Teatro Arciliuto “La vicina di Zeffirelli”.

Teatro Arciliuto “La vicina di Zeffirelli”. Torna a Roma, dopo un trionfale tour in giro per l’Italia, il libro-evento dell’attrice Gaia Zucchi. Sabato 17 febbraio, ore 18.30

Conduce l’incontro: MARINO COLLACCIANI, Letture di: ALESSANDRA CELI, Sarà presente l’Autrice. Teatro Arciliuto.

Torna a Roma al Teatro Arciliuto dopo un trionfale tour che gli ha visto toccare alcune tra le più importanti città italiane, La vicina di Zeffirelli, prima fatica letteraria dell’attrice Gaia Zucchi.

Fatica pubblicata lo scorso 12 febbraio, in occasione del centenario della nascita del grande regista, per i tipi di De Nigris Editori.

Il nuovo appuntamento capitolino – realizzato in collaborazione con Patrizia Caldonazzo, curatrice della trasmissione di RAIUNO Mille e un libro – è per sabato 17 febbraio alle 18.30 nella storica e prestigiosa sede del Teatro Arciliuto in piazza Montevecchio 5.

A condurre l’incontro con Gaia Zucchi sarà lo scrittore e giornalista Marino Collacciani. Brani dal libro saranno interpretati da Alessandra Celi.

Teatro Arciliuto “La vicina di Zeffirelli”.
Teatro Arciliuto “La vicina di Zeffirelli”.

La Vicina di Zeffirelli è un libro “irriverente” e dall’animo ribelle proprio come la sua autrice Gaia Zucchi, attrice non conforme che, per la prima volta, si racconta in un’esplosione di ironia e sincerità.

È un susseguirsi di storie di sogni infranti ed esauditi, fughe dalla normalità per inseguire le gioie più immense e nascoste.

Ma anche segreti e aneddoti di una vita al di sopra delle righe, vissuta con delicatezza.

Un racconto che gira intorno alla grande amicizia con il Maestro Franco Zeffirelli, per oltre quindici anni suo vicino di casa, mentore e fonte d’ispirazione.

«Gironzolo nel parco della mia nuova villa e vedo un signore, con delle cesoie, tagliare delle porzioni di siepi».

Ci racconta la Zucchi. «Lo riconosco immediatamente.

Due occhi blu potentissimi. Inizio a sognare, sarebbe meraviglioso mi dirigesse in una trentina di pellicole.

Ha avuto una grande fortuna nel conoscermi».

Questo il ricordo del primo incontro col famoso regista, che è sfociato, all’inizio, in un gustosissimo equivoco che Gaia ci narra nelle sue pagine.

«Il Maestro era il vicino che tutti avremmo voluto avere: una persona geniale, molto umile, anche se avrebbe potuto pavoneggiarsi.

Era un uomo estremamente simpatico, ma sapeva anche essere discreto e riservato.

Mi diceva che per lui rappresentavo la bellezza e la gioventù e che gli restituivo la gioia di vivere.

Ma per me la vera gioia era stargli accanto». Racconta ancora la Zucchi.

GAIA ZUCCHI

Romana, attrice.

Diplomata al Centro Sperimentale di Cinematografia, nel corso della sua carriera è stata protagonista di diverse pellicole, tra cui “Fermo Posta” di Tinto Brass e “I Volontari” di Domenico Costanzo.

Oltre ad aver partecipato a spot pubblicitari firmati da Paolo Virzì e Marco Risi.

In televisione conta numerose partecipazioni a fiction di successo come Carabinieri, Distretto di Polizia, La Squadra e Camera Café.

In Teatro è stata diretta da registi del calibro di Attilio Corsini e Luca Ronconi.

“La vicina di Zeffirelli”, la cui prefazione è stata scritta da Maria Giovanna Elmi, è il suo primo romanzo.

Per contatti e interviste 335.8412701

La Vicina di Zeffirelli

Di Gaia Zucchi

De Nigris Editore

Pag. 150

€ 18,00

Teatro Arciliuto

Piazza Montevecchio 5 – Roma

Telefono: 06 6879419

Email: info@arciliuto.it

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/teatro-lo-spazio-in-scena-interruzioni/  

https://www.unfotografoinprimafila.it/teatro-palladium-overground-2024/

https://www.petcarpetaquattrozampe.it/festa-del-gatto-2024-piramide-cestia/

Zoomarine Festival ECOlors.

Zoomarine Festival ECOlors. La primavera è alle porte. Un risveglio di colori, tra piante che sbocciano e animali che escono dal letargo.

Per raccontarlo torna la II edizione del Festival ECOlors a, Zoomarine per piccoli influencer green

Zoomarine Festival ECOlors. 18 febbraio 2024

La primavera è quasi alle porte e l’arrivo di questa stagione da sempre coincide con una vera e propria esplosione di colori. Profumi di fiori che sbocciano e piante che germogliano e il risveglio di tutti gli animali che abbandonano le tane ed escono fuori dal letargo.

Sarà proprio questo tema al centro della seconda edizione del Festival ECOlors”, che il 18 febbraio 2024 sbarca nuovamente a Zoomarine per unire gesti sostenibili e disegnare un futuro più green.

Il parco alle porte di Roma si trasforma in un laboratorio plein air, nel quale i bambini di ogni età potranno cimentarsi con le nuove tecniche dell’Art Therapy. Zoomarine Festival ECOlors

Giocare con i colori ed imparare che il loro potere per il nostro benessere è davvero fondamentale, così come dare sfogo alla creatività che abita ognuno di noi.

Una sfida dalle sfumature fantasiose che permetterà di creare veri e propri capolavori dedicati all’ambiente e alle sue creature, che potranno poi essere appesi nella propria casa a ricordo di una giornata unica da vivere come piccoli “influencer green” con tanto di mission da divulgare ad amici e compagni di scuola per rendere il proprio quotidiano un mondo più sano.

Zoomarine Festival ECOlors.
Zoomarine Festival ECOlors.

Ad organizzare l’evento il parco Zoomarine grazie all’estro del direttore generale Alex Mata, in collaborazione con Ecolors – ColorVelvet Roma, realtà che ha aiutato ha aiutato centinaia di persone a migliorare la propria vita intervenendo sugli equilibri energetici attraverso l’utilizzo del colore.

