Riccardo Rossi

Ottava edizione di Anfiteatro Albano Estate apre la serata inaugurale Riccardo Rossi

E’ tutto pronto per l’ottava edizione della rassegna ANFITEATRO ESTATE, che si terrà all’Anfiteatro Romano di Albano Laziale dal 20 luglio al 10 agosto 2019, con la direzione artistica di AB Management.

La serata inaugurale di sabato 20 luglio sarà all’insegna della comicità romana e vedrà protagonista Riccardo Rossi, che impagina, nello spettacolo “Così Rossi che più Rossi non si può”, vent’anni di carriera.

L’artista porta sul palco i suoi innumerevoli ritratti di persone e situazioni analizzate nel suo modo assolutamente visionario e dissacrante.

Michael Jackson che sfida Albano, una festa di matrimonio che dura più del matrimonio stesso, le lettere alla rubrica della “Salute di Repubblica”.

E ancora, l’età dell’innocenza che tutti noi abbiamo vissuto alle elementari e l’acquisto dell’agenda più famosa del mondo: la Filofax.

Questi sono solo alcuni momenti di un’intera carrellata di situazioni che Rossi ha stigmatizzato con la sua follia comica durante la sua carriera.

Rossi esagera ma non troppo, Rossi giudica ma non troppo, Rossi dipinge un quadro della quotidianità che se visto con gli occhi di Rossi diventa grottesco ma non innaturale, perché in fondo è veramente un po’ così.

Insomma Riccardo Rossi in questo show la vede “alla Rossi”, in un modo che più Rossi non si può.

La cornice dell’Anfiteatro Severiano ospiterà il 21 luglio il Balletto di Roma in “Io, Don Chisciotte”, il 26 luglio Simone Cristicchi con l’unica tappa laziale di “Abbi cura di me” e poseguirà fino al 9 agosto con i tanti appuntamenti in cartellone

Giorgio Cipressi 3357089743 comunicazioneglobale@gmail.com

Giovanna Palombini 3482818620 palombini.giovanna@gmail.com

Greta De Marsanich 3208626213 cgpcomunicazione@gmail.com

Carola Piluso carola.comunicazione@gmail.com

https://unfotografoinprimafila.it/teatro-tor-bella-monaca-presenta-il-lago-dei-cigni/

https://unfotografoinprimafila.it/auditorium-parco-della-musica-harry-potter-e-il-prigioniero-di-azkaban/

Riccardo Rossi

mail

Roma. Dal 22 al 27 luglio 2019 Piazzale della Centrale Montemartini l’Ape Rossa.

Torna a Roma l’APEROSSA, manifestazione ideata e promossa dalla Fondazione Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico.

L’iniziativa è parte del programma dell’Estate Romana 2019 promossa da Roma Capitale Assessorato alla Crescita culturale e realizzata in collaborazione con SIAE.

L’appuntamento consolidato del particolarissimo veicolo cinemobile che propone intorno a sé iniziative culturali e interdisciplinari, si svolgerà dal 22 al 27 luglio nel quartiere Ostiense di Roma.

Un’area fortemente caratterizzata dal passato industriale e da un tessuto sociale operaio, oggi protagonista di una profonda rigenerazione urbana.

Mentre gli eventi dal vivo tra reading e monologhi teatrali, concerti con sonorizzazioni live di archivi filmici in proiezione, visite museali ed esplorazioni partecipate alla scoperta del territorio.

Si svolgeranno presso il piazzale adiacente la Centrale Montemartini, dove peraltro ha sede l’AAMOD, altre attività di ricerca, ludiche e promozionali.

Avranno luogo presso i Mercati della Montagnola, Ostiense e Grotta Perfetta.

Spazio anche alla raccolta di testimonianze orali sulla memoria del quartiere e la produzione di brevi documentari sui luoghi partecipati e “restituiti” alla cittadinanza locale.
La manifestazione, ad ingresso libero, è un fulgido esempio di integrazione tra esperienze, luoghi e storia di contesti da valorizzare e far conoscere proprio attraverso un’organizzazione a partecipazione condivisa.

 Piazzale della Centrale Montemartini – Via Ostiense, 106 – Roma

Ingresso libero

Ufficio stampa Elisabetta Castiglioni

https://unfotografoinprimafila.it/auditorium-parco-della-musica-harry-potter-e-il-prigioniero-di-azkaban/

https://unfotografoinprimafila.it/roma-caracalla-dopo-laida-inaugurale-ancora-verdi-con-la-traviata-anni-60/

https://unfotografoinprimafila.it/e-state-al-wood-max-paiella-al-parco-avventura-fregene/

mail

tito faraci

Lo sceneggiatore Tito Faraci Romics d’Oro della XXVI edizione. Da Topolino a Diabolik, da Spider-Man a Capitan America.

