Articoli

Teatro Stabile di Roma Amandine Delclos vince il premio come Miglor Attore

Anche quest’anno, durante l’ultima serata del Festival di Nuovo Teatro: “Il Tempo non esiste” del Teatro Stabile di Roma®,

Teatro Stabile di Roma Amandine Delclos vince il premio come Miglor Attore è stato assegnato il prestigioso premio e la borsa di studio all’allievo più meritevole del suo anno.

Teatro Stabile di Roma Amandine Delclos vince il premio come Miglor Attore. Amandine Delclos, classe 1994, allieva della Scuola del Teatro Stabile (La SITI®), vince il premio più ambito:

Teatro Stabile di Roma Amandine Delclos vince il premio come Miglor Attore
Teatro Stabile di Roma Amandine Delclos vince il premio come Miglor Attore

Il premio come Miglior Attore, un ingresso diretto nella Compagnia dello Stabile per la stagione 2019/2020, la possibilità di accedere alla agenzia per attori dello Stabile di Roma: The Agent® e una borsa di studio a copertura totale per una formazione avanzata con la casting director Marta Gervasutti per l’anno accademico 2019/20.

Il lavoro di Amandine quest’anno è stato impressionante, attendevamo la sua interpretazione nello spettacolo finale della stagione, firmato da Jacopo Neri, per decretare la vittoria e non abbiamo avuto dubbi.

Dice Maria Beatrice Alonzi, direttore dello Stabile “Un’interpretazione matura e complessa, la sua così giovane età poteva esserle d’ostacolo ed è riuscita invece a trasformarla in un valore aggiunto.

Siamo fieri di tutti i nostri allievi ma questo è il caso di tenere d’occhio un talento e una giovanissima attrice d’altissimo profilo”.

Proprio in questi giorni, e fino alla fine di luglio, sono in corso le audizioni per la partecipazione al nuovo Anno Accademico 2019/20 dell’Accademia di recitazione del Teatro Stabile di Roma® che, da quest’anno, vanta la straordinaria partecipazione come Supervisore Artistico di Stefano Benni (accademia.lasiti.it/teatro-stabile-roma)

Ufficio stampa Silvia Signorelli www.comunicazioneeservizi.com

silvia.signorelli@comunicazioneeservizi.com  Mob. +39 338 9918303

Facebook: SiSicommunication – Twitter: @silviasignore

Leggi anche:

https://www.unfotografoinprimafila.it/noa-e-gil-dor-in-my-funny-valentine/

https://www.unfotografoinprimafila.it/san-valentino-mario-castelnuovo-guardalalunanina/

AmletoTakeAway Berardi©LucaDelPia 2864

PREMIO UBU 2018 MIGLIOR ATTORE A GIANFRANCO BERARDI Teatro Biblioteca Quarticciolo

Gianfranco Berardi e Gabriella Casolari tornano insieme in scena, protagonisti di un nuovo progetto di cui sono anche autori, prodotto dal Teatro dell’Elfo.

Amleto take away ha debuttato il 31 maggio 2018 al Festival Primavera dei Teatri di Castrovillari e, dopo le repliche nella stagione milanese, prosegue la tournée: a Roma al Teatro Biblioteca Quarticciolo dal 28 al 30 marzo alle ore 21.00.

«Amleto take away è un affresco tragicomico – spiegano gli autori – che gioca sui paradossi, gli ossimori e le contraddizioni del nostro tempo che, da sempre, sono fonte d’ispirazione per il nostro teatro ‘contro temporaneo’.

È una riflessione ironica e amara che nasce dall’osservazione e dall’ascolto della realtà circostante, che ci attrae e ci spaventa.

In questo percorso s’inserisce (un po’ per provocazione, un po’ per gioco meta-teatrale) l’Amleto di Shakespeare, simbolo del dubbio e dell’insicurezza, icona del disagio e dell’inadeguatezza.

Ma il nostro Amleto procede alla rovescia: è un Amleto che preferisce fallire piuttosto che rinunciare, che non si fa molte domande e decide di tuffarsi, di pancia, nelle cose anche quando sa che non gli porteranno nulla di buono.

È consapevole ma perdente, un numero nove ma con la maglia dell’Inter e di qualche anno fa, portato alla follia dalla velocità, dalla virtualità e dalla pornografia di questa realtà.

To be o FB, questo è il problema!

Chiudere gli occhi e tuffarsi dentro sè e accettarsi per quello che si è, isolandosi da comunity virtuali per guardare da vicino e cercare di capire la realtà in cui si vive?

 O affannarsi per postare foto in posa tutte belle, senza rughe, seducenti, sorridenti, grazie all’app di photoshop?

Dimostrare ad ogni costo di essere felici, mettendo dei mi piaci sui profili degli amici.

Pubblicare dei tramonti, un bel piatto di spaghetti o gli effetti della pioggia tropicale, sempre tesi anche al mare con un cocktail farsi un selfie perché il mondo sappia, dove sono, con chi sono, e come sto.

Apparire, apparire, apparire, bello, figo, number one e sentirsi finalmente invidiato.

To be or fb, this is the question.

 Crediti

uno spettacolo di Gianfranco Berardi e Gabriella Casolari

con Gianfranco Berardi e Gabriella Casolari

musiche Davide Berardi e Bruno Galeone | luci Luca Diani

produzione Compagnia Berardi Casolari / Teatro dell’Elfo | con il sostegno di Emilia Romagna Teatro Fondazione, Festival di Armunia Castiglioncello, Comune di Rimini-Teatro Novelli

Si ringraziano César Brie, Eugenio Vaccaro, Il Teatro del segno di Cagliari, Sementerie artistiche di Crevalcore (BO)

Teatro Biblioteca Quarticciolo Via Ostuni 8 – Roma

Direzione artistica Veronica Cruciani

Info e prenotazioni tel  06 69426222 – 0669426277 promozione@teatrobibliotecaquarticciolo.it

Botteghino feriali ore 18-21.30, festivi ore 16-18.30

Biglietti: intero 12 euro; Ridotto 10 euro (over 65, under 24, possessori Bibliocard)

Acquisto on line  http://www.biglietto.it/newacquisto/titoli.asp?ide=1802

www.teatrobibliotecaquarticciolo.itwww.teatriincomune.roma.it

banner piccolo ema