Stuoenda

E’ una ruota che gira per celebrare i vent’anni dei CiaoRino al Teatro Cometa Off, la band  dal 99 omaggia uno dei cantautori più amati da sempre.


“È una ruota che girà” risuona nel ritornello di una rinomata canzone di uno dei più grandi e geniali cantautori italiani, ma è anche il titolo dello spettacolo teatrale dei CiaoRino.

In scena al Teatro Cometa Off da lunedì 9 a giovedì 12 dicembre.

La band ripercorre la propria storia, i vent’anni trascorsi insieme dal 1999 ad oggi, con l’intento costante di omaggiare un intramontabile mito del panorama musicale nazionale, autore di canzoni senza tempo come “Aida” e “Ma il cielo è sempre più blu”.

Settembre 1999, un gruppo di amici musicisti si riunisce per cantare Rino Gaetano.

Dalla sua morte, avvenuta il 2 giugno 1981, fino ad allora, poche e latenti reinterpretazioni dell’artista calabrese.

La sua musica sembrava finita con lui.

Ne rimaneva traccia solo grazie alle audio-cassette, che giravano tra i mangianastri degli italiani, e a un passaparola sussurrato, come se quella voce avesse prodotto qualcosa di clandestino.

Quel settembre del ’99, attraverso intuizioni, incontri di energie buone e segni del destino, le strade di quattro amici si riuniscono sotto il segno del grande cantautore.

Contribuendo a una vera e propria rinascita della sua immagine e scoprendo l’esigenza da parte di molti di impadronirsi nuovamente di quelle parole, ormai impolverate e quasi del tutto dimenticate.

In poco tempo quei testi irriverenti e quello stile inconfondibile risuonano, grazie ai CiaoRino, tra le piazze, alle feste, nelle auto.

I quattro giovani, diventati poi sei, cominciano così a girare l’Italia in lungo e in largo, fino a quando una lettera della famiglia Gaetano li diffida dal portare avanti il loro progetto.

I quattro ragazzi, intanto, diventano uomini e nel frattempo quell’idea originale e unica, nata dal cuore puro dei CiaoRino, è travolta dall’ondata di nuove cover band, che nascono sempre più frequentemente e che altrettanto rapidamente invadono i palchi di locali e manifestazioni.

Inizia così una fase d’incertezza e i CiaoRino proseguono il loro cammino con la consapevolezza che quella magia degli inizi è destinata a trasformarsi in qualcos’altro.

La musica così, nel tempo, li accompagna tra le note di progetti personali.

Tuttavia quel contatto così profondo, stabilito grazie a Rino, diventa la loro storia, la loro missione, l’impronta indelebile che ognuno ha lasciato nella vita dell’altro.

Il loro comune denominatore, che sa di autogrill, di sorrisi, di sconfitte, di lutti, nascite e rinascite, di donne, di migliaia di uomini e migliaia di chilometri di strada percorsa insieme.

I CiaoRino sono un viaggio che dura da vent’anni, un’unione che sa di famiglia.

Intimità destinata ad essere solo di chi la vive e di cui ha fatto – e fa ancora – parte lo stesso Rino.

Forse, in fondo, questa è solo la storia di un incontro mancato fra uno dei più grandi giocolieri di parole della scena cantautorale italiana e la sua band.

Una storia d’amore mai nata fra chi ha creato una musica, ma che non ha avuto il tempo di sentirla cantare dalla gente (a causa dei suoi pochissimi concerti), e chi invece alla gente l’ha cantata, per lui, con tutta l’anima.

Alessandro D’Orazi (voce e chitarra), Gianfranco Mauto (voce, pianoforte e fisarmonica), Peppe Mangiarancina (basso),

Paolo Fabbrocino (batteria e percussioni), con la partecipazione di Riccardo Corso (chitarra) e Giuseppe Russo (sax), Fabrizio Giannini (narrazione), Regia Luca Angeletti e Fabrizio Giannini, musiche di Rino Gaetano, riarrangiamