Bioparco di Roma "Beyond the Window".

Bioparco di Roma “Beyond the Window”. Camera musicale romana luogo Art EventCRM project. Sala dei Lecci. Domenica 25 febbraio ore 18:30

“Beyond the Window (oltre la finestra)”, Musiche di R. Kahn, M. Bruch, N. Rota, A Piazzolla. Bioparco di Roma “Beyond the Window”

Bioparco di Roma “Beyond the Window”. Esegue: Marco Bonfigli, clarinetto, Kiungmi Lee, violoncello, Antonello Maio, pianoforte

Uno sguardo “Beyond the Window”, ossia, “Oltre la finestra”, è il filo conduttore trasparente che si dipana attraverso questo programma concertistico.

Invitare il pubblico a meditare sul mondo esterno alla ricerca di una consonanza col proprio mondo interiore sarà il fulcro di questa esperienza offerta dal Trio.

Il concerto si apre con la Serenata op. 83 di Robert Kahn, che in una romantica atmosfera crepuscolare esalta il dialogo intimista degli strumenti, rendendo omaggio al romanticismo di Brahms e Schumann.

Tale tributo si ripercuote anche nei due brani di Max Bruch del 1910: il “Notturno” e l'”Allegro Vivace”, dove si sentono echi dello stile di Mendelssohn e un omaggio alla tarantella italiana nella parte centrale.

Bioparco di Roma "Beyond the Window".
Bioparco di Roma “Beyond the Window”.

Successivamente, il Trio di Nino Rota del 1973 ci invita a contemplare le molteplici visioni della vita, muovendoci dalla dimensione lirica a quella grottesca, dalla semplicità dell’ascolto al linguaggio armonico più complesso.

Il concerto si conclude con la serie delle quattro stagioni di Astor Piazzolla, brani di grande introspezione e nostalgia che fungono come un ulteriore sguardo attento da una finestra immaginaria e privilegiata, puntando lo sguardo su luoghi reali come la zona portuale di Buenos Aires.

È uno sguardo su luoghi che mutano al passare delle stagioni, ma che rimangono immutati nella loro essenza, proprio come uno sguardo oltre la finestra: la ricerca della continuità tra ciò che vediamo e ciò che siamo.

Programma:

PROGRAMMA

R. Kahn – Serenade op.73

M. Bruch – VI Notturno

N. Rota – Trio

A. Piazzolla – Le Quattro stagioni

A cura di A.P.S. Camera Musicale Romana

Direttore Artistico: Elvira Maria Iannuzzi in collaborazione con Fondazione Bioparco di Roma, “Luogo Arte Accademia Musicale” e CMR Project

Indicazioni per raggiungerci:

Sala dei Lecci – Bioparco di Roma

Tram: n° 19 – fermata ‘Bioparco’ – Bus: n° 3, 52, 53, 926, 217, 360, 910*

Metropolitana: linea rossa, stazione ‘Flaminio’ e ‘Spagna’

Chi viene in macchina può usufruire dell’ampio parcheggio lungo il viale del giardino zoologico n.1

La prenotazione è vivamente consigliata

Per Informazioni e prenotazioni:

+ 39 3334571245 – cameramusicaleromana@gmail.com

www.cameramusicaleromana.it

BIGLIETTERIA IN LOCO

I biglietti si acquistano esclusivamente in loco al botteghino allestito dall’organizzazione e aperto al

pubblico a partire da 90 minuti prima di ogni evento fino all’inizio delle performance.

COSTI BIGLIETTI

Intero € 15,00. – Ridotto € 10,00 (riservato ai soci, ai minori di anni 18, agli over 65 e agli studenti universitari e di conservatorio).

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/teatro-manzoni-forbici-follia/

https://www.unfotografoinprimafila.it/orion-live-club-takes-over-italo-disco/

https://www.petcarpetaquattrozampe.it/

https://buonaseraroma.altervista.org/blog/

Paolo Recchia Quartet Alexanderplatz Jazz Club,

Paolo Recchia Quartet Alexanderplatz Jazz Club, la nuova stagione, venerdì 23 febbraio ore 21,00, special guest Pietro Tonolo

Paolo Recchia – sax alto, Luca Mannutza – pianoforte, Giuseppe Romagnoli – contrabbasso, Nicola Angelucci – batteria,special guest Pietro Tonolo – sax tenore

Venerdì 24 febbraio, torna all’Alexanderplatz Jazz Club il sassofonista contralto Paolo Recchia.

Uno degli artisti jazz che ha iniziato a farsi notare nel mondo del jazz grazie ad uno straordinario linguaggio ed un suono personale fatto di melodia, lirismo, padronanza armonica, sensibilità e swing.

Recchia per l’occasione si esibirà con il suo quartetto, composto da Luca Mannutza al pianoforte, Giuseppe Romagnoli al contrabbasso, Nicola Angelucci alla batteria ed ospiterà uno dei musicisti tra i più innovativi dei nostri tempi, il sassofonista Pietro Tonolo.

Lo stile di Tonolo è davvero vario, intelligente e pieno di creatività.

Paolo Recchia Quartet Alexanderplatz Jazz Club,
Paolo Recchia Quartet Alexanderplatz Jazz Club,

Ha suonato con la Gil Evans Orchestra, con Chet Baker a New York, nell’ Electric Be Bop Band di Paul Motion, con Dave Holland, Joe Chambers, Kenny Wheeler, Eliot Zigmund, Steve Swallow, Lee Konitz e molti altri.

