Articoli

Bioparco di Roma "Beyond the Window".

Bioparco di Roma “Beyond the Window”. Camera musicale romana luogo Art EventCRM project. Sala dei Lecci. Domenica 25 febbraio ore 18:30

“Beyond the Window (oltre la finestra)”, Musiche di R. Kahn, M. Bruch, N. Rota, A Piazzolla. Bioparco di Roma “Beyond the Window”

Bioparco di Roma “Beyond the Window”. Esegue: Marco Bonfigli, clarinetto, Kiungmi Lee, violoncello, Antonello Maio, pianoforte

Uno sguardo “Beyond the Window”, ossia, “Oltre la finestra”, è il filo conduttore trasparente che si dipana attraverso questo programma concertistico.

Invitare il pubblico a meditare sul mondo esterno alla ricerca di una consonanza col proprio mondo interiore sarà il fulcro di questa esperienza offerta dal Trio.

Il concerto si apre con la Serenata op. 83 di Robert Kahn, che in una romantica atmosfera crepuscolare esalta il dialogo intimista degli strumenti, rendendo omaggio al romanticismo di Brahms e Schumann.

Tale tributo si ripercuote anche nei due brani di Max Bruch del 1910: il “Notturno” e l'”Allegro Vivace”, dove si sentono echi dello stile di Mendelssohn e un omaggio alla tarantella italiana nella parte centrale.

Bioparco di Roma "Beyond the Window".
Bioparco di Roma “Beyond the Window”.

Successivamente, il Trio di Nino Rota del 1973 ci invita a contemplare le molteplici visioni della vita, muovendoci dalla dimensione lirica a quella grottesca, dalla semplicità dell’ascolto al linguaggio armonico più complesso.

Il concerto si conclude con la serie delle quattro stagioni di Astor Piazzolla, brani di grande introspezione e nostalgia che fungono come un ulteriore sguardo attento da una finestra immaginaria e privilegiata, puntando lo sguardo su luoghi reali come la zona portuale di Buenos Aires.

È uno sguardo su luoghi che mutano al passare delle stagioni, ma che rimangono immutati nella loro essenza, proprio come uno sguardo oltre la finestra: la ricerca della continuità tra ciò che vediamo e ciò che siamo.

Programma:

PROGRAMMA

R. Kahn – Serenade op.73

M. Bruch – VI Notturno

N. Rota – Trio

A. Piazzolla – Le Quattro stagioni

A cura di A.P.S. Camera Musicale Romana

Direttore Artistico: Elvira Maria Iannuzzi in collaborazione con Fondazione Bioparco di Roma, “Luogo Arte Accademia Musicale” e CMR Project

Indicazioni per raggiungerci:

Sala dei Lecci – Bioparco di Roma

Tram: n° 19 – fermata ‘Bioparco’ – Bus: n° 3, 52, 53, 926, 217, 360, 910*

Metropolitana: linea rossa, stazione ‘Flaminio’ e ‘Spagna’

Chi viene in macchina può usufruire dell’ampio parcheggio lungo il viale del giardino zoologico n.1

La prenotazione è vivamente consigliata

Per Informazioni e prenotazioni:

+ 39 3334571245 – cameramusicaleromana@gmail.com

www.cameramusicaleromana.it

BIGLIETTERIA IN LOCO

I biglietti si acquistano esclusivamente in loco al botteghino allestito dall’organizzazione e aperto al

pubblico a partire da 90 minuti prima di ogni evento fino all’inizio delle performance.

COSTI BIGLIETTI

Intero € 15,00. – Ridotto € 10,00 (riservato ai soci, ai minori di anni 18, agli over 65 e agli studenti universitari e di conservatorio).

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/teatro-manzoni-forbici-follia/

https://www.unfotografoinprimafila.it/orion-live-club-takes-over-italo-disco/

https://www.petcarpetaquattrozampe.it/

https://buonaseraroma.altervista.org/blog/

Sala dei Lecci “Pagine Catalane”.

