Articoli

Una donna per amico

Teatro Le Fontanacce “Una donna per amico”. L’amore che non ha colore e vince su tutto al Teatro Comunale di Rocca Priora.


Teatro Le Fontanacce “Una donna per amico”. Sabato 15 febbraio alle ore 21,00 e domenica 16 febbraio alle ore 17,30 al Teatro Comunale “Le Fontanacce” andrà in scena la divertente commedia scritta da Luca Giacomozzi, “Una donna per amico”.

Tre grandi protagonisti sul palco del Teatro Le Fontanacce la mitica Luciana Frazzetto e con lei in scena Stefano Scaramuzzino e Francesca Milani.

Teatro Le Fontanacce “Una donna per amico”. “Una donna per amico” è stata diretta dal regista Massimo Milazzo.

L’esilarante spettacolo vede come protagonista la povera Marisa, interpretata dalla bravissima Frazzetto, alle prese con le difficoltà quotidiane e decisa a tentare la fortuna attraverso il gioco.

La vincita di una notevole somma di denaro non le garantirà però la felicità. Teatro Le Fontanacce.

Dopo la perdita del marito cadrà in depressione, aiutata solo dal portiere narcolettico del palazzo (Scaramuzzino) che la va a trovare per confidarle le proprie delusioni amorose.

La vita di Marisa sembra essere incanalata sui binari della noia e della monotonia, fino a quando una notte, prende coraggio per dare una svolta alla sua vita.

Attraverso una modernissima agenzia matrimoniale per corrispondenza “ordina” il suo uomo ideale ma per uno scherzo del destino conosce invece la dipendente meticolosa e logorroica dell’agenzia (Milani).

Dall’incontro di queste due personalità, così forti e diverse tra loro, nasceranno una serie di situazioni divertentissime ed un rapporto speciale.

Lo spettacolo è una vera e propria bomba ad orologeria di comicità, genuina e saporita nel segno di quella commedia all’italiana che non cessa di regalare spensieratezza al pubblico.

La sintonia tra le due primedonne in scena – la prorompente Luciana Frazzetto e la poliedrica Francesca Milani – è palpabile nel serrato botta e risposta di battute ironiche e trovate ad effetto che contrappunta l’intera rappresentazione.

Battute, risate ed equivoci… per una commedia ricca di colpi di scena e buoni sentimenti per tutti.

Con questo spettacolo a Luciana Frazzetto le è stato conferito un riconoscimento alla carriera con il premio “Julio Solinas” nell’ambito del Festival del Comic Off 201 – 5° edizione.

Orari:   sabato   15 febbraio    ore 21.00

            Domenica 16 febbraio ore 17.30

PREZZO INTERO    € 15,00

PREZZO RIDOTTO  € 12,00

Presentando la tessera Biblio + Sbcr: RIDOTTO € 10,00

Info e prenotazioni: 06.49779659 – 3489294368

Teatro Comunale Le Fontanacce

P.le Zanardelli (Belvedere- parcheggio) Rocca Priora

Leggi anche:

https://unfotografoinprimafila.it/teatro-salotto-di-pulcinella-lavaci-col-fuoco/

https://www.buonaseraroma.it/roma2020/it/teatro/teatro-brancaccino-vincent-van-gogh-le-lettere-a-theo

Una donna per amico

Teatro Studio 8 “Una donna per amico”. L’amore che non ha colore e vince su tutto


Teatro Studio 8 “Una donna per amico”. Dall’8 febbraio il Teatro Studio 8 proporrà la nuova stagione teatrale 2020 con grandi attori professionisti, e tanti comici del panorama nazionale.

Teatro Studio 8 “Una donna per amico”. La prima artista ad aprire la rassegna sarà una grande attrice a tutto tondo, poliedrica, drammatica, ironica e brillante, nonché madrina del Teatro Studio 8.

Luciana Frazzetto con l’esilarante commedia: “Una Donna per amico” di Luca Giacomozzi, già andata in scena al Teatro delle Muse e al Teatro De’ Servi in occasione del Festival “Roma Comic Off 2019” V edizione.