Paolo Recchia si è esibito come leader, guest e sideman in Festival e Jazz Club della scena italiana e negli Stati Uniti d’America, Cina, Francia, Romania, Germania, Inghilterra, Olanda, Serbia, Svizzera, Turchia, Russia insieme a Dado Moroni, Joel Frahm, Alex Sipiagin, Andy Gravish, Roy Hargrove, Jeremy Pelt, Rick Margitza, Stephane Belmondo, Flavio Boltro, Fabrizio Bosso, Peter Bernstein, David Kikoski, Mark Sherman, Sam Yahel, Johannes Weidenmueller.

La veste musicale del quintetto è ricca di elementi della tradizione jazzistica e allo stesso tempo caratterizzata dall’inserimento di poliritmie e metriche dispari che danno alla band un sound nuovo ed originale.

Info e prenotazioni: 06 86781296 (Dopo le 18)

349 977 0309 (WhatsApp)

prenotazioni.alexanderplatz@gmail.com

www.alexanderplatzjazz.com

Ufficio stampa: Maurizio Quattrini 338 8485333 maurizioquattrini@yahoo.it

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/teatro-7-come-cristo-comanda/

https://www.unfotografoinprimafila.it/spazio-rossellini-bartolini-baronio/

https://www.lefotodiadriano.it/

https://buonaseraroma.altervista.org/home/

Orion Live Club “Takes Over Italo Disco”.

Orion Live Club “Takes Over Italo Disco”. tour – i mitici Anni ’80. “Takes Over Italo Disco” è un grande evento ideato e organizzato da Cruisin’.

Evento dedicato a tutti gli artisti, produttori, addetti ai lavori ed agli appassionati dello straordinario decennio musicale degli anni ’80, ancora oggi richiesto e ballato da moltissimi estimatori. Orion Live Club “Takes Over Italo Disco”

Orion Live Club “Takes Over Italo Disco”. Le prime due edizioni sono state presentate a Riccione, in Viale Ceccarini, e si sono concentrate in 4 giornate, così come avverrà in questo 2024 dal 4 al 7 Luglio.

Eventimusica di Marco Graziosi, grazie al patron dell’evento, svilupperà il format ‘70s ‘80s ‘90s dai contenuti innovativi, in un importante “Tour”.

Tour che si svolgerà tra piazze e locali italiani, in cui ancora oggi si balla la Italo Disco e la Euro Dance, che vengono apprezzate da un pubblico di generazione variegata.

Scopo del Tour, è quello di rendere il giusto tributo ad artisti che, con le loro produzioni, hanno venduto milioni di copie in tutto il mondo.

L’evento, che si svolgerà il 22 Marzo presso l’Orion Live Club, Viale J.F. Kennedy 52 a Ciampino (Roma), darà il lancio al nuovo format.

Orion Live Club “Takes Over Italo Disco”.
Orion Live Club “Takes Over Italo Disco”.

Format che prevede la presenza di nomi del calibro di Ivana Spagna, Ryan Paris e di DJ storici come Claudio Casalini di “Best Record” e Sandro Tommasi, Mr. Robert, oltre ad una grande sorpresa finale che non vogliamo rivelare.

Presenta la serata la giovane Sabrina Tocci, modella e vincitrice del Concorso “Miss Fascino Mediterraneo” e attualmente organizzatrice per la regione Lazio delle selezioni per “Miss Mondo”.

Fatevi coinvolgere in un turbinio di ritmi e grande Disco intramontabile.

Takes Over Italo Disco TOUR, una serata di musica energia e grandi ospiti, quelli originali.

E dopo il concerto di Ivana Spagna e Ryan Paris “LA NOTTE DEI DEE-JAYS” !!!

Con Claudio Casalini Sandro Tommasi Roberto Grossi

Per acquistare i biglietti dell’evento: scansionare il QRcode dalla foto di copertina o cliccare su: https://dice.fm/…/dd5de-takes-over-italo-disco-tour…

Marlene Loredana Filoni Ufficio Stampa.

Programma della Serata:

Apertura porte Ore 21:00

Inizio serata con il DJ Claudio Casalini , Ore 21:30

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/teatro-7-come-cristo-comanda/

https://www.unfotografoinprimafila.it/spazio-rossellini-bartolini-baronio/

https://www.lefotodiadriano.it/

https://buonaseraroma.altervista.org/home/

Spazio Rossellini Bartolini / Baronio.

Spazio Rossellini Bartolini / Baronio. Venerdì 23 e sabato 24 febbraio 2024 ore 21,00. 6900 KM_ESERCIZI SULL’ABITARE #3. Un progetto di Bartolini/Baronio

Curatela Valeria Orani, Di e con Tamara Bartolini e Michele Baronio. Con la partecipazione dal vivo di Sebastiano Forte e della MaTeMusik Band dello Spazio Giovani e Scuola d’Arte MaTeMù/CIES. Spazio Rossellini Bartolini / Baronio

Collaborazione artistica, missaggio, suono live Michele Boreggi. Collaborazione artistica, operatore di macchina, direttore della fotografia, tecnica live Marco D’Amelio.Spazio Rossellini Bartolini / Baronio

Operatrice di macchina Ginevra Amato, Operatore, musiche originali Michele Baronio, Drammaturgia Tamara Bartolini. Regia e montaggio Bartolini/Baronio

Comunicazione e identità visiva Margherita Masè e Elisa Pescitelli. Immagine grafica progetto Raffaele Fiorella
Direzione di produzione Alessia Esposito, Organizzazione Elisa Pescitelli, Mediazione culturale residenza New York Laila Petrone.

Spazio Rossellini Bartolini / Baronio.
Spazio Rossellini Bartolini / Baronio.

