Articoli

“Dominio pubblico” La Città agli Under 25.

“Dominio pubblico” La Città agli Under 25. Il festival multidisciplinare sulla creatività chiama a raccolta 100 artisti Under 25 per oltre 50 eventi negli spazi del Teatro India e dello Spazio Rossellini di Roma


“Dominio pubblico” La Città agli Under 25. Bando disponibile dal 6 dicembre 2021 al 31 gennaio 2022

Il festival multidisciplinare sulla creatività U25, Dominio Pubblico, si prepara a tornare e, insieme alla sua generazione #nopresent, chiama a raccolta 100 artisti per oltre 50 eventi che andranno in scena nell’estate del 2022 negli spazi del Teatro India e dello Spazio Rossellini di Roma per la nona edizione della vetrina italiana delle nuove proposte under25.

“Dominio pubblico” La Città agli Under 25. Sette le sezioni previste: Teatro / Performance; Performance Urbane /Site Specific / Circo; Danza; Musica dal vivo; Arti Visive; Cinema; Arti Digitali.

Bando aperto dal lunedì 6 dicembre 2021 al 31 gennaio 2022.

«Noi viviamo in un eterno e inutile presente» canta nel suo nuovo album Eugenio Saletti in arte Sale, cantautore romano 23enne programmato nella sesta edizione del Festival e vincitore quest’anno del bando Lazio Sound.

È esattamente questa la condizione in cui oggi, specie dopo l’arrivo della pandemia, si trovano tutti i ragazzi e le ragazze della Generazione Zeta: con lo sguardo costantemente rivolto ad un futuro #fuorifuoco, immobilizzata in un presente #sottovuoto – questi i due claim utilizzati rispettivamente per la settima e l’ottava edizione.

“Dominio pubblico” La Città agli Under 25.
“Dominio pubblico” La Città agli Under 25.

La nona edizione del Festival sarà dunque un invito, rivolto a un’intera comunità artistica Under 25, a misurarsi con un tempo che non dà risposte né certezze: soltanto «un vuoto che non sa di niente» – ancora Sale.

Dominio Pubblico nasce nel 2013 dall’incontro delle direzioni artistiche di Teatro Argot Studio e Teatro dell’Orologio di Roma e viene riconosciuto nel 2015 come una delle 20 realtà meritevoli nel capitolo promozione/ formazione del pubblico dal Ministero della Cultura.

Nel tempo sono entrati a far parte della direzione artistica gli under 30 delle edizioni passate, dando esempio di concreto co-working artistico e gestionale.

Sotto la direzione di Tiziano Panici, oggi, Dominio Pubblico può contare su una comunità di oltre 800 ragazzi – artisti che danno nuova linfa al progetto.

Le due location principali del Festival saranno il Teatro India, grazie alla collaborazione con Teatro di Roma – Teatro Nazionale, e Spazio Rossellini – Polo Culturale Multidisciplinare della Regione Lazio, gestito da ATCL.

Il Teatro di Roma – Teatro Nazionale, attraverso la consulenza artistica di Giorgio Barberio Corsetti e quella di Francesca Corona per il Teatro India, sostiene e condivide la promozione e la diffusione del bando attraverso i propri canali di comunicazione.

Lo stesso avviene con lo Spazio Rossellini grazie alla supervisione del direttore Alessandro Berdini, dell’AD Luca Fornari e della responsabile della programmazione artistica Katia Caselli.

“Dominio pubblico” La Città agli Under 25.
“Dominio pubblico” La Città agli Under 25.

Sostengono il progetto il Ministero della Cultura, la Regione Lazio, il Comune di Roma – Roma Culture e il Municipio VIII.

Dominio Pubblico è un progetto di rete che si fonda sulla collaborazione e sulla condivisione di idee.

Per questo motivo ogni anno si estende il network delle realtà con cui collabora, stringendo accordi con importanti partner nazionali e internazionali per quel che riguarda il teatro e le arti emergenti.

Dominio Pubblico è anche un progetto di formazione del pubblico.

