Articoli

Off Off Theatre DI VI NA 8

Niente è mai come sembra. Castagnari torna in scena a tempo di musica, come una vera Diva. Anzi: DI-VI-NA! Al Teatro Lo Spazio

Riccardo Castagnari accompagnato da Andrea Calvani al pianoforte in “DI-VI-NA” al Teatro Lo Spazio. Assistente Costumi Francesco De Marco, Luci Luca Capparucci, Assistente Regia Adriana Alben

Era il 2001 quando Riccardo Castagnari stregò tutti con la sua Marlene D. che proprio quest’anno ha festeggiato il suo diciottesimo compleanno.

 Un bellissimo racconto su una grande femme fatale, da cui Castagnari si è allontanato per evocare un’altra storia.

Stiamo parlando di DI-VI-NA, per Vocazione Star, lo spettacolo con cui il talentuoso attore e regista debutterà al Teatro Lo Spazio di Roma dal 26 al 30 marzo 2019, dopo il successo riportato nella passata stagione all’OffOff Theatre.

Fino al 30 marzo 2019, rivivremo il privato attimo in cui una drag queen, o per esser più precisi una drag singer di nome Divina (Riccardo Castagnari), giunta in ritardo alla serata in cui avrebbe dovuto esibirsi, decide di non fare più il suo consueto show, ma di concedersi una lunga chiacchierata con il pubblico.

Un “faccia a faccia” senza filtro alcuno, un “faccia a faccia” tra lui, lei e loro, dove da contrasto faranno i brani scelti ed interpretati dal vivo da Divina.

Ad accompagnarla ci sarà Andrea Calvani al pianoforte, le cui note insieme al talento vocale ed interpretativo di Castagnari, scandiranno il tempo dello spettacolo.

La chiacchierata metterà a nudo il passato della drag singer, la sua infanzia, i suoi amori, la sua passione per il cinema, il vissuto difficile, ironico e spesso impensabile di Divina.

Una storia apparentemente al limite, tanto paradossale quanto rigorosamente vera.

Uno sproloquio di canzoni e parole quanto banale e quotidiano, profondamente umano, disperato, tragi-comico e appassionato, che tra numeri musicali, vertiginosi cambi d’abito e interazioni con il pubblico.

Condurrà gli spettatori ad un finale in cui, per dirla come Divina << …niente è mai come sembra, se togliessi un po’ di cerone, strappassi via le ciglia finte e buttassi le parrucche forse mi accorgerei che sotto sotto c’è dell’altro… >>.

“Una storia raccontata e vissuta in prima persona dove il gioco dell’ambiguità  si manifesta più nel sovrapporsi dei ruoli che non nell’identità sessuale, dove la risata esorcizza lacrime e sesso, dove l’inferno si scambia di posto con il paradiso …un percorso che si rivela ‘iniziatico’ poiché il culto è la maschera, è l’altro da sé, è la fuga dal proprio io per impossessarsi dell’altro […]” (L.B.)

Teatro Lo spazio

Via Locri, 32/44 – Roma

(traversa di Via Sannio, a 100 metri da Metro S. Giovanni) 

Per informazioni e prenotazioni:

Tel. 06 77076486 – 06 77204149 info@teatrolospazio.it

Orari spettacoli: dal martedì al venerdì ore 20,30

Biglietti: Intero 12,00 € – Ridotto 09,00 € – Tessera associativa semestrale – 3,00 €

Ufficio Stampa Carla Fabi e Roberta Savona
Carla: carla@fabighinfanti.it
, 338 4935947 – Roberta: savonaroberta@gmail.com , 340 2640789
www.facebook.com/UfficioStampaFabiSavona/

Leggi anche:

https://unfotografoinprimafila.it/roma-teatro-san-genesio-va-in-scena-maggie-n-brigid-di-shane-harnett/

 

Maggie Davies Shelagh Stuchbery

Wonderwall Entertainment presenta “Maggie ‘n’ Brigid” in lingua originale dal 2 al 7 aprile al Teatro San Genesio

 Nell’ambito della rassegna di teatro in lingua Inglese, attiva da oltre 10 anni al teatro San Genesio di Roma, la compagnia filantropica Wonderwall Entertainment è lieta di presentare Maggie ‘n’ Brigid, opera originale del giovane e promettente autore Shane Harnett.