I lavori più creativi ed originali saranno giudicati da tre grandi artisti, ovvero i pittori Teresa e Rossana Coratella e Claudio Bianchi, le cui opere sono esposte nelle mostre di tutta Italia, che decreteranno i più meritevoli per il podio.  

L’evento, che si svolgerà eccezionalmente nel cinema del parco, permetterà inoltre a tutti gli amanti degli animali di ricevere dei gadget a fronte dell’invio di una foto con gli amici a quattro zampe del cuore.

Le più emozionanti saranno proiettate sul maxischermo.

Durante la giornata saranno ovviamente aperte le attrazioni ed attivi i percorsi esperienziali alla scoperta delle creature meravigliose ospiti del parco con tour insieme agli educatori.

In occasione della chiusura del Carnevale il parco regalerà un laboratorio di decorazione creativa delle maschere e i bambini partecipanti riceveranno in omaggio snack Vitakraft per i loro amici a 4 zampe rimasti a casa.

Info www.zoomarine.it

Federica Rinaudo
Giornalista
Ufficio stampa, comunicazione e marketing, consulenza creativa
Mobile +39 327 7851570
www.federicarinaudo.it

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/teatro-lo-spazio-in-scena-interruzioni/

https://www.unfotografoinprimafila.it/teatro-palladium-overground-2024/

https://www.petcarpetaquattrozampe.it/festa-del-gatto-2024-piramide-cestia/

Spazio Rossellini Crolli - Le Idee Sopravvivono.



Spazio Rossellini Crolli – Le Idee Sopravvivono. Sabato 17 febbraio 2024 ore 21,00, “RITMI SOTTERRANEI” CONTEMPORARY DANCE COMPANY

Spazio Rossellini Crolli – Le Idee Sopravvivono, da un’idea di Alessia Gatta, Regia e coreografia Alessia Gatta. Testo e voce (dal vivo) di Marco Ubertini aka HUBE

Interpretato da [RITMI SOTERRANEI] Contemporary dance company. Disegno sonoro Mokadelic
Rapper White Boy.
Spazio Rossellini Crolli – Le Idee Sopravvivono

Scenografia Alessia Gatta in collaborazione con l’artista Viola Pantano. Disegno luci Alessandro Caso

Una produzione [MATRICE] N in coproduzione con FUTURO FESTIVAL e in collaborazione con Brancaccio Danza.

Teatro fisico/Danza Contemporanea/Danza urbana/ Musica dal vivo /Rap

Allo Spazio Rossellini di Roma, polo culturale multidisciplinare della Regione Lazio gestito da ATCL, sabato 17 febbraio, [RITMI SOTTERRANEI] Contemporary Dance Company, presenta “Crolli – Le Idee Sopravvivono”.

Spettacolo da un’idea di Alessia Gatta. Spazio Rossellini Crolli – Le Idee Sopravvivono

Regia e coreografia, Alessia Gatta; testo e voce dal vivo, Marco Ubertini aka Hube; interpreti, danzatori della [RITMI SOTTERRANEI] Contemporary Dance Company; Disegno sonoro, Mokadelic; rapper, White Boy.

Dopo “Crolli – un silenzio che fa rumore” del 2021, la nuova creazione, intitolata “Crolli – le idee sopravvivono”, completa il dittico di danza firmato dalla regista e coreografa Alessia Gatta. Come gran parte del lavoro di Gatta, “Crolli – le idee sopravvivono” nasce dall’esigenza di raccontare eventi che toccano l’umanità attraverso l’utilizzo di diversi linguaggi artistici.

La tessitura è quella di uno spettacolo di danza contemporanea che fonde differenti stili e tecniche.

Al suo interno troviamo una forte fusione con altre arti che si alterna dai linguaggi corporei di 8 danzatori ad un testo inedito, dalle installazioni realizzate ad hoc da un artista come elementi scenografici ad una composizione musicale composta appositamente per  lo spettacolo dalla band dei Mokadelic ed eseguita da due musicisti dal vivo, dall’intervento di un cantante rap al dibattito interattivo con il pubblico che chiude lo spettacolo.

Dopo aver indagato alcuni dei crolli della storia (la caduta del Muro di Berlino, l’abbattimento delle Torri Gemelle, Il disastro del Vajont e la Pandemia da COVID-19) in questo nuovo spettacolo, come avviene nei Sequel – in gergo cinematografico – Gatta vuole proseguire la sua riflessione esplorando quei crolli interiori, personali, che ognuno di noi affronta almeno una volta durante la propria esistenza.

Crolli, che possono compromettere in alcuni casi le nostre scelte e mutare in maniera radicale l’andamento della nostra vita. Spazio Rossellini Crolli – Le Idee Sopravvivono

Spazio Rossellini Crolli - Le Idee Sopravvivono.
Spazio Rossellini Crolli – Le Idee Sopravvivono.

“Crolli – le idee sopravvivono” però, a differenza del primo spettacolo del dittico, vuole trasmettere attraverso l’autore del testo, Marco Ubertini, scrittore, rapper e artista a tutto tondo – anche lui in scena -, che dopo ogni crollo può esserci una ricostruzione, un lieto fine… e lui ne è la testimonianza vivente! 

Marco Ubertini, membro con Coez del collettivo Brokenspeakers, autore del romanzo “33”, porta in scena la sua vita da ‘trainspotter’ della periferia romana: il graffitismo, la droga, i furti, il carcere e lo fa in un dibattito che si fonde del tutto con lo spettacolo.

Si tratta di uno spettacolo che, per sua natura, innesca, una fruizione alternativa.

Lo spettatore è portato a immergersi nella storia e trovare inevitabilmente delle analogie con il proprio percorso personale di vita avendo l’opportunità di un confronto diretto con gli artisti nella parte finale della rappresentazione.

In questa del tutto inedita formula di spettacolo dal vivo, infatti, il dialogo con il pubblico avviene durante la messa in scena e si integra totalmente nello spettacolo.

Questo metaforicamente si traduce in un concetto semplice e di forte impatto: nella vita siamo tutti attori e spettatori contemporaneamente.

