Articoli

Camilla Noci Quintet Alexanderplatz Jazz Club, Dario

 

Camilla Noci Quintet Alexanderplatz Jazz Club, Dario Troisi: Pianoforte & Harmonium indiano, Gianluca Figliola: chitarra, Andrea Colella: contrabbasso, Valerio Vantaggio: batteria


L’Alexanderplatz Jazz Club di Roma, presenta, lunedì 25 aprile ore 21, Camilla Noci Quartet.

Storie di una vita “viva”, vissuta vivibile e vitale, sognando in musica nuove atmosfere e sensazioni a contatto con le emozioni e le note latine di Oltreoceano: sono conditi di poesia e talento i sette brani che compongono l’album “Sette giorni su sette”, esordio discografico della cantautrice romana Camilla Noci, innamorata della musica d’autore e di quella brasiliana in tutte le sue sfumature. Un disco autoprodotto e registrato in studio con musicisti di grandissima sensibilità.

Camilla Noci Quintet Alexanderplatz Jazz Club. Un lavoro che nasce nella testa di una ancora adolescente cantante molti anni fa e che trasmette il senso di gioia e determinazione di un’operazione sentita interiormente che si caratterizza per uno stile esecutivo distillato di elementi pop, swing, jazz, funk, latin e afro.


Camilla Noci Quintet Alexanderplatz Jazz Club, Dario
Camilla Noci Quintet Alexanderplatz Jazz Club, Dario

“Sette giorni su sette” afferma Camilla “è l’inizio di un viaggio musicale che disegnavo fin da bambina…

Contraddizioni più emozioni di una vita sempre in divenire che ti sorprende e ti mette alla prova, ma con l’energia di quelle note che parlano anche quando tutto sembra restare in silenzio”.

Esaltando la sua amata Roma, così contraddittoria ma così unica, tanto lontana dal sempre adorato Brasile, rievocando ritmiche africane e il fatalismo brasiliano, la cantautrice, dotata di una voce limpida e di grande estensione, riesce a comunicare intrecciando una poetica contemporanea, diretta ed informale a melodie legate alla nostra tradizione.

I contenuti testuali, a volte frivoli a volte più impegnati, scritti insieme al padre Pierluigi, passano invece dalla reazione soggettiva alle regole che impone la vita quotidiana (“Sette giorni su sette”) allo spirito di contraddizione tipico della sua personalità (“Spirito della contraddizione”), dalle aspettative che è meglio non avere per intraprendere percorsi interiori più maturi e razionali (“Da una sera così”) alle vere e proprie attese su qualcosa che potrebbe cambiare anche nel piccolo la nostra esistenza (“Aria di pioggia”); messaggi di speranza che inquadrano la fine di un rapporto come una ripartenza positiva

(“Mi fermo qui”) fino all’introspezione sul concetto di effimero che sviluppa il binomio Vita/Morte (“Atomi e poesia”); e infine il gusto spensierato e autoironico di un divertissement come “Bahia”, paesaggio ricorrente nella mente e nella musica di Camilla Noci che conferma quanto questo suo primo lavoro sia solare e propositivo e che vede primeggiare la regola del numero sette: nel titolo, nel numero delle canzoni e, incredibilmente, nella vita quotidiana di Camilla!

Camilla Noci Quintet Alexanderplatz Jazz Club. L’avventura musicale di Camilla Noci inizia a 6 anni di età, quando la sua grande passione per il canto le fa superare un provino per lo Zecchino d’Oro.


Camilla Noci Quintet Alexanderplatz Jazz Club, Dario
Camilla Noci Quintet Alexanderplatz Jazz Club, Dario

Più tardi si avvicina al canto gregoriano e polifonico iniziando a cantare in un gruppo musicale composto da medici, all’interno del quale il padre ricopre il ruolo di chitarrista.

L’universo jazz entra nella sua vita dapprima con la frequentazione dei corsi di canto, pianoforte e arrangiamento presso il Saint Louis College of Music di Roma e successivamente con una gavetta in alcuni locali di Roma, dove il jazz è però solo il primo passo nella scelta di un repertorio che toccherà presto anche funk, blues e pop, per incentrarsi poi esclusivamente sulla musica brasiliana in tutte le sue sfumature e sul suo progetto cantautoriale.

Nel corso di una poliedrica attività artistica, Camilla partecipa a spettacoli teatrali e musical come cantante e attrice, collabora come aiuto regia al teatro Parioli e porta le sue canzoni alle radio, ai Festival, alla casa del Jazz di Roma, a Castrocaro e a The Voice of Italy.