Produzione 369gradi e Bartolini/Baronio, Coproduzione Off Ostia Film Factory. Con il sostegno di Romaeuropa Festival, A.T.C.L. Associazione Teatrale fra i Comuni del Lazio, Umanism.

In collaborazione con Scuola d’Arte MaTeMù/CIES. In partnership con Istituto Italiano di Cultura di New York, Festival InScena, Calandra Institute CUNY, La MaMa Experimental Theatre.

Con il sostegno del Ministero della Cultura, progetto vincitore del bando “Boarding Pass Plus 2021-2022”. Spazio Rossellini Bartolini / Baronio

Allo Spazio Rossellini di Roma, polo culturale multidisciplinare della Regione Lazio gestito da ATCL, venerdì 23 e sabato 24 febbraio, 6900 KM_ESERCIZI SULL’ABITARE #3, un progetto di Bartolini/Baronio, curatela Valeria Orani, 
di e con Tamara Bartolini e Michele Baronio, con la partecipazione dal vivo di Sebastiano Forte e della MaTeMusik Band dello Spazio Giovani e Scuola d’Arte MaTeMù/CIES.

6900 km_Esercizi sull’abitare #3 è la terza tappa del format Esercizi sull’abitare, ideato dalla Compagnia Bartolini/Baronio e nato da una riflessione sul tema della casa come luogo di concentrazione simbolica della convivenza umana sul pianeta, sia storica che geografica. Spazio Rossellini Bartolini / Baronio

Il progetto, iniziato nel 2019 nella città di Roma e sviluppato tra residenze e incontri con diverse comunità urbane, si configura come una piattaforma di collaborazione e scambio tra pratiche artistiche differenti, di relazione tra luoghi, di mappatura di narrazioni, geografie umane ed emotive intorno al tema dell’abitare.

Spazio Rossellini Bartolini / Baronio.
Spazio Rossellini Bartolini / Baronio.

Nell’ottobre 2019 “16,9 Km HOME CONCERT” è stato coprodotto con Romaeuropa che ha programmato lo spettacolo nel Festival. Nel 2020 il progetto ha allargato i propri confini all’interno della Regione Lazio grazie alla collaborazione con ATCL.

Nelle residenze ad Alvito, Maenza e Castrocielo, la compagnia ha esplorato il rapporto tra comunità e natura fino ad arrivare all’atto performativo finale 333km_Esercizi sull’Abitare #2, sempre presentato al Romaeuropa Festival.

Con questa terza tappa gli artisti attraversano i confini geografici italiani percorrendo in linea d’aria 6.900 km, approdando a New York, per indagare il tema dell’abitare entrando in relazione con la comunità italiana negli Stati Uniti d’America.

Attraverso la ricognizione, la ricerca, l’attraversamento di spazi e l’incontro con le comunità che li abitano, il progetto riflette sul concetto di casa mettendo in relazione diverse generazioni di italiani emigrati negli USA. 

L’indagine artistica della compagnia si espande creando un ponte tra Italia e Stati Uniti, andando alla ricerca di nuove risposte a domande già analizzate: cosa sia ‘casa’ e cosa voglia dire ‘abitare’, in particolare per coloro che hanno trovato il loro concetto di abitare al di fuori delle loro radici geografiche. 

Questi esercizi sono momenti di ricerca di vicinanza e prossimità, conversazioni/interviste, traduzioni e installazioni sonore, visive e interattive.

Attraverso lo studio dei luoghi, la raccolta di testimonianze e l’organizzazione di momenti di dialogo grazie alle strutture partner del progetto, l’obiettivo è costruire un ritratto video, sonoro e performativo di vite che hanno sradicato le proprie radici per “costruire” una casa altrove, per riconfigurare il proprio abitare dall’altra parte dell’Oceano.

Coinvolgendo diverse professionalità artistiche e accademiche statunitensi e strutture culturali newyorkesi, gli artisti avranno modo di far confrontare processi creativi e artistici in un contesto internazionale creando allo stesso tempo una comunità attorno alla loro ricerca.

Questa comunità sarà ampliata dalle molteplici possibilità che il progetto offre grazie alla piattaforma web www.esercizisullabitare.it e la realizzazione di azioni performative multimediali.

Il progetto, prodotto da 369gradi e dalla Compagnia Bartolini/Baronio è in partnership con Romaeuropa Festival, A.T.C.L. Associazione Teatrale fra i Comuni del Lazio, Umanism, Martin E. Segal Theatre Center, La MaMa Experimental Theatre, ed è tra i vincitori del bando del Ministero della Cultura “Boarding Pass Plus 2021/2022”.

Spazio Rossellini

via della vasca navale 58 – Roma

per info: 3452978091 – info@spaziorossellini.it

www.spaziorossellini.it

Biglietti:

intero online 15,00 + 1,00 dp

intero botteghino 18,00

ridotto botteghino 15,00

Leggi anche:

https://www.lefotodiadriano.it/

https://www.buonaseraroma.it/teatro-7-come-cristo-comanda/

https://www.unfotografoinprimafila.it/queen-celebration-in-concert-andre-abreu/

https://buonaseraroma.altervista.org/home/

Edoardo Leo al Teatro D’Annunzio Latina.

Edoardo Leo al Teatro D’Annunzio Latina. In Ti racconto una storia, (letture semiserie e tragicomiche) con le improvvisazioni musicali di: Jonis Bascir

Venerdì 10 maggio 2024 ore 21,00. Edoardo Leo al Teatro D’Annunzio Latina

Edoardo Leo, con lo spettacolo, ” Ti racconto una storia” (letture serie e semiserie), con le improvvisazioni musicali di Jonis Bascir, al Teatro D’Annunzio di Latina.