Alla fine, sarà lo spettatore a decidere, a fare di un seme un’idea, di un’idea un progetto e di un progetto qualcosa in grado di cambiare se stesso (e talvolta anche il mondo). 

“Crolli – le idee sopravvivono” parla di questo, e lo fa con uno sguardo poetico e avvolto da un’aura di speranza in un luogo dove la realtà e la fantasia si fondono… il teatro!

Spazio Rossellini

via della vasca navale 58 – Roma

per info: 3452978091 – info@spaziorossellini.it

www.spaziorossellini.it

Biglietti:

intero online 15,00 + 1,00 dp

intero botteghino 18,00

ridotto botteghino 15,00

Leggi anche:

https://www.petcarpetaquattrozampe.it/festa-del-gatto-2024-piramide-cestia/

https://www.buonaseraroma.it/teatro-lo-spazio-in-scena-interruzioni/

https://www.unfotografoinprimafila.it/teatro-palladium-overground-2024/

Teatro Palladium OVERGROUND 2024.

Teatro Palladium OVERGROUND 2024. Il teatro negli spazi non istituzionali

Al Teatro Palladium e al DAMS dell’Università Roma Tre, tre giorni di teatro, studi, incontri tra controcultura, spazi non istituzionali, autofinanziati, autogestiti, indipendenti

Teatro Palladium OVERGROUND 2024 , con Cristian Ceresoli, Silvia Gallerano, Ecoritmi, Carrozzerie n.o.t e molti altri

Dal 29 febbraio al 2 marzo,

Teatro Palladium – Piazza Bartolomeo Romano, 8, 00154 Roma.

Dal 29 febbraio al 2 marzo 2024 torna, per il secondo anno al Teatro Palladium dell’Università Roma Tre, il progetto sperimentale Overground.

Per l’edizione 2024, Overground accoglie il contributo dei docenti di spettacolo e degli studenti del DAMS dell’Università Roma Tre e dedica un focus specifico alle esperienze di teatro e danza che si collocano all’interno di spazi non istituzionali, autofinanziati, autogestiti, indipendenti o appartenenti alle reti della controcultura, sul territorio romano ma non solo.

Teatro Palladium OVERGROUND 2024.
Teatro Palladium OVERGROUND 2024.

In tale prospettiva verranno presentati alcuni spettacoli nati all’interno di questi spazi e proposti dalle stesse realtà che li gestiscono, accompagnati da due giornate di studio, curate dai docenti di spettacolo del DAMS, che coinvolgeranno studiosi, artisti, attivisti e studenti. In tal modo si affronteranno delle questioni quali la complessa convivenza tra spazi indipendenti e istituzioni, la dialettica tra spazi dedicati alla produzione culturale e tessuto urbano, il rapporto tra attivismo e arti performative.

Ad aprire la seconda edizione di Overground il 29 febbraio al Teatro Palladium alle ore 21:00 sarà lo spettacolo “Come un pesce sulla terra” di e con Marta Cellamare e la regia di Riccardo Pisani, liberamente ispirato ai Diari di Vaslav Nijinsky, spettacolo nato proprio grazie al supporto di spazi indipendenti quali: L’Asilo, Scugnizzo Liberato, Rete Habitat – spazi per la danza, Teatro del Lavoro di Pinerolo, Spazio 13, Cantieri Meticci – Spazio Met.

La giornata di venerdì 1 marzo, vedrà invece un doppio appuntamento performativo e la prima giornata di studio. Si comincerà alle 15.30 al DAMS dell’Università Roma Tre con l’incontro a cura degli studentiGli artisti e gli attivisti degli spazi indipendenti dialogano con gli studenti del DAMS” per poi proseguire alle 18.00 con “Archivi e memoria delle occupazioni: l’esempio dell’archivio del Teatro Valle Occupato”.

Teatro Palladium OVERGROUND 2024.
Teatro Palladium OVERGROUND 2024.

Alle ore 20:00 ci spostiamo al Teatro Palladium dove saranno sul palco Valentina Ghelfi e Selene Demaria con lo spettacolo “Sei la fine del mondo (letteralmente)” con regia e testo di Anna Chiara Vispi, proposto da Carrozzerie n.o.t, mentre alle 21:30 sarà la volta di “Ri|Creazioni. Studio per un tragico futuro” testo originale, regia e interpretazione di Clara Addari e Edoardo D’Antonio, proposto da Calpurnia APS | Ex Mercato Torre Spaccata.

Sabato 2 marzo, dalle 9:30 alle 12.30 presso il DAMS dell’Università Roma Tre si terrà la seconda giornata di studio che affronterà il tema “Teatro e spazi della controcultura in Italia. Prospettive di ricerca”.

Ci spostiamo poi alle ore 21.00 al Teatro Palladium per assistere a “La Merda”, con Silvia Gallerano, scritto da Cristian Ceresoli, pluripremiato spettacolo e simbolo della scena indipendente italiana.

Per la sua seconda edizione, Overground – oltre a coinvolgere diverse realtà teatrali non istituzionali della capitale – le mette in dialogo con alcune delle iniziative della rete Ecoritmi, composta dalla Fondazione Roma Tre Teatro Palladium come ente capofila, in partnership con la Cooperativa Eticae – Stewardship in action e Margine Operativo, e nata per la realizzazione di due progetti di Capacity Building nell’ambito della progettazione sostenibile di eventi performativi rivolti proprio agli operatori dello spettacolo, grazie al contributo del Mic – Direzione Generale Creatività Contemporanea. In tal modo anche il tema della transizione ecologica entra a far parte dell’orizzonte tematico del festival.

Alcune sessioni, inoltre, si interrogheranno sui problemi della composizione degli archivi per documentare le pratiche occupative, o presenteranno alcuni orizzonti di ricerca di tipo storiografico e teatrologico a proposito del teatro negli spazi della controcultura.

Teatro Palladium OVERGROUND 2024.
Teatro Palladium OVERGROUND 2024.

Le giornate di studio e il festival rappresentano una prima tappa di un percorso di ricerca che ha coinvolto ricercatrici e ricercatori di diverse università e che, negli ultimi mesi, ha visto come parte attiva anche gli studenti del DAMS di Roma Tre, e proseguirà all’interno delle sedi delle realtà teatrali indipendenti che partecipano al progetto.

I biglietti per gli spettacoli sono disponibili al botteghino a partire da due ore prima dell’inizio di ogni spettacolo o online sul sito boxol.it/teatropalladium.

Il prezzo di ciascun biglietto è di 5 euro intero. Per lo spettacolo La Merda, il prezzo del biglietto è di 15 euro intero, ridotto a 10 euro per gli studenti.

Per maggiori informazioni contattare staff.spettacolo@teatropalladium.it

Ufficio stampa HF4 www.hf4.it
Marta Volterra marta.volterra@hf4.it
Valentina Pettinelli valentina.pettinelli@hf4.it 347.449.91.74 

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/teatro-le-fontanacce-i-carta-bianca/

https://www.unfotografoinprimafila.it/nino-frassica-los-plaggers-band/

https://www.petcarpetaquattrozampe.it/home-2/

Quid Channel “Un Festival Indie”.

Quid Channel “Un Festival Indie”. Da giovedì 15 febbraio a domenica 18 febbraio 2024, ore 21.00. In una sola sera e la grande musica di Renato Zero, Santana, Lucio Battisti e Mina.

Un tour nella storia della musica con il QUID. Quid Channel “Un Festival Indie”

Quid Channel “Un Festival Indie”. I nostri concerti nella nuovissima location di via Assisi (Dal vivo in Via Assisi 117 e in Diretta Streaming su Quid Channel)

LINK EVENTI: https://www.facebook.com/QuidLivechannel/events

Una serata e quattro concerti interamente dedicati all’indie più originale.

E ancora, la grande musica di Renato Zero, Carlos Santana, Mina e Lucio Battisti.

La settimana musicale del QUID è un vortice di generi, influssi, stili ed emozioni.

Ad aprire le danze giovedì 15 sarà Indie_Visibile, un mini-festival indie che in una sola serata vedrà esibirsi sul nostro palco Lorenzo Carucci, Grandi, Valerio Barone e Cargo.

Quid Channel “Un Festival Indie”.
Quid Channel “Un Festival Indie”.

Venerdì 16 torneranno sul nostro palco i Figli del Sogno, una tribute band in grado di ricreare le atmosfere e le emozioni dei più grandi brani di Renato Zero.

Sabato 17 è il turno degli El Menjunje e del loro tributo ad uno dei più grandi guitar-hero della storia: Carlos Santana.

E domenica 18 Rosalba Musolino presenterà il suo toccante tributo a Mina e Lucio Battisti.

Com’è ormai consuetudine, molti appuntamenti live del QUID saranno trasmessi in live streaming, grazie alla proiezione dell’evento in diretta su Quid Channella WebTV del club nata dal palco chiuso durante il periodo dell’emergenza Covid.

Una nobile iniziativa che ha permesso al locale di continuare a dar voce agli artisti indipendenti, anche durante il periodo di fermo.

LE BIOGRAFIE DEGLI ARTISTI

GIOVEDI’ 15 INDIE_VISIBILE (Indie-Pop)

L’unione e la condivisione sono alla base di questa serata che riunirà sul palco del Quid Live Studio quattro giovani cantautori che condivideranno la loro personale visione del mondo, interpretando la realtà da prospettive poetiche e sonore differenti.

Nella proposta musicale di LORENZO CARUCCI le forme del classico cantautorato italiano coesistono con il pop.

Le canzoni di GRANDI disegnano un ponte ideale fra il folk rock della tradizione americana e il lessico contemporaneo, con una sintesi estremamente originale e riconoscibile.

Quid Channel “Un Festival Indie”.
Quid Channel “Un Festival Indie”.

VALERIO BARONE racconta la sua Roma, con influenze urban e accenni al RAP supportato dalle sonorità pop elettroniche di una produzione artistica fresca ed attuale.

Nei brani di CARGO coesistono la profonda sensibilità nella stesura testi e una accurata ricerca sonora, fuse in una proposta musicale ormai consolidata, in una coinvolgente rappresentazione del mondo in soggettiva. Non Mancate.

VENERDI’ 16 FIGLI DEL SOGNO (Tributo a Renato Zero)

Nato nel 2009 per unire passione e professionalità, il gruppo propone uno spettacolo curato nei minimi particolari che ripercorre le tappe più importanti e significative del grande Renato Zero.

Valerio Mancino, la voce del gruppo, interpreta Zero in modo impeccabile e con grande trasporto emotivo, riuscendo a conquistare sempre il suo pubblico, anche i “sorcini” più esigenti. 

Ad accompagnare Valerio sono Tonino Lancia (batteria), Fabio Frombolini (basso), Gianni Swarzt (chitarra) e Valerio Nieto (tastiere).

SABATO 17 EL MENJUNJE (Tributo Santana)

Santana tribute Band… Formatosi nel 1994 è il gruppo romano che propone i maggiori successi di Carlos Santana, uno dei MOSTRI SACRI della storia del rock. 

Danilo Aiello (chitarra e voce), Gerry Duni (voce solista), Mario Morittu (basso e voce), Valerio Molea (batteria), Fabio Carletti (hammond, piano e tastiere e voce), Andrea Caroselli (timbales) e Simone “Federicuccio” Talone (congas e bongos e voce).

Quid Channel “Un Festival Indie”.
Quid Channel “Un Festival Indie”.

DOMENICA 18 ROSALBA MUSOLINO & FRIENDS (Tributo a Mina e Battisti)

Torna a grandissima richiesta sul nostro palco Rosalba Musolino la migliore interprete italiana dell’immensa Mina.

Il volto televisivo di The Voice riesce a dare nuovo splendore alle canzoni di Mina e di Lucio Battisti.

Insieme a lei sul palco Larry Gadaleta alla chitarra e ai cori, Sabino Reibaldi alle tastiere, Steve Mariani al basso e Micky Pinna alla batteria.