E’ andata in scena in tantissimi altri teatri italiani, assieme a Francesca Milani e Stefano Scaramuzzino con la regia di Massimo Milazzo.

Con questo spettacolo a Luciana Frazzetto le è stato conferito un riconoscimento alla carriera con il premio “Julio Solinas”

Una commedia dove l’Amore non ha colore, non ha ostacoli, pregiudizi, sesso e vince su tutto!

Spettacolo vede come protagonista la povera Marisa, interpretata dalla bravissima Frazzetto, alle prese con le difficoltà quotidiane e decisa a tentare la fortuna attraverso il gioco.

La vincita di una notevole somma di denaro non le garantirà però la felicità.

Dopo la separazione dal marito cadrà in depressione, aiutata solo dal portiere narcolettico del palazzo (Scaramuzzino) che la va a trovare per confidarle le proprie delusioni amorose.

La vita di Marisa sembra essere incanalata sui binari della noia e della monotonia, fino a quando una notte, prende coraggio per dare una svolta alla sua vita.

Attraverso una modernissima agenzia matrimoniale per corrispondenza “ordina” il suo uomo ideale ma per uno scherzo del destino conosce invece la dipendente meticolosa e logorroica dell’agenzia (Milani).

Dall’incontro di queste due personalità, così forti e diverse tra loro, nasceranno una serie di situazioni divertentissime ed un rapporto speciale.

Lo spettacolo è una vera e propria bomba ad orologeria di comicità, genuina e saporita nel segno di quella commedia all’italiana che non cessa di regalare spensieratezza al pubblico.

La sintonia tra le due primedonne in scena – la prorompente Luciana Frazzetto e la poliedrica Francesca Milani – è palpabile nel serrato botta e risposta di battute ironiche e trovate ad effetto che contrappunta l’intera rappresentazione.

Battute, risate ed equivoci… per una commedia ricca di colpi di scena e buoni sentimenti per tutti.

Orari: sabato 8 febbraio  ore 21.30, domenica 9 febbraio ore 17.30   

Teatro Studio 8 Via Nettuno-Velletri, 8 – Nettuno

Info e Prenotazioni tel.  351.8599212

Leggi anche:

https://unfotografoinprimafila.it/teatro-tordinona-amore-per-me/

https://www.buonaseraroma.it/roma2020/it/teatro/piccolo-eliseo-giusto-la-fine-del-mondo

 

R 1rDZa 2

Teatro Portaportese “Io sono farfalla”, regia di Antonio Grimaldi


Teatro Portaportese “Io sono farfalla”. Martedì 11 e mercoledì 12 febbraio 2020 alle ore 21,00, il toccante e poetico spettacolo “IO SONO FARFALLA” per la regia di e con Antonio Grimaldi e scritto da e con Antonio Stoccuto.

Teatro Portaportese “Io sono farfalla”. Lo spettacolo è una sensibile visionaria narrazione di strascichi di una storia appartenente ad una donna transessuale E. (fonte che lasciamo anonima per privacy), sensibile per sottigliezza, passione, durata di studio e di lavoro intorno alla figura della fonte E.

Teatro Portaportese. Il lavoro nasce dall’esigenza dell’autore di attraversare il complesso universo dell’identità di genere e dal suo incontro con E.

Incontro che fornisce la base di lavoro e di drammaturgia allo spettacolo; diari personali, aneddoti, racconti, storie.

 Lo spettatore si troverà davanti ad un allestimento scenico essenziale, solo una panchina rossa, uno scenario visionario, dinamico, in cui il sogno e l’incubo appaiono lo schema più adatto ad accogliere le tematiche affrontate nella drammaturgia.

Al centro c’è l’affascinante, fragile, sincera figura di E. che non solo scopre la sua identità, ma anche rinasce e dà inizio alla nuova vita che arriva fin qui.

