca della sua identità, Vittoria, la figlia sedicenne innamorata dell’amore.

Nonna Rosa, scrigno di storie e segreti e la zia Assunta, simpatica vedova di casa, devota alla Madonna di Lourdes.

Su tutto aleggia la presenza di Marcello quell’amico dei genitori che non c’è più, ma che compare in tutte le loro foto.

Assieme alla madre vinceva tutte le gare di quei balli sfrenati che, assieme alle macerie di San Lorenzo, erano stati un‘eredità degli americani.

Ma non solo, aveva anche salvato il padre dal bombardamento di Roma.

Protagonista silenziosa una vecchia radio muta che racconta molto di più di quello che sembra.

La vita si sfoglia pagina dopo pagina, come uno di quei libri che a volte nascondono delle pagine attaccate, di quelle che devi separare con il tagliacarte.

Si arriva alla fine convinti di sapere tutto, ma consapevoli che forse qualche pagina è stato giusto lasciarla attaccata.

Note di regia

Mamma balli con me? Teatro de’ Servi

ha il sapore delle pastarelle del pranzo della domenica, ha i colori delle smanicate incrociate sul davanti delle nonne, il candore delle canotte bianche dei padri dopo il lavoro, l’odore dei guanti di gomma da cucina delle mamme.

Questa famiglia, che trova le sue radici proprio tra quelli che sono scampati alle bombe, vive il conflitto tra padre e figlio che li separa su tutto, come un muro fatto a regola d’arte.

E si racconta di una figlia adolescente che, nonostante l’età, sembra saperne molto di più di suo fratello sulla vita.

Le piace ascoltare dai racconti della saggia nonna, che tra il lavoro a maglia, levare un malocchio, un proverbio romano e l’altro non spreca mai le parole ma racconta e racconta…

Infine la zia vedova che arriva da Mondragone il cui unico sogno è di potere visitare il santuario di Lourdes.

“Tutti conservano un segreto” sentenzia nonna Rosa, uno di quei segreti intoccabili, antichi come la radio rotta, dalla quale non suona più lo swing da ballare dei loro anni fuggiti.

Segreti su cui la vita si stratifica giorno dopo giorno e che inaspettatamente tornano a galla, rovesciando quel mare che si agita nello stomaco malgrado le scelte compiute.

La vita prende sempre una direzione, lasciando a volte in sospeso troppe questioni che gli anni, l’amore, le rinunce ammorbidiscono ma non dimenticano.

L’amore vero è davvero uno solo? Chi lo sa, ma intanto: “mamma, balli con me?”

Mamma balli con me? – Storia d’amore e di amicizia tra le mura di San Lorenzo

Di Monica Lugini e Paolo Pioppini

Dal 20 dicembre al 5 gennaio

31 dicembre Speciale Capodanno

Regia Alessandro Moser

Con Antonia Di Francesco, Monica Lugini, Tommaso Paolucci, Erica Picchi, Paolo Pioppini, Angela Ruggiero

Tecnico audio e luci Alessandro Moser

Grafica e foto Danilo Giovannangeli

Costumi Rossella Filipponi

Scene Muse&Musi

Orario spettacoli

I settimana: venerdì ore 21, sabato ore 17.30 e 21, domenica ore 17.30
II e III settimana da martedì a venerdì ore 21, sabato ore 17.30 e 21, domenica ore 17.30

Speciale Capodanno a teatro

31 dicembre ore 20.00

Brindisi e spettacolo euro 50,00

Teatro de’ Servi

Via del Mortaro 22 (angolo Via del Tritone) – 00187 Roma

Dal 20 dicembre al 5 gennaio

Info e prenotazioni:

tel. 06 67.95.130

info@teatroservi.it

www.teatroservi.it

Biglietti:

Platea Intero € 24 – Ridotto € 18 – Under14 € 10

Galleria intero € 20 – Ridotto € 15 – Under14 € 10

Ufficio Stampa

Flaminio Boni

flaminioboni@gmail.com

Leggi anche:

https://unfotografoinprimafila.it/teatro-roma-pop-art-revolution/

https://www.buonaseraroma.it/roma2020/it/cultura/palazzo-savelli-cera-una-voltaamore?fbclid=IwAR1tOKS85aDNt7Rw8fkUPcH9ZYOSVRlq4_8KnvL51n_dSYBjRnENtg-GhyA

Senza titolo 1 1
Teatro Roma

Teatro Roma “Pop Art Revolution”. AB Management presenta i Fuorisync in “Pop Art Revolution”


Teatro Roma “Pop Art Revolution”. “Il teatro non si può raccontare, il teatro si deve vedere” parte da questo assunto tutto ciò che verrà scritto in questo comunicato stampa. Siete pronti?

