Articoli


Domenica 31 dicembre grande festa a Frascati con le school band americane

A Frascati, come da tradizione, si concluderà il 2019 con una parata musicale che vedrà alcune delle più significative high school band americane esibirsi in un doppio, affascinante appuntamento.

Il programma prevede alle ore 11,30 e alle ore 15,30 le performance musicali di differenti complessi musicali che suoneranno in tre distinti punti della città: sulla Passeggiata Belvedere, in Piazza San Pietro e in Piazza del Mercato.

In mattinata si esibiranno rispettivamente la Hickory Ridge High School Blue Regiment dal North Carolina, la Hinsdale Central High School Red Devil Marching Band dall’Illinois e la North Port High School Alliance Marching Band dalla Florida.

Nel pomeriggio invece saranno protagonisti l’Olivet College Marching Comets dal Michigan, l’Olivet Nazarene University Tiger Marching Band dall’Illinois e la Ramsey High School ‘Big Blue’ Marching Band dal New Jersey.

«In totale saranno circa 450 i giovani musicisti presenti a Frascati nella giornata di martedì 31 dicembre 2019, molti dei quali accompagnati anche dalle rispettive famiglie per un totale di circa 700 cittadini americani – dichiara il Consigliere delegato alle Attività Produttive Mattia Ambrosio –

Si tratta di un evento che avrà un’importante ricaduta economica anche per Frascati, visto che tutte queste persone si fermeranno a pranzare a Frascati e che potranno acquistare souvenir e prodotti locali».

«È dal 2007 che Frascati ha introdotto la tradizione di salutare l’anno che sta per finire con concerti ed esibizioni musicali di bande musicali americane – dichiara il Sindaco di Frascati Roberto Mastrosanti.

Questo è possibile grazie alla bella collaborazione che ormai da anni si è stabilita con Destination Events, artefice anche della London New Year Parade e della Rome New Year Parade.

Ringrazio per questo Robert Bone e sua figlia Lizzie Bone, per aver voluto ancora una volta promuovere questo splendido evento internazionale a Frascati.

Ringrazio inoltre gli Uffici comunali, la Polizia Locale e la STS per aver garantito la riuscita della manifestazione».

Appuntamento poi, il giorno dopo, nella Capitale, dove a partire dalle ore 15:30 da piazza del Popolo, comincerà la quattordicesima edizione della Parata di Capodanno con oltre 1000 musicisti di marching band da Stati Uniti e Italia che per due ore, insieme a majorette, artisti di strada e rievocatori storici, si esibiranno nel loro repertorio più celebre lungo tutto il tridente romano, con gran finale sempre a Piazza del Popolo.

L’evento è ideato e organizzato da Destination Events, da anni artefice anche della London New Year Parade e specializzata in grandi manifestazioni musicali all’aperto a livello internazionale.

LE BAND

Hickory Ridge High School Blue Regiment

Hickory Ridge Blue Regiment proviene da Harrisburg, nella Carolina del Nord, in rappresentanza delle scuole della contea di Cabarrus.

Oltre alla banda musicale, la formazione comprende anche due ensemble da concerto, un ensemble jazz, un’orchestra da musical specifica della scuola e diversi ensemble da camera.

Ogni organico ottiene costantemente ottime valutazioni nei festival e nelle competizioni nella propria regione.

Il complesso di Hickory Ridge è stato inaugurato nell’autunno del 2007 e ha lavorato, fin dall’inizio, ad un programma incentrato principalmente sui viaggi-performance degli studenti a livello internazionale:

in soli dodici anni, i vari gruppi si sono esibiti due volte alla London Parade (2009 e 2016), Shanghai, Pechino, Shaoxin, Washington DC, New York, Orlando e New Orleans.

https://www.cabarrus.k12.nc.us//Domain/3292

Twitter: @HRHSBand

Instagram: @hrhs_blueregiment

Hinsdale Central High School Red Devil Marching Band

Hinsdale Central è una delle due scuole superiori del rispettivo distretto ed è situata a 17 miglia a sud-ovest di Chicago, nell’Illinois.

La Marching Band ha un totale di 340 studenti e al di fuori della Marching Band, il programma musicale è composto da quattro compagini da concerto, due jazz band e una classe combo.

La Red Devil Marching Band della Hinsdale Central School ha marciato più volte a New York, la “Grande Mela”, durante la Veteran’s Day Parade e si è esibita a bordo della portaerei U.S.S. Intrepid.