Nell’ambito della stagione teatrale promossa dal Comune di Latina e ATCL Circuito multidisciplinare del Lazio, sostenuta dal MIC Ministero della Cultura e dalla Regione Lazio, in collaborazione con Ventidieci.

Ti racconto una storia è un reading-spettacolo, con musiche di Jonis Bascir, che raccoglie appunti, suggestioni, letture e pensieri che l’attore e regista Edoardo Leo ha raccolto dall’inizio della sua carriera ad oggi. Vent’anni di appunti, ritagli, ricordi e risate, trasformati in uno spettacolo coinvolgente che cambia forma e contenuto ogni volta in base allo spazio e all’occasione.

Edoardo Leo al Teatro D’Annunzio Latina.
Edoardo Leo al Teatro D’Annunzio Latina.

È uno spettacolo che fa sorridere e riflettere, che racconta spaccati di vita umana unendo parole e musica.

Una riflessione su comicità e poesia per spiegare che, in fondo, non sono così lontane. In scena non solo racconti e monologhi di scrittori celebri (Benni, Calvino, Marquez, Eco) ma anche articoli di giornale, aneddoti e testi di giovani autori contemporanei e dello stesso Edoardo Leo.

Lo spettacolo è prodotto da Stefano Francioni Produzioni e organizzato da Vincenzo Berti e Gianluca Bonanno per Ventidieci.

Edoardo Leo al Teatro D’Annunzio Latina.
Edoardo Leo al Teatro D’Annunzio Latina.

Teatro Comunale D’Annunzio: viale Umberto I n. 43 – Latina

Botteghino del teatro: aperto giovedì e venerdì ore 16-19; sabato ore 10-13 e 16-19

E nei giorni di spettacolo da 1 ora prima

Biglietti on line su ticketone.it da martedì 13 febbraio ore 12,00

Info: 0773 652642; teatrodannunziolatina@gmail.com

Biglietti

Platea Poltronissima euro 45,20 + 6,80 = 52,00 

Platea Poltrona e Palchi euro 39,10 + 5,90 = 45,00 

Galleria e Palchi di Galleria I e II ordine euro 33,00 + 5,00 = 38,00

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/teatro-7-come-cristo-comanda/

https://www.unfotografoinprimafila.it/queen-celebration-in-concert-andre-abreu/

https://buonaseraroma.altervista.org/home/

https://www.lefotodiadriano.it/

Teatro Fellini “Il Bel Canto PopLirico”.


Teatro Fellini “Il Bel Canto PopLirico”
. V Edizione In Scena il 3 Marzo presso Il Teatro Fellini. Il 3 marzo ore 20,30

Teatro Fellini di Pontinia (LT), andrà in scena la quinta edizione de “Il Bel Canto PopLirico” creato e diretto da Milena Zuppardo. 

Lo spettacolo è in scena dal 2017 nei vari teatri di Latina e dintorni riscuotendo un enorme successo. Teatro Fellini “Il Bel Canto PopLirico”

“Finalmente dopo quattro anni di chiusura riusciamo a portare in scena uno spettacolo del tutto nuovo, più ricco e colorato. Abbiamo aggiunto nuovi quadri, tra cui ‘La Llorona’, ‘Miracl’e, ‘Olimpià’”.

Milena Zuppardo è nelle scene musicali da oltre 30 anni come cantante, cantante lirica, jazz, blues, ecc.

Inoltre è insegnante presso il Laboratorio Musicale G.A.C. e Direttore dei Gospel Angels Choir di Latina.

18 sono i Quadri che la regista ha arricchito con abiti di scena di un tempo lontano, corali d’ensemble, balli e coreografie del tutto nuovi grazie anche alla nostra ballerina Claudia Pilloni.

Teatro Fellini “Il Bel Canto PopLirico”.
Teatro Fellini “Il Bel Canto PopLirico”.

Gli artisti porteranno in scena varie arie d’Opera tra le più famose, come Casta Diva di V. Bellini, O mio Babbino Caro di G. Puccini e non mancheranno i canti popmoderni eseguiti da Edgardo Torregrossa, Manuela Martelli e Francesca Martelli. 

Inoltre, ritroviamo anche il Fantasma dell’operaRoxanne del Moulin rouge e tanti altri del tutto nuovi e rinnovati.

Video, audio e scenografia sono a cura di Francesco Franzese.

Per info, ci trovate sui Social “Il Bel Canto PopLirico”.

Biglietti in prevendita al numero 328 0259739

ilbelcantopoplirico@libero.it 


Francesco Fusco

Ufficio stampa

3384980862

www.francescofuscopress.com

francesco.fusco81@gmail.com

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/la-terrazza-le-maschere-della-vita/

https://www.unfotografoinprimafila.it/queen-celebration-in-concert-andre-abreu/

https://buonaseraroma.altervista.org/home/

https://www.petcarpetaquattrozampe.it/home-2/

Queen Celebration in Concert “André Abreu”.

Queen Celebration in Concert “André Abreu”. W/Band & Orchestra. Dal Sud America arriva per la prima volta in Italia lo spettacolo che fa rivivere la storia musicale di Freddie Mercury

André Abreu in Queen Celebration in Concert, lo spettacolo dei record in Sud America, arriva in Italia per la prima volta e sarà in tour partendo dal Teatro Augusteo di Napoli mercoledì 13 marzo, per proseguire a Palermo sabato 16 al Teatro Golden e arrivare a Roma per la doppia data al Teatro Olimpico lunedì 18 e martedì 19 marzo.