Dopo la laurea in etnomusicologia con una tesi su Antonio Carlos Jobim, arriva in Brasile dove conosce la vera realtà musicale brasiliana: innamorata di Rosa Passos, della bossa nova e del samba, coglie l’occasione per esibirsi nel “Pais Tropical”, collaborando con diversi musicisti brasiliani, scoprendo ed entrando nella realtà locale, vivendo i locali in cui si suona l’MPB, l’Afoxe, il Baiao, il pagode e avvicinandosi all’arte di alcuni fra i più grandi nomi della musica locale come Djavan, Seu Jorge, Vanessa da Mata, Arlindo Cruz, Lenine, da quel momento i principali riferimenti della sua scrittura.

Camilla Noci compone insieme al padre, musicista per passione ma con un forte background immerso negli anni ‘70 italiani, caratterizzato dall’eco di cantautori come Sergio Endrigo, Lucio Dalla, Pino Daniele, Daniele Silvestri.

Camilla Noci Quintet Alexanderplatz Jazz Club. Forte è anche l’influenza di artisti stranieri come Michael Jackson, George Benson, Donal Fagen, Earth Wind & Fire e Stevie Wonder.

Il suo esordio discografico, “Sette giorni su sette”, realizzato con la collaborazione di alcuni tra i migliori musicisti della scena nazionale, è la prima grande prova al pubblico della sua comunicazione vocale e compositiva: semplice, immediata e dinamica.

L’ALEXANDERPLATZ E’ SANIFICATO CON TECNOLOGIA ACTIVEPURE 24 ORE SU 24

Info e prenotazioni: 0686781296 (Dopo le 18)

349 977 0309 (WhatsApp)

prenotazioni.alexanderplatz@gmail.com

www.alexanderplatzjazz.com

Ufficio stampa: Maurizio Quattrini 338 8485333 maurizioquattrini@yahoo.it

leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/massimo-marino-ricordo-in-30-anni-di-foto/

https://www.unfotografoinprimafila.it/angelo-duro-anfiteatro-romano-di-terni/

“Corde Brasiliane” Alexanderplatz Jazz Club.

“Corde Brasiliane” Alexanderplatz Jazz Club. Gianluca Persichetti – Chitarra, Massimo Aureli – Chitarra a 7 corde, venerdì 22 aprile 2022 ore 21,00


L’Alexanderplatz Jazz Club di Roma, presenta, venerdì 22 aprile, Corde Brasiliane, Gianluca Persichetti e Massimo Aureli.

“Corde Brasiliane”. Massimo e Gianluca uniti da un’amicizia pluriennale e da una passione per la musica brasiliana che condividono da sempre e che fa si che siano considerati tra i principali esecutori italiani di questo genere.


“Corde Brasiliane” Alexanderplatz Jazz Club.
Alexanderplatz Jazz Club.

I due presentano un progetto che ripercorre i principali stili della MPB (bossa nova, samba, choro, maxixe, forrò, barao), in modo personale e suggestivo. Le loro chitarre vi condurranno in un viaggio unico ed emozionante.

L’ALEXANDERPLATZ E’ SANIFICATO CON TECNOLOGIA ACTIVEPURE 24 ORE SU 24

Info e prenotazioni: 0686781296 (Dopo le 18)

349 977 0309 (WhatsApp)

prenotazioni.alexanderplatz@gmail.com

www.alexanderplatzjazz.com

Ufficio stampa: Maurizio Quattrini 338 8485333 maurizioquattrini@yahoo.it

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/palacesaroni-rock-per-un-bambino/ https://www.unfotografoinprimafila.it/mediaset-infinity-con-il-nuovo-format-iband/

Massimiliano Cignitti "Buio in sala " Alexanderplatz,

Massimiliano Cignitti “Buio in sala ” Alexanderplatz, Massimiliano Cignitti basso elettrico, Mauro Scardini piano, tastiere, Marco Guidolotti sax, Giancarlo Ciminelli tromba, Marco Rovinelli batteria


Massimiliano Cignitti “Buio in sala ” Alexanderplatz. Special guest Nguyen Le, chitarra, Susanna Stivali, voce, venerdì 15 aprile 2022 ore 21,00

L’Alexanderplatz Jazz Club di Roma, presenta, venerdì 15 aprile, Massimiliano Cignitti Sextet, che presenterà il disco “Buio in sala ” prodotto da Dodicilune.


Massimiliano Cignitti "Buio in sala " Alexanderplatz,
Massimiliano Cignitti “Buio in sala ” Alexanderplatz,

Ospite il chitarrista Ngyen Lee e la cantante Susanna Stivali.

Al disco, con composizioni originali di Massimiliano Cignitti, hanno partecipato moltissimi musicisti italiani e stranieri.