Il suo debutto assoluto dal 2 al 7 aprile 2019, con la regia di Michael Fitzpatrick.

Maggie Brigid Flyer 2ltMaggie e Brigid sono due amiche che non si vedono da decenni. Quando le loro vite arrivano a un decisivo punto di svolta, entrambe decidono di imparare a fare dolci.

E questo le riunisce, insieme al piacere di un buon bicchiere e di una buona, animata discussione. Ovviamente per poi rifare pace.

La loro è un’amicizia fatta di tenerezza e astio. E di molto umorismo.

Quando Maggie suggerisce di fare una vacanza a Roma per vedere il Papa, le due donne partono per un viaggio che definirà chi sono e il loro rapporto.

Una storia d’amore e perdita, vita e morte, amicizia ed estraniamento. Una storia avvincente, comica e toccante, a suon di benevoli battibecchi, risate e allusioni irriverenti.

 Maggie ’n’ Brigid di Shane Harnett

diretto da Michael Fitzpatrick
con Maggie Davies e Shelagh Stuchbery

FB: https://www.facebook.com/events/418625555542201/

Lo spettacolo ha una durata di 75 minuti senza intervallo.

TEATRO SAN GENESIO
via Podgora, 1 (P.zza Mazzini – metro Lepanto)

Dal 2 al 7 aprile 2019

Dal martedì al venerdì ore 20.30; sabato e domenica ore 17.30

Info e prenotazioni: wonderwallenter@gmail.com – 347-8248661

INTERO 15€

RIDOTTO 13€ (gruppi e over 65)
RIDOTTO 10€ (studenti e bambini)

Con il gentile sostegno di:

Verde Bistrotinfo@verdebistrot.itwww.verdebistrot.it

Wanted in Romewww.wantedinrome.com

Ufficio stampa

Chiara Bencivenga

Leggi anche:

https://unfotografoinprimafila.it/al-room-26-jas-jay-special-guest-forever-young-party/

 

 

IMGP9494 1480x984

Torna dopo in successo ottenuto nel mese di novembre dal 26 marzo al 7 aprile 2019 al Teatro Prati “Pigliate sta’ pastiglia”

Dopo il grande successo dello spettacolo tenutosi dal 6 al 25 novembre 2018 e delle repliche straordinarie di dicembre, torna al Teatro Prati in Roma “Pigliate sta’ pastiglia”.

Una commedia brillante, frizzante e ricca di verve mirabilmente ideata da Vittorio Marsiglia e dal Maestro Mariano Perrella.

Tre strepitosi protagonisti:

Vittorio Marsiglia, l’ultimo “re della macchietta napoletana”, Mariano Perrella, chitarrista, cantante e leader del gruppo “i Pandemonium” e Isabella Alfano, voce calda, limpida e inconfondibile.

Artisti accompagnati al pianoforte dal Maestro Mario Vicari, portano sul palcoscenico uno straordinario mix di musica, cultura e comicità.

Questi tre artisti d’eccezione, “farmacisti” per l’occasione, ci regalano nella loro particolare farmacia queste pillole dal potere miracoloso: quello di portare a chi le assume allegria, serenità e buonumore.

Uno spettacolo ricco di canzoni d’amore, canzoni umoristiche, poesie, sketch attinti dalla tradizione musicale/teatrale napoletana, aneddoti e informazioni storiche relative ai brani che eseguono.

Tutto questo viene accompagnato da un unico filo conduttore: quello dell’antica saggezza napoletana!

Vittorio, Mariano e Isabella ci coinvolgono in un turbine di emozioni che ci portano fuori dal tempo e dallo spazio, l’unico rimedio contro l’onnipresente “mal de vivre”.

E allora? Chi non vorrebbe essere curato da una di queste mirabolanti pastiglie?

Vi aspettiamo dal 26 marzo al 7 aprile al Teatro Prati in Roma!!!

Teatro Prati  Via degli Scipioni, 98 – Roma contatti: 06.39740503 – cell. 366.3108327 Prenotazione telefonica senza costi aggiuntivi www.teatroprati.it

Martedì, mercoledì, giovedì e venerdì: ore 21.00 – sabato: ore 17.30 e 21.00

Domenica e festivi: ore 17.30 – lunedì riposo

http://www.youtube.com/watch?v=9ToZ5DIq1M0&feature=youtu.be

Leggi anche:

https://unfotografoinprimafila.it/al-teatro-roma-va-in-scena-i-signori-barbablu-regia-di-silvio-giordani/

https://unfotografoinprimafila.it/al-teatro-ghione-va-in-scena-que-sera-di-roberta-skerl/

 

 

 

 

Teatro Roma I signori Barbablu 2

Dal 26 marzo fino al 14 aprile al Teatro Roma va in scena “I signori Barbablù” con Pietro Longhi, Miriam Mesturino, Lucia Ricalzone, Maria Cristina Gionta, Pierfrancesco Mazzoni per la regia di Silvio Giordani.

Si tratta di una commedia di Gerard Verner che racconta la storia di un uomo e di una donna non più giovanissimi che hanno deciso di sposarsi e di passare la luna di miele in un cottage isolato nella campagna inglese.

I due coniugi si sono sposati appena conosciuti: il cosiddetto colpo di fulmine!

L’isolamento della casa circondata dal bosco, solo i rumori della natura, nessun villaggio nelle vicinanze, sembrano presagire una bella e rilassante luna di miele.

Ma è bene essersi sposati in fretta? Non sarebbe stato meglio approfondire la conoscenza, scoprire le abitudini, i gusti o le piccole manie di entrambi?

Forse no, ma anche sì!!!

Ed ecco che ora dopo ora, giorno dopo giorno, il vero carattere dei due viene alla luce, e non tutto sembra come ciascuno aveva immaginato dell’altro.

Quello che sembrava un matrimonio felice si avvia a diventare una trappola “mortale”.

In questo precario contesto, si inseriscono la premurosa e fin troppo presente padrona di casa, un medico dall’aspetto e dai modi ambigui, la servetta un po’ tonta che forse non lo è tanto.

Bastano poche battute iniziali e niente sembra più essere come appare: dietro sorrisi, carezze, sguardi languidi e premure, potrebbe nascondersi l’esatto contrario di ogni cosa.

Le sorprese e i colpi di scena non tarderanno ad arrivare ed il finale terrà il pubblico con il fiato sospeso.

ORARIO BOTTEGHINO:  

Lunedì 10.00-13.00 dal Martedì al Sabato 10.00-13.00 – 15.00-20.00

Domenica 11.00-13.00 – 15.00-20.00

ORARIO SPETTACOLI: dal Martedì al Venerdì: ore 21.00

secondo Giovedì di spettacolo: ore 19.30

1° e 2° sabato di spettacolo: ore 17.00 ed ore 21.00 Domenica: ore 17.30 Lunedi riposo

Ufficio Stampa Teatro RomaCattura 1

Antonella Romano              

a.romanocomunicazione@gmail.com

tel. 347.6241485       

TEATRO ROMA

Via Umbertide, 3 (P.zza S. Maria Ausiliatrice)  00181 Roma

Tel. 06.785.06.26

www.ilteatroroma.it

info@ilteatroroma.it

Leggi anche:

https://unfotografoinprimafila.it/al-teatro-ghione-va-in-scena-que-sera-di-roberta-skerl/

https://unfotografoinprimafila.it/al-teatro-planet-va-in-scena-57-giorni-il-conto-alla-rovescia-di-paolo-borsellino/

 

57 giorni foto 1

Uno spettacolo sulla legalità scritto e diretto da Michele Angrisani, Interpretato da Daniele Ferrari al Teatro Planet.

Il 21 e 22 marzo sul palcoscenico del Teatro Planet approda lo spettacolo di Teatro Civile “57 Giorni. Il conto alla rovescia di Paolo Borsellino”.

Dal pomeriggio del 23 maggio fino al 19 luglio, da Capaci a Via D’Amelio.

Sarà la voce di Antonio, unico sopravvissuto della scorta di Borsellino, a raccontarci questa corsa contro il tempo.