A livello internazionale, ha suonato anche nel 2016 nella parata del primo dell’anno a Londra, come American Band di rilievo con oltre 100 studenti che marciavano per le strade di Westminster e con esperienze in vari luoghi negli Stati Uniti, da New York a San Francisco.

Le formazioni Central’s Drumline e Jazz Combo si sono inoltre esibite nelle inaugurazioni di diverse manifestazioni e le Jazz Band frequentano i più famosi Jazz Club Chicago, ina apertura di prestigiose Big Band.

Le classi di ensemble di fiati e percussioni della Central hanno partecipato anche a svariate conferenze pubbliche e hanno tenuto molteplici clinics dimostrative.

Facebook : @hcbands

Twitter: @HCBandDirector

North Port High School Alliance Marching Band

La formazione proviene da North Port, in Florida, e si è guadagnata il massimo dei riconoscimenti ogni anno sin dalla sua fondazione, nel 2001.

Si tratta di una Marching Band improntata ad un intrattenimento musicale di alta qualità.

La band, originariamente composta nel 2001 da soli 16 membri, conta attualmente oltre 120 membri.

A Roma sarà presente con una rappresentanza più piccola dell’organico originario, trattandosi di un lungo viaggio e il primo in cui si esibisce al di fuori degli Stati Uniti!

https://nphsbpo.wixsite.com/nphsalliance

Facebook: @nphsbandsandcolorguard

Instagram: @nphsallianceband

Olivet College Marching Comets

Dopo una pausa durata quasi 30 anni, The Olivet College Marching Comets sono tornati in campo e, nel corso di cinque anni, hanno fatto passi da gigante, aggiungendo uno spirito insostituibile di vitalità al campus e al corpo studentesco nel suo complesso.

Dalla sua “rinascita”, l’ensemble ha più che raddoppiato il suo organico e ha guadagnato consensi sia locali che internazionali.

Dall’esibizione alla parata del primo dell’anno del 2016 a Parigi, in Francia, alla ricezione dell’invito a esibirsi a Roma, in Italia, questo inverno per suonare nel 2020, le “Comete in marcia” possono essere senz’altro considerate un fenomeno mondiale

Credere che la musica abbia il potere di cambiare il mondo e sviluppare collaborazioni con Be the Match e la Fondazione americana per la prevenzione del suicidio, è la mission delle Marching Comets sintetizzata negli slogan “Be More” (sii di più) e “Do Good” (Fai bene).

Indipendentemente dalle avversità, le Marching Comets continueranno a marciare avanti e a condividere la propria passione per la musica in tutto il pianeta.

Sito ufficiale: www.olivetcollege.edu

Facebook: @occometbands

Instagram: @marchingcomets

Olivet Nazarene University Tiger Marching Band

La Olivet Nazarene University Tiger Marching Band è una delle bande musicali cristiane più grandi e più riuscite negli Stati Uniti, composta da circa 200 studenti provenienti da una vasta gamma di importanti aree di studio nel campus.

La band si è esibita alla Presidential Inaugural Parade e Parata di Capodanno a Londra ed è nota per offrire spettacoli coinvolgenti, divertenti e di eccelsa qualità artistica.

La Tiger Marching Band fornisce un’iniziativa “hands and feet of God” per ogni luogo in cui si esibisce.

Attraverso questo progetto, gli articoli di abbigliamento venduti ai concerti vengono donati a un ente di beneficenza per aiutare le persone in difficoltà.

Sito ufficiale: https://www.olivet.edu/marching-band

Facebook: @ONUMarching

Twitter: @ONUMarching

Instagram: @ONUMarching

Youtube: Olivet Nazarene University Tiger Marching Band https://www.youtube.com/channel/UCQWu3_v5q-OwKrTsHtadc3Q/featured

Ramsey High School ‘Big Blue’ Marching Band

La Ramsey High School Big Blue Marching Band è composta da 146 membri e compete nella classe 4 aperta del circuito TOn (Tournament Of Bands).

La formazione è stata 14 volte finalista del campionato della costa atlantica e ha ricevuto il premio Disney Performing Arts Award.

Di recente, la Marching Band ha viaggiato a Londra, Inghilterra e Parigi, Francia e Roma in Italia, durante le sfilate di Capodanno.

Nel 2017 e nel 2019 i “Big Blue”, come si fanno chiamare, sono stato selezionati per apparire alla National Memorial Day Parade tenutasi a Washington DC.