Hanno collaborato: Nguyen Le, storico chitarrista franco vietnamita, Edmar Castaneda all’arpa, Gregoire Maret già collaboratore di Metheny, Hancock e Marcus Miller tra gli altri, Edmar Castaneda l’arpista colombiano,

Marc Colenburg (batterista di Robert Glasper) e poi restando in Italia, Marco Rovinelli, Marco Guidolotti, Giancarlo Ciminelli, Mauro Scardini, Susanna Stivali etc. E’ un album tutto dedicato ed ispirato alla mia grande passione che è il cinema.

E’ immaginato un pò come un film con un prologo (un brano di Nino Rota tratto dal Casanova di Fellini raramente eseguito) poi una serie di composizioni originali ognuna delle quali ha un’ispirazione (dalla Nouvelle vague di Godard al Brasile di Glauber Rocha,

l’omaggio all’Argentina di Fernando Solanas e poi Antonioni, Petri, Volontè e Mastroianni, un tributo ad Ennio Morricone e un arrangiamento originale del tema di Bartok utilizzato da Kubrick in Shining).

Per chiudere un epilogo con un brano del pianista Mauro Scardini che ha lavorato agli arrangiamenti del disco.

L’ALEXANDERPLATZ E’ SANIFICATO CON TECNOLOGIA ACTIVEPURE 24 ORE SU 24

Info e prenotazioni: 0686781296 (Dopo le 18)

349 977 0309 (WhatsApp)

prenotazioni.alexanderplatz@gmail.com

www.alexanderplatzjazz.com

Ufficio stampa: Maurizio Quattrini 338 8485333 maurizioquattrini@yahoo.it

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/pasqua-al-fantastico-mondo-del-fantastico/

https://www.unfotografoinprimafila.it/andrea-pergolari-racconti-a-una-voce/

Corvini-Gomellini-Florio Trio Alexanderplatz.

Corvini-Gomellini-Florio Trio Alexanderplatz. “La musica di Ellington &Strayhorn”, Claudio Corvini, tromba, Andrea Gomellini, chitarra, Vincenzo Florio, contrabbasso, lunedì 11 aprile 2022 ore 21,00


L’Alexanderplatz Jazz Club di Roma, presenta, Lunedì 11 aprile, Corvini-Gomellini-Florio Trio in “La musica di Ellington &Strayhorn”.

Sul palco una formazione atipica: Claudio Corvini, tromba, Andrea Gomellini, chitarra e Vincenzo Florio, contrabbasso.


Corvini-Gomellini-Florio Trio Alexanderplatz.
Alexanderplatz.

Atmosfere intime e mainstream del trio che in questa formazione drumless omaggia la musica di Duke Ellington e Billy Strayhorn”.

L’ALEXANDERPLATZ E’ SANIFICATO CON TECNOLOGIA ACTIVEPURE 24 ORE SU 24

Info e prenotazioni: 0686781296 (Dopo le 18)

349 977 0309 (WhatsApp)

prenotazioni.alexanderplatz@gmail.com

www.alexanderplatzjazz.com

Ufficio stampa: Maurizio Quattrini 338 8485333 maurizioquattrini@yahoo.it

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/error-materia-al-teatro-vascello/ https://www.unfotografoinprimafila.it/itinerario-giovani-estate-2022-nel-lazio/

Joy Garrison Quartet Alexanderplatz.

Joy Garrison Quartet Alexanderplatz. Joy Garrison, voce, Claudio Colasazza, pianoforte, Francesco Puglisi, contrabbasso, Amedeo Ariano, batteria


Joy Garrison Quartet Alexanderplatz, domenica 10 aprile 2022 ore 21,00

L’Alexanderplatz Jazz Club di Roma, presenta, domenica 10 aprile, Joy Garrison Quartet.

Joy Garrison americana di New York e figlia d’arte, cresce in un ambiente musicale estremamente stimolante.

Dopo un’infanzia di esperienze vocali nelle chiese di Gospel, comincia a cantare sotto la guida di suo padre Jimmy Garrison (per anni contrabbassista dello storico quartetto di John Coltrane).


Joy Garrison Quartet Alexanderplatz.
Quartet Alexanderplatz.

Ha cantato nei più importanti locali di New York al fianco di musicisti come:

Barney Kessel, Cameron Brown, Billy Heart, Ronnie Matthews, Hank Jones, Kevin Eubanks, Alberta Hunter, John Scofield, Freddy Hubbard, Reggie Workman, Carmen McRae, Tony Scott, solo per citarne alcuni.

Da molti anni svolge la sua attività prevalentemente come solista.

È Impegnata in concerti in tutta Europa, Saudi Arabia, Russia, Tunisia, Turchia, Parigi, Germania, Italia e Svezia, proponendo la sua musica.

Numerose sono le collaborazioni discografiche con sei album al suo attivo.