Essa somiglia a tutti noi, uomini e donne di questo e di tutti i tempi, siamo soli quanto lei, aldilà della mancata coincidenza tra sesso biologico e identità di genere, distruggiamo la vita fuori e dentro di noi continuamente durante le nostre crisi d’ identità, generando una transazione di noi stessi che abbatte i conflitti tra personalità e identità; nasce ogni volta così un profilo identificativo umano che combacia con la nostra realtà mutante.

Il drammaturgo dello spettacolo Antonio Stoccuto ha l’arduo compito di tratteggiare la donna E.

Essa, interpretata dall’autore stesso, si trasporta via dalla violenza umana e si arricchisce di tutte le sfumature per una nuova genesi.

Ad accompagnarla nel mutamento audace e violento, interviene la figura della madre, con caratteri tenebrosi, assume il ruolo violento di una punizione.

Un innamorato, con tratti di soave dolcezza, capace di trasportare in un mondo fiabesco la scena, con la sua danza che solo sa coniugare la linea sottile tra amore e morte, volo e baratro.

Entrambi i ruoli sono affidati all’ interpretazione di Antonio Grimaldi, attore e regista dello spettacolo, artista alla soglia di una maturità espressiva che sorprende.

La tessitura di tutto lo spettacolo viene scandita sempre a vista sulla scena, ogni cambio, ogni azione è messa a disposizione del pubblico che così può fruire con la visione un completo coinvolgimento con la realtà scenica.

E’ il risultato dell’analisi dell’essere nel suo continuo divenire sino a raggiungere ciò che si è.

L’identità transgender si avvicina spesso alla figura dell’artista nel divergere da qualsiasi categoria o normativa o struttura.

Cura artistica e organizzativa scuola elementare del teatro, conservatorio popolare per le arti della scena diretto da Davide Iodice.

Con la collaborazione di Ex Asilo Filangieri di Napoli – Teatro il Giullare di Salerno – Teatro Grimaldello

Elaborazioni sonore a cura di Dj Tony Macrì

Luci e scene Antonio Stoccuto e Mattia di Mauro

Costumi di Giovanna Medio

Fonica Angelica De Rasis

Oggetti di scena Antonio Stoccuto

Foto di scena Daniele Overa

Progetto grafico Anna Stoccuto

Teatro Portaportese “Io sono una farfalla”

TEATRO PORTAPORTESE

Via Portuense 102 – Roma Tel.065812395

BIGLIETTI

INTERO 15,00 EURO (13,00 EURO +2,00 DI TESSERA)

RIDOTTO 12,00 EURO (10,00 + 2,00 DI TESSERA)

Leggi anche:

https://unfotografoinprimafila.it/teatro-villa-pamphilj-il-sogno-di-gagarin/

https://www.buonaseraroma.it/roma2020/it/teatro/teatro-ghione-sei-personaggi-in-cerca-dautore

Luciana Frazzetto

Teatro Comunale Le Fontanacce va in scena “Ho avuto una storia con la donna delle pulizie”

L’attrice Luciana Frazzetto, direttrice e fondatrice del Teatro Comunale Le Fontanacce di Rocca Priora, aprirà la stagione 2019/2020, con Franco Oppini, sabato 30 novembre alle ore 21.00 e domenica 1 dicembre alle ore 17.30.

Massimo Milazzo presenta la travolgente Luciana Frazzetto e Franco Oppini in una frizzante e divertentissima commedia:HO AVUTO UNA STORIA CON LA DONNA DELLE PULIZIE“, di Nino Marino, con Antonio Tallura per la regia dello stesso Milazzo.

Luciana Frazzetto e Franco Oppini, ci regalano una commedia brillante e piena di ritmo, i cui personaggi appartengono a due mondi completamente opposti.

Due attori che sanno divertirci ed emozionare durante l’arco dello spettacolo con il loro complicato quanto comico rapporto.

Metti insieme questi due personaggi e l’esplosione comica sul palcoscenico diventa inevitabile.

Lui uno scrittore milanese tendenzialmente insoddisfatto e fragile, follemente innamorato di una donna che lo usa solo per ottenere benefits.

Lei una donna delle pulizie, romana verace, travolgente e invadente, con un passato complicato ma sempre ottimista e positiva.