Sito ufficiale: www.ramseyhighschoolbands.com

Facebook: https://www.facebook.com/ramseybigblue/

Twitter: https://twitter.com/RamseyBigBlue

Sito ufficiale:

http://romeparade.com/

Social media

https://www.facebook.com/RomeParade/

https://twitter.com/RomeParade

https://www.instagram.com/romeparade/

Organizzazione:

Destination Events

http://www.destinationevents.com/

Rome Parade

1 Turnham Green Terrace Mews

Chiswick, London, W4 1QU

United Kingdom T: + 44 (0) 20 3275 0190

F: + 44 (0) 20 3275 0199

E: info@romeparade.com

Ufficio stampa Rome Parade:

Elisabetta Castiglioni – +39 328 4112014 – info@elisabettacastiglioni.it

Leggi anche:

https://unfotografoinprimafila.it/capodanno-con-lorchestraccia-alla-garbatella/

https://www.buonaseraroma.it/roma2020/it/teatro/teatro-dellopera-di-roma-il-2019-un-successo

Al Tolfa Jazz Festival il 19, 20 e 21 luglio lo “Spirit of New Orleans” invade Tolfa

Tra i protagonisti:

Danilo Rea, Timothy Martin, Fabrizio Bosso, Mauro Ottolini e Leon Beal; tre giorni di musica, parate, arte ed enogastronomia.

Musica, parate, arte ed enogastronomia, tutto immerso in un paesaggio unico e incontaminato.

Parte da questi elementi il Tolfa Jazz Festival, ancora una volta e ancora più in grande, per celebrare il traguardo della X edizione.

Tre giorni consecutivi di festa gratuita e aperta a tutti, da venerdì 19 a domenica 21 luglio, rigorosamente nel segno dello “Spirit of New Orleans” che invaderà Tolfa.

Il cuore di tutto rimane la musica con i tanti concerti nell’Anfiteatro “P. Tagliani” all’interno della Villa Comunale – Parco Fondazione Cariciv.

Tutto avrà inizio venerdì 19 luglio alle 19.00, quando il Tolfa Jazz 2019 si aprirà con la “Parata in Rosa” per la lotta ai tumori del seno che il Festival sostiene dal 2016 come partner di Susan G. Komen Italia.

Più bande musicali si uniranno per invadere le strade, con balli e colori che ricreano l’atmosfera del Mardi Gras neworleansiano.

Su questa scia, nel clima vivace e popolare che caratterizza il Tolfa Jazz si snoderà il ricco programma.

Musicisti provenienti da tutto il mondo renderanno omaggio ai “10 anni” del festival e del suo protagonista: il Jazz, dalle origini passando per la sua epoca d’oro.

Il Jazz fino alla modernità, dal blues al dixieland, dal gospel al jazz italiano fino ad arrivare al funk e al soul.

Tra gli ospiti internazionali Timothy Martin (USA), Leon Beal (USA), Sax Gordon (USA), Fjord og Fjell (Norvegia) oltre ai migliori musicisti italiani come Danilo Rea, Fabrizio Bosso, Mauro Ottolini, Stefano Zenni.

LA MUSICA

Il concerto di apertura, venerdì 19 luglio alle 21.30, vedrà Timothy Martin esibirsi per la prima volta in assoluto con Amacing Grace Gospel Choir & Purple Voices:

i due cori gospel in un’unica formazione di circa 60 coristi saranno diretti dal tenore e performer afro-americano Timothy Martin, tra i massimi divulgatori della musica gospel in Italia.

Alle 22.30 l’attesissimo “piano solo” in cui Danilo Rea darà spazio alla sua espressività ed all’improvvisazione: dai capisaldi del jazz, passando per le canzoni italiane, fino alle arie d’opera.

La musica di sabato 20 luglio, con il concerto delle 21.30, suggellerà il legame tra Tolfa e il Centro Studi Italo-Norvegese con i Fjord og Fjell, jazz-band norvegese che mixa il jazz con il rock e con la musica folk della propria terra.

Il legame con quest’ultima, sottolineato già dal nome della band che significa “fiordi e montagne”, verrà trasmesso al pubblico attraverso la musica.

Alle 22.30 Mauro Ottolini & Fabrizio Bosso sestet in “Storyville Story”: un viaggio musicale alla scoperta di New Orleans, delle sue sonorità e degli artisti che ne hanno fatto la storia.

Il Tolfa Jazz 2019 si chiude domenica 21 luglio con gli ultimi due concerti: alle 21.30 il trio di Gloria Turrini in “G and The Doctor (s)” che, partendo dalle radici del Blues, lasciano contaminare il proprio percorso con altre sonorità di matrice black tra jazz di inizio secolo, gospel e New Orleans style.