MODALITÀ D’INGRESSO

QUID Channel, c/o Pizzeria Frontoni (Evento Live) – Via Assisi 117, Roma (Metro Stazione Tuscolana)

ORARI: Aperto tutti i giorni tranne lunedì – Apertura ore 19.30 – Inizio Live ore 21.00 [Cena e Prenotazione Obbligatorie] –INFO: 06 7834 9259

UFFICIO STAMPA QUID CHANNEL – PIZZERIA FRONTONI
Quid: ufficiostampaquid@gmail.comPizzeria Frontoni: presspizzeriafrontoni1940@gmail.com

SOCIAL QUID CHANNEL – PIZZERIA FRONTONI

FB: https://www.facebook.com/PizzeriaFrontoni – IG: https://www.instagram.com/pizzeriafrontoni/


Giuseppe: 3480627677
  

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/teatro-le-fontanacce-i-carta-bianca/

https://www.unfotografoinprimafila.it/nino-frassica-los-plaggers-band/

https://www.petcarpetaquattrozampe.it/home-2/

Teatro Francesco Cilea “Il viaggio del papà”.

Teatro Francesco Cilea “Il viaggio del papà”. Torna tra gli amici dell’Officina dell’arte, mercoledì 14 Febbraio al teatro “Francesco Cilea”, l’attore napoletano Maurizio Casagrande.

Maurizio presenta la sua nuova commedia “Il viaggio del papà”, scritta a quattro mani insieme a Francesco Velonà. Teatro Francesco Cilea “Il viaggio del papà”.

Teatro Francesco Cilea “Il viaggio del papà”. Una storia importante che mette in scena il rapporto difficile tra figlio e genitore, un uomo convinto di sapere tutto ma che, improvvisamente, vede crollare ogni certezza.

La mission dell’attore e regista Casagrande è di far sempre ridere il suo pubblico ma anche, riflettere.

Con semplicità e schiettezza, Maurizio riesce a prendere per mano ogni spettatore e fare un viaggio tra sentimenti e quotidianità. 

“È una storia che sono certo piacerà a Reggio Calabria – afferma l’interprete napoletano -. 

Due realtà che non s’intendono, quella di un padre e del giovane figlio, provano a darsi una possibilità d’incontro, decidendo di fare un viaggio insieme con la speranza che questa esperienza condivisa possa abbattere il muro che li divide.

Durante il viaggio, accadrà un evento straordinario che li porterà a cambiare la loro visione del mondo”. 

Teatro Francesco Cilea “Il viaggio del papà”.
Teatro Francesco Cilea “Il viaggio del papà”.

Sul palcoscenico, la sera di San Valentino, insieme al camaleontico Casagrande, ci saranno i bravissimi Ania Cecilia, Michele Capone, Giovanni Iovino e la performer Arianna Pucci. 

“Quale migliore occasione per festeggiare insieme l’amore, i buoni sentimenti ma anche, sorridere e trascorrere in compagnia una piacevole serata – aggiunge Casagrande -.

È sempre un piacere tornare a Reggio e poi, farlo a casa ODA lo è ancora di più.

Tutta la squadra di Peppe Piromalli è straordinaria e io, qui, mi sento a casa. Vi aspetto reggini, non potete mancare”. 

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/teatro-le-fontanacce-i-carta-bianca/ 

https://www.unfotografoinprimafila.it/nino-frassica-los-plaggers-band/ 

https://www.petcarpetaquattrozampe.it/home-2/ 

https://www.lefotodiadriano.it/

Teatro Vascello “Pinocchio” di Collodi,

Teatro Vascello “Pinocchio” di Collodi, dal 6 all’11 febbraio, dal martedì al venerdì h 21, sabato h 19 e domenica h 17

Adattamento e regia Maria Grazia Cipriani, Scene e costumi Graziano Gregori. Teatro Vascello “Pinocchio” di Collodi

Teatro Vascello “Pinocchio” di Collodi. Attori     Giandomenico Cupaiuolo, Elsa Bossi, Giacomo Pecchia, Giacomo Vezzani, Nicolò Belliti, Carlo Gambaro, Ian Gualdani, Filippo Beltrami

Suoni     Hubert Westkemper, Luci Angelo Linzalata, Foto di scena Filippo Brancoli Pantera.

Produzione compagnia Teatro del Carretto, organizzazione MAT-Movimenti Artistici Trasversali

Durata: 80’ guarda il trailer https://www.youtube.com/watch?v=v8R9KLpRKZc 

Pinocchio ha ottenuto i seguenti riconoscimenti:

Premio E.T.I. “Gli Olimpici del Teatro” allo scenografo Graziano Gregori

Premio del pubblico come miglior spettacolo al XIX Baltic House International Theatre Festival a San Pietroburgo.

Note di regia

“Ho pensato di fabbricarmi un bel burattino di legno.

Il burattino deve ballare, tirare di scherma e fare i salti mortali.”

Geppetto, misteriosamente custodendo nel suo corpo una scelta da adolescente, sogna di fabbricarsi un burattino meraviglioso e di girare con costui il mondo: viaggio da clown, da circo, avventuroso e illusionistico.

Pinocchio fa suo il sogno di Geppetto.

Per realizzare quel sogno, egli dovrà toccare il fondo della sua sventura, fino a quando, trasformato in somaro, sarà Stella della danza nel circo del Paese dei Balocchi e rischierà di diventare una pelle di tamburo per la banda.

Pinocchio è già riconosciuto come fratello dalle marionette del Teatro di Mangiafuoco: il suo ingresso trionfale nel mondo di quelle Maschere immortali sembra un battesimo ufficiale.

Qui egli raggiunge il luogo che spiega e motiva la sua nascita.

Da quel progetto accarezzato dal genitore (ridotto a puro fantasma nel ventre della balena) passando attraverso il Carrozzone di Mangiafuoco (Suoni festosi di grancassa…il giubilo del Gran Teatro, attori che sembrano marionette e marionette che sembrano attori…e la scena, straziante satira parodica della commedia popolare e del melodramma, in cui Pinocchio chiede a Mangiafuoco la grazia per “Arlecchino”).

Presso la casa della fata, creatura dominata dal terrore di essere abbandonata, perduta, e costretta a sua volta a rischiare di perdere, abbandonare (ma anche quello della fata sembra essere un mondo teatrale con quei dottori e quei becchini grotteschi e surreali, con quel suo apparire e scomparire, resistendo sempre, di morte in vita, quella emblematica “massa” di capelli turchini).