Numerose le partecipazioni a trasmissioni televisive e radiofoniche come solista o al fianco di artisti come Zucchero, Giovanni Tommaso, Renzo Arbore, Gianni Ferrio, Gloria Esteban, Massimo Ranieri, Jose Carreras, e tanti altri musicisti europei.

L’ALEXANDERPLATZ E’ SANIFICATO CON TECNOLOGIA ACTIVEPURE 24 ORE SU 24

Info e prenotazioni: 0686781296 (Dopo le 18)

349 977 0309 (WhatsApp)

prenotazioni.alexanderplatz@gmail.com

www.alexanderplatzjazz.com

Ufficio stampa: Maurizio Quattrini 338 8485333 maurizioquattrini@yahoo.it

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/fiera-di-roma-festival-internazionale-del-fumetto/

https://www.unfotografoinprimafila.it/pier-paolo-pasolini-evento-memoria-al-senato/

Roberto Gatto Tributo a Wayne Shorter e Joe Henderson.

Roberto Gatto Tributo a Wayne Shorter e Joe Henderson. Roberto Gatto, batteria, Andrea Molinari, chitarra, Enrico Zanisi, pianoforte, Francesco Puglisi, contrabbasso.


Roberto Gatto Tributo a Wayne Shorter e Joe Henderson, sabato 9 aprile 2022 ore 21,00

Roberto Gatto Tributo a Wayne Shorter e Joe Henderson. L’Alexanderplatz Jazz Club di Roma, presenta, sabato 9 aprile, Roberto Gatto Quartet.

Un quartetto inedito per Roberto Gatto, batterista simbolo del jazz italiano, con Andrea Molinari, chitarra, Enrico Zanisi, pianoforte e Francesco Puglisi, contrabbasso, in un tributo a Wayne Shorter e Joe Henderson.

Dal debutto con il Trio di Roma, co-diretto assieme ad altri due musicisti destinati come lui a segnare profondamente la storia del jazz nazionale:

Danilo Rea ed Enzo Pietropaoli, Roberto Gatto si è imposto come l’esempio più rappresentativo della batteria jazz italiana.


Roberto Gatto Tributo a Wayne Shorter e Joe Henderson.
Roberto Gatto Tributo a Wayne Shorter e Joe Henderson.

Le sue indiscutibili doti tecniche lo hanno reso uno dei batteristi più ricercati e ha suonato in tutta Europa e nel mondo con i suoi gruppi e a fianco di artisti internazionali.

Oltre ad una ricerca timbrica raffinata e a una tecnica esecutiva perfetta, i gruppi a suo nome sono caratterizzati dal calore tipico della cultura Mediterranea; questo rende senza dubbio Roberto Gatto uno dei più interessanti batteristi e compositori in Europa e nel mondo.

E’ sicuramente il più rinomato batterista Italiano all’estero e vanta importanti partnerships con artisti del mondo del jazz e non solo.

Numerose sono le sue collaborazioni come sideman:

Chet Baker, Freddy Hubbard, Lester Bowie, Gato Barbieri, Kenny Wheeler, Randy Brecker, Enrico Rava, Ivan Lins, Vince Mendoza,

Kurt Rosenwinkel, Joey Calderazzo, Bob Berg, Steve Lacy, Johnny Griffin, George Coleman, Dave Liebman, Phil Woods,

James Moody, Steve Grossman, Lee Konitz, Barney Wilen, Ronnie Cuber, Sal Nastico, Michael Brecker, Jed Levy,

George Garzone, Tony Scott, Paul Jeffrey, Bill Smith, Joe Lovano, Curtis Fuller, Kay Winding, Albert Mangeldorff,

Cedar Walton, Tommy Flanagan, Kenny Kirkland, Stefano Bollani, Mal Waldron, Ben Sidran, Enrico Pieranunzi, Dave Kikosky,

Franco D’Andrea, John Scofield, John Abercrombie, Billy Cobham, Bobby Hutcherson, Didier Lockwood, Richard Galliano,

Christian Escoude, Joe Zawinul, Bireli Lagrene, Palle Danielsonn, Scott Colley, Eddie Gomez, Giovanni Tommaso,

Paolo Damiani, Emmanuel Bex, Pat Metheny, Adam Rogers, Rita Marcotulli, Niels Henning Pedersen, Mark Turner,

Lew Tabackin, Chris Potter, Mike Moreno, Dado Moroni.Come leader ha registrato molti album: Notes, Fare, Luna,

Jungle Three, Improvvisi, Sing Sing Sing, Roberto Gatto plays Rugantino, Deep, Traps, Gatto-Stefano Bollani Gershwin and more,

A Tribute to Miles Davis Quintet, Omaggio al Progressive, The Music Next Door, Roberto Gatto Lysergic Band, Remebering Shelly.