Bioparco di Roma camera musicale, Sala dei Lecci “Pagine Catalane”. Bioparco di Roma camera musicale romana luogo art event, CRM project

Sala dei Lecci del Bioparco di Roma. Domenica 11 febbraio ore 18:30

“Pagine Catalane” Musiche di E. Granados, E Toldrà F. Mompou, M. Ortega, X. Montsalvatge. Sala dei Lecci “Pagine Catalane”

Bioparco di Roma camera musical

Esegue: Elvira Maria Iannuzzi, soprano, Francesco Del Fra, pianoforte

Un omaggio alla cultura e alla musica catalane raramente presenti nelle proposte concertistiche italiane.

Un viaggio musicale che, partendo da Enrique Granados, catalano di nascita grande rappresentante alla musica spagnola, passando per le sonorità luminose e trasparenti di Toldrà.

Il delicato intimismo di Mompou, l’eclettismo e l’internazionalità di Montsalvatge con le sue Cinco Canciones Negras, dai ritmi che richiamano le danze sudamericane. Giunge fino al contemporaneo Miguel Ortega, uno dei più acclamati compositori e direttori d’orchestra catalani del nostro tempo.

Sala dei Lecci “Pagine Catalane”.
Sala dei Lecci “Pagine Catalane”.

Un vero “camin de fada”, un ponte ideale tra 800 e 900 e tra le infinite diversità musicali di un popolo che tanto ha dato e tanto ha ancora da dare.

 Programma:

 E. Granados, El mirar de la maja

E. Toldrà, Canticel, Canço incerta, Canço de comiat, Maig, Camins de fada

M. Ortega, Combat del Somni, Romance de la luna, luna

F. Mompou, Combat del Somni

X.Montsalvatge, Cinquo canciones negras 

A cura di A.P.S. Camera Musicale Romana

Direttore Artistico: Elvira Maria Iannuzzi

in collaborazione con Fondazione Bioparco di Roma, “Luogo Arte Accademia Musicale” e CMR Project

Indicazioni per raggiungerci:

Sala dei Lecci – Bioparco di Roma

Tram: n° 19 – fermata ‘Bioparco’ – Bus: n° 3, 52, 53, 926, 217, 360, 910*

Metropolitana: linea rossa, stazione ‘Flaminio’ e ‘Spagna’

Chi viene in macchina può usufruire dell’ampio parcheggio lungo il viale del giardino zoologico n.1

La prenotazione è vivamente consigliata

Per Informazioni e prenotazioni:

+ 39 3334571245 – cameramusicaleromana@gmail.com

www.cameramusicaleromana.it

BIGLIETTERIA IN LOCO

I biglietti si acquistano esclusivamente in loco al botteghino allestito dall’organizzazione e aperto al

pubblico a partire da 90 minuti prima di ogni evento fino all’inizio delle performance.

COSTI BIGLIETTI

Intero € 15,00. – Ridotto € 10,00 (riservato ai soci, ai minori di anni 18, agli over 65 e agli studenti universitari e di conservatorio). 

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/pet-carpet-film-festival-sta-arrivando/

https://www.unfotografoinprimafila.it/knick-smith-trio-alexanderplatz/

Bioparco di Roma “Memorie di un viaggio zingaro”.

Bioparco di Roma “Memorie di un viaggio zingaro”. Sala dei Lecci, camera musicale romana luogo Art Event, CRM project. Domenica 3 dicembre ore 18:30

Esegue: Alessandra Càpici, soprano, Alessandro Benigni, pianoforte. Bioparco di Roma “Memorie di un viaggio zingaro” 

Bioparco di Roma “Memorie di un viaggio zingaro” . La musica zingara e la musica gitana, parenti strette, rappresentano lo spirito di un mondo che, dai tempi più lontani giunge alla musica classica e ai nostri giorni. 

Dalle lontane terre del nord-ovest indiano, da cui proviene originariamente il popolo zingaro, la loro musica è arrivata in Europa tramandata in forma orale passando per la Persia, la Turchia, l’Ungheria, e villaggi ebraici tra Polonia e Balcani.