Alla brillante carriera dell’artista, dedicati una mostra monografica d’eccezione ed eventi speciali

Lo sceneggiatore Tito Faraci sarà insignito del Romics d’Oro alla XXVI edizione di Romics, in programma dal 3 al 6 ottobre. Gallaratese, classe ‘65, Faraci è uno dei più importanti sceneggiatori italiani di fumetti.

Ha creato storie per Topolino: il suo mentore è stato Giorgio Cavazzano con cui ha avviato una lunga collaborazione.

La carriera è proseguita con Dylan Dog, Tex, Diabolik, Magico Vento, tra gli altri, ed è stato uno dei primi scrittori italiani a lavorare anche per personaggi di fumetti americani come Spider-Man, Devil e Capitan America.

Da segnalare anche alcune incursioni in ambito letterario. Per la Disney ha sceneggiato Novecento il celebre romanzo di Alessandro Baricco, dando al protagonista la fisionomia di Pippo.

Per Feltrinelli ha pubblicato il romanzo La vita in generale (2015), la sceneggiatura dell’albo a fumetti Le entusiasmanti avventure di Max Middlestone e del suo cane alto trecento metri (con Sio; 2016; nuova edizione: 2018) e Il pesce di lana e altre storie abbastanza belle (alcune anche molto belle, non tante, solo alcune) di Maryjane J. Jayne (con Sio; 2018).

Dal 2017 è curatore editoriale di Feltrinelli Comics.

A Romics Tito Faraci sarà protagonista di un incontro speciale con il pubblico, per celebrare l’assegnazione del Romics d’Oro e ripercorrere la sua carriera di sceneggiatore, fumettista e scrittore, dagli esordi negli anni ‘90 ad oggi.

L’autore darà poi voce ad un panel sul rapporto tra sceneggiatura e disegno in cui saranno presenti importanti autori che hanno collaborato con lui.

Un ampio percorso espositivo racconterà inoltre la sua ricca e poliedrica produzione nel fumetto: in mostra nei quattro giorni del festival si potranno ammirare molti originali dei suoi lavori, realizzati dai grandissimi disegnatori con cui ha collaborato durante la sua carriera.

UFFICIO STAMPA: Maurizio Quattrini +39 338 8485333 maurizioquattrini@yahoo.it

tito faraci

Maurizio Battista 4

Ventidieci presenta, sabato 27 luglio a Montalto di Castro Marina Maurizio Battista.

Nell’ambito del festival ‘Vulci Festival On the Beach’, lo spettacolo di Maurizio Battista,” # estate…calmi2019”.

L’estate è l’occasione migliore per rivivere con spensieratezza la quotidianità, da sempre il centro della comicità dell’artista.

Maurizio Battista ci guida in un percorso divertente nel quale pone a confronto i “tempi andati” con i “tempi moderni” per sottolineare vizi e virtù degli uni e degli altri, alla ricerca di quegli aspetti più spassosi e dissacranti, caratteristica questa di tutto il suo umorismo.

Nello spettacolo si toccheranno tanti temi e tutti improntati al coinvolgimento emotivo del pubblico che rivivrà le situazioni familiari con quell’ironia semplice.

Ironia arguta che aiuta il comico romano a presentare le cose che abbiamo vissuto tutti, con un’angolazione differente.

Maurizio, ancora una volta, si spende totalmente per il   pubblico mettendo in scena la propria vita, con quella vena di verità che lo ha reso così benvoluto rendendo più alto il termine “popolare”, di cui è giustamente orgoglioso.

Biglietti in vendita su Ticketone.it

Ufficio stampa

Maurizio Quattrini

Leggi Anche

https://unfotografoinprimafila.it/al-vulci-festival-on-the-beach-alessandro-siani-in-felicita-tour/

https://unfotografoinprimafila.it/le-terrazze-teatro-festival-di-roma-primo-appuntamento-con-la-risata-gli-scqr/

Maurizio Battista 4

Massimo Ranieri 1

Ventidieci presenta martedì 13 agosto a Montalto di Castro Marina, nell’ambito del festival ‘Vulci Festival On the Beach’, lo spettacolo di Alessandro Siani, “Felicità tour”.

L’attore e comico partenopeo ritorna a teatro con un monologo dal vivo, dopo la parentesi dello spettacolo corale Il principe abusivo a teatro con Christian De Sica.

In questo viaggio nella sua vita artistica, Siani sarà accompagnato dal maestro e compositore Umberto Scipione che dal vivo suonerà e segnerà le tappe cinematografiche della sua carriera da “Benvenuti al Sud” passando per “Il Principe Abusivo” e “Si Accettano Miracoli” per concludersi con “Mister Felicità”.