E per finire c’è il fratello di lui, un elegante medico in trasferta romana per un convegno, che tenta di fargli abbandonare il mestiere fallimentare di autore e romanziere.

Se volete divertirvi, venite a Rocca Priora al Teatro Comunale Le Fontanacce. Sarà sicuramente una serata all’insegna del divertimento e della comicità.

Buon divertimento

TEATRO COMUNALE LE FONTANACCE

ROCCA PRIORA

Piazzale Zanardelli (Belvedere)

Orari: sabato 30 novembre ore 21.00, domenica 1 dicembre 17.30 

PREZZO INTERO       € 15,00

PREZZO RIDOTTO    € 12,00

Presentando la tessera Biblio + Sbcr: RIDOTTO € 10,00

Info e prenotazioni    06 49 77 96 59 –  348 929 43 68

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/web2016/it/blog/adriano-benedetto/room26-%E2%80%9Cjoris-voorn%E2%80%9D-special-guest-del-sabato-house

https://unfotografoinprimafila.it/teatro-cometa-off-20anni-di-ciaorino/

Luciana Frazzetto
Teatro Portaportese

“Di Donna in Donna”. Scritto, diretto e interpretato da Ilaria Coppini approda al Teatro Porta Portese nella rassegna Civilmente l’emozione e poetico.


Il 23 e 24 ottobre 2019 alle ore 21,00 al Teatro Portaportese all’interno della rassegna Civilmente l’emozionante e poetico Di Donna in Donna 

Monologhi di cantautori in prosa di e con Ilaria Coppini violinista Svetlana Solodka

 Cantautori in prosa per un percorso catartico al femminile dalla violenza subita alla felicità.

De André, Renato Zero, Cocciante, Lucio Dalla e altri cantautori hanno regalato al mondo della musica e alle donne in particolar modo testi intensi e pieni di significato.

In questa performance teatrale, che dura circa un’ora, le canzoni selezionate vengono usate come monologhi, che, con la potenza delle loro parole, descrivono perfettamente varie tipologie di donna.

Si ha così un variopinto percorso che, di donna in donna, descrive come si può passare da una violenza subita alla serena consapevolezza di sé e alla felicità.

Il suono di un violino pizzica le corde dell’anima della protagonista, la prende per mano e ne scandisce i passaggi emotivi.

Così si crea un percorso catartico e liberatorio, libero cioè dalla sopraffazione e dalla prepotenza schiacciante.

È così che la musica, in quanto arte, diventa salvifica e permette e facilita il viaggio attraverso se stessi della protagonista e degli spettatori.

I personaggi interpretati toccano varie emozioni e vari stati d’animo: disperazione, impotenza, tristezza, amore verso se stessi e verso gli altri, ironia, dolcezza, tenerezza, sensualità, voglia di vivere.

 TEATRO PORTAPORTESE

Via Portuense 102 – Roma Tel.065812395

BIGLIETTI

INTERO 15,00 EURO (13,00 EURO +2,00 DI TESSERA)

RIDOTTO 12,00 EURO (10,00 + 2,00 DI TESSERA)

Leggi anche:

https://unfotografoinprimafila.it/spoleto-jazz-festival-teatro-caio-melisso-dock-in-absolute-unlikely/

https://www.buonaseraroma.it/web2016/it/blog/adriano-benedetto/teatro-costanzi-presenta-%E2%80%9Cdon-chisciotte%E2%80%9D-laurent-hilaire-e-mikhail?fbclid=IwAR3795jzMPy73EoX6ZKef9DiTYR1aVoRgw-jguOGe2GDw2Kz11Oavz67IZc

Teatro Portaportese
a.a.a 1

Il Teatro Marconi anche quest’anno spalanca il suo sipario sul Roma Comic Off.

Teatro Marconi A.A.A. Maschio amante transavanguardia cerca donna onesta scopo relazion, è in scena A.A.A. Maschio amante transavanguardia cerca donna onesta scopo relazione diretto da Alessandro Catalucci.