Queen Celebration in Concert non è un semplice concerto, non è un tributo, ma è un’immersione musicale nel lavoro della band britannica che combina i più grandi successi con uno spettacolo di luci e contenuti audiovisivi per far rivivere al pubblico la storia dei Queen e di Freddie Mercury, presentando momenti di tour e di spettacoli memorabili, come “Queen Live allo stadio di Wembley”.

Uno spettacolo degno dei grandi musical mondiali, capace di risvegliare le emozioni e i sentimenti più forti attraverso una musicalità unica. Performance elettrizzanti, costumi impeccabili e il mix di rock e sonorità classiche, in cui il talentuoso protagonista André Abreu dà vita all’immortale Freddie Mercury.

Queen Celebration in Concert “André Abreu”.
Queen Celebration in Concert “André Abreu”.

André Abreu, cantante, polistrumentista, compositore e produttore musicale brasiliano, incredibilmente simile a Mercury, non solo per la sua somiglianza fisica, ma anche per la qualità della sua estensione vocale e l’accuratezza della sua intonazione, rivela:

“È un lavoro che richiede molta energia e devozione personale. Più che un tributo è un omaggio da fan a idolo e un omaggio al lavoro geniale e senza tempo dei Queen.

Quando Freddie morì avevo solo 3 anni, ma appena ascoltai, per la prima volta, la sua voce e la sua musica ne rimasi folgorato… “

Grazie alla Queen Celebration in Concert il pubblico rivivrà i momenti musicali più importanti della band grazie a brani come “Love of my Life”, “We are the Champions”, “We Will Rock You”, “Radio Gaga “, “Crazy Little Thing Called Love”, “Don’t Stop Me Now”, “Somebody to Love” e “Another One Bites the Dust”.

Queen Celebration in Concert “André Abreu”.
Queen Celebration in Concert “André Abreu”.

Lo spettacolo è prodotto da BOOM PRODUCAO, in collaborazione per l’Europa con We4Show e Menti Associate.

André Abreu in QUEEN CELEBRATION IN CONCERT

NAPOLI. Teatro Augusteo. Mercoledì 13 marzo ore 21 – da € 31,00

PALERMO. Teatro Golden. Sabato 16 marzo ore 21 – da € 29,00

ROMA. Teatro Olimpico. Lunedì 18 marzo ore 20:30 – da € 28,50

ROMA. Teatro Olimpico. Martedì 19 marzo ore 20:30 – da € 28,50

Biglietti in vendita su Ticketone.it, nei botteghini dei teatri e in tutti i rivenditori autorizzati.

Info: info@we4show.com | info@mentiassociate.com

Ufficio stampa: Fabiana Manuelli – stampa@fabianamanuelli.it

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/fortezza-est-le-voci-della-sera/

https://www.unfotografoinprimafila.it/casa-sanremo-2024-edizione-indimenticabile/

https://buonaseraroma.altervista.org/home/

https://www.petcarpetaquattrozampe.it/bambility-quattrozampeinfiera-di-roma/

Alexanderplatz Cappuccio Collective Smooth,

Alexanderplatz Cappuccio Collective Smooth, la nuova stagione, domenica 18 febbraio ore 21,00

Annina Galiano, voce, Aris Volpe, batteria, Emiliano De Luca, basso, Cristina Massaro, pianoforte e tastiere, Mimmo Cappuccio, chitarra. Alexanderplatz Cappuccio Collective Smooth

Alexanderplatz Cappuccio Collective Smooth. Ospite d’eccezione il sassofonista americano Eric Daniel.

L’Alexanderplatz Jazz Club di Roma, presenta, domenica 18 febbraio, Cappuccio Collective Smooth. Un progetto cheevoca con sonorità moderne le atmosfere smooth jazz degli anni ’80, tendendo verso un raffinato easy listening, spogliato delle complicazioni formali proprie del jazz “puro” e del jazz-rock maggiormente sperimentale.

L’accento sulle melodie e la contaminazione con influenze diverse, inclusa la disco music, diluiscono ma non annullano l’impronta jazzistica, confluendo in un mood sofisticato e dalla vocazione internazionale, vicino ai parametri estetici della fusion.

Sul palco del Jazz club, Annina Galiano alla voce, Aris Volpe alla batteria, Emiliano De Luca al basso, Cristina Massaro al pianoforte e alla tastiera, Mimmo Cappuccio alla chitarra.

Alexanderplatz Cappuccio Collective Smooth,
Cappuccio Collective Smooth,

Ospite d’eccezione il sassofonista americano Eric Daniel, collaborazioni ed esibizioni dal vivo negli Stati Uniti con (solo per citare alcuni nomi) Gladys Knight, Tom Jones, Temptations, Jerry Lewis, TonyBennett, Ella Fitzgerald, Stevie Wonder, Rodney Dangerfiel.

Info e prenotazioni: 06 86781296 (Dopo le 18)

349 977 0309 (WhatsApp)

prenotazioni.alexanderplatz@gmail.com

www.alexanderplatzjazz.com

Ufficio stampa: Maurizio Quattrini 338 8485333 maurizioquattrini@yahoo.it 

Leggi anche:

https://www.unfotografoinprimafila.it/bioparco-di-roma-restaurato-il-portale-monumentale/

https://www.buonaseraroma.it/teatro-lo-spaziola-rosa-non-ci-ama/

https://buonaseraroma.altervista.org/home/

Casa Sanremo 2024 edizione indimenticabile.

Casa Sanremo 2024 edizione indimenticabile. Si è conclusa sabato 10 febbraio la XVII edizione di Casa Sanremo: un’edizione da record.