Gli eventi, ma anche le sensazioni e le emozioni degli agenti e quelle del giudice.

Cosa significava essere vicino a Borsellino in quei 57 giorni. Un viaggio nella memoria unito ad una descrizione dalle tinte noir di ciò che ha portato a quella strage, dei motivi taciuti e delle verità indicibili di quella stagione di sangue.

L’atmosfera di quella lontana domenica di luglio, evocata dalla prospettiva di un giovane agente di scorta.

E’ un racconto di dolore, rabbia, ma anche di gioia e di speranza. Di ombre e di luci che le annullano.

Di una terra, la Sicilia, stanca di sentire “il puzzo del compromesso morale”, come disse Borsellino. Così come tutta l’Italia, in quell’estate del 1992.

Così come ancora oggi.

Per questo, “57 giorni il conto alla rovescia di Paolo Borsellino”, ci parla anche del presente.

Perché, terminato quel tremendo conto alla rovescia, inizia un tempo diverso per quelle voci di coraggio e impegno civile che diventano un solo respiro di libertà e di vita che continua a parlare alle nostre coscienze.

Alla fine dello spettacolo, approfondimento di Michele Angrisani dei temi trattati nello spettacolo.

Giovedì 21 marzo e Venerdì 22 marzo 2019

giovedì ore 21.00 e venerdì ore 18.00 e ore 21.00

drammaturgia e regia: Michele Angrisani

con Daniele Ferrari

Produzione: Compagnia Chourmo

Teatro Planet

via Crema, 14 – 00182 Roma

https://www.facebook.com/teatroplanet/

Info e prenotazioni

Prenotazioni: 3395223492

Biglietti

Intero 10 euro  (+ 3 euro di tessera)

 

mail 1 1

Teatro Costanzi primo di sei concerti nel Foyer dedicati a Rossini

Primo di sei concerti nel Foyer del Teatro Costanzi dedicati a Rossini con il Coro del Teatro dell’Opera di Roma diretto dal maestro Roberto Gabbiani 

Giovedì 14 marzo alle ore 12 avrà luogo nel Foyer del Teatro Costanzi il primo di sei concerti che il Coro del Teatro dell’Opera di Roma, diretto dal maestro Roberto Gabbiani, dedica a celebrare Gioachino Rossini.

I sei concerti sono dedicati alle scuole, ma aperti anche al pubblico.

Il programma prevede varie composizioni tratte dalla raccolta del Péchés de vieillesse, l’ironico titolo che Rossini stesso diede alle opere della sua produzione più tarda.

Dirige il maestro Roberto Gabbiani, partecipa il basso Timofei Baranov, artista del progetto “Fabbrica” dell’Opera di Roma.

Al pianoforte e all’organo suonerà Marco Forgione, all’harmonium Susanna Piermartiri, anche lei del progetto “Fabbrica”.

Dopo il primo appuntamento del 14 marzoi concerti successivi avranno luogo, sempre alle 12, martedì 19, giovedì 21 marzo e martedì 2, martedì 16 e mercoledì 17 aprile 2019.

I biglietti, al costo di sei euro, sono già in vendita presso la biglietteria dell’Opera di Roma. 

Per informazioni: operaroma.it

TEATRO DELL’OPERA DI ROMA

Renato Bossa

Ufficio Stampa – Responsabile Opere e Concerti

Cellula. + 39 366 6973749

renato.bossa@operaroma.it

 

IMGP9100

Sotto la direzione artistica di Grazia Di Michele saliranno sul palco del Teatro Golden Morgan, Mimmo Cavallo, Carlo Marrale, Syria, Bungaro, Mariella Nava, Grazia Di Michele, Alberto Fortis, Rossana Casale

Un Opening act: Davide Valeri, Mauro Pandolfo, Francesco Rainero, Claudia Megrè, Ida Scarlato, Eleonora Betti, Giulia Pratelli, Federico D’Annunzio, Valeria Crescenzi

Una iniziativa organizzata e prodotta dal Teatro Golden dal 23 marzo al 14 aprile la musica italiana d’autore rivive, presentata e promossa dal Teatro Golden di Roma

Per la prima volta il teatro “open space” della Capitale ospita una rassegna sulla canzone d’autore nella quale si esibiranno i grandi nomi della musica italiana del settore anticipati da alcuni dei giovani talenti più promettenti.