A quella ribalta che è il circo dove Pinocchio-somaro è costretto ad esibirsi l’approdo è in un finale con il palcoscenico ormai vuoto quando, uscito dal sogno “di legno”, Pinocchio vede il suo simulacro abbandonato come un costume di scena.

Avventura onirica, notturna, di una notte definitiva, dove il giorno è solo recitato da sarcastici lampi temporaleschi e il destino del grande burattino si rivela, letteralmente, teatrale. Maria Grazia Cipriani

Teatro Vascello “Pinocchio” di Collodi,
Teatro Vascello “Pinocchio” di Collodi,

Info e prenotazioni solamente tramite CARD LIBERA E CARD LOVE o tramite abbonamenti e card acquistati in precedenza promozioneteatrovascello@gmail.com

Biglietti: Intero 25 euro – Ridotto over 65: 20 euro – Ridotto Cral/Enti convenzionati: 18 euro – Ridotto studenti, studenti universitari, docenti e operatori delle scuole di teatro, cinema e danza 16 euro gruppi di almeno 10 persone 16 euro a persona

È possibile acquistare i biglietti, abbonamenti e card telefonicamente 065881021 con carta di credito e bancomat abilitati,

acquista direttamente alla biglietteria https://www.teatrovascello.it/biglietteria-23-24/ 

acquista tramite bonifico bancario a favore di Coop. La Fabbrica dell’Attore E.T.S. BANCA INTESA SAN PAOLO ag. Via G. Carini 32 di Roma c/c 3842 abi 03069 cab 05078 iban IT89V0306905078100000003842

acquista on line https://www.vivaticket.com/it/ticket/pinocchio/210396

STAGIONE TEATRALE 2023 – 2024 del TEATRO VASCELLO 

Card libera 108 euro (6 spettacoli a scelta) (ACQUISTA ONLINE) con eventuale scelta del posto
Card love 72 euro (2 spettacoli a scelta per 2 persone – 4 ingressi) (ACQUISTA ONLINE) con eventuale scelta del posto

Info: 06 5881021 – 06 5898031

promozioneteatrovascello@gmail.compromozione@teatrovascello.it

Teatro Vascello “Pinocchio” di Collodi,
Teatro Vascello “Pinocchio” di Collodi,

Teatro Vascello Via Giacinto Carini 78

Cap 00152 Monteverde Roma

Come raggiungerci con mezzi privati: Parcheggio per automobili lungo Via delle Mura Gianicolensi, a circa 100 metri dal Teatro.

Parcheggi a pagamento vicini al Teatro Vascello: Via Giacinto Carini, 43, Roma; Via Maurizio Quadrio, 22, 00152 Roma, Via R. Giovagnoli, 20,00152 Roma

Con mezzi pubblici: autobus 75 ferma davanti al teatro Vascello che si può prendere da stazione Termini, Colosseo, Piramide, oppure: 44, 710, 870, 871.

Treno Metropolitano: da Ostiense fermata Stazione Quattro Venti a due passi dal Teatro Vascello. Oppure fermata della metro Cipro e Treno Metropolitano fino a Stazione Quattro Venti a due passi dal Teatro Vascello

SOSTIENI LA CULTURA VIENI AL TEATRO VASCELLO

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/teatro-lo-spazio-aria-fritta/

https://www.unfotografoinprimafila.it/sala-dei-lecci-pagine-catalane/

Sala dei Lecci “Pagine Catalane”.

Bioparco di Roma camera musicale, Sala dei Lecci “Pagine Catalane”. Bioparco di Roma camera musicale romana luogo art event, CRM project

Sala dei Lecci del Bioparco di Roma. Domenica 11 febbraio ore 18:30

“Pagine Catalane” Musiche di E. Granados, E Toldrà F. Mompou, M. Ortega, X. Montsalvatge. Sala dei Lecci “Pagine Catalane”

Bioparco di Roma camera musical

Esegue: Elvira Maria Iannuzzi, soprano, Francesco Del Fra, pianoforte

Un omaggio alla cultura e alla musica catalane raramente presenti nelle proposte concertistiche italiane.

Un viaggio musicale che, partendo da Enrique Granados, catalano di nascita grande rappresentante alla musica spagnola, passando per le sonorità luminose e trasparenti di Toldrà.

Il delicato intimismo di Mompou, l’eclettismo e l’internazionalità di Montsalvatge con le sue Cinco Canciones Negras, dai ritmi che richiamano le danze sudamericane. Giunge fino al contemporaneo Miguel Ortega, uno dei più acclamati compositori e direttori d’orchestra catalani del nostro tempo.

Sala dei Lecci “Pagine Catalane”.
Sala dei Lecci “Pagine Catalane”.

Un vero “camin de fada”, un ponte ideale tra 800 e 900 e tra le infinite diversità musicali di un popolo che tanto ha dato e tanto ha ancora da dare.

 Programma:

 E. Granados, El mirar de la maja

E. Toldrà, Canticel, Canço incerta, Canço de comiat, Maig, Camins de fada

M. Ortega, Combat del Somni, Romance de la luna, luna

F. Mompou, Combat del Somni

X.Montsalvatge, Cinquo canciones negras 

A cura di A.P.S. Camera Musicale Romana

Direttore Artistico: Elvira Maria Iannuzzi

in collaborazione con Fondazione Bioparco di Roma, “Luogo Arte Accademia Musicale” e CMR Project

Indicazioni per raggiungerci:

Sala dei Lecci – Bioparco di Roma

Tram: n° 19 – fermata ‘Bioparco’ – Bus: n° 3, 52, 53, 926, 217, 360, 910*

Metropolitana: linea rossa, stazione ‘Flaminio’ e ‘Spagna’

Chi viene in macchina può usufruire dell’ampio parcheggio lungo il viale del giardino zoologico n.1

La prenotazione è vivamente consigliata

Per Informazioni e prenotazioni:

+ 39 3334571245 – cameramusicaleromana@gmail.com

www.cameramusicaleromana.it

BIGLIETTERIA IN LOCO

I biglietti si acquistano esclusivamente in loco al botteghino allestito dall’organizzazione e aperto al

pubblico a partire da 90 minuti prima di ogni evento fino all’inizio delle performance.