Il successo dai grandi numeri che confermano la centralità dell’area hospitality del Festival della canzone italiana: 6.024 pass, 580 esibizioni live, 88 presentazioni di libri, 220 ore di produzione televisiva. Casa Sanremo 2024 edizione indimenticabile

Casa Sanremo 2024 edizione indimenticabile. Sono state già annunciate le date per il prossimo anno: dal 25 gennaio all’8 febbraio 2025, due settimane di appuntamenti ed eventi imperdibili.

Casa Sanremo, a circa 150 metri dall’Ariston, si sviluppa su una superficie di 7.900 mq e quest’anno, aprendo eccezionalmente il venerdì precedente all’inizio del Festival, ha ospitato migliaia di visitatori che ogni giorno hanno animato gli spazi e le aree della Casa per vivere la settimana sanremese in un’ottica totalmente diversa.

Un hub per tutti i giornalisti, gli artisti, gli addetti ai lavori che confluiscono nella Città dei Fiori, un luogo multiforme dove hanno preso vita iniziative culturali dall’ampio respiro, spaziando dalla musica all’attualità, dalla letteratura all’arte e alla cucina.

Siamo talmente soddisfatti e felici di quanto abbiamo e stiamo raccogliendo dall’Edizione 2024 di Casa Sanremo che non sentiamo la stanchezza e siamo già a lavoro per preparare la 18esima edizione.

Casa Sanremo 2024 edizione indimenticabile.
Sanremo 2024 edizione indimenticabile.

Abbiamo raggiunto numeri incredibili, abbiamo potenziato i nostri canali social e di comunicazione, abbiamo accolto giornalisti ed artisti da tutto il mondo e abbiamo stretto delle partnership di livello internazionale, rafforzando la sinergia con tutte le forze RAI. Uno standard qualitativo altissimo che ci ha permesso di scommettere anche sulla cultura, sulla solidarietà e su grandi temi di attualità vicini soprattutto ai giovani e alle famiglie.

Il dialogo con il nostro pubblico, che è sempre più numeroso, è un dialogo costante che dura tutto l’anno.

Non prendete impegni per quest’estate perché ritornerà Sanremo estate – ha dichiarato il Patron di Casa Sanremo e Presidente Consorzio Eventi Vincenzo Russolillo.

Riportiamo i principali numeri: mq allestiti: 7900;  contatti web totali: 4375000; casasanremo.it: 517000 impression; casasanremo.it: 52000 visitatori; articoli rassegna stampa: 1400; produzione televisiva: 220 ore; pass: 6024; risorse: 523; esibizioni live: 580; dj set: 19; presentazioni editoriali per Sanremo Writers: 83 autori selezionati per La Vetrina e 5 autori RAI LIBRI; partecipazione al Concorso letterario da tutte le Regioni italiane e da 4 Stati Esteri;

Sanremo TV: 1127836 contatti totali e 472000 contatti medi giornalieri; Radio Casa Sanremo: 102 ore in diretta e 62000 contatti medi giornalieri; Facebook: 69049 follower, 1947443 copertura, 58165 interazioni;

Instagram: 20596 follower, 241054 impression, 216000 contatti medi giornalieri; YouTube (1):3557 iscritti, 479722 impression; YouTube (2): 53245 visualizzazioni totali, 3098 ore di visual.

Per restare aggiornati sulle attività di Casa Sanremo e seguire la programmazione, consultare il sito web www.casasanremo.it oppure installare gratuitamente l’app Casa Sanremo, cercandola all’interno del Google Play Store (per dispositivi Android) oppure nell’Apple App Store (per iPhone o iPad).

www.casasanremo.it

Ufficio Stampa CASA SANREMO
Mail: ufficiostampa@casasanremo.it

| Giorgio Cipressi | Greta De Marsanich | Sacha Lunatici |

| Tommaso Martinelli | Giovanna Palombini | Francesca Rossi |

| Umberto Labozzetta | Viridiana Myriam Salerno |

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/teatro-marconi-clonazione-da-tiffany/

https://www.unfotografoinprimafila.it/bioparco-di-roma-restaurato-il-portale-monumentale/

https://buonaseraroma.altervista.org/home/

Bioparco di Roma restaurato il Portale Monumentale.


Bioparco di Roma restaurato il Portale Monumentale. L’Assessora all’agricoltura, Ambiente e Ciclo dei rifiuti di Roma Capitale Sabrina Alfonsi ha inaugurato oggi il portale monumentale del Giardino zoologico di Roma.

Inaugurato a conclusione dell’intervento di restauro, insieme alla Presidente della Fondazione Bioparco di Roma Paola Palanza.

Bioparco di Roma restaurato il Portale Monumentale. L’ingresso monumentale, originariamente inaugurato il 5 gennaio 1911, è stato riportato agli antichi splendori grazie ad un accurato restauro conservativo curato e finanziato dal Dipartimento capitolino Tutela Ambientale, sotto la supervisione della Soprintendenza Speciale di Roma e la Sovrintendenza capitolina.

DGM 7034 ingresso monumentale 14 02 2024
Bioparco di Roma restaurato il Portale Monumentale.

Il portale presentava elementi di forte degrado dovuti agli agenti atmosferici e all’azione corrosiva dell’accumulo di polveri.

Il risanamento conservativo ha interessato l’intero complesso monumentale e ha comportato interventi di particolare complessità, come la fedele ricostruzione di parti mancanti di alcune statue, ad esempio nel caso del cacciatore dei coccodrilli o del cacciatore di aquile.

Anche le statue del leone, della leonessa e le due teste di elefante sono state completamente restaurate.

