“Passione, linee e graffiti”, Arte e Città a Colori.
85 / 100


“Passione, linee e graffiti”, Arte e Città a Colori. Nel coworking di Roma Ostiense le linee di Kocore, i graffiti di Amars e i dipinti e le sculture di Gabriele Giardini.


L’esposizione “Passione, linee e graffiti”, organizzata in partnership con Arte e Città a Colori, è visitabile negli spazi di Wire Coworking Space (via Baccio Baldini, 12)

“Passione, linee e graffiti”, Arte e Città a Colori, dall’11 novembre al 23 dicembre. 

Dalle linee ultramoderne e geometriche di Kocore ai graffiti di Amars, fino ai dipinti e alle sculture di Gabriele Giardini.

L’arte torna protagonista negli spazi di Wire Coworking con una mostra collettiva dal titolo “Passione, linee e graffiti”.

Venti le opere in esposizione che accompagneranno i visitatori in un viaggio sorprendente ed emozionante tra vari stili artistici. 

“Passione, linee e graffiti”, Arte e Città a Colori.
“Passione, linee e graffiti”, Arte e Città a Colori.

Ci sono le opere di Kocore “col cuore”.

Le linee che traccia e ritaglia sono intrise di passione, di una continua ricerca della perfezione geometrica applicata al taglio della carta, compimento difficile da raggiungere ma a cui aspira da sempre.

Dopo aver usato immagini ben definite, la casualità, che non esiste, ha portato l’artista verso l’uso delle linee: geometriche o caotiche, a riempire o svuotare, circolari o dritte. 

Dominano le pareti di Wire Coworking i graffiti di Amars, street artist attivo sin dagli anni ‘90.

Dipinge la realtà che vive non quella che gli fanno vedere.

Segue osservando i cambiamenti della società ritraendola nei momenti di maggior conflitto interiore e sociale.

Amars ha attraversato l’arte come fosse una terra da esplorare.

Ogni volta ha rappresentato quello che vedeva attraverso il mezzo artistico che più riteneva idoneo: con la pittura, con i graffiti, con la videoarte e le performance.

“Galleggiando senza mai affogare”. 

Gabriele Giardini espone due quadri e una scultura. Sempre ispirato dalle emozioni realizza, come ha scritto il prof. Strinati, “forme astratte ma sempre nutrite di un senso simbolico che ancora l’immagine a una concretezza di idee e sentimenti mai perse di vista”. 

L’esposizione “Passione, linee e graffiti”, organizzata in partnership con Arte e Città a Colori, è visitabile negli spazi di Wire Coworking Space (via Baccio Baldini, 12) dall’11 novembre al 23 dicembre.

Dal lunedì al venerdì dalle ore 12 alle 18. Vernissage 11 novembre ore 17:30 su prenotazione press@wirecoworking.com

Ingresso gratuito, qui il link per il biglietto –https://www.eventbrite.it/e/biglietti-passione-linee-e-graffiti-mostra-collettiva-negli-spazi-di-wire-coworking-204594486617

Leggi anche:

https://www.unfotografoinprimafila.it/elena-tee-il-suo-primo-libro-consigli-da-amica/

https://www.buonaseraroma.it/auditorium-e-morricone-concerto-in-ricordo-di-ennio-morricone/

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.