La difficoltà nel reperire materiale musicale cartaceo ha dirottato la scelta del nostro repertorio, verso quei compositori classici che sono stati influenzati stilisticamente dalle culture popolari zingare, assorbendone lo spirito e il folklore.

Gli zingari e i gitani usano con capacità due elementi di fondo: l’apprendimento di arie e melodie popolari dai luoghi di passaggio e l’improvvisazione individuale.

Bioparco di Roma “Memorie di un viaggio zingaro”.
Bioparco di Roma “Memorie di un viaggio zingaro”.

Ecco che nelle composizioni di Brahms, Dvorak, Debussy, Bartok, De falla, fino a più recenti Bredicenau e Dragoi, le contaminazioni del mondo nomade si fanno sempre più presenti, e ci mostrano la mappa di un viaggio in cui, attraverso la conoscenza si compie il riconoscimento della differenza.

Liszt così esprime il proprio pensiero a riguardo “gli zingari sono dotati di un senso musicale di incredibile profondità, certamente sconosciuto a qualsiasi altro popolo…fra tutti i linguaggi che è dato all’uomo intendere e parlare, lo Zingaro non ha amato che la musica”.

Programma:

J. Brahms – Acht Zigeunerlieder Op. 103 nn. 1-2-6-7-8

P. I. Tchaikovsky – Pesn’tsyganki op.60 n.7

Claude Debussy – Danse Bohemienne (pianoforte)

A. Dvorak – Dobrú noc, má milá Op. 73

– Cigánské melodie nn. 1-2-4-7

M. De Falla – Siete canciones populares españolas

Asturiana

Jota

Nana

B. Bartok – Danze Rumene

S. Dragoi – Crizanteme

T. Brediceanu – Bade, pentru ochii tăi- Cântả puiul cucului 

A cura di A.P.S. Camera Musicale Romana

Direttore Artistico: Elvira Maria Iannuzzi

in collaborazione con Fondazione Bioparco di Roma, “Luogo Arte Accademia Musicale” e CMR Project

Indicazioni per raggiungerci:

Sala dei Lecci – Bioparco di Roma

Tram: n° 19 – fermata ‘Bioparco’ – Bus: n° 3, 52, 53, 926, 217, 360, 910*

Metropolitana: linea rossa, stazione ‘Flaminio’ e ‘Spagna’

Chi viene in macchina può usufruire dell’ampio parcheggio lungo il viale del giardino zoologico n.1

La prenotazione è vivamente consigliata

Per Informazioni e prenotazioni:

+ 39 3334571245 – cameramusicaleromana@gmail.com

www.cameramusicaleromana.it

BIGLIETTERIA IN LOCO

I biglietti si acquistano esclusivamente in loco al botteghino allestito dall’organizzazione e aperto al

pubblico a partire da 90 minuti prima di ogni evento fino all’inizio delle performance.

COSTI BIGLIETTI

Intero € 15,00. – Ridotto € 10,00 (riservato ai soci, ai minori di anni 18, agli over 65 e agli studenti universitari e di conservatorio).

Ph. D. Alessandro Decadi

Filosofia e Teoria dei Linguaggi

Dipartimento di Tecnologie, Comunicazione e Società

Università degli studi Guglielmo Marconi 

Via Plinio, 44 – 00193 Roma

Pratiques et théorie du sens

Etudes Italiennes

Université Paris 8, Vicennes-Saint Denis

Paris

Tel. +39 334 8321 395

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/teatro-brancaccio-chicago-il-musical/ https://www.unfotografoinprimafila.it/teatro-europa-aprilia-presenta-capa-fresca/

Sala dei Lecci “Poesie in musica del 900 italiano”.