Il nuovo spettacolo sarà anche l’occasione per poter raccontare il dietro le quinte dei suoi film, ma anche l’opportunità per poter parlare delle differenze tra nord e sud, tra ricchi e poveri, delle nuove tendenze religiose.

“La scelta di ritornare sulle tavole del palcoscenico è stata spinta soprattutto dalla voglia di potermi confrontare con il pubblico, perché lo spettatore è l’unico vero metronomo della vita di un artista.

Sentire un applauso, una pausa, guardarsi negli occhi resta ancora l’unico deterrente contro l’incomunicabilità, oggi più che mai accentuata dalle realtà virtuale.

 In questo viaggio artistico non sarò da solo, ma ad accompagnarmi ci sarà il maestro e compositore Umberto Scipione che dal vivo suonerà e segnerà le tappe cinematografiche della mia carriera.

 I monologhi saranno l’occasione per poter raccontare non solo il dietro le quinte di queste pellicole ma anche l’opportunità per poter parlare delle differenze tra nord e sud, tra ricchi e poveri.

 Sviscerare quelle che si propongono come le nuove tendenze religiose, ma soprattutto evidenziare i tic e le manie di una società divisa tra ottimisti e pessimisti, tra disperati di professione e sognatori disoccupati.

 Tutto questo per un unico obiettivo, divertirsi insieme” . (Alessandro Siani)

Biglietti in vendita su Ticketone.it

Ufficio stampa

Maurizio Quattrini

Leggi anche

https://unfotografoinprimafila.it/il-teatro-dellopera-va-incontro-ai-romani-con-lopera-figaro/

https://unfotografoinprimafila.it/le-terrazze-teatro-festival-di-roma-primo-appuntamento-con-la-risata-gli-scqr/

Massimo Ranieri 1

 

 

 

CIUFOLI AGOART

Arti figurative, musica e fusion food. L’art-cocktail è servito.

Gran via vai presso gli eleganti spazi della “Galerie Maison Naim” dell’imprenditore Massimo Naim a due passi dalla centralissima Piazza di Spagna per il vernissage pre-estivo di Augusto Maria Benigni – in arte Agoart – dal titolo “Invisible”. 

Ecco arrivare, tra gli altri, gli attori Roberto Ciufoli, Isabel Russinova, Vincenzo Bocciarelli, Anna Marcello, Fabrizio Apolloni, Alex Partexano e Marco Galli.

GUGLIELMO E VITTORIA GIOVANELLI MARCONI 2Il conte Rodolfo Martinelli Carraresi di Pietrasanta, il principe Guglielmo Giovanelli Marconi con la moglieVittoria, Lilian Ramos, lo scenografo Manuel Carlo Puccini.

Il medico estetico Anadela Serra Visconti, l’imprenditrice Valeria Bonotti, l’architetto Massimo Di Cave, accolti da Emilio Sturla Furnò.

Oltre duecento ospiti hanno brindato all’artista e all’ ambizioso progetto di Naim, una galleria d’arte con stile e sapore internazionale ai piedi di un boutique/hotel di lusso, con bistrot di alta cucina internazionale. 

Apprezzamenti per le opere esposte e per la musica suonata dal vivo dalla pianista Romina Garbini, in lungo abito porpora, che ha alternato brani classici di Chopin con le colonne sonore di Ennio Morricone. 

L’obbiettivo di Massimo Naim è quello di creare un luogo insolito per una città come Roma dove poter ritrovare, nel medesimo contesto, arte contemporanea, piatti gourmet d’autore ispirati alla tradizione fusion e un hotel di lusso.

Racconto quello che gli occhi non riescono a vedere” – ha spiegato AgoArt – “dopo aver osservato il mondo da un ideale crocevia di strade in cui si intrecciano tutti i sentimenti che vivo durante la giornata.

Un fascio di emozioni che mi porta a lasciar perdere il contesto, evidenziando il dettaglio che mi colpisce”.VINCENZO BOCCIARELLI ANNA MARCELLO

Una ventina le opere esposte – realizzate con tecnica mista e, per lo più, di grandi dimensioni – in cui tratti e oggetti simbolici vengono mescolati a mani nude direttamente sulla tela assieme a gesso, colla, smalto, sabbia e metallo. 

Ci sono le iconiche scarpe con tacco imbevute di rosso carminio trattenute da fitti nastri trasparenti che rappresentano la tensione e lo sforzo nella lotta contro la violenza sulle donne.

Le minuscole sedie vuote che si guardano, salde, seppur a precipizio, sui due emisferi della vita, luce e buio rappresentati, drasticamente, in bianco e nero.