Teatro Roma. Pop Art, il testo di Maurizio Francabandiera è la volontà di rappresentazione dell’interiorità creativa degli autori, attraverso immagini, suoni, volutamente esasperati, dissacratori, ironici, un’arte contemporanea dove l’esaltazione del talento inventivo mette in mostra una grande capacità espressiva.

Teatro Roma “Pop Art Revolution”. “Avete capito? In una sinossi uno ci può scrivere di tutto, di questi tempi poi.

Abbiamo letto certe sinossi, talmente descrittive e bizzarre, poi abbiamo visto lo spettacolo ci siamo chiesti: “ma quello che ha scritto la sinossi…lo ha visto?”

Affermano i Fuorisync, il gruppo composto da Alessandro Campaiola, Federico Campaiola, Alessio Nissolino che darà vita allo spettacolo, al Teatro Roma.

Scrivere una sinossi per l’autore e il gruppo di attori è davvero complicato perché hanno la certezza che ciò che scriveranno sarà completamente stravolto dal primo giorno di prova.

Ma una cosa è certa: Pop Art, come diceva Picasso, è l’arte che scuote dall’anima la polvere accumulata nella vita di tutti i giorni.

Pop Art è il grande amore di esprimersi attraverso il teatro, un bisogno di provare in una sola volta più emozioni possibili.

Il quartetto comico è formato da 3 noti doppiatori italiani:

Alessandro Campaiola -voce di Flash nella serie omonima, Kingsman, Steve in Stranger Things, Michelangelo delle tartarughe Ninja, Eren Jaeger nell’attacco dei giganti, Saitama in One punch man e molti altri -,

Federico Campaiola – voce di Ready Player One, Johnatan in Stranger Things, Firestorm di Leggend of Tomorrow, Onorevole Kyoshi in Prison School, Ryder nella Paw Patrol, il premio oscar Manchester By the Sea e molti altri –

Alessio Nissolino, voce di Moccicoso in Dragon Trainer, Toby di Pretty little Liars, Dorian Gray in Penny Dreadfull, Jake di Due uomini e mezzo, Matt Mcguire in Lizzie Mcguire, Marco Polo nella serie Netflix omonima, Koku in Be the Begining e molti altri.

Maurizio Francabandiera, celebre autore comico nel panorama romano, nella sua prestigiosa carriera ha collaborato, tra gli altri, con e per Antonio Giuliani, Pablo e Pedro, Massimo Lopez.

Facebook @FuoriSync

TEATRO ROMA

Via Umbertide, 3 (P.zza Santa Maria Ausiliatrice)

00181 – Roma

Info: 06.78.50.626

COSTO BIGLIETTO

Biglietto intero: 25,00 €

Orari: dal Martedì al Sabato ore 21:00 – Domenica ore 17:30

Media Relations:

CGP Srl

Giorgio Cipressi & Giovanna Palombini

Greta De Marsanich cgpcomunicazione@gmail.com

Natalia La Terza

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/roma2020/it/evento/apebook-archivio-audiovisivo-del-movimento-operaio-e-democratico?fbclid=IwAR2oruorCJ9A0QPLb8ymVL4kzaEzT67ffjG5r5RkMtP0pfN3uPmS4JhB_wY

https://unfotografoinprimafila.it/manuela-villa-esce-negli-stores-e-natale/

Senza titolo 1


Il prossimo 8 dicembre esce in tutti gli stores e sulle piattaforme digitali E’ NATALE, l’album natalizio di Manuela Villa prodotto da lei stessa.

Il disco è composto da 8 brani di canzoni di natale: 6 cover e due inediti di cui lei è autrice e co-autrice, pubblicato da Red Fish.

Questa la tracklist del nuovo album: E’ natale (singolo inedito), Astro del ciel, Jingle bells rock, Mele kalikimaka, Ninna o Ninna e,  Santa Claus is coming to town,  What a wonderful world  e  White Christmas.

Produzione esecutiva: Manuela Villa

Produzione artistica e realizzazione: Manuela Villa

Arrangiamenti: Enzino Borghesi

Arrangiamento E’ Natale: Enzino Borghesi – Claudio Garofalo Pica

Pianoforte, tastiera, programmazione: Enzino Borghesi

Chitarre su E’ Natale: Valerio Pallotta – Basso: Davide Pintaldi

Coro: “Bottega del suono”: Anna Maria Epifani, Irma Gaia Vitagliano, Tamara Vairani, Lorenzo Leonardo, Marco Mantovani, Daniele Mantovani, Erica Mantovani, Emanuela Scavizzi, Gaia Clamacco, Gaia Belloni, Sara Sarnette, Gabriel Garofalo Pica.

Direttore: Maestro Luca Proietti

La voce del bimbo è di Leonardo Garofalo Pica

Registrato e Mixato da Ivo Parlati presso gli studi RAV ORO di Formello.