Sala dei Lecci “Poesie in musica del 900 italiano”. “E il naufragar m’è dolce In questo mare…” Bioparco di Roma Domenica 20 marzo ore 18:30


Sala dei Lecci “Poesie in musica del 900 italiano”. Musiche di O. Respighi, I. Pizzetti, L. Bettarini, G. Sgambati, A. Casella, F. P. Tosti, G. F. Ghedini, M. Castelnuovo – Tedesco Leo, Giminiani, Vivaldi

Sala dei Lecci “Poesie in musica del 900 italiano”. A dispetto di quanto si possa pensare, la grande tradizione poetica non ha incontrato spesso il favore dei compositori italiani: senz’altro questioni di timore reverenziale di fronte alla voce dei “padri” della letteratura e gli scrupoli d’alterare un verso nato solo per essere declamato hanno spinto i compositori piuttosto a preferire creazioni poetiche nuove, nate apposta per essere musicate.


Sala dei Lecci “Poesie in musica del 900 italiano”.
Sala dei Lecci “Poesie in musica del 900 italiano”.

Nel primo ‘900 musicale italiano, invece, assistiamo ad un atteggiamento più aperto e disinvolto nei confronti della grande tradizione poetica italiana precedente e contemporanea: numerosi compositori decidono di musicare il verso dei maggiori rappresentanti della letteratura poetica, con esiti inaspettati che hanno il sapore della sfida.

Il concerto che presentiamo costituisce un percorso parallelo: da una parte, troviamo i versi sommi di Dante, Boccaccio, Petrarca, ma anche di Leopardi, D’Annunzio, Pascoli, perfino quelli romaneschi di Trilussa; dall’altra, possiamo ascoltarne la veste musicale preziosa fornita dai maggiori compositori di questa prolifica stagione artistica italiana.

Questo percorso ha un doppio proposito: da un lato, permette all’ascoltatore di conoscere brani di rarissima esecuzione e di altissimo valore artistico; dall’altro, dimostra che la sfida di musicare versi così elevati è stata condotta con tale meravigliosa fantasia da riuscire ad esaltare se possibile un verso già in sé perfetto.


Sala dei Lecci “Poesie in musica del 900 italiano”.
Sala dei Lecci “Poesie in musica del 900 italiano”.

Di certo, una sfida vinta.

Eseguono:

Marcella Orsatti Talamanca, soprano

Alessandro d’Agostini, pianoforte

SALA DEI LECCI – BIOPARCO DI ROMA

Ingresso pedonale villa Borghese, incrocio V. Le Aldrovandi, via Mercadante

BIGLIETTERIA IN LOCO

I biglietti si acquistano esclusivamente in loco al botteghino allestito dall’organizzazione e aperto al pubblico a partire da 90 minuti prima di ogni evento fino all’inizio delle performance.

Ingresso / Ticket € 15,00 – ridotto € 10,00 (riservato ai soci, ai minori di anni 18, agli over 65 e agli studenti universitari e di conservatorio purché muniti di libretto). Omaggio riservato ai bambini minori di anni 12

Servizio gratuito di prenotazione (vivamente consigliata)

 Info e prenotazioni:

cameramusicaleromana@gmail.com

www.cameramusicaleromana.it

Tel.: +39 333 45 71 245/ 3498256457

Ph. D. Alessandro Decadi

 – Filosofia e Teoria dei Linguaggi

Dipartimento di Tecnologie, Comunicazione e Società

Università degli studi Guglielmo Marconi 

Via Plinio, 44 – 00193 Roma

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/teatro-petrolini-di-roma-arriva-artefatti/

https://www.unfotografoinprimafila.it/spazio-rossellini-in-scena-chi-niente-fu/

Bioparco di Roma “Carnevale i vestiti degli animali”.

Bioparco di Roma “Carnevale i vestiti degli animali”. Domenica 27 febbraio al Bioparco attività a tema Carnevale


In occasione di Carnevale, domenica 27 febbraio 2022 al Bioparco di Roma le attività per le famiglie in visita saranno a tema mimetismo e adattamenti.

Bioparco di Roma “Carnevale i vestiti degli animali”. Dalle ore 10.30 alle 15.00 si potrà partecipare al percorso animato I vestiti degli animali, un’avvincente visita guidata tra livree mimetiche per nascondersi, penne lunghe e colorate per attirare le femmine e colori vivaci per comunicare il pericolo.