E ancora, l’uomo che osserva il suo presente di fronte ad un lungo red carpet; ai suoi lati il filo spinato. Quale sarà la sua scelta?

Applicare le mani sulla tela” – ha detto l’artista – “mi consente di esprimere ciò che sento attraverso un linguaggio primordiale.

Ogni giorno, nel mio lavoro, utilizzo le mani per ascoltare le strutture anatomicheCon l’arte vivo con maggiore pienezza la mia vita, così da poter rappresentare la mia quotidianità”. 

AgoArt, infatti, si rivela come creativo che va oltre il suo contesto professionale quotidiano: Augusto Maria Benigni è osteopata specializzato nel potenziamento della voce e nel miglioramento della performance diaframmatica.

Il contatto fisico con le persone – ha concluso AgoArt – “mi consente, ogni giorno, di percepire suoni e sensazioni che memorizzo e cerco di trasmette in ogni opera”.

 Le foto sono del fotografo Marco Donghia

RODOLFO MARTINELLI CARRARESI ISABEL RUSSINOVA

NAIM STURLA FURNO

20 giugno Aelita Andre Museo delle Civiltà

New York, Hong Kong, San Pietroburgo, Miami, Melbourne.

Avere dodici anni ed esporre in giro per il mondo: è la storia di Aelita Andre. Per la prima volta a Roma arriva la Pollock del terzo millennio.

Proseguono gli appuntamenti internazionali con il teatro e l’arte nell’ambito del Lunga Vita Festival.

Il prossimo 20 giugno ospiterà al Museo delle Civiltà di Roma, un’artista di soli dodici anni e di cui già si parla in tutto il mondo: Aelita Andre.

Definita da molti come il nuovo Pollock, Aelita è una pittrice, scultrice ed espressionista magica, che ha iniziato a dipingere a soli nove mesi ed esposto le sue opere dall’età di due anni.

Molte città del mondo, tra cui New York, Hong Kong, San Pietroburgo, Miami e Melbourne hanno ospitato le sue opere.

20 giugno Aelita Andre Museo delle Civiltà rid2In arrivo per la prima volta a Roma, l’australiana Aelita incontrerà il pubblico e presenterà la sua opera realizzata in occasione del progetto “O’Manifest” del Napoli Teatro Festival.

La pittrice ama definire il suo stile unico, Magical Abstraction, la fusione tra astrattismo e un’immaginazione che riesce a far risaltare ogni sorta di oggetti, animali mitici e creature fantastiche, sistema solare, galassie e pianeti in un personalissimo modo di concepire l’arte moderna.

Altro elemento vitale per le sue opere è il suono che fa vibrare nei suoi Touch-paintings, attraverso il tatto, e nei suoi Sound-paintings, violini dipinti da soli o montati sulle sue opere, arrivando ad una composizione musicale casuale.

Le sue opere possono essere paragonate ad un paesaggio onirico e sonoro: colori e suoni che evocano un viaggio misterioso in mondi inesplorati.

«Per me l’intero universo è una sinfonia cosmica» – racconta Aelita – «con tutto ciò che comprende, le galassie, i pianeti, le stelle.

È come se l’Universo fosse una gigantesca sala da concerto e ogni galassia, pianeta stella e atomo fosse un musicista che canta in un’armonia cosmica.

L’Universo sembra silenzioso e siamo sordi di fronte alla sinfonia cosmica.

 Il mio desiderio è proprio quello di dare visione e sonorità a ciò che non riusciamo a percepire».

Museo delle Civiltà, P.zza Guglielmo Marconi, 14 – EUR Roma

LUNGA VITA FESTIVAL 2019 / III Edizione

presso Accademia Nazionale di Danza, in Largo Arrigo VII, 5 | Teatro Argentina, in Largo di Torre Argentina, 52 | Teatro Valle, in Via del Teatro Valle, 21 | Museo delle Civiltà, Piazza Guglielmo Marconi, 14 | Mercato di Testaccio, Via Beniamino Franklin

INFOLINE: 348 9263558 – MAIL: lungavitafestival@gmail.com

www.lungavitafestival.com – Biglietti in Vendita su www.ticket.it

Abbonamenti in base al Reddito ISEE e Biglietto Sospeso

UFFICIO STAMPA CARLA FABI E ROBERTA SAVONA
Carla 338 4935947 carla@fabighinfanti.it
 – Roberta 340 2640789 savonaroberta@gmail.com
www.facebook.com/UfficioStampaFabiSavona/
https://www.instagram.com/ufficiostampafabisavona/

https://unfotografoinprimafila.it/a-cinecitta-world-arrivano-gli-ice-influencer-inaugurazione-del-regno-del-ghiaccio/

https://unfotografoinprimafila.it/a-cinecitta-world-arrivano-gli-ice-influencer-inaugurazione-del-regno-del-ghiaccio/

20 giugno Aelita Andre Museo delle Civiltà

Regno del ghiaccio 1

Imparare giocando. A Cinecittà World in collaborazione con il CNR arrivano gli “Ice – Influencer”, con una mission salva ambiente.