Si rivolge a ragazzi che vogliano sperimentarsi in un percorso da spettatori attivi finalizzato alla produzione, promozione e organizzazione del festival.

Ogni anno prendono parte alle attività oltre 250 giovani tra i 16 e i 25 anni, fruendo di varie offerte formative. 30 di loro ogni anno compongono la nuova direzione artistica partecipata che avrà il compito di scegliere gli artisti del festival, selezionati tramite public call.

La direzione artistica U25 del Festival di Dominio Pubblico valuterà le proposte insieme a degli esperti del settore scelti per ogni sezione.

Ad affiancare la nuova direzione artistica U25 di Dominio pubblico saranno:[1]  Luca Ricci (regista e drammaturgo) direzione CapoTrave / Kilowatt / L’Italia dei Visionari / Be SpectACTive; Tiziano Panici (regista e produttore) direzione Teatro Argot Studio / Dominio Pubblico;

Lorenzo Pasquali (curatore e interprete) direzione Ondadurto Teatro / Cunti e Racconti – Velino Festival / Periferie Artistiche – Centro di Residenza Multidisciplinare Regione Lazio: Fabrizio Gavosto (direttore artistico e operatore culturale) direzione Mirabilia Festival Europeo;

Loredana Parrella (direttrice artistica) e Yoris Petrillo (danzatore e coreografo) direzione TwainCentro di Produzione Danza del Lazio / Premio Direzioni Altre / Periferie Artistiche – Centro di Residenza del Lazio;

Valentina Marini (curatrice e producer) direzione artistica Festival Fuori ProgrammaSpellbound Contemporary

Ballet; Davide Dose (organizzatore e promoter) direzione LazioSound / Spaghetti Unplugged;

Alessandra Muschella (curatrice e operatrice culturale)direzione artistica GAU / La Città Ideale; Giacomo de Angelis (videomaker e art director); Silvia Cifani docente di audiovisivo e Referente Comunicazione e Attività Culturali presso IISS Cine TV Roberto Rossellini; Matteo Bonanni e Gianlorenzo Lombardi direzione artistica Girogirocorto Film Festival;

Andrea Giansanti former cto Oniride; docente e new media consultant presso Istituto Pantheon e IED

L’avviso pubblico del bando e l’application form sono disponibili sul sito: www.dominiopubblicoteatro.it.

Festival “Dominio Pubblico – La Città agli Under 25”
Direzione artistica – Tiziano Panici
Consulenza e ideazione del progetto – Luca Ricci
Responsabile organizzazione e amministrazione – Alin Cristofori
Responsabile comunicazione e grafica – Caterina Occulto
Coordinamento comunicazione – E45
Coordinamento teamwork U25 – Clara Lolletti
Coordinamento redazione U25 – Matteo Polimanti

Direzione Artistica Under 25

Claudia Arnieri, Michela Califano, Jacopo De Ascentiis, Flavia De Muro, Flavia Dell’Otti, Claudia Di Domenico, Federica Ferraro, Riccardo Galdenzi, Alfonso Gallo, Ambra Innocenti, Francesca Leserri, Clara Lolletti, Giulia Macrì, Anna Pagnozzi, Zoe Perfetti, Arturo Pizzicannella, Matteo Polimanti, Edoardo Sirtori, Andrea Speranza, Maria Laura Toncli, Debora Troiani, Annachiara Vispi

INFO www.dominiopubblicoteatro.itinfo@dominiopubblicoteatro.it

Ufficio Stampa HF4 www.hf4.it

Marta Volterra marta.volterra@hf4.it (+39) 340.96.900.12

Alessandra Zoia alessandra.zoia@hf4.it (+39) 333.76.23.013


Importante aggiungere nomi dei professionisti coinvolti e a seguire organigramma del progetto

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/off-off-theatre-gaia-aprea-in-la-maitresse/

https://www.unfotografoinprimafila.it/teatro-arcobaleno-presenta-sipario-di-notte/

Teatro della Città presenta “Amici, Amanti”

Teatrosophia va in scena “Amici, Amanti” di Guido Lomoro, con Andrea Tidona e Carla Cassola

Teatro della Città presenta “Amici, Amanti”
Teatro della Città presenta “Amici, Amanti”

Dopo il grande successo de La Cena, che ha aperto la prima stagione di Teatrosophia, torna sul palco diretto da Guido Lomoro, Andrea Tidona, questa volta in scena con Carla Cassola.