Il magico connubio, nella diversificazione tra suoni e parole, voluto da Andrea Maia direttore del Teatro Golden e affidato alla direzione artistica della cantautrice, trainer e talent scout musicale Grazia Di Michele.

Conoscere da vicino la canzone italiana d’autore partecipando interattivamente con i suoi protagonisti, alla ulteriore scoperta di giovani talenti: questa la mission della originale e intima rassegna ideata dalla cantautrice Grazia Di Michele che vedrà ospitare nella platea “open space” del Teatro Golden di Roma, a partire dal 23 marzo e fino al 14 aprile, un’accurata selezione di firme della musica italiana.

Morgan, Mimmo Cavallo, Carlo Marrale, Syria, Bungaro, Mariella Nava, Grazia Di Michele, Alberto Fortis e Rossana Casale daranno vita ad un programma di recital e progetti originali (alcuni dei quali inediti) nel quale ogni artista racconterà se stesso attraverso la musica e durante il quale sarà possibile interagire da vicino con l’artista.

Ad aprire le performance saranno nuove promesse della musica cantautorale italiana che si sono già distinte per le loro doti creative ed interpretative.

Questi i nomi, in ordine di apparizione: Davide Valeri, Mauro Pandolfo, Francesco Rainero, Claudia Megrè, Ida Scarlato, Eleonora Betti, Giulia Pratelli, Federico D’Annunzio, Valeria Crescenzi.

La formula “unplugged”, concepita per l’occasione, si sposa perfettamente alla tipologia architettonica dello spazio-arena del Golden, nel quale il pubblico su tre lati circonda l’artista proprio in un “a tu per tu” dove parole e melodie trasportano da vicino la propria unicità in una atmosfera incantata.
“Nella tradizione cantautorale gli aspetti autobiografici e narrativi sono fondamentali – spiega Grazia Di Michele – e per questo io e Andrea Maia, direttore del Teatro, abbiamo pensato ad una serie di incontri faccia a faccia tra pubblico e artista.

Ogni cantautore si esibirà per due sere nel periodo compreso fra marzo ed aprile con il repertorio che meglio illustra il proprio cammino artistico, ma anche raccontando storie e ricordando grandi autori, il tutto condito da momenti ‘happening’ nei quali dialogherà con i colleghi artisti e con il pubblico”.

“Era da molti anni che desideravo dedicare una parte della stagione del Teatro Golden alla musica – continua Maia – L’incontro fortunato con Grazia Di Michele mi ha dato la possibilità di concretizzare questo mio desiderio.

Voglio ringraziare lei e tutti gli artisti che hanno aderito a questo progetto con entusiasmo e grande disponibilità”.

La rassegna si concluderà domenica 14 aprile con lo spettacolo di Max Maglione “Noi duo”, un vero e proprio “family show” ricco di canzoni, gag, cabaret, ospiti d’onore e una band musicale, il cui ricavato andrà a sostegno dell’Associazione Peter Pan Onlus.

L’associazione che da anni svolge la sua attività a sostegno dei bambini malati di cancro accogliendo con alloggi gratuiti le loro famiglie per il tempo necessario alle terapie e che sarà presente in ogni serata del festival musicale (https://www.peterpanonlus.it).

TEATRO GOLDEN
Via Taranto, 36 – Roma
Ingresso a biglietto unico: € 30,00
(Infoline: +39 06 70493826)

Per prenotazioni: tel e whatsapp 06.70493826 – e mail info@teatrogolden.it
I biglietti possono essere acquistati presso il botteghino del teatro Golden aperto
tutti i giorni dalle 11.00 alle 19.00 e su ticketone
www.teatrogolden.it

Ufficio stampa A TU PER TU CON…: Elisabetta Castiglioni
+39 328 4112014 – info@elisabettacastiglioni.it

Ufficio stampa Teatro Golden: Daria Delfino
+39 347 6687903 – daria.delfino@gmail.com