Alle 22.30 sarà il momento di Leon Beal w/ Sax Gordon & Luca Giordano Band. Leon Beal è nato nella musica gospel e cresciuto nelle tradizioni musicali blues e soul; si esibirà in un sodalizio musicale con Sax Gordon e la band di Luca Giordano portando il suo messaggio di pace, fratellanza e amore.

LE NOVITÀ

La novità di questa edizione sono gli “Incontri di Jazz” a cura di Stefano Zenni presso l’edificio storico di Palazzo Buttaoni.

Gli appuntamenti sono sabato 20 -ore 18.00- per “Riscoprire Satchmo: Louis Armstrong trombettista, cantante, scrittore”: un ritratto inedito dell’artista che ha fatto trionfare la corporeità afroamericana.

Domenica 21ore 11.00- con “Watch Your Step!”: Come la danza ha plasmato la musica afroamericana, dal cakewalk al charleston. Il jazz è nato per far ballare le persone.

L’altra novità è lo spazio musicale a Piazza Marconi che verrà inaugurato sabato 20 luglioore 21.00– con il concerto di Gabriele Coen & Natalino Marchetti.

Il duo sax/fisarmonica fonde l’identità Klezmer con la tradizione del Nuevo Tango argentino; passione, condivisione, forte senso di comunità…in due parole: New Orleans.

E ancora New Orleans con il “Bourbon Street Balcony”: proprio come accade nella strada più caratteristica di New Orleans (Bourbon Street), anche a Tolfa sarà allestita un’apposita balconata dalla quale saranno lanciate le famose collanine del “mardi gras”, naturalmente a suon di jazz.

La musica itinerante è sempre stata una caratteristica del Tolfa Jazz fin dai suoi esordi.

Quest’anno si aggiunge la Bikestage “musica a pedali” che entrerà in azione sabato 20 e domenica 21, dalle 18.00 a notte fonda: un pedalatore condurrà una bicicletta molto speciale, con un grande cassone che ospiterà due musicisti perché possano dare vita alla loro performance, in movimento.

PARATE, ARTE ED ENOGASTRONOMIA

Le parate sono il cuore dei giorni di festa a New Orleans. A Tolfa è proprio la “Parata in Rosa” ad aprire il Festival venerdì 19 alle 19.00.

Sabato 20 e domenica 21, sempre alle 18.00, ci sarà invece la “Disney Parade” accompagnata dalle musiche della “Tiger Dixie Band”.

Si tratta delle due parate di cui sono protagonisti i più piccoli. Sempre ai bambini saranno dedicati molti altri spazi e molte altre attività nel corso di tutto il festival.

Arte e artigianato troveranno spazio nelle mostre in programma. Anche quest’anno l’installazione a cura di Simona Sarti è affidata ad artisti contemporanei:

in “7 note con 7 artisti” le sette opere in successione verticale formeranno un virtuale spartito di cui tutti gli artisti sono complici e artefici.

Infine un intero settore dedicato all’enogastronomia con i piatti della tradizione culinaria di Tolfa, la “jambalaya” piatto tipico di New Orleans, lo street food e le birre artigianali.

Ad accompagnare il tutto la birra celebrativa “Tolfa Jazz 10^ edizione” prodotta dal Birrificio Amerino di Terni.

Gli appuntamenti culinari sono la cena solidale di venerdì 19 (in favore di Susan G. Komen), la Jazz Dinner sabato 20 alle 20.00; il Jazz Brunch di domenica 21 alle 13.00.

Main Sponsor Tolfa Jazz 2019: Enel

Golden Sponsor Tolfa Jazz 2019: Umana

Premium Sponsor Tolfa Jazz 2019: Unindustria | Fondazione Cariciv

Partner Tolfa Jazz 2019: Comune di Tolfa | Cittaslow International

Associazione Susan G. Komen Italia | Ambasciata degli Stati Uniti in Italia.

Il Manifesto del Tolfa Jazz 2019 è stato ideato e progettato da Valentina Vannicola, realizzazione grafica di Guendalina Fazoli.

Per info: facebook.com/TolfaJazz.Official | tolfajazz.com | tel: 349.3572746 334.8194052

Ufficio Stampa: tolfajazz.stampa@gmail.com | tel: 3200325280

Leggi anche

https://unfotografoinprimafila.it/teatro-di-ostia-antica-festival-il-mito-e-il-sogno-2019-il-29-con-7-14-21-28/

https://unfotografoinprimafila.it/museo-delle-civilta-lunga-vita-festival-incontra-lartista-aelita-andre/