In scena, insieme al regista, Tania Benvenuti, Patrizia Casagrande, Ilario Crudetti.

Teatro Marconi A.A.A. Maschio amante transavanguardia cerca donna onesta scopo relazion. Quattro personaggi imprigionati, tre porte ad aprire le loro menti verso una possibile via di fuga.

Come in una sorta di roulette russa la porta si aprirà catapultandoli nella realtà, dove la disperata ricerca di un’anima gemella e di un proprio posto nel mondo dovrà scontrarsi con tutte le contraddizioni della vita e con le piccole e grandi follie insite in ognuno di noi e nella società in cui viviamo.

Una commedia cinica, irriverente, divertente, dissacrante.

Una nevrotica girandola di ansie e nevrosi, di incontri e scontri che scombina le vite e le menti dei quattro personaggi, senza esclusione di colpi.

Fra improbabili percorsi terapeutici, annunci di incontri, smarrimenti sessuali, urla e sparatorie, riuscirà in ultimo a trionfare l’amore?

A.A.A. Maschio amante transavanguardia cerca donna onesta scopo relazione

diretto da Alessandro Catalucci

con Tania Benvenuti, Patrizia Casagrande, Alessandro Catalucci, Ilario Crudetti

scene Violetta Canitano, Patrizio Barile

disegno luci Alessandro Marconcini

ufficio stampa Rocchina Ceglia

Teatro Marconi

viale Guglielmo Marconi 698 e

21 e 22 settembre ore 21.30

Info: Tel 065943554 – info@teatromarconi.it

Leggi anche:

https://unfotografoinprimafila.it/auditorium-parco-della-musica-sante-bambole-puttane/

https://unfotografoinprimafila.it/roma-i-nasoni-raccontano-la-storia-ha-il-naso-lungo/

Teatro Comunale Le Fontanacce presenta “Nei panni di una donna?.Luciana Frazzetto torna a grande richiesta con il monologo comico... e non solo: “Nei panni di una donna?”

Teatro Comunale Le Fontanacce presenta “Nei panni di una donna?. Luciana Frazzetto torna a grande richiesta con il monologo comico… e non solo: “Nei panni di una donna?”


Teatro Comunale Le Fontanacce presenta “Nei panni di una donna?. Sabato 11 maggio alle ore 21.00 e domenica 12 alle 17.30, a grande richiesta, torna sul palco del Teatro Comunale “Le Fontanacce” Luciana Frazzetto con l’esilarante monologo comico “Nei panni di una donna”.

Teatro Comunale Le Fontanacce presenta “Nei panni di una donna?. “Nei panni di una donna?” è uno spaccato di vita che accomuna un po’ tutti noi.

La protagonista è una sarta che tra un orlo e una cerniera, un marito, due figli e un cane, racconta tutto quello che può avvenire in una famiglia normale, ad una donna normale, parlando di figli, di sesso, di internet, di Facebook, di vacanze, di suocere.

Un monologo comico che affronta il quotidiano di una casalinga e che tocca un tema molto importante e di grande attualità purtroppo: la “violenza sulle donne”. Un monologo all’inizio divertente, ironico e pungente e poi atroce e amaro.

Tanti stati d’animo che si incontrano e si scontrano. Uno spettacolo dove si ride, si riflette, ci si commuove, si spera.

Teatro Comunale Le Fontanacce presenta “Nei panni di una donna?.Luciana Frazzetto torna a grande richiesta con il monologo comico... e non solo: “Nei panni di una donna?”
Teatro Comunale Le Fontanacce presenta “Nei panni di una donna?.Luciana Frazzetto torna a grande richiesta con il monologo comico… e non solo: “Nei panni di una donna?”

“Può sembrare scontato che un’attrice comica, che porta in scena un monologo comico, faccia ridere… e forse lo è. – dichiara Luciana Frazzetto – ma quello che, invece, riservo agli spettatori nell’ultima parte dello spettacolo, quando tocco un tema delicato, e purtroppo attuale, come quello della violenza sulle donne, non può lasciarli indifferenti.