E grande attesa per l’inaugurazione del “Regno del ghiaccio”, il primo snow park al coperto d’Italia.

Imparare giocando.

Il “Regno del ghiaccio” dalla fantasia alla realtà. Cinecittà World, il parco del cinema e della tv di Castel Romano, il prossimo 20 giugno apre le porte di un nuovo padiglione.

Il primo snow park al coperto d’Italia con ben cinque attrazioni a tema grazie alle quali scatenarsi alla ricerca del puro divertimento, tra pista del pattinaggio, autoscontri sul ghiaccio, scivoloni, palle di neve, kamikice, ma soprattutto l’unico nel quale formare i nuovi “Ice – Influencer”.

cnr torre climaticaIn un mondo che viaggia a suon di tecnologia e digitalizzazione non poteva mancare una figura in grado di trasmettere le proprie conoscenze anche sul delicato tema dei cambiamenti climatici e dello scioglimento dei ghiacciai, vera minaccia del nostro pianeta.

Da qui l’idea di associare il divertimento ad un progetto di sensibilizzazione realizzato in collaborazione con il CNR – Consiglio Nazionale delle Ricerche, pronto a schierare i propri ricercatori con lo scopo di educare i piccoli visitatori.

Il CNR offre loro l’opportunità di apprendere quanto sia fondamentale rispettare l’ambiente che ci circonda e quanto sia necessario “influenzare” con le proprie conoscenze quante più persone possibili.

Lo scenario attuale del nostro pianeta potrebbe, infatti, modificarsi in maniera ancora più negativa pregiudicando nel futuro il reale “Regno del ghiaccio”, cioè i ghiacciai montani e le calotte polari.

In particolare l’Artide e l’Antartide sono, da tempo, oggetto di studio da parte dei ricercatori del CNR e saranno, quindi, proprio questo esperti ad illustrare alcune basilari nozioni sui cambiamenti climatici.

Cambiamenti che stanno causando lo scioglimento e la relativa estinzione di alcune specie, come i pinguini e gli orsi polari.

Parlare lo stesso linguaggio dei giovani è lo scopo del laboratorio, ispirato al lavoro che squadre di glaciologi stanno compiendo nelle loro numerose missioni per monitorare i ghiacciai di tutto il mondo.

Missioni che nel quale si cercherà di responsabilizzare bambini e ragazzi, con interventi mirati e divisi per fasce d’età, invitandoli a modificare le loro abitudini peggiori che contribuiscono quotidianamente a danneggiare la terra che ci ospita.

Federica Rinaudo
Giornalista
Ufficio stampa e comunicazione
Mobile +39 327 7851570
www.federicarinaudo.it

https://unfotografoinprimafila.it/roma-cinquina-premio-strega-2019-al-tempio-di-adriano/

https://unfotografoinprimafila.it/rome-fashion-week-2019-la-fiera-per-lindustria-della-cerimonia/

regno del ghiaccio 2 regno de ghiaccio 3

IMG 20190605 WA0039

Tantissimi gli ospiti a sorpresa per il matrimonio dell’anno

Si svolgerà sabato 8 giugno a Capri, il matrimonio tra l’attrice Tiziana Buldini e il noto Avvocato Ciro Pellegrino.

La coppia ha scelto l’Isola di Tiberio per consacrare l’Amore che li ha legati da ormai più di tre anni.

IMG 20190605 WA0030La Buldini, dopo aver segnato il successo di una delle prime edizioni di Uomini e Donne, l’abbiamo vista interprete in numerosi film di registi del calibro di Pupi Avati e Matteo Garrone, oltre che in recenti serie televisive.

Ciro Pellegrino è uno dei più richiesti avvocati penalisti italiani e si occupa principalmente di delicate questioni finanziarie e societarie, protagonista dei più importanti processi degli ultimi anni.

La coppia ha deciso di sposarsi di fronte ai Faraglioni nella splendida cornice dei Giardini di Augusto.

Seguirà una grande festa in un luogo che hanno preferito, per ora, tenere riservato alla quale prenderanno parte gli amici più cari tra cui esponenti della politica internazionale, alti rappresentanti dello Stato, dell’imprenditoria e dell’avvocatura.

A quanto pare, non mancheranno simpatiche sorprese musicali e qualche Ospite d’eccezione che darà colore ai festeggiamenti.