Nel corso degli anni ha composto musica per il cinema, in particolare insieme a Maurizio Giammarco la colonna sonora di “Nudo di donna” per la regia di Nino Manfredi, e, in collaborazione con Battista Lena, le colonne sonore di “Mignon e Partita”, che ha ottenuto cinque David di Donatello, “Verso Sera” e “Il grande cocomero”, tutti diretti da Francesca Archibugi.

L’ALEXANDERPLATZ E’ SANIFICATO CON TECNOLOGIA ACTIVEPURE 24 ORE SU 24

Info e prenotazioni: 0686781296 (Dopo le 18)

349 977 0309 (WhatsApp)

prenotazioni.alexanderplatz@gmail.com

www.alexanderplatzjazz.com

Ufficio stampa: Maurizio Quattrini 338 8485333  maurizioquattrini@yahoo.it

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/banditi-in-natura-al-bioparco-di-roma/ https://www.unfotografoinprimafila.it/teatro-7-off-in-scena-scemi-di-guerra/

Mafalda Minnozzi in “Fotogrammi” Alexanderplatz,

Mafalda Minnozzi in “Fotogrammi” Alexanderplatz, sabato 2 aprile 2022 ore 21,00. Paul Ricci, chitarre, Danilo Blaiotta, pianoforte, Nicola di Camillo, contrabbasso, Alessandro Marzi, batteria


Mafalda Minnozzi in “Fotogrammi” L’Alexanderplatz Jazz Club di Roma, presenta, sabato 2 aprile, Mafalda Minnozzi, presenta “Fotogrammi”, che debutta in Italia all’Alexanderplatz.

Mafalda Minnozzi in “Fotogrammi” Alexanderplatz. Presenta il concerto con cui Mafalda Minnozzi promuove in anteprima il nuovo CD “Cinema City – Jazz Scenes from Italian.


Mafalda Minnozzi in “Fotogrammi” Alexanderplatz,
Mafalda Minnozzi in “Fotogrammi” Alexanderplatz,

Un Film” (dedicato ai maestri compositori del cinema italiano con la partecipazione di star come Dave Liebman, Graham Haynes, Art Hirahara ed il nostro Luca Aquino) in un “grande slam” nei jazz club del mondo.

Nel concerto all’Alexanderplatz la accompagneranno: Paul Ricci, chitarre, Danilo Blaiotta, pianoforte, Nicola di Camillo, contrabbasso e Alessandro Marzi, batteria.

In “Fotogrammi” Mafalda Minnozzi canta la sua vita attraverso le canzoni e i compositori che l’hanno accompagnata e ispirata durante i suoi 35 anni di carriera.

Come nella pellicola di un film, fotogramma dopo fotogramma, l’artista costruisce sul palcoscenico la sua colonna sonora di forte impatto emotivo.

É una sequenza narrativa confidenziale, in cui la platea empatizza naturalmente con l’artista in una sorta di alchimia che la rende partecipe e co-protagonista dello stesso film…. e cosí, da “Nuovo Cinema Paradiso” di Ennio Morricone a Edith Piaf, da “O Che Sarà” di Chico Buarque a Bruno Martino, da Cole Porter a “Via con Me” di Paolo Conte, da “Águas de Março” a “L’Appuntamento Sentado à Beira do Caminho” di Erasmo e Roberto Carlos, Mafalda svela la sua irresistibile storia di veritá, passione e amore per l’arte.

L’ALEXANDERPLATZ E’ SANIFICATO CON TECNOLOGIA ACTIVEPURE 24 ORE SU 24

Info e prenotazioni: 0686781296 (Dopo le 18)

349 977 0309 (WhatsApp)

prenotazioni.alexanderplatz@gmail.com

www.alexanderplatzjazz.com

Ufficio stampa: Maurizio Quattrini 338 8485333 maurizioquattrini@yahoo.it

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/teatro-tirso-de-molina-nozze-di-coccio-2-0/

https://www.unfotografoinprimafila.it/rugantino-al-teatro-degli-eroi-di-roma/

Luca Nostro Unser Trio Alexanderplatz.

Luca Nostro Unser Trio Alexanderplatz. Luca Nostro, chitarra, Riccardo Gola, basso, Riccardo Gambatesa, batteria, lunedì 28 marzo 2022 ore 21,00


L’Alexanderplatz Jazz Club di Roma, presenta, lunedì 28 marzo, Luca Nostro Unser Trio.

Luca Nostro, con una nuova formazione composta da due dei più interessanti musicisti della scena romana, Riccardo Gola, basso e Riccardo Gambatesa, batteria, propone una riscrittura elettrica di alcune composizioni tratte dai suoi dischi registrati a New York con Donny McCaslin, Antonio Sanchez, Dan Weiss e altri, oltre ad alcuni brani del songbook americano riarrangiati.