Teatro della Città presenta “Amici, Amanti” al Teatrosophia. In scena dal 26 settembre al 6 ottobre Amici, Amanti un delicato, intenso, emozionante testo che racconta l’amore.

Teatro della Città presenta “Amici, Amanti” al Teatrosophia. L’ amore come può essere a tutte le età: dall’infanzia alla senescenza.

E siccome di parla dell’amore reale, non di quello ideale, o idealizzato, inevitabilmente si parla di tutte le sue sfaccettature.

Perciò in questo testo di sapiente scrittura teatrale e di limpida conoscenza dell’animo umano troveremo ironia, malinconia, esaltazione, umorismo, cattiveria, tenerezza, passione.

Amici, amanti

con Andrea Tidona e Carla Cassola

dal 26 settembre al 6 ottobre

dal giovedì alla domenica

ore 21.00 / domenica ore 18.00

Biglietto 17 € + 3€ (tessera associativa teatro)

Teatrosophia

via della Vetrina 7

Tel: 06 68801089 / 375 5488661

Mail: info@teatrosophia.com

Sito: www.teatrosophia.com

Fb: https://www.facebook.com/teatrosophia2018/

Ufficio Stampa: Rocchina Ceglia – 3464783266

Leggi anche:

https://unfotografoinprimafila.it/teatro-biblioteca-quarticciolo-presenta-teoria-del-cracker/

https://unfotografoinprimafila.it/roma-teatro-tirso-de-molina-parte-la-nuova-stagione-con-sorpresa/

Arisa, nuovo Tour Estivo Anzio “Una nuova Rosalba in città”.

Arisa, nuovo Tour Estivo Anzio “Una nuova Rosalba in città”, elettronica e visual in uno show tutto nuovo in anteprima esclusiva per il Lazio.

Arisa, nuovo Tour Estivo Anzio “Una nuova Rosalba in città”. Dopo il grande successo delle date nei club, Arisa riparte con il suo tour, “Una nuova Rosalba in città”, che la porterà sui palchi di tutta Italia, domenica 30 giugno ad Anzio in Piazza Garibaldi con ingresso gratuito, in anteprima assoluta per il Lazio.

Arisa, nuovo Tour Estivo Anzio “Una nuova Rosalba in città”. Anche nelle date estive, Arisa sarà affiancata da Giuseppe Barbera al pianoforte e tastiere e dal dj/producer Jason Rooney che porterà il suono del live in una direzione elettronica, per proseguire il nuovo viaggio sonoro iniziato nella tranche invernale.

Questo tour è un’esperienza live completamente inedita rispetto alle precedenti, una grande produzione dove musica e visual si fondono per portare dal vivo i brani del nuovo album “Una nuova Rosalba in città” (Sugar) anticipato dal brano “Mi sento bene” in gara al 69esimo Festival di Sanremo.

Oltre ai nuovi brani, proporrà i suoi grandi successi riadattati per avvicinarsi stilisticamente alle atmosfere del suo ultimo progetto discografico.

Arisa, nuovo Tour Estivo Anzio “Una nuova Rosalba in città”.
Arisa, nuovo Tour Estivo Anzio “Una nuova Rosalba in città”.

“Una nuova Rosalba in città” è il frutto di oltre un anno di lavoro che vede coinvolti 6 producer e 17 autori, oltre alla stessa Arisa, che racconta, con sonorità nuove e testi cuciti su misura la nuova Rosalba.

Una donna del suo tempo che procede per step di consapevolezza, libera dalle convenzioni e artefice del proprio destino.