Si è trattato di un restauro ecocompatibile poiché per l’eliminazione di muschi e muffe sono stati utilizzati biocidi a base di olii essenziali, prodotti di distillazione delle piante aromatiche, atossici per gli operatori e per l’ambiente.

L’intervento ha avuto una durata di otto mesi.

“Abbiamo voluto finanziare e curare questo restauro per restituire alla città in tutta la sua bellezza il portale del Bioparco, il giardino zoologico più antico d’Italia, visitato ogni anno da centinaia di migliaia di romani e turisti.

Un’istituzione che svolge un’importante attività di conservazione e di ricerca scientifica, in collaborazione con una vasta rete di enti di ricerca italiani e internazionali. Un’attività scientifica di altissimo livello che ha portato il Bioparco al centro delle cronache internazionali con eventi di eccezionale rilievo come la nascita di Kala, la cucciola di tigre di Sumatra, una specie minacciata dall’estinzione.

A questo si affianca un prezioso lavoro di educazione e sensibilizzazione sui temi della biodiversità, del rispetto degli animali e della tutela dell’ambiente, sul quale abbiamo costruito un rapporto di costante collaborazione.

Un rapporto che intendiamo rafforzare con iniziative e progetti rilevanti come la realizzazione del ‘Sentiero della biodiversità’, un progetto che ha l’obiettivo di riqualificare il patrimonio vegetazionale e ambientale di un’area di circa due ettari all’interno del Bioparco dove si prevede di creare una foresta tropicale con piante e specie animali tipiche di questo habitat”, ha dichiarato l’Assessora Alfonsi.

La Presidente Palanza, nel sottolineare l’importanza dell’intervento di restauro, esprime un “sincero ringraziamento a Roma Capitale e All’assessorato Ambiente per l’attenzione ed il costante sostegno alle azioni di tutela della biodiversità che la Fondazione Bioparco porta avanti, attraverso molteplici iniziative, grazie alla dedizione e all’entusiasmo di tutto il personale”.

Il monumentale ingresso al Giardino Zoologico venne realizzato a partire dal 1909 su disegno di Armando Brasini (1879-1965), architetto e urbanista italiano tra i più noti dei primi del Novecento, e Giulio Barluzzi (1878-1953) architetto ed ingegnere.

Venne poi inaugurato, insieme all’intero complesso dello Zoo, il 5 gennaio del 1911, nell’ambito delle iniziative dell’Esposizione Internazionale per il cinquantenario dell’Unità d’Italia.

Nel portale si fondono Antico, Rinascimento e Barocco. Sono presenti due padiglioni simmetrici composti da una forte e articolata volumetria a cui si oppone, con un ricercato contrasto, la leggerezza dell’elegante cancellata ispirata a motivi decorativi seicenteschi.

Lo slancio verticale dei padiglioni è completato dai gruppi scultorei composti da uomini in lotta con animali pensati per esaltare, oltre la balaustra, la verticalità delle colonne binate. Due teste di elefante scolpite nelle chiavi degli arconi di accesso ai due vestiboli conferiscono un carattere esotico e fantastico al complesso, in sintonia con il clima del tempo.

Ad eseguire le statue umane e animali che si ergono sul colonnato fu lo scultore calabrese Vincenzo Romeo (1878-1942).

Credit fotografie:

FOTO PORTALE INTERO: Massimiliano Di Giovanni  – archivio Bioparco

FOTO PARTICOLARI STATUE: Marco Petrangeli

Fondazione Bioparco di Roma

Viale del Giardino Zoologico, 20 – 00197 Roma

( + 39 06 3608211 + 39 348 2465431

* serena.delgiudice@bioparco.it

www.bioparco.it

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/auditorium-conciliazione-bubbles-revolution/

https://www.unfotografoinprimafila.it/riccardo-zara-romics-doro-della-xxxii-edizione/

https://buonaseraroma.altervista.org/home/

Mamma Mia! Pomezia si veste di cinema.

Mamma Mia! Pomezia si veste di cinema. Al via le riprese della miniserie televisiva Mamma Mia!

Prodotta dalla Carmen Morello Productions srls con la regia e sceneggiatura di Frances Sapphire e VictorDanielVideo. Mamma Mia! Pomezia si veste di cinema.

Mamma Mia! Pomezia si veste di cinema, per riprese e montaggio, Andrea Guarracino e Alessia Marini, fonico in presa diretta e fotografo di scena.  

Il quartier generale all’Enea Hotel di Pomezia.

La miniserie televisiva tratta delle storielle comiche che sono interpretate da circa 40 allievi attori e artisti tra bambini e adulti provenienti per la maggior parte dal Lazio, Campania, Sicilia, Calabria e Puglia, promuovendo arte, cultura e moda.

Gli allievi attori fanno parte della CMP srls in collaborazione con la scuola di cinema Magic Dreams Entertainment di Roma.

Una miniserie televisiva ideata per promuovere i tanti artisti emergenti e gli allievi attori, una vera e propria “palestra dell’attore”.

Mamma Mia! Pomezia si veste di cinema.

Mamma Mia! Pomezia si veste di cinema.

Ma anche per promuovere il territorio e il Comune di Pomezia che ha dato il patrocinio e la cultura nel Lazio, dando un nuovo imprinting al cinema per la televisione, dai contenuti leggeri e sani, ma che colpiscono direttamente per la loro semplicità, in una mini-serie creata per tutti.