Mastering: Marco Massimi presso SUNSET STUDIO

Progetto Grafico: Rosanna Teta per INC

Xxxx Grazia Michetti

Un ringraziamento all’Accademia Musicale Bottega del suono di Marcello Cirillo

Manuela VillaBiografia

Manuela Villa, dopo una gavetta fatta all’estero, debutta nel mondo dello spettacolo nel 1990 durante la trasmissione Piacere Raiuno, dove interpreta due canzoni portate al successo da Claudio Villa, Granada ed Un amore così grande.

Nel 1994 pubblica il secondo album: Un concerto italiano.

Nello stesso anno, partecipa al Festival di Sanremo con il gruppo Squadra Italia, gareggiando con il brano Una vecchia canzone italiana per poi partire insieme ai componenti del gruppo per un lungo tour mondiale.

Nel 1995 sarà doppiatrice delle parti cantate di Pocahontas, personaggio della Disney e l’anno successivo canta in Mondovisione da Piazza San Pietro The Tree of Faith and Peace, di cui è autrice del testo insieme a Guido Maria Ferilli, in occasione del 50º di sacerdozio di Papa Giovanni Paolo II.

In seguito, partecipa alla trasmissione di Rete 4 Viva Napoli presentata da Mike Bongiorno.

Nel 1997 realizza, insieme a Paolo Limiti¸due speciali dedicati al padre Claudio Villa al quale ha dedicato il suo terzo album, Manuela Villa, pubblicato nel 1999, in cui reinterpreta alcuni successi del reuccio e alcuni suoi inediti:

Questo amore vola e Quanto tempo, scritti insieme a suo fratello Claudio.

Ospite in molte puntate di Alle due su Rai Uno, sempre condotta da Limiti e a ottobre del 2002 entra nel cast di Casa Rai Uno, programma TV presentato da Massimo Giletti.

Il 2003 partecipa, con il brano Torna a Surriento, alla trasmissione Napoli prima e dopo, presentata da Luisa Corna.

Subito dopo pubblica il singolo, Chiamo amore.

Nel 2007 presenta il libro L’obbligo del silenzio, Armando Curcio Editore, in allegato il CD del singolo Ascoltami, canzone, brano dedicato al padre per ventennale della scomparsa.

Nello stesso anno vince la quinta edizione de L’isola dei famosi. Il 21 gennaio 2008 esce la sua prima raccolta in tutte le edicole in allegato al settimanale Sorrisi e Canzoni dal titolo Raccogliendo emozioni.

Nel novembre 2008 debutta a Palermo come attrice di teatro, nella commedia di Sandro Mayer Un amore grande grande.

Scrive un altro libro, il romanzo La sposa e il diavolo.

Nell’aprile 2010 è in scena al Teatro della Nemone di Bagheria con Via Crucis – Opera Musical, con la regia di Claudio Insegno.

Il 25 febbraio 2012 esce il singolo autoprodotto Io sto qui scritto da Emanuele Castrucci e arrangiato da Francesco Carlesi.

Nel marzo del 2013, al teatro Sistina di Roma festeggia, con il concerto Ascoltami Tour i suoi primi 25 anni di musica.

Nell’estate del 2014 parte per il tour Semplicemente io.

Dal 2014 al 2017 lavorerà in teatro con Pier Francesco Pingitore, che la dirigerà tra 2017 e il 2018 nello spettacolo Roma!

Successivamente Pingitore scriverà per Manuela uno spettacolo dal titolo Roma e le romane.

Con la compagnia del Bagaglino nel 2018 interpreta vari personaggi come Madonna, Evita Peron, Anita Garibaldi e Gina Lollobrigida nello spettacolo Femmina riscuotendo gratificanti consensi come attrice.

Attualmente in tour con la commedia l’Imbianchino assieme a Martufello e Nadia Rinaldi, la regia di Claudio Insegno, e al Salone Margherita con La Presidente”.

Pagina Fb: https://www.facebook.com/MANUELAVILLAPAGINAUFFICIALE/

Pagina Instagram: https://www.instagram.com/manuelavillaofficial/?hl=it

UFFICIO STAMPA:

Francesco Fusco, Mobile 3384980862, francesco.fusco81@gmail.comhttp://www.francescofuscopress.com/

Donata Brusasco, Mobiole 393 9022143, donata.brusasco@ gmail.com, www.redfishcom.it

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/roma2020/it/evento-gatto/roma-piramide-cestia-i-gatti-della-piramide?fbclid=IwAR0BSm6JRpPR0Ou0Q-VxwRqkiNR_U0UBQBAsOQh8b3ymFDoxdq_ofrrmp1Y

https://unfotografoinprimafila.it/cinecitta-world-in-compagnia-di-babbo-natale/

Senza titolo 1