Francesco Fusco

Press Agent

3384980862

http://www.francescofuscopress.com/

francesco.fusco81@gmail.com

https://unfotografoinprimafila.it/teatro-tordinona-la-compagnia-enter-presenta-anduma-schegge-di-memoria-salutano-lestate/

https://unfotografoinprimafila.it/roma-dal-28-giugno-il-campionato-di-fuochi-dartificio-a-cinencitta-world/

2W3A8984

Fuochi IMG 20180701 WA0097

STELLE DI FUOCO Occhi al cielo e naso all’insù, a Cinecittà World torna lo spettacolo straordinario di Stelle di fuoco, campionato italiano di fuochi d’artificio

A Roma l’estate 2019 esplode di emozioni dal 28 al 30 giugno e dal 5 al 7 luglio con i fuochi più belli e potenti d’Italia.

Succede solo a Cinecittà World!

Roma, 5 giugno 2019 – Dopo lo straordinario successo della prima edizione, Stelle di fuoco, il Campionato italiano di Fuochi d’Artificio che l’anno scorso ha strabiliato la capitale, torna protagonista a Cinecittà World e raddoppia le emozioni con due weekend imperdibili che danno il via all’estate romana.

Dal 28 al 30 giugno e dal 5 al 7 luglio, le migliori aziende pirotecniche italiane si incontreranno nel parco divertimenti del Cinema e della Tv per sfidarsi nei cieli di Roma, regalando performance uniche a livello nazionale.

Ogni sera dal venerdì alla domenica, a partire dalle ore 18, atmosfere colorate e travolgenti, eventi piromusicali ed esibizioni pirotecniche ad alto impatto emozionale e inoltre cibo da strada di qualità proveniente dall’Italia e dal mondo.

La grande novità 2019 di Stelle di fuoco è infatti il Villaggio Street Food con ricercate eccellenze enogastronomiche da assaporare passeggiando tra le attrazioni e i grandi set cinematografici del parco, oppure seduti ai tavoli all’aperto per godersi comodamente gli spettacoli pirotecnici in programma.

IL PROGRAMMA. Sei i concorrenti della sezione “fabbricanti” in lizza per il titolo di campione italiano che ogni sera alle ore 22,45 circa si sfideranno a colpi di fuochi di artificio con artifizi di grande potenza e calibro gigante dagli effetti capaci di raggiungere i 350 metri di altezza: F.lli Romano di Angri SA (venerdì 28 giugno).

Colonnelli Fireworks di Nepi VT (sabato 29 giugno), Tecnoshow De Candia & Palmieri di Molfetta BA (domenica 30 giugno), Pepe Luca & Figli di Sala SA (venerdì 5 luglio), Pirotecnica Cavour di Ottaviano NA (sabato 6 luglio) e il campione in carica Fireworks Eventi Matteo di Sant’Antimo NA (domenica 7 luglio).

Ma non finisce qui. Nei programmi serali ci sono infatti coreografie pirotecniche suggestive a cura dei fuochini di sei punti vendita per la sezione di gara a loro dedicata (ore 22.30 circa) con artifizi di piccolo calibro (5cm contro i 40 dei fabbricanti) ma eseguiti in maniera massiva e a distanza così ravvicinata dal pubblico (ma sempre in totale sicurezza), da produrre effetti ugualmente splendidi e coinvolgenti.

 I sei punti vendita in gara sono: “Piroparty”del fuochino Emanuele Marcelli da Ciampino (venerdì 28 giugno), “Pirotecnica Sant’Antonio” del fuochino Erik Granzon da Vo’ (sabato 29 giugno), “Pirotecnica Bordini” del fuochino Roberto Bordini da Formello (domenica 30 giugno).

“Franzé Pirotecnica” del fuochino Patrizio Franzé da Roma (venerdì 05 Luglio), “Art Fireworks” del fuochino Filippo Allevi da Roma (sabato 06 luglio) e “Pirotecnica Agretto” del fuochino Alberto Agretto da Lido dei Pini (domenica 07 luglio). I piromusicali d’introduzione alle gare sono curati dalla ditta Allevi di Pescara.

VILLAGGIO STREET FOOD. La ricca offerta gastronomica del Villaggio Street Food proviene dalle tradizioni tipiche di tante regioni italiane e paesi del mondo anche contaminate da nuovi modi di interpretare il cibo di strada.

Dall’Italia pesce fritto al cono romagnolo, un classico di ogni strada e di ogni tempo come la pizza con la mortazza romana, salsiccia aquilana e arrosticini abruzzesi con patatina a spirale, hamburger con mozzarella di bufala campana, strazzata lucana, inoltre gnocchi gourmet e torta al testo farcita dall’Umbria, panzerotti, bombette e braceria martinese dalla Puglia e un ampio assortimento di food biologico a Km 0 con le cuoche cuocarine.