Un’artista che con il suo lavoro vuole trasmettere energie positive, regalare amore, suggestioni e non risposte, perché l’unica risposta possibile a volte è vivere al massimo il qui e l’ora.

Ufficio Stampa Ventidieci

Maurizio Quattrini

Infoline concerto: 0773.414521

Leggi anche:

https://www.unfotografoinprimafila.it/noa-e-gil-dor-in-my-funny-valentine/

https://www.unfotografoinprimafila.it/san-valentino-mario-castelnuovo-guardalalunanina/

IMGP5994 650x432

Centro Polifunzionale “Tiberio Bartoli” domenica 28 aprile ore 18,00 presenta “Pantani un uomo in fuga” con Sandro Scapicchio scritto e diretto da Giancarlo Porcari.

Dopo i successi ottenuti in alcuni teatri italiani Sandro Scapicchio torna alla 1° Rassegna Teatro Musica città di Lariano con il suo “Pantani un uomo in fuga”.

Pantani un uomo in fuga presentato in anteprima nazionale al Teatro Biblioteca Quarticciolo di Roma, dal poliedrico musicista attore Sandro Scapicchio.

Un’ottima e commovente rappresentazione per l’anteprima nazionale, della storia del Pirata (Marco Pantani) l’ultima vera leggenda del ciclismo, un campione capace di entusiasmare, con le sue imprese epiche sulle montagne del Giro d’Italia e del Tour de France, milioni di tifosi e di semplici spettatori, in Italia e nel mondo.

Sul palco un uomo, e la voglia di raccontare a tutti una vita vissuta con Lui, il suo “amico”. Questa è la storia di amicizia tra un musicista e Pantani e quindi il loro trasporto parallelo che li porta a dividere le stesse passioni e le stesse emozioni anche se in due campi tanto diversi ma allo stesso tempo paralleli per passione e difficoltà.

Raccontare il concentrato di vicende quotidiane, passate insieme nella più totale spensieratezza, ridendo e sognando. Ripercorrere come fosse una pellicola di un film tutte le tappe.

Partendo dalla gioia, superando le delusioni, faticando e arrancando, stringendo i denti sulle amarezze, e tagliando i traguardi dei successi, abbracciando le folle immense. Ma sarà solo il rumore assordante del vuoto e del silenzio a dargli la forza e il coraggio di ricordare. Per non dimenticare la storia di un “campione”, ma più di tutti di un uomo. MARCO PANTANI

Il bravo Sandro Scapicchio rassomigliante per la chioma al mitico Pantani, canta e racconta una storia toccante di una pseudo amicizia con il grande campione del ciclismo. Canzoni, testi e musiche originali scritte dallo stesso Scapicchio e da Alessandro D’Orazi.

Commedia scritta e diretta da Giancarlo Porcari.

 

D3

Vittorio Camaiani sfila con la sua collezione al Coffee House di Palazzo Colonna

Con la collezione SS2019, che verrà presentata il prossimo 30 marzo alle ore 18:30 nella splendida cornice barocca della Coffee House di Palazzo Colonna a Roma dalla direttrice Elena Parmegiani.

Vittorio Camaiani ha scelto di intraprendere un viaggio creativo che racconta il mare, partendo dalla nativa San Benedetto del Tronto, e veleggiando verso il bianco abbagliante e il blu profondo delle isole greche.

Lo sguardo del couturier marchigiano è partito dai pesci del mosaico anni Trenta della Palazzina Azzurra di San Benedetto e ha puntato lontano, spinto da quell’inesauribile desiderio di scoprire nuovi lidi e da quella attenta ricerca di elementi estetici sempre diversi che caratterizza la sua moda.

Durante i suoi viaggi in Grecia, Vittorio Camaiani si è lasciato rapire da quella bellezza violenta, assoluta, che caratterizza le Cicladi, da Paros, a Santorini, ad Amorgos, perle bianche spazzate dal vento e sospese in quel mare dai colori sempre diversi.