Il percorso toccherà giraffe, mandrilli, zebre, la cui particolare striatura è un adattamento sviluppato per confondere i predatori che rimangono disorientati alla vista di un branco in fuga, leopardi del Caucaso, tigri di Sumatra.

Un altro animale che si osserverà durante la visita è il gufo delle nevi, che grazie alle sue piume bianche intervallate da screziature scure è molto difficile da individuare in un territorio innevato.

Nel corso della giornata gli appuntamenti degli A TuxTu con gli animali verteranno sui ‘trucchi’ che permettono agli animali di vivere nel proprio ambiente.

Si potranno osservare da vicino blatte soffianti, furetti, insetti stecco e altri animali.

Inoltre i guardiani organizzeranno i pasti degli animali per scoprire gli ingredienti del pranzo di: lemuri catta, elefanti asiatici, scimpanzé, foche grigie e pinguini del Capo.

Le attività della giornata sono comprese nel costo del biglietto e si svolgono su prenotazione da effettuare domenica stessa all’ingresso.

CREDIT FOTO: Massimiliano Di Giovanni – Archivio Bioparco

INFO:            www.bioparco.it  – 06.3608211

Facebook Bioparco di Roma e Instagram: @bioparcoroma  #bioparcoroma  

ELIMINA CODE – biglietti si possono acquistare anche on line sul sito web del bioparco.it: https://ecommerce.bioparco.it/it/shop/biglietti

ORARIO          lunedì domenica 9.30 – 17.00 (ingresso consentito fino alle ore 16.00)

TARIFFE ingresso gratuito per bambini al di sotto di un metro, biglietto ridotto bambini fino a 10 anni: € 14.00, biglietto intero: € 17.00

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/roberta-caronia-in-giulietta-sala-umberto/

https://www.unfotografoinprimafila.it/costa-concordia-mostra-fotografica-e-libro/

Bioparco di Roma “Giraffa, un animale da record!”.

Bioparco di Roma “Giraffa, un animale da record!”. Domenica 20 giugno al Bioparco la visita guidata


Bioparco di Roma “Giraffa, un animale da record!”. In occasione della giornata internazionale della giraffa, domenica 20 giugno al Bioparco le famiglie potranno partecipare ad una coinvolgente visita guidata per scoprire tutte le particolarità e i segreti dell’animale più alto del mondo e delle altre specie che condividono con lei la savana africana.

Bioparco di Roma “Giraffa, un animale da record!”.
Bioparco di Roma “Giraffa, un animale da record!”.

Bioparco di Roma “Giraffa, un animale da record!”. Le visite guidate si svolgeranno dalle ore 11.30 alle 16.00, avranno la durata di circa 45’ e toccheranno, tra le altre, le aree rinoceronti, zebre, leoni, ippopotami, elefanti e ovviamente la casa delle giraffe, dove si trovano Dalia, Acacia e Magoma.

Tre esemplari di giraffa reticolata del Bioparco. I record della giraffa sono tanti: l’altezza, il numero di vertebre che possiede, il peso del cuore o la lunghezza della lingua.

La giraffa è una specie minacciata di estinzione a causa della perdita e frammentazione dell’habitat e del bracconaggio.

Il Bioparco di Roma partecipa alla conservazione della specie aderendo programma europeo di riproduzione in cattività denominato EEP(European Ex situ Project).

Per adottare le giraffe del Bioparco http://www.bioparco.it/adozioni/adotta-una-giraffa/.

Bioparco di Roma “Giraffa, un animale da record!”.
Bioparco di Roma “Giraffa, un animale da record!”.

 L’attività è compresa nel costo del biglietto ed è solo su prenotazione, da effettuare il giorno stesso all’ingresso, fino ad esaurimento posti.