Dal mondo Angus argentino alla brace, paella valenciana, churros venezuelani, chili con carne, tacos, burritos, fajitas, papas, jalapeno e altre specialità messicane, burger di Angus irlandese, mini pancacke olandesi e per annaffiare il tutto

Ingresso dalle ore 18 a 12 euro, gratis per bambini inferiori al metro.  Info al 347-6271929 o sulla pagina ufficiale Facebook@stelledifuoco 

CGP: 

Giorgio Cipressi 335.7089743 comunicazioneglobale@gmail.com 

Giovanna Palombini 348.2818620 palombini.giovanna@gmail.com 

Greta De Marsanich 320.8626213 cgpcomunicazione@gmail.com 

https://unfotografoinprimafila.it/teatro-dellopera-di-roma-tona-in-scena-la-cenerentola-di-rossini/

Al Bioparco di Roma sono nati una femmina di tapiro e quattro gemelli, due tamarini edipo e due lemuri catta.

Le nascite sono avvenute nell’ambito dei programmi di conservazione dell’EAZA, l’Associazione europea zoo e acquari, sottolinea il Presidente della Fondazione Bioparco di Roma Francesco Petretti.

“Le nascite sono quindi finalizzate soprattutto a conservare nuclei di specie rare, la cui esistenza negli ambienti naturali è sempre più difficile”.

La piccola femmina di tapiro sudamericano pesa circa venti kg e si riconosce per il caratteristico mantello a strisce marroni e bianche che perderà a tra qualche mese.

Sulla pagina facebook del Bioparco si potrà votare uno fra i due nomi proposti dai guardiani del reparto per la cucciola.

I due gemelli di tamarino edipo sono tra le più piccole scimmie esistenti al mondo.

 

Si tratta di una specie ad altissimo rischio di estinzione, soprattutto a causa della deforestazione che ne ha ridotto la distribuzione originaria del 75%.

 

Al Bioparco attualmente il gruppo è composto da dodici animali.

 

Quando nasce un cucciolo, per le prime due settimane è la femmina ad occuparsi da sola dei nuovi nati, per poi demandare il compito al maschio o a qualche altro componente del gruppo che tiene i piccoli sul dorso per poi passarli alla madre per la poppata ogni due o tre ore.

 

Dopo circa sette mesi i cuccioli sono indipendenti.

Un altro parto gemellare è avvenuto nell’area dei lemuri catta che ospita tredici animali; si tratta di proscimmie dalla coda ad anelli bianchi e neri che in natura vivono soltanto in Madagascar.

I lemuri sono animali altamente sociali, noti per le evoluzioni acrobatiche e le caratteristiche posture yoga per prendere il sole.

Per festeggiare i nuovi arrivati, domenica 2 giugno si svolgerà la giornata-evento “Foreste sottosopra”.

Durante la quale i bambini potranno partecipare a giochi tematici e laboratori interattivi sulle specie che abitano le foreste e si potrà partecipare alla visita guidata Cuccioli in foresta.

Il programma completo su: bioparco.it/foreste-sottosopra-2/

INFO: 06.3608211 e  www.bioparco.it

Credit fotografico: Massimiliano Di Giovanni – Archivio Bioparco

https://unfotografoinprimafila.it/bugie-rosse-scandaloso-thriller-di-pierfrancesco-campanella-in-dvd/

https://unfotografoinprimafila.it/xtolfa-jazz-2019-spirit-of-new-orleans/

 

La Terra dei Bruchi

Teresa & Rossana Coratella celebrano “La Giornata Mondiale dell’Ambiente” il 5 giugno con la performance poetico-visiva

La Terra dei Bruchi” la “trasformazione” in diretta, di 500 crisalidi in farfalle, nel giardino per un giorno della Galleria d’Arte Moderna di Roma.

Abbiamo scelto di far sbocciare 500 crisalidi in farfalle per lanciare un messaggio di risveglio collettivo – affermano le artiste Teresa & Rossana Coratella – per fare della coscienza ambientale una coscienza sociale”.

 “La Terra dei Bruchi” di Teresa & Rossana Coratella, a cura di Plinio Perilli, è l’evento/performance in programma alla Galleria d’Arte Moderna di Roma il 5 giugno 2019 in occasione della Giornata Mondiale dell’Ambiente.

Importante appuntamento promosso nel 1972 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, che coinvolge più di 100 paesi in difesa dell’ecosistema con il fine di incoraggiare la consapevolezza e l’azione a livello mondiale per la protezione dell’ambiente.