COSTI BIGLIETTI

Intero € 15,00. – Ridotto € 10,00 (riservato ai soci, ai minori di anni 18, agli over 65 e agli studenti universitari e di conservatorio). 

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/pet-carpet-film-festival-sta-arrivando/

https://www.unfotografoinprimafila.it/knick-smith-trio-alexanderplatz/

Ivisionatici Music Festival prima tappa a Roma,

Ivisionatici Music Festival prima tappa romana. Tra i giurati LORENZO LICITRA, l’attrice FEDERICA SBRENNA. Tra gli ospiti L’attore Gabriele Rossi

Il 27 e il 28 gennaio, presso la Galleria delle Arti di Roma, si è tenuta la prima tappa delle semifinali della terza edizione de IVISIONATICI MUSIC FESTIVAL.

Contest a carattere internazionale e sociale per artisti emergenti, indetto dall’associazione culturale de IVISIONATICI Music Festival e realizzato con il patrocinio del Nuovo IMAIE e la media partnership di Rai Radio Live Napoli. Quest’anno il festival sarà itinerante e toccherà alcune delle principali città italiane quali RomaNapoli, Modena, Milano, Bologna, Lecce e Palermo.

Durante le prime due semifinali, presentate da Riccardo Zianna e Gianluca Natali,si sono esibiti oltre 80 artisti emergenti. 

A giudicare le esibizioni degli artisti sono stati: il cantautore Lorenzo Licitra, la giornalista Federica Sbrenna, il giornalista Gustavo Marco Cipolla, la speaker di Dimesione Suono Roma Eleonora Scaiola, lo speaker di Radio Zeta Francesco Ciannamea, la giornalista di Radio Capital Imma Baccelliere e la speaker del gruppo RTL 102.5 Alice De Fabritiis. 

Il nuovo volto del musical Jesus Christ Superstar, Lorenzo Licitra, si è esibito sul palco della Galleria delle Arti con i suoi nuovi brani “Libero” e “Il mio giusto momento”.

Ospitedella tappa romana è stata anche la cantautrice Veronica Di Nocera che si è esibita con il suo ultimo brano “Santa Chiara” e il suo prossimo singolo “Contromano”, presentato in anteprima. Inoltre, durante la semifinale romana del festival, è stata promossa una campagna di sensibilizzazione a cura dell’associazione no profit Retake Roma.

Tutti gli artisti e gli ospiti presenti in loco sono stati intervistati da Radio Roma e Radio One Time, media partner dell’evento. Presente come ospite tra il pubblico anche l’attore e produttore Gabriele Rossi. 

Visionatici Music Festival prima tappa a Roma,
Ivisionatici Music Festival prima tappa a Roma,

Ricordiamo che le iscrizioni per partecipare alla terza edizione del festival sono ancora aperte e basterà recarsi sul sito www.ivisionatici.it dove sarà possibile compilare il modulo di iscrizione e consultare il regolamento.

Francesco Fusco

Ufficio stampa

3384980862

www.francescofuscopress.com

francesco.fusco81@gmail.com

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/pet-carpet-film-festival-sta-arrivando/

https://www.unfotografoinprimafila.it/knick-smith-trio-alexanderplatz/

Knick Smith Trio Alexanderplatz,

Knick Smith Trio Alexanderplatz, la nuova stagione, venerdì 2 e sabato 3 febbraio 2024 ore 21,00. Nick Smith, pianoforte, Edwin Livingstone, basso, Dennis Chambers, batteria

L’Alexanderplatz Jazz Club di Roma, presenta, venerdì 2 e sabato 3 febbraio, Knick Smith Trio.

Un super trio americano formato da Nick Smith al pianoforte, Edwin Livingston, basso e contrabbasso, Denis Chambers alla batteria.

Una formazione composta da solisti di grande talento, che nella loro carriera hanno messo il proprio talento a disposizione di grandi musicisti.

Nick Smith, solista dallo stile fluido e ritmicamente multiforme, virtuoso del pianoforte, vi trasporterà in un viaggio musicale unico e coinvolgente.

Ha condiviso il palco e lavorato con leggende musicali come Stanley Clarke, Stevie Wonder.

Ha suonato con George Duke, Donald Byrd, Queen Latifah, Kenny Garrett, Roy Ayers, tanto per fare qualche nome.

Edwin Livingston, celebrato come uno dei bassisti più versatili e richiesti nel panorama musicale contemporaneo, ha collaborato con una vasta gamma di artisti di fama mondiale, dal jazz alla musica pop.

La sua straordinaria carriera artistica, oltre alle performance live e alle registrazioni di successo, è affiancata dal suo ruolo di docente presso istituzioni di prestigio come la USC Thornton School of Music e il California Institute of the Arts (CalArts).

Ha suonato, tra gli altri, con Elvin Jones, Natalie Cole, Melody Gardot, Peter Erskine, Dave Weckl, Russell Ferrante, fino al nostro Jovanotti.

Knick Smith Trio Alexanderplatz,
Knick Smith Trio Alexanderplatz,

Dennis Chambers, con una tecnica e un groove ineguagliabili, ha collaborato con un’ampia gamma di leggende musicali, dimostrando la sua versatilità in generi come il funk, la fusion e molti altri. Knick Smith Trio Alexanderplatz

La sua maestria musicale ha ispirato generazioni di batteristi.

Da sempre ricercatissimo, ha messo il suo drumming potente, frastagliato e fulmineo, al servizio di un’infinità di artisti, tra cui Santana, Scofield, Stern, Parliament, McLaughlin, Brecker Brothers.

Info e prenotazioni: 06 86781296 (Dopo le 18)

349 977 0309 (WhatsApp)

prenotazioni.alexanderplatz@gmail.com

www.alexanderplatzjazz.com

Ufficio stampa: Maurizio Quattrini 338 8485333 maurizioquattrini@yahoo.it 

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/teatro-le-fontanacce-nannare/

https://www.unfotografoinprimafila.it/nino-frassica-los-plaggers-band/

Marcello Rosa Quartet Alexanderplatz.