INFO:  www.bioparco.it – 06.3608211

ORARIO week end     9.30 – 19.00 (ingresso consentito fino alle ore 18.00)

TARIFFE         ingresso gratuito per bambini al di sotto di un metro

biglietto ridotto bambini fino a 10 anni: € 13.00   

biglietto intero: € 16.00

EVITA LA CODA! I biglietti si possono acquistare anche on line sul sito web del bioparco.it: https://ecommerce.bioparco.it/it/shop/biglietti

 Credit foto: Massimiliano Di Giovanni – archivio Bioparco

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/spettacoli-di-musica-etnica-festival-delle-identita-linguistiche-calabresiza-automatica/

https://www.unfotografoinprimafila.it/i-cubeloose-e-il-videoclip-la-festa-di-maria/

Bioparco di Roma iscrizioni aperte al centro sportivo.

Bioparco di Roma iscrizioni aperte al centro sportivo. Sono aperte le iscrizioni al centro estivo del Bioparco, che quest’anno sarà attivo dal 14 giugno al 10 settembre, dal lunedì al venerdì, con orario 8.30 – 16.30.


Bioparco di Roma iscrizioni aperte al centro sportivo. Il centro estivo si rivolge ai bambini e ai ragazzi dai 4 ai 12 anni; le attività sono tutte all’aperto, i partecipanti sono divisi in micro gruppi. Parole d’ordine: divertimento in sicurezza, con estrema attenzione alle misure di prevenzione, senza rinunciare al gioco e allo svago.

Bioparco di Roma iscrizioni aperte al centro sportivo.
Bioparco di Roma iscrizioni aperte al centro sportivo.

Bioparco di Roma iscrizioni aperte al centro sportivo. Il tema di quest’anno è ‘Come in un quadro’: si prenderà spunto dalle opere d’arte più importanti per giocare con i personaggi e le storie racchiuse in ogni opera per intraprendere un viaggio alla scoperta degli animali del parco.

I quadri, le sculture e gli elementi architettonici saranno di ispirazione anche per laboratori artistico-manuali, espressivi, esperienze naturalistiche e giochi sportivi.

Al termine di ogni settimana i bambini creeranno una rivista “La settimana enigmistica artistica”, completa di giochi, rompicapo e vignette ispirati alle scoperte effettuate durante la settimana.

 Tutte le specifiche su: www.bioparco.it/centro-estivo/

Per iscrizioni e info: Associazione Il Flauto Magico, info@ilflautomagico.net

CREDIT FOTO: Massimiliano Di Giovanni – Archivio Bioparco

Serena Del Giudice 

Responsabile Direzione Relazioni esterne

Fondazione Bioparco di Roma

Viale del Giardino Zoologico, 20 – 00197 Roma

Tel. 06.36082118 – 348.2465431 – fax: 06.3207389

www.bioparco.it

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/serata-per-rino-al-quid-chanel/

https://www.unfotografoinprimafila.it/teatro-romano-di-ostia-antica-lelisir-damor/

Francesco Petretti Presidente Fondazione Bioparco di Roma.

Francesco Petretti. Dichiarazione del Presidente della Fondazione Bioparco di Roma sulle cose da fare


Francesco Petretti Presidente Fondazione Bioparco di Roma. “Abbiamo tante cose da fare, con al primo posto l’impegno per migliorare le condizioni di vita e il benessere dei 1200 ospiti del Bioparco.

Francesco Petretti Presidente Fondazione Bioparco di Roma. Sono esemplari che da generazioni vivono con gli uomini: non esiste l’otaria o l’elefante, ma l’otaria Boomer e l’elefante Sofia, con un rapporto affezionato con chi se ne prende quotidianamente cura.

Francesco Petretti Presidente Fondazione Bioparco di Roma.
Francesco Petretti Presidente Fondazione Bioparco di Roma.

Impensabile liberarli in natura: non sarebbero in grado di sopravvivere.

Prendersi cura di loro significa quindi non trasferirli altrove, ma impiegare le risorse messe a disposizione dal Comune di Roma e le competenze tecniche dello staff di veterinari e keeper per rendere migliore possibile la vita di animali preziosi, fra cui tanti recuperati da sequestri e condizioni di malessere come la tigre bianca Gladio, l’elefantessa Lakshmi o i tre orsi albanesi Mary, Sam e Gianni”.