IL PROGRAMMA

23 marzo ore 21
24 marzo ore 17

MORGAN
Concerto per voce e piano
Opening Act Davide Valeri

29 marzo ore 21
MIMMO CAVALLO
L’INCANTAUTORE

Egidio Maggio chitarre, Marcello Ingrosso tastiere, Annamaria Lecce cori
Opening Act Mauro Pandolfo

30 marzo ore 21
31 marzo ore 17

CARLO MARRALE
SFUMATURE DI ME. LA STORIA DEI MATIA BAZAR

Marco Dirani basso, Tommy Graziani batteria, Michele “Mecco” Guidi pianoforte
Opening Act Francesco Rainero

1 aprile ore 21
2 aprile ore 21

SYRIA
PERCHÈ NON CANTI PIÙ

Concerto spettacolo per Gabriella Ferri
con PINO STRABIOLI
Massimo Germini chitarra
Opening Act Claudia Megrè

3 aprile ore 21
4 aprile ore 21

BUNGARO
MAREDENTRO

Antonio Fresa pianoforte, Antonio De Luise contrabbasso,
Marco Pacassoni vibrafono/batteria/percussioni, BUNGARO chitarre
Opening Act Ida Scarlato

5 aprile ore 21
6 aprile ore 21

MARIELLA NAVA
EPOCA

Sasà Calabrese contrabbasso, Roberto Guarino chitarre,
Salvatore Cauteruccio fisarmonica, Tato Illiano batteria
Opening Act Eleonora Betti

7 aprile ore 17
8 aprile ore 21

GRAZIA DI MICHELE
SANTE BAMBOLE E PUTTANE

Fabiano Lelli chitarra, Andy Bartolucci batteria,
Marco Siniscalco basso, Paolo Luric pianoforte
Opening Act Giulia Pratelli

10 aprile ore 21
11 aprile ore 21

ALBERTO FORTIS
ROMA I LOVE YOU

Concerto per voce e piano
Opening Act Federico D’Annunzio

12 aprile – Ore 21
13 aprile – Ore 21

ROSSANA CASALE
JAZZ (TRENT’ANNI DA BRIVIDI) ACUSTICA

Emiliano Begni pianoforte, Ermanno Dodaro contrabbasso,
Francesco Consaga sax Soprano e flauto traverso, Gino Cardamone chitarra jazz
Opening Act Valeria Crescenzi

14 aprile – Ore 17
MAX MAGLIONE
NOI DUO

con Giulia Maglione
Giorgio Amendolara tastiere, Francesco Calogiuri batteria,  Ferruccio Corsi sax
Stefano Scoarughi basso, Stefano Zaccagnini chitarra

sesso depresso

Un monologo comico esilarante di Luciana Frazzetto al Teatro Le Fontanacce di Rocca Priora

Sabato 9 marzo alle ore 21.00 e domenica 10 alle 17.30 al Teatro Comunale “Le Fontanacce” di Rocca Priora, l’attrice Luciana Frazzetto porta in scena uno dei suoi testi più applauditi.

Perché ho scelto lui? Perché ho scelto lei? Perché l’attrazione finisce? Il mio uomo ideale? Un monologo ricco di battute, gags e situazioni comiche che raccontano i lati più divertenti, ma anche quelli insopportabili delle età della vita.

Si parla dei tanti difetti degli uomini e non si tace dei difetti delle donne. Un universo completo, nella cui spietata e divertente descrizione si possono riconoscere tutte le coppie.

Frizzante e travolgente come non mai, dà il meglio di sé in questo monologo sul rapporto di coppia dai toni squisitamente comici.

Con un abito rosso e bacchetta in mano, Luciana è pronta a dare lezioni di sesso in maniera ironica e spumeggiante.

“Uno spettacolo che con semplice ironia e divertimento, racconta la quotidianità della coppia, i tradimenti, le gelosie, il calo del desiderio, la ricerca del famoso punto “G” che tanto fa impazzire gli uomini, il rapporto un po’ divertente e un po’ tragico con le suocere – afferma l’attrice – Insomma si parlerà dell’amore a 360°.”

“Non importa che tu sia depresso o meno al letto, tanto con la prof. Luciana non c’è scampo per nessuno, perché nessuno, ma proprio nessuno, è esente da peccati.