Marcello Rosa Quartet Alexanderplatz. “Rosa tendente al Blue(s)”, la nuova stagione. Mercoledì 31 gennaio 2024 ore 21,00

L’Alexanderplatz Jazz Club di Roma, presenta, mercoledì 31 gennaio, Marcello Rosa Quartet, “Rosa tendente al Blue(s).

Protagonista storico del Jazz in Italia, Marcello Rosa, trombonista, compositore, autore e conduttore di programmi radiotelevisivi, ne è anche un appassionato divulgatore.

Il suo stile, inconfondibile, attinge con grande profondità e consapevolezza al jazz tradizionale, ma non disdegna incursioni nella modernità. 

Ha suonato con Lionel Hampton, Earl Hines, Albert Nicholas, Trummy Young, Milton Jackson, Peanuts Hucko, Bud Freeman, Buck Clayton, Billy Butterfield, Yank Lawson, Tony Scott, Kay Winding, Slide Hampton, Curtis Fuller, Bob Burgess, Al Grey, George Masso, Bill Watrous, Gary Valente, oltre ai più importanti musicisti italiani. 

Marcello Rosa Quartet Alexanderplatz.
Marcello Rosa Quartet Alexanderplatz.

Innumerevoli sono i concerti e i festival a cui ha partecipato, con i suoi gruppi o come solista ospite, in Italia e all’estero dove ha rappresentato il nostro Paese in numerose manifestazioni internazionali. 

Info e prenotazioni: 06 86781296 (Dopo le 18)

349 977 0309 (WhatsApp)

prenotazioni.alexanderplatz@gmail.com

www.alexanderplatzjazz.com

Ufficio stampa: Maurizio Quattrini 338 8485333 maurizioquattrini@yahoo.it 

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/premio-riccardo-bramante-edizione-2024/

https://www.unfotografoinprimafila.it/porretta-soul-festival-billy-vera/

Nino Frassica & Los Plaggers Band.

Nino Frassica & Los Plaggers Band. TOUR 2000|3000, 11 maggio 2024 ore 21,00, Aprilia, Teatro Europa. Nino Frassica & Los Plaggers Band, l’11 maggio al Teatro Europa di Aprilia.

Lo spettacolo è organizzato da Ventidieci e Top Agency. Produzione ARTShow.  Nino Frassica & Los Plaggers Band

Nino Frassica è accompagnato dai Los Plaggers, band formata da sei formidabili musicisti; il nome Plaggers è una fusione tra Platters e plagio.

Lo show è un originalissimo e coinvolgente viaggio musicale di concerto/cabaret.

Una grande festa, un’operazione di memoria musicale con un repertorio formato da oltre cento brani rivisti e corretti, in cui canzoni famosissime, pur mantenendo la propria identità, sono tagliate e ricucite alla maniera di Frassica.

Verranno presentati brani come “Cacao Meravigliao”, “Grazie dei Fiori bis” o come “Viva la mamma col pomodoro” al quale verranno aggiunti “Viva la pappa col pomodoro”, ma anche “Mamma mia dammi cento lire” e sigle d’altri tempi come “Portobello” o le musichette della pubblicità;

E ancora “Campagna” diventa “Voglio andare a vivere con i cugini di campagna”, e poi “Siamo donne” che si conclude con “Donna a Surriento”, “Neri per sempre”, “Tuca tuca” ecc…

Protagonista anche il pubblico che, travolto dal ritmo incalzante dello show, mentre si diverte con le invenzioni musicali di Frassica, può cantare e partecipare direttamente allo spettacolo grazie a medley dedicati alla musica degli anni ’60 e ’70, omaggi a Santana e Battisti, etc…, fino a crearsi un’atmosfera di complicità e intesa, grazie all’inesauribile vérve comica dell’artista siciliano.

Nino Frassica & Los Plaggers Band.
Nino Frassica & Los Plaggers Band.

Nino Frassica

Nel 1985 Arbore lo coinvolge nel varietà “Quelli della notte” nei panni di frate Antonino da Scasazza, organizzatore di un improbabile concorso a premi.

Seguono “Indietro tutta” dove veste i panni del bravo presentatore e mette in scena una spassosa parodia del tipico conduttore televisivo.

Partecipa successivamente a “Fantastico”, “Domenica In”, “Scommettiamo che…?”, “I Cervelloni”, “Acqua calda”, “Colorado Cafè” e “Markette” condotto da Piero Chiambretti.

Nel 1999 inizia l’avventura della fiction televisiva “Don Matteo” con Terence Hill, Flavio Insinna e successivamente Simone Montedoro, e adesso con Raoul Bova.

Nino interpreta il ruolo del maresciallo dei Carabinieri Nino Cecchini.

Nel 2020 è nella fiction Fratelli Caputo di Canale 5, insieme a Cesare Bocci.

Ha preso parte a più edizioni della trasmissione “I migliori anni” condotta da Carlo Conti.

Prende parte al programma di Sabina Guzzanti in onda su La7 dal titolo “Un due tre stella”, nel quale ripropone alcuni suoi personaggi.

Dal 2015 conduce su Rai Radio 2 “Programmone” ed è ospite fisso la domenica sera a “Che Tempo Che Fa” condotto da Fabio Fazio.

A febbraio del 2016 è ospite del Festival di Sanremo condotto da Carlo Conti con l’intervista doppia insieme a Gabriel Garko e interpretando A Mare Si Gioca dolceamara favola in musica scritta da Tony Canto, ritorna al Festival di Sanremo anche nel 2018.

Nel 2023 è uno dei protagonisti di “LOL: chi ride è fuori 3” e sempre nel 2023 ha ideato ed è stato il protagonista del live televisivo “Sconcert” in onda su Prime Video. “PAOLA” è il suo ultimo libro, dopo “VIPP – tutta la Veritane”, “Novella Bella”, “Sani Gesualdi Superstar” e “La mia autobiografia (70% vera 80% falsa)”.

Biglietti in vendita su Ticketone.it da lunedì 22 gennaio ore 12,00

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/premio-riccardo-bramante-edizione-2024/

https://www.unfotografoinprimafila.it/porretta-soul-festival-billy-vera/