 L’iniziativa è promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e First Social Life, con il Patrocinio di Legambiente Lazio. Servizi museali di Zètema Progetto Cultura.

La farfalla, simbolo di rinascita, depuratore ambientale, è la protagonista de “La Terra dei Bruchi attraverso un’azione performativa composta di parole, suoni e natura.

Uno spunto di riflessione per un messaggio sociale importante tramite il quale l’arte si fa denuncia civica dei disastri ambientali che la camorra ha causato negli ultimi decenni nei territori della cosiddetta “Terra dei Fuochi”.

Nella performance, infatti, le artiste proporranno la “trasformazione” in diretta, nel giardino della Galleria d’Arte Moderna, di 500 crisalidi in farfalle, il cui volo lirico, espressivo, insieme reale e metafisico, sarà accompagnato dai versi di una poesia di Rossana Coratella.

Poesia letta e interpretata da Giuliana De Sio e Francesca Rosa Grimaldi, liberamente ispirata dal romanzo Il Piccolo Principe.

Brani del libro di Antoine de Saint-Exupéry, a loro volta, saranno letti da Mita Medici, Nina Maroccolo, Cinzia Carrea, Eleonora Salvadori e Gilberta Crispino.

Gli spazi storici del chiostro/giardino della Galleria saranno anche “contaminati” dai colori della natura.

Nella sala ci saranno rose rosse, fiori di lantana e mezzo migliaio di farfalle bianche scelte dalle stesse artiste come simbolo di cambiamento e rinascita.

Una speciale occasione, della Giornata Mondiale dell’Ambiente, in un contesto costruito da colori e allegorie, che unisce la magia della natura all’emozione dell’arte e della poesia.

Così scrive il poeta Plinio Perilli per l’occasione:

«Quando il sublime nasce dalla realtà, il bello è automatico – e il grido di denuncia di Teresa Coratella, chiede ai suoi stessi colori (così come alla cadenza poetica della sorella Rossana) di diventare alfieri, cavalieri, paladini con tavolozza per scudo e la spada di lunghi pennelli, in questo grande, valoroso progetto di trans-fusione delle arti: dove ciascuna ha bisogno di proseguire nell’altra, dialogarci, accordarsi in nome di grandi ideali e nobili soluzioni».

La performance artistica durerà tutta la giornata, dalle 10.30 alle 18.00, mentre i readings tratti da Il Piccolo Principe verranno realizzati dalle 11.30 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 16.30, per consentire al pubblico di apprezzare a pieno le letture organizzate per l’occasione.

Molte le donne impegnate nella difesa dell’ambiente tra giornaliste, blogger, manager, attrici e modelle che faranno visita all’installazione lasciando un messaggio video dedicato.

Hanno confermato la loro presenza e riceveranno nell’arco della performance una rosa stabilizzata dalle artiste in segno di riconoscimento per il loro impegno ambientale: Francesca Nanni direttore di NanniMagazine, Loredana Filoni direttore di LFmagazine, Gabriella Sassone de Il Tempo, Barbara Castellani conduttrice tv Sky, Elenia Scarsella ingegnere ambientale blogger e direttore di Blogandthecity, Sara Lauricella blogger e direttore di DifferEvent, Elena Parmegiani giornalista di Fashion in Town, Gisella Peana direttore di Il Peana.com, Rossella Ronconi direttore di Tempo Libero, Emanuela Scanu psicologa e  blogger Esimmagine, Mirella Letizia Assessore all’Ambiente di Casal di Principe, Francesca Munzi fashion designer e blogger di SerendipityfashionArt, Laura Pieralisi manager e fashion designer, Nadia Bengala attrice ed   ex Miss Italia, Karin Proia attrice, Natalia Simonova attrice e modella, Enrica Onorati Assessore all’Ambiente Regione Lazio, Georgia Viero conduttrice e modella,  Roberta Sanzò attrice della compagnia del Teatro Stabile Delle Muse, Sofia Bruscoli attrice e modella, Andreea Duma attrice e modella, Eleonora Mattia Presidente IX Commissione Politiche Giovanili, Jolanda Curreri attrice ed opinionista. Sarà presente anche il fotografo Giuliano Grittini.

L’accesso al chiostro/giardino per l’evento/performance è gratuito e non sarà possibile visitare la mostra in corso.

Ufficio stampa eventowww.RomaOggi.eu

per accredito: redazione@romaoggi.eu

tel 339.4975897

Galleria d’Arte Moderna

Roma, Via Francesco Crispi, 24

www.galleriaartemodernaroma.it

https://unfotografoinprimafila.it/teatro-argentina-sala-squarzina-proiezione-del-film-il-teatro-al-lavoro/

La Terra dei Bruchi