Luca Nostro (www.lucanostro.com) è un chitarrista e compositore, attivo nel jazz contemporaneo e nella musica classica contemporanea.

Ha registrato tutti i suoi album come leader a New York, dove ha ricevuto un US Artist Visa, ricevendo recensioni da riviste importanti (Jazzwise, DOWNBEAT) ed eseguito la sua musica in molti festival e clubs negli USA ed in Europa.


Luca Nostro Unser Trio Alexanderplatz.
Luca Nostro Unser Trio Alexanderplatz.

È la prima chitarra del Parco della Musica Contemporanea Ensemble, con cui ha partecipato a prime mondiali ed europee di opere di grandi compositori come Steve Reich e Frank Zappa, esibendosi come solista alla Biennale Musica, ad Ars Musica, al Teatro dell’Opera di Roma, al Teatro Petruzzelli, al Teatro Massimo di Palermo e in vari istituti di Cultura Italiani nel mondo.

Si è esibito come solista con Bryce Dessner al Roma Europa Festival 2020 ed è stato dedicatario di una composizione di Mark Grey per 100 chitarre elettriche eseguita in prima assoluta al Capodanno di Roma 2020. È stato curatore della settimana della chitarra elettrica a Ravenna Festival 2018.

Il suo ultimo disco pubblicato da JandoMusic è stato secondo nella categoria jazz di itunes e ha ricevuto 4 stelle dalla prestigiosa rivista americana Downbeat.

Ha suonato ed inciso con alcuni dei più grandi musicisti di jazz e musica contemporanea come i vincitori di Grammy Antonio Sanchez, Glen Velez e Donny Mc Caslin oltre a David Moss e Ute Lemper.

Compone musica per il teatro (muische di scena del Re Lear di Shakespeare con Ennio Fantastichini, per la regia di Giorgio Barberio Corsetti e prodotto dal Teatro di Roma e dal Teatro Biondo di Palermo) per docufilm (Silencio di Attilio Bolzoni e Massimo Cappello) e film (una Vita in Cambio, regia di Roberto Mariotti, con Elena Arvigo, Toni Garrani, Stefano Fresi).

È docente di chitarra jazz al Conservatorio Toscanini di Ribera.

L’ALEXANDERPLATZ E’ SANIFICATO CON TECNOLOGIA ACTIVEPURE 24 ORE SU 24

Info e prenotazioni: 0686781296 (Dopo le 18)

349 977 0309 (WhatsApp)

prenotazioni.alexanderplatz@gmail.com

www.alexanderplatzjazz.com

Ufficio stampa: Maurizio Quattrini 338 8485333 maurizioquattrini@yahoo.it

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/romics-festival-internazionale-del-fumetto-fiera-di-roma/

https://www.unfotografoinprimafila.it/napoli-murales-anti-smog-di-zed-1/

Antonio Artese Trio all’Alexanderplatz Jazz Club.

Antonio Artese Trio all’Alexanderplatz Jazz Club. Antonio Artese, pianoforte, Lello Pareti, contrabbasso, Alessandro Marzi, batteria, martedì 29 marzo 2022 ore 21,00


L’Alexanderplatz Jazz Club di Roma, presenta, martedì 29 marzo, Antonio Artese Trio con il progetto Two Worlds.

Antonio Artese Trio all’Alexanderplatz Jazz Club. Il concerto Two Worlds è l’anticipazione dell’omonimo progetto discografico per piano trio che uscirà a breve.

Antonio Artese, pianista poliedrico vissuto tra l’Italia e gli Stati Uniti, sfida il linguaggio del trio jazz caro a Bill Evans per esplorare il confine sottile tra jazz e classica, con composizioni originali e arrangiamenti di temi del mondo operistico.

Nel concerto dell’Alexanderplatz di Roma, Antonio Artese, pianoforte, sarà sul palco con Lello Pareti al contrabbasso e Alessandro Marzi alla batteria.

Two Worlds è stato presentato in anteprima negli Stati Uniti al celebre Lobero Theater di Santa Barbara nella data palindroma del 22-2-22.


Antonio Artese Trio all’Alexanderplatz Jazz Club.
Antonio Artese Trio all’Alexanderplatz Jazz Club.

“Per molti il mondo della musica classica (e in particolare quello del jazz – se naturalmente si esclude il capolavoro Porgy and Bess) sono distanti e inconciliabili. 

Eppure nella mia vita questi due mondi hanno sempre convissuto in maniera armonica, senza sopraffarsi, anzi, arricchendosi reciprocamente. 