Voglio toccare le corde dei loro sentimenti ed emozionarli. Spero di divertirli, di farli ridere, ma anche commuoverli e soprattutto riflettere.”

 Si ricorda che domenica 12 maggio nel Centro Storico di Rocca Priora si svolgerà l’80° Festa del Narciso per cui sarà interdetto il parcheggio in Piazzale Zanardelli.

Il pubblico che vorrà assistere allo spettacolo potrà parcheggiare in Piazza Nassiriya e prendere la navetta gratuita per raggiungere il teatro in Piazzale Zanardelli, sia per l’andata che per il ritorno, fino alle ore 20.00

Info e prenotazioni: 06 4977 96 59 – 348 929 43 68

PREZZO INTERO       € 15,00

PREZZO RIDOTTO    € 12,00

Presentando la tessera Biblio + Sbcr: RIDOTTO € 10,00

Teatro Comunale Le Fontanacce

Piazzale Zanardelli (sotto il Belvedere) Rocca Priora

Sabato      11 maggio 2019   ore 21.00

Domenica 12 maggio 2019   ore 17.30

www.teatrocomunalelefontanacce.it       

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/2021/03/06/tuscia-experience-limprenditoria-si-fa-turismo/

https://www.unfotografoinprimafila.it/premio-bookciak-azione-edizione-2021/

IMGP1363 copia

Sold Out alle Muse per lo spettacolo “Ho avuto una storia con la donna delle pulizie” di Nino Marino, regia di Massimo Milazzo

E’ stata un vero e proprio successo la prima dello spettacolo “Ho avuto una storia con la donna delle pulizie” in scena fino al 14 aprile al Teatro delle Muse di Roma e che ha già registrato un vero e proprio sold out.

La commedia, ha riscosso il plauso del pubblico che, coinvolto dalla storia e dalla bravura degli attori, ha più volte interrotto lo spettacolo con applausi scroscianti.

Tra gag, battute e doppi sensi, gli spettatori sono stati coinvolti dall’intrigante storia interpretata da una bravissima Luciana Frazzetto che, con abilità, ha interpretato la protagonista calandosi nei panni di una donna semplice, invadente, dal linguaggio popolare ma assolutamente genuina.

Al suo fianco un brillante Franco Oppini, l’intellettuale blasonato che, nelle vesti del datore di lavoro, viene travolto simpaticamente dai consigli della protagonista.

A rendere ancora più frizzante la storia è Antonio Tallura, il fratello minore dello scrittore che, in tutti i modi cerca di convincerlo ad abbandonare il tipo di vita che sta facendo per tornare nella clinica di famiglia.

La commedia, scritta da Nino Marino e con la regia di Massimo Milazzo, offre uno spaccato di vita che abbraccia due mondi diametralmente opposti e che, seppur tra mille risate, offre lo spunto a mille riflessioni.

A fine spettacolo l’intera compagnia è stata letteralmente presa d’assalto dagli ammiratori che li ha “bloccati” nei camerini alla ricerca di foto e autografi.

Moltissimi i vip presenti, tra loro, solo per citarne alcuni le ex Miss Italia Nadia Bengala e Elisabetta Viaggi, la Principessa Conny Caracciolo, l’astrologa Ada Alberti, il modello Roger Garth.

Ed ancora gli attori Mario Zamma, Gianni Franco, Saverio Vallone in compagnia della moglie, Gianfranco Phino, Manuela Morabito, Pietro Romano, Geppi Di Stasio, Roberta Sanzò, Rino Santoro e Mino Sferra.

La showgirl Emanuela Mari, la stilista e modella Francesca Anastasi con il giornalista Giò Di Giorgio, Giancarlo Leone, conduttrice radiofonica Paola Aspri, Cinzia Loffredo, Lino Bon, la cantante dei Pandemonium Patria Tapparelli, Giammichele Meloni, Claudio San Just, i registi Pierfrancesco Campanella ed Angelo Antonucci.

Il produttore agente teatrale Fabrizio Perrone, l’agente cinematografico Andrea Lamia, l’assessore del comune di Anagni Cataldo Perfetti, il musicista Antonio Maiello, il Radio Speaker Alessandro Scapicchio.