L’attrice afferma, vi parlerò di questo oggetto del mistero, il sesso, il nostro alleato in amore che cura ogni forma di depressione, ma che troppo spesso viene sottovalutato come rimedio naturale di parecchi mali di coppia.”

Senza mai cadere nel volgare, in questo monologo all’insegna dell’umorismo, Luciana Frazzetto trascinerà l’intera platea in un divertentissimo viaggio.

Teatro Comunale Le Fontanacce

Piazza Zanardelli Rocca Priora

Per info e prenotazioni: 06/49779659 o 348/9294368

sesso depresso

IMGP8055 1480x984 700x465

Continua il grande successo per il tributo a Massimo Troisi al Teatro delle Muse con “Mò me lo segno” ed entusiasmo per i “Postini Salva-Cuore” che hanno girato per la città nel ricordo dell’artista.

Un plauso a tutta la compagnia che ha animato in queste sere il Teatro delle Muse, con lo spettacolo “Mò me lo segno”, un atto d’amore di Geppi in ricordo dell’amico Massimo Troisi.

Aneddoti e riflessioni di Massimo Troisi, un grande attore di S. Giorgio a Cremano, il tutto rivisitato con l’amore che Geppi a saputo dare alla storia.

Sul palco due grandi attrici Roberta Sanzò e Alida Tarallo che hanno dato sfoggio della loro bravura, Carlo Badolato che ha interpretato Neruda magnificamente, un attore che non deve dimostrare più nulla.

Sulle capacità di Geppi Di Stasio come attore, autore, regista e cantante non si sono scoperte con questa commedia ma si conoscevano da tempo.

In “Mò me lo segno”, in scena fino al 3 marzo al Teatro delle Muse, riviviamo quelli che erano i pensieri di Massimo Troisi, le sue idee, il suo essere artista, ma non solo, in uno spettacolo dalle mille sfumature scritto e diretto da Geppi Di Stasio.

Lo spettacolo, attraverso l’incontro ideale tra Troisi, interpretato dallo stesso Di Stasio, e Neruda, interpretato da Carlo Badolato, mette in evidenza tutte le loro affinità, in particolare l’appartenenza al mare, che sempre fu forte in entrambi, e la passione per le donne.

Veramente commoventi e significativi i momenti musicali eseguiti al piano da Emiliano Federici con la voce dei protagonisti dello spettacolo con un ulteriore omaggio all’indimenticabile Pino Daniele, accompagnati calorosamente da tutto il pubblico.

Importanti anche i confronti tra donna del nord e donna del sud, impersonate da Roberta Sanzò e Alida Tarallo, che riflettono gli stereotipi ad esse legate anche in maniera ironica: la prima emancipata e composta, la seconda forse meno rigorosa ma più passionale.

Un applauso dopo l’altro e tante risate in un viaggio rivissuto attraverso citazioni, immagini e canzoni.

Nelle prime file alcuni familiari del celebre attore, ma ad affollare la platea anche numerosi personaggi tra i quali: Lino Patruno, Alex Partexano, Gabriele Marconi, Patrizia Tapparelli, Luciana Frazzetto con Massimo Milazzo.

La principessa Conni Caracciolo, le bellissime Linda Collini e Barbara Clara (tra le protagoniste di Centovetrine), Magico Alivernini, Anthony Peth, Giò di Giorgio, Milena Stornaiuolo, Simonetta Rinaldi, Antonello De Pierro, Martina Cambi, Detto Mariano e tanti altri.

 Numerosi ciclisti dell’associazione “Pedalando nella storia”, capitanati da Andrea Perugini, che si sono resi protagonisti di un evento speciale.

Nella giornata del debutto, coincidente con la festa i San Valentino, si sono trasformati in “Postini Salva-Cuore” portando in giro nella capitale il ricordo di Troisi per ribadire alle coppie l’importanza dell’amore per la vita e il valore di una corretta prevenzione per la salute del cuore.

Vi consigliamo di non perdere questo show carico di emozioni che ha coinvolto il pubblico dall’inizio alla fine, nel ricordo di un mito senza tempo, Massimo Troisi.