Il repertorio solistico, come quello cameristico e quello delle collaborazioni con cantanti lirici e produzioni teatrali, esigono una interpretazione che si fonda sulla bellezza del suono e sul rigore tecnico e rispetto della partitura.

La creatività dell’improvvisazione, il fascino della scrittura per trio e quartetto e la libertà offerta dal linguaggio del jazz mi hanno sempre accompagnato come una seconda natura.

In Two Worlds si trovano insieme e si fondono in un esperimento che ha al centro la forza espressiva del fare musica insieme a compagni di viaggio straordinari.”

L’ALEXANDERPLATZ E’ SANIFICATO CON TECNOLOGIA ACTIVEPURE 24 ORE SU 24

Info e prenotazioni: 0686781296 (Dopo le 18)

349 977 0309 (WhatsApp)

prenotazioni.alexanderplatz@gmail.com

www.alexanderplatzjazz.com

Ufficio stampa: Maurizio Quattrini 338 8485333 maurizioquattrini@yahoo.it

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/romics-festival-internazionale-del-fumetto-fiera-di-roma/

https://www.unfotografoinprimafila.it/napoli-murales-anti-smog-di-zed-1/

Michael Rosen in “Reawakenings” Alexanderplatz.

Michael Rosen in “Reawakenings” Alexanderplatz. Michael Rosen – Sax Tenore, Voce, Greg Burk – Pianoforte, Joe Rehmer – Contrabbasso, Marcello Di Leonardo – Batteria, presentazione nuovo CD


Michael Rosen in “Reawakenings” Alexanderplatz, venerdì 25 marzo 2022 ore 21,00

L’Alexanderplatz Jazz Club di Roma, presenta, venerdì 25 marzo, Michael Rosen, che presenterà il suo nuovo cd, “Reawakenings”.

ll 2022 vede il grande ritorno discografico del sax tenorista Newyorkese Michael Rosen, che per la prima volta presta anche la sua voce calda e espressiva per cantare quattro brani: “Bye Bye Blackbird”, “I’ve Grown Accustomed to Her Face”, “But Beautiful” e “Conception”.  

Il titolo, “Reawakenings” (“Risvegli”) per la “Tonos Records”, mira ad essere un’augurio per un momento di renascita mondiale, dopo gli anni bui del Coronavirus, portando la speranza che la musica, come tanti altri settori, possa vivere di nuovo dei momenti di gioia ed emozione. 


Michael Rosen in “Reawakenings” Alexanderplatz.
Michael Rosen in “Reawakenings” Alexanderplatz.

Affiancato da una ritmica dotata non solo di virtuosismo ma di grande poesia e sensibilità, Rosen, insieme a Greg Burk al pianoforte, Joe Rehmer al contrabbasso, e Marcello Di Leonardo alla batteria, esegue un repertorio di “Jazz Standard”, composto da brani sublimi come “Solitude” di Duke Ellington, “In Love in Vain” di Jerome Kern, “Isfahan” di Billy Strayhorn, e “Conception”, di George Shearing. 

In un lavoro che ricorda a momenti i bei cd dei vecchi tempi di Jarrett o di Chet Baker,  il quartetto crea una sonorità che mescola la liricità e la fantasia con un risultato di grande bellezza e emozione. 

Un lavoro di artista maturo e non intimorito di mostrare la sua grande anima e cuore a chi è voglioso di cercare qualcosa che va al di là del tecnicismo a fine di se stesso.

L’ALEXANDERPLATZ E’ SANIFICATO CON TECNOLOGIA ACTIVEPURE 24 ORE SU 24

Info e prenotazioni: 0686781296 (Dopo le 18)

349 977 0309 (WhatsApp)

prenotazioni.alexanderplatz@gmail.com

www.alexanderplatzjazz.com

Ufficio stampa: Maurizio Quattrini 338 8485333 maurizioquattrini@yahoo.it

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/off-off-theatre-e-nata-una-zucca/ https://www.unfotografoinprimafila.it/teatro-quarticciolo-le-parole-non-sanno-quello-che-dicono/

Joy Garrison Quartet All’Alexanderplatz Jazz Club,

Joy Garrison Quartet All’Alexanderplatz Jazz Club, domenica 20 marzo 2022 ore 21,00. Joy Garrison, voce, Claudio Colasazza, pianoforte, Francesco Puglisi, contrabbasso, Amedeo Ariano, batteria


L’Alexanderplatz Jazz Club di Roma, presenta, domenica 20 marzo, Joy Garrison Quartet.

Joy Garrison americana di New York e figlia d’arte, cresce in un ambiente musicale estremamente stimolante.

Dopo un’infanzia di esperienze vocali nelle chiese di Gospel, comincia a cantare sotto la guida di suo padre Jimmy Garrison (per anni contrabbassista dello storico quartetto di John Coltrane).