Il presidente della delegazione Romana dell’Accademia Italiana del Peperoncino Antonio Bartalotta dell’IPSE DIXIT che ha consegnato alla Frazzetto il Diploma accademico come ambasciatrice del peperoncino.

Si ricorda che lo spettacolo rimane in cartellone fino al 14 Aprile

 Francesco Caruso Litrico

Ufficio stampa – Comunicazione e Promozione

3334682892 – fralit@alice.it

Adriano Di Benedetto

 

Antonio Tallura Luciana Frazzetto e Franco Oppini

Teatro delle Muse commedia in due tempi di Nino Marino, con Luciana Frazzetto e Franco Oppini, Antonio Tallura, regia di Massimo Milazzo.

Risate, battute, doppi sensi e gag ma anche un pizzico di riflessione sono il filo conduttore della commedia, in scena dal 28 marzo al 14 aprile, scritta dal brillante Nino Marino “Ho avuto una storia con la donna delle pulizie”.

La commedia vede come protagonista femminile la spumeggiante Luciana Frazzetto che interpreta il ruolo della donna delle pulizie, dalla genuinità e spontaneità speziata da un briciolo di invadenza.

Insomma Luciana Frazzetto, effervescente e con un carisma unico e coinvolgente, calza i panni della donna delle pulizie, con un linguaggio semplice, quasi popolare, in modo cameratesco e si dà un gran daffare per elargire consigli al suo datore di lavoro, interpretato da Franco Oppini, uno scrittore insoddisfatto e sfortunato con le donne.

Due mondi opposti a confronto che vedono da un lato un intellettuale blasonato e innamorato di una donna ma non corrisposto e dall’altro la donna semplice e spontanea che si trasforma in un piccolo e invadente consigliere.

Ne esce un quadro intrigante sapientemente condito da consigli, battibecchi e gag che coinvolgeranno gli spettatori in divertentissimi e frizzanti dialoghi.

Antonio Tallura, invece è il fratello minore dello scrittore. Entrambi provengono da una famiglia blasonata, proprietaria di una clinica al nord.

Tenta di convincere il fratello ad abbandonare la strada dello scrittore e tornare nella clinica di famiglia.

A tirare i fili della commedia è l’ottima regia di Massimo Milazzo che dirige magistralmente gli attori e che con la compagnia e l’intero cast, regalerà agli spettatori dei momenti unici ma …. come andrà a finire questo intrigo?

Lo scoprirete solo andando al Teatro e Vi assicuriamo che è una commedia davvero spassosa perché i nostri attori sapranno divertirci ed emozionare durante l’arco di tutta la commedia. Ne vale veramente la pena.

TEATRO DELLE MUSE

Via Forlì, 43 (angolo Via Bari) Roma  

Info e prenotazioni 06 44 11 91 85 – 06 44 23 36 49

Dal 28 Marzo al 14 Aprile

Giovedì e venerdì ore 21.00 – sabato ore 17.00 ed ore 21.00 – domenica ore 18.00.

Francesco Caruso Litrico

Ufficio stampa – Comunicazione e Promozione

3334682892 – fralit@alice.it

Leggi anche:

https://unfotografoinprimafila.it/teatro-biblioteca-quarticciolo-gianfranco-berardi-e-gabriella-casolari-in-amleto-take-away/

https://unfotografoinprimafila.it/gianfranco-butinar-al-teatro-brancaccio-ricordando-califano-in-80-nostalgia-di-califano/

Teatro delle Muse

Una commedia scritta da Nino Marino e diretta da Massimo Milazzo, con Luciana Frazzetto, Franco Oppini e Antonio Tallura al Teatro delle Muse.

Dal 28 marzo al 14 aprile potrete assistere all’esilarante commedia scritta da Nino Marino Ho avuto una storia con la donna delle pulizie”.

La commedia vede come protagonista femminile la spumeggiante Luciana Frazzetto.

La protagonista Luciana una donna delle pulizie impetuosa e “genuina” che con il suo linguaggio romanesco e verace eroga a profusione consigli, al suo principale, sul come conquistare una donna.

Il datore di lavoro in questione interpretato da Franco Oppini ed è uno scrittore ed intellettuale insoddisfatto che con le donne proprio è sfortunato.

Nascono così dei battibecchi simpatici che daranno vita a esilaranti gags in trascinanti e divertentissimi dialoghi.

Antonio Tallura invece è il fratello minore dello scrittore “Franco Oppini”.

Entrambi provengono da una famiglia blasonata, proprietaria di una clinica al nord. In occasione di un convegno quindi Antonio va a Roma a trovare il fratello.

Ne constata le condizioni bohemien, e lo incita abbandonare la strada dello scrittore in favore di un lavoro migliore, magari nella clinica di famiglia.

Il suo atteggiamento ironico, autoritario ed anche un po’ paternalistico darà luogo ad una serie equivoci anche in questo caso molto divertenti ma che in realtà svelano solitudini di mondi isolati che poi si incontreranno? ….

Per saperlo bisogna vedere lo spettacolo! che Vi assicuriamo sarà davvero spassoso e spumeggiante.

L’ottima regia è curata da Massimo Milazzo, con assistente alla regia Cristina Galardin.

Le scene sono di Federica Sollazzo, lo scenotecnico è Andrea Franculli ed i costumi sono di Roberto di Falco. 

Le sarte: Lilli di Folco e Dina Malisani. Fotografa di scena Laura Camia.

Ufficio stampa evento Francesco Caruso Litrico.

Articolo di Ester M. Campese

Leggi anche:

https://unfotografoinprimafila.it/fiera-di-roma-dal-4-al-7-aprile-2019-romics-festival-internazionale-del-fumetto-animazione-cinema-e-games/

https://unfotografoinprimafila.it/dove-andiamo-domenica-io-vado-a-palestrina-palazzo-barberini-museo-archeologico-viaggio-nella-bellezza/

 

Nino Taranro

Nino Taranto, reduce dai successi della trasmissione televisiva “ECCEZIUNALE VERAMENTE…” sarà ospite al Teatro Comunale le Fontanacce di Rocca Priora, sabato 23 alle ore 21.00 e domenica 24 marzo alle 17.30, con «La mia donna è differente».

L’attrice Luciana Frazzetto e il regista Massimo Milazzo, direttori artistici del Teatro, continuano a proporre “un pieno di risate” anche con la seconda parte della stagione.

Nel weekend di sabato 23 e domenica 24 marzo ad esibirsi sarà un vero e proprio professionista della risata, Nino Taranto, che in questo esilarante e realistico monologo, scioglie i dubbi e scopre l’arcano: finalmente il mondo femminile non ha più segreti!!

Nino ha trovato la chiave di volta per spiegare il mondo delle donne, i loro dubbi, le perplessità, il loro coraggio e le loro paure recondite.

L’uso sconsiderato che fanno degli uomini, il loro modo di tormentare, l’assoluta mancanza di sintesi, il tempo usato per fare troppe cose contemporaneamente ed i loro segreti.

Le donne messe a nudo, in senso letterario, sono più affascinanti delle copertine di PlayBoy! Sarà sicuramente una serata all’insegna del divertimento e della comicità.

Buon divertimento

PREZZO INTERO     15,00

PREZZO RIDOTTO   12,00

Abbonamento a 5 Spettacoli Comici euro 50,00 (anziché 75,00)

(Nino Taranto – I Sequestratori – Laura De Marchi – Luciana Frazzetto – I Carta Bianca

 Teatro Comunale Le Fontanacce

Piazzale Zanardelli (sotto il Belvedere) Rocca Priora

Sabato 23 marzo 2019 ore 21.00   

Domenica 24 marzo 2019 ore 17.30

Info e prenotazioni: 06 49 77 96 59 – 348 92 94 368        

www.teatrocomunalelefontanacce.it       teatrolefontanacce@libero.it

Teatro Le Fontanacce