E’ un viaggio simbolico dal noto all’ignoto il suo, dai luoghi conosciuti alla scoperta di isole remote che galleggiano nel blu dell’Egeo e che attraversa questa collezione con elementi fortemente evocativi.

Motivo ricorrente di questa collezione sono i pesci, da sempre simbolo per eccellenza del mare.

Sono i pesci che Vittorio Camaiani ha visto sui pescherecci dell’isola di Paros e che ha trasformato in dettagli decorativi: i pesci si appoggiano con garbo su maglie a righe di sapore marinaro definiscono in un incrocio suggestivo l’orlo di abiti di lino.

“Migrano” sapientemente ricamati su cappe da sera di seta color tortora, vanno a chiudere in vita, stretti in un abbraccio e tempestati di preziosi cristalli, abiti-scultura che omaggiano l’antica Grecia, “volano” dipinti a mano su disegno dello stilista sui batik di top, pantaloni e caftani.

Ma il mare è anche vento e vele e le corde delle barche, elementi che ritroviamo nei completi in lino della parte giorno in cui triangoli di tessuto impalpabile si appoggiano al capo con la leggerezza di vele al vento, mentre le corde decorano bermuda azzurri e blu e chiudono pantaloni sciolti di lino color sabbia.

Nella parte esplicitamente dedicata a Santorini Vittorio Camaiani omaggia anche l’architettura tipica delle isole greche.

Le cupole delle chiese si ritrovano dipinte a mano nei batik di completi-caftano dal taglio asimmetrico, le croci delle chiese vengono citate nel taglio di tute e abiti da sera in cady e duchesse e nei ricami di cristalli swarovski su abiti e pantaloni in marocaine e organza.

Le tipiche scale del villaggio di Oia vengono invece riprodotte nell’orlo di gonne in lino e dell’abito da sera rosso in seta jacquard che simboleggia il celebre tramonto di Santorini.

Tra le nuances marine del bianco, dell’azzurro e del blu profondo, tra il color sabbia e il rosso, questa collezione scenografica veste una donna originale e ironica, moderna esploratrice di luoghi che sono al contempo reali e immaginari, simbolo di una bellezza antica e senza tempo.

La collezione verrà presentata nella Coffee House di Palazzo Colonna, dimora settecentesca con all’interno statue e bassorilievi antichi.

La particolarità del salone è rappresentata dall’affresco del mito di “Amore e Psiche” realizzato nel 1730 dall’artista Francesco Mancini per volere del Principe Fabrizio Colonna.

L’interno della Coffe House costituisce un miracolo di armonia tanto da essere stato definito “il più delizioso e delicato spazio settecentesco a Roma che per la seconda volta incontrerà la haute couture di Vittorio Camaiani.”

www.vittoriocamaiani.it       www.coffeehousecolonna.it

#vittoriocamaiani #vittoriocamaianiatelier #coffeehouse  #palazzocolonna #ss2019

Si ringraziano:

Città di San Benedetto del Tronto

Meding Group sicurezza e medicina sul lavoro

All Com servizi audio/video

Orlandi Passion Happy Lifestyle

Cantina Ciù Ciù

HTO.tv

Hanno collaborato:

COMPAGNIA DELLA BELLEZZA www.compagniadellabellezza.com

VIVI MAKE UP ACADEMY www.vivimakeupaccademy.it

Calzature LELLA BALDI per Vittorio Camaiani www.lellabaldi.it

Cappelli JOMMI DEMETRIO per Vittorio Camaiani www.jommidemetrio.com

Silk QUARZIA Batik Clothing per Vittorio Camaiani www.quarzia.it

ALESSANDRO CALLIGARO photo preview

Leggi anche:

https://unfotografoinprimafila.it/il-nuovo-singolo-di-alessandro-dorazi-dove-sono-nato-sulle-principali-piattaforme-digitali/

https://unfotografoinprimafila.it/teatro-costanzi-i-coreografi-i-ballerini-e-noi-serata-philip-glass/

https://unfotografoinprimafila.it/al-parioli-theatre-club-va-in-scena-royal-burlesque-revue-2/