Joy Garrison Quartet All’Alexanderplatz Jazz Club,
Joy Garrison Quartet All’Alexanderplatz Jazz Club,

Ha cantato nei più importanti locali di New York al fianco di musicisti come: Barney Kessel, Cameron Brown, Billy Heart, Ronnie Matthews, Hank Jones, Kevin Eubanks, Alberta Hunter, John Scofield, Freddy Hubbard, Reggie Workman, Carmen McRae, Tony Scott, solo per citarne alcuni.

Da molti anni svolge la sua attività prevalentemente come solista.

È Impegnata in concerti in tutta Europa, Saudi Arabia, Russia, Tunisia, Turchia, Parigi, Germania, Italia e Svezia, proponendo la sua musica.

Numerose sono le collaborazioni discografiche con sei album al suo attivo.

Numerose le partecipazioni a trasmissioni televisive e radiofoniche come solista o al fianco di artisti come Zucchero, Giovanni Tommaso, Renzo Arbore, Gianni Ferrio, Gloria Esteban, Massimo Ranieri, Jose Carreras, e tanti altri musicisti europei.

L’ALEXANDERPLATZ E’ SANIFICATO CON TECNOLOGIA ACTIVEPURE 24 ORE SU 24

Info e prenotazioni: 0686781296 (Dopo le 18)

349 977 0309 (WhatsApp)

prenotazioni.alexanderplatz@gmail.com

www.alexanderplatzjazz.com

Ufficio stampa: Maurizio Quattrini 338 8485333 maurizioquattrini@yahoo.it

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/teatro-tor-bella-monaca-luomo-la-bestia-e-la-virtu/

https://www.unfotografoinprimafila.it/zoomarine-fai-gol-con-papa-contro-il-bullismo/

Alex Sipiagin all’Alexanderplatz Jazz Club.

Alex Sipiagin all’Alexanderplatz Jazz Club. L’Alexanderplatz Jazz Club di Roma, presenta, venerdì 18 e sabato 19 marzo, Alex Sipiagin con il suo quartetto.


Il trombettista Alex Sipiagin fa parte a pieno diritto della stretta cerchia dei “grandi” del jazz internazionale, avendo inciso in maniera significativa sulla storia del jazz contemporaneo attraverso album e live performances con i migliori musicisti del momento.

Alex Sipiagin all’Alexanderplatz Jazz Club. Virtuoso del suo strumento è da circa 25 anni una riconosciuta figura di spicco della scena jazzistica di New York, nei cui gruppi e cd suonano musicisti come:


Alex Sipiagin all’Alexanderplatz Jazz Club.
Alex Sipiagin all’Alexanderplatz Jazz Club.

Chris Potter, Dave Holland, Gonzalo Rubalcaba, Antonio Sanchez, Dave Binney, Eric Harland, ecc., ed ha suonato tra gli altri nelle bands di Michael Brecker, Dave Holland, Kenny Werner, Mingus Dinasty e Big Band e collaborato con Elvis Costello, Dr. John ed Eric Clapton.

Alex Sipiagin è nato nel 1967 a Yaroslavl, URSS, dove ha compiuto gli studi musicali di tromba classica (Conservatorio di Gnessin, Mosca) e ha cominciato ad appassionarsi al jazz.

Svolto il servizio di leva obbligatorio di 2 anni, si trasferisce a New York, dove si afferma come una riconosciuta figura di spicco della scena jazzistica internazionale.

Viene chiamato a suonare nelle bands di Michael Brecker, Dave Holland, Kenny Werner, Mingus Dinasty e Big Band e collaborato con Elvis Costello, Dr. John ed Eric Clapton.

Inoltre come leader pubblica diverse registrazioni in particolare per la criss-cross nelle quali suonano musicisti come Chris Potter, Dave Holland, Gonzalo Rubalcaba, Antonio Sanchez, Dave Binney, Eric Harland, ecc…

Insegna presso la New York University e tiene clinics in molte scuole internazionali, in particolare nei Conservatori di Olanda e Svizzera ed ha registrato circa novanta cd dei quali 24 come leader.

L’ALEXANDERPLATZ E’ SANIFICATO CON TECNOLOGIA ACTIVEPURE 24 ORE SU 24

Info e prenotazioni: 0686781296 (Dopo le 18)

349 977 0309 (WhatsApp)

prenotazioni.alexanderplatz@gmail.com

www.alexanderplatzjazz.com

Ufficio stampa: Maurizio Quattrini 338 8485333 maurizioquattrini@yahoo.it

Leggi anche:

https://www.unfotografoinprimafila.it/teatro-le-fontanacce-woman-in-rock/

https://www.buonaseraroma.it/simone-cristicchi-paradiso-dalle-tenebre-alla-luce/