RGS 5901

“Papà perché lo hai fatto” dal 5 al 31 marzo 2019 un grande ritorno al Teatro Olimpico di Maurizio Battista.

Con la partecipazione di Stefano Borgia, scritto da Alessandra Moretti con la partecipazione di Mariano D’Angelo.

Gradito ritorno al Teatro Olimpico, dopo un’altra annata di immenso successo, è quello di Maurizio Battista che porterà un nuovo show dal titolo “Papà perché lo hai fatto?”.

Uno spettacolo tutto da ridere, accompagnati dalla verve del comico romano che indagherà, con la sua consueta ironia, il quotidiano vissuto da tutti noi.

Maurizio Battista ci guida in un percorso divertente nel quale pone a confronto continuamente i “tempi andati” con i “tempi moderni” per sottolineare vizi e virtù degli uni e degli altri, alla ricerca di quegli aspetti più spassosi e dissacranti, caratteristica questa di tutto il suo umorismo.

Ogni uomo durante la propria vita si imbatte in decisioni da prendere e se si percorre un sentiero non se ne può percorrere un altro.

Maurizio esplorerà per noi le scelte che ognuno si trova a dover affrontare rivelandoci gli aspetti più spiritosi che sono davanti ai nostri occhi, ma che grazie alla guida arguta del comico scoprono il loro lato più ridicolo.

TEATRO OLIMPICO

Piazza Gentile da Fabriano, 17

Dal martedì al sabato ore 21, domenica ore 18

Prezzi da 43,50 a 16,00 euro

Ufficio stampa Silvia Signorelli www.comunicazioneeservizi.com

silvia.signorelli@comunicazioneeservizi.com  Mob. +39 338 9918303

Monica Menna ufficiostampasignorelli@gmail.com

Facebook: SiSicommunication – Twitter: @silviasignore

image 6483441

Gianfranco D’Angelo, Sergio Vastano e Tonino Scala in “Eravamo 3 amici al bar” al Teatro Roma,

Al Teatro Roma dal 12 al 24 marzo è in scena “Eravamo 3 amici al bar” con Gianfranco D’Angelo, Sergio Vastano e Tonino Scala, una commedia scritta e diretta da Mario Scaletta.

Il bar è da sempre considerato un luogo d’incontro, un crocevia di storie di vita.

Come disse il grande Umberto Eco “Il bar italiano è una terra di nessuno e di tutti, a metà tra il tempo libero e l’attività professionale”.

Al bar tre amici, nell’attesa del quarto che non arriva, ingannano il tempo con le classiche chiacchiere: politica, donne, sport e la formazione ideale della squadra del cuore.

Il quadro che si delinea agli occhi degli spettatori è una carrellata di vizi e virtù dell’italiano medio, il tutto condito da una magica ironia.

Una commedia veloce e divertente dai ritmi serrati dove racconti, ricordi e situazioni paradossali sono scanditi dal ritmo dei brani musicali eseguiti dal vivo da Tonino Scala e Sergio Vastano, in sostanza questa musica è la colonna sonora della nostra vita negli ultimi cinquant’anni.

Uno spettacolo esilarante che innesca una girandola di gag spiritose e coinvolgenti dove il divertimento è assicurato.

ORARIO BOTTEGHINO:  

Lunedì 10.00-13.00 dal martedì al sabato 10.00-13.00 – 15.00-20.00

Domenica 11.00-13.00 – 15.00-20.00

PREZZI: INTERO € 25,00 (comprensivo di prevendita) Riduzioni per Cral – Centri Anziani – Associazioni convenzionate

ORARIO SPETTACOLI: dal martedì al venerdì: ore 21.00

secondo giovedì di spettacolo: ore 19.30

1° e 2° sabato di spettacolo: ore 17.00 ed ore 21.00 domenica: ore 17.30 lunedì riposo

Ufficio Stampa  Teatro RomaCattura

Antonella Romano

a.romanocomunicazione@gmail.com

tel. 347.6241485

TEATRO ROMA

Via Umbertide, 3  (P.zza S. Maria Ausiliatrice)  00181 Roma

Tel. 06.785.06.26

www.ilteatroroma.it

info@ilteatroroma.it