Tra gli attori professionisti Jano Di Gennaro, Carmen Morello, Angelo Faraci, Frances Sapphire. Tra i protagonisti i personaggi: Francesco Caruso Litrico, Beppe Tassi, Piera Longo, Davide Spinoso, Davide Viscusi,

Regina Tana T Royal, che interpreteranno dei ruoli divertenti che si legano ad un soggiorno all’ Enea Hotel di Pomezia in occasione di un lavoro presso il vicino parco tematico di Cinecittà World.

Tra i protagonisti delle tre puntate televisive anche il cantautore, Daniele Tonelli in arte Tonels e la sua band che porterà un tocco di musica d’autore.

La band composta da: Pietro Fiorini al basso, Michele Capraro alla chitarra, Francesca Marucci vocalist, Mario Talocco alla batteria.

Mamma Mia! Pomezia si veste di cinema.

Mamma Mia! Pomezia si veste di cinema.

Tra i bambini protagonisti di età compresa tra i 7 e 11 anni: i talentuosi: Sergio Carpentieri, Nicolò Pulcinelli, Elena Stefanacci, Marta Cesarotti, Alberto Gremenzi, Diletta Opipari.

Tra i giovani belli e bravi allievi attori: Sharon Scariolo, Matthew Javier e Mark Daniel Casimiro, Seby Rizzo, Desy Pistoia, Mariarosaria Sapia, Simona Gentile, Aurora Filitti, Alessia Conti.

Tra gli adulti interpreti con vari ruoli: Katiuscia Cozza, Giovanna Santoro pianista e compositrice, Umberto Altieri, Sonia Leopardi, Anna Guida, Sergio Digiovanni.

Un ringraziamento al reparto trucco e parrucco di Pablo Art Director Gil Cagne’: Roberta Ricci, Alessandra Ricci, Claudia Gargano, Jessica Penati e la personal make up artist della CMP srls, Mara Svelti.

Un ringraziamento speciale alla stilista Angela Mele Milano per gli abiti di Carmen Morello.

Mamma Mia! Pomezia si veste di cinema.

Mamma Mia! Pomezia si veste di cinema.

Sì ringrazia: New Weld Technology, Il ristorante Cavallino Verde di Ardea, l’amico musicista Tony Tassone.

Lino Sansone manager internazionale, Quindicinale nazionale Ora. Rosanna Scatigno direttrice de I Sargassi e Serena Riccucci hair stylist della CMP Srls.

Un ringraziamento immenso alla titolare dell’ENEA Hotel Ornella Mengozzi e al direttore Antonio Guido.

www.carmenmorelloproductionssrls.it

Ufficio stampa ufficiale Francesco Caruso Litrico 3334682892 fralit@alice.it

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/teatro-arcobaleno-edipo-a-colono/

https://www.unfotografoinprimafila.it/zoomarine-festival-ecolors/

https://buonaseraroma.altervista.org/home/

Riccardo Zara, Romics d’Oro della XXXII edizione.

Riccardo Zara, Romics d’Oro della XXXII edizione. Leader del gruppo musicale I Cavalieri del Re, una straordinaria carriera costellata dai grandi successi delle indimenticabili sigle televisive:

Riccardo Zara, Romics d’Oro della XXXII edizione., dall’L’Uomo Tigre a Lady Oscar, da Devilman fino a Yattaman

Riccardo Zara, cantante, musicista, compositore e paroliere, sarà celebrato con l’assegnazione del Romics d’Oro durante la XXXII edizione del Festival, in programma dal 4 al 7 aprile 2024 a Fiera Roma.

Il leader e autore dei brani del gruppo musicale I Cavalieri del Re, specializzato in sigle televisive di cartoni animati, ha fatto sognare e cantare diverse generazioni con il proprio straordinario repertorio, divenuto nel tempo parte integrante del patrimonio della musica leggera italiana.

Zara ha inciso la sua prima sigla televisiva per la Cetra nel 1977: Rin TinTin, sigla del telefilm omonimo.

Oltre alla realizzazione di sigle TV, ha affiancato anni il cantautore Bruno Lauzi, con il quale ha composto anche la canzone La gallina brasiliana per il 45° Zecchino d’Oro, ma ha anche prodotto dischi per l’etichetta Duck Records e realizzato colonne sonore per il cinema.

Riccardo Zara, Romics d’Oro della XXXII edizione.
Riccardo Zara, Romics d’Oro della XXXII edizione.

Alcune sue canzoni sono infine diventate evergreen della musica italiana come Viaggio di un poeta, interpretata e portata al successo dai Dik Dik.

Nel mondo delle sigle televisive ha rappresentato uno spartiacque di fondamentale importanza, in quanto primo cantautore di questo genere musicale.

Il gruppo da lui fondato, I Cavalieri del Re,si è imposto nella memoria collettiva nazionale con brani scritti (testo, musica e arrangiamento) dallo stesso Zara, che spesso ne era anche l’interprete solista.

Ha dato vita a titoli amatissimi ancora oggi come La spada di King Arthur, Lady Oscar, L’Uomo Tigre, Devilman, Lo specchio magico, Ransie la strega, Gigi la trottola e Yattaman.

Durante la XXXII edizione di Romics, Riccardo Zara sarà protagonista di un grande evento speciale che ripercorrerà le tappe fondamentali della sua carriera artistica.

Riccardo Zara, Romics d’Oro della XXXII edizione.
Riccardo Zara, Romics d’Oro della XXXII edizione.

UFFICIO STAMPA: Maurizio Quattrini +39 338 8485333 maurizioquattrini@yahoo.it

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/teatro-arcobaleno-edipo-a-colono/

https://www.unfotografoinprimafila.it/zoomarine-festival-ecolors/

https://www.petcarpetaquattrozampe.it/

https://buonaseraroma.altervista.org/home/