Questo il commento del neo Presidente Francesco Petretti, biologo, che, alla guida del nuovo Consiglio di Amministrazione composto da Andrea Ciannavei, Nicola Costa, Chiara Grasso e Edoarda Sanci, affronta con la fiducia della Sindaca Raggi e di Roma Capitale la sfida di migliorare un luogo speciale per Roma e non solo.

“Il Bioparco – sottolinea Petretti – assolve a quattro funzioni di fondamentale importanza per tutelare la biodiversità e migliorare il nostro rapporto con la natura:

Custodire animali in via di estinzione, favorire la ricerca scientifica su aspetti veterinari ed etologici, educare il pubblico all’amore nei confronti degli animali e dell’ambiente e offrire a tanti cittadini – per ora romani e del Lazio – la possibilità fruire all’aperto in sicurezza di uno spazio gestito per gli animali e gli uomini”.

Fondazione Bioparco di Roma

image001

Viale del Giardino Zoologico, 20 – 00197 Roma

Telefono. 06.3608211 – fax: 06.3207389

www.bioparco.it

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/2021/03/01/comune-di-delia-primo-sportello-c-i-s-m-i-t/

https://www.unfotografoinprimafila.it/sfida-a-dubai-ermes-gasparini-contro-gli-strongman-internazionali/

Bioparco di Roma, San Valentino mascherati.

Bioparco di Roma, San Valentino mascherati. E in occasione del mese darwiniano, attività speciali per i gruppi e le scuole


Bioparco di Roma, San Valentino mascherati. Domenica 14 febbraio 2021 doppia promozione al Bioparco di Roma.

Bioparco di Roma, San Valentino mascherati. I bambini mascherati entro i 10 anni di età pagheranno la metà (Euro 6.50 anziché 13.00); mentre per festeggiare San Valentino è previsto un ingresso gratuito per ogni coppia di innamorati, a tutti i livelli, dai fidanzati alle coppie di nonni.

Importante: la doppia promozione è valida solo per acquisti in cassa, non per quelli on line.

Bioparco di Roma, San Valentino mascherati.
Bioparco di Roma, San Valentino mascherati.

Inoltre, in occasione del Darwin Day – che si celebra il 12 febbraio per ricordare il famoso naturalista inglese Charles Darwin – il Bioparco dedica il mese di febbraio al tema dell’evoluzione, con attività per le scuole e i gruppi.

Per i gruppi: si potrà partecipare alla visita guidata ‘Una passeggiata con Darwin’, fra giraffe, lemuri e pinguini, in totale sicurezza, alla tariffa speciale di Euro 12 a partecipante.

Prenotazione obbligatoria alla mail: scuolegruppi@bioparco.it, oppure ai numeri: 06.86210833 e 06.3614015.

Alle scuole secondarie di secondo grado è invece rivolta l’attività ‘Chi non si adatta è perduto’.

Una diretta web con gli operatori del Bioparco che mostreranno caratteristiche e curiosità evolutive di serpenti, rospi e insetti per scoprire come l’evoluzione ha forgiato forme e comportamenti.

Oppure si potrà partecipare all’attività in classe ‘Dal DNA a Darwin’: tra reperti da osservare e giochi didattici per comprendere i meccanismi che sono alla base dell’evoluzione.

Per info e prenotazioni: scuolegruppi@bioparco.it, oppure ai numeri: 06.86210833 e 06.3614015.

MAGGIORI INFO SU BIOPARCO.IT.

ORARIO INVERNALE   9.30 – 17.00 (ingresso consentito fino alle ore 16.00)

 Credit foto: Massimiliano Di Giovanni – Archivio Bioparco

Leggi anche:

https://www.unfotografoinprimafila.it/premio-donatella-colasanti-e-rosaria-lopez/

https://www.buonaseraroma.it/2021/02/08/cinema-azzurro-scipioni-aiutiamolo-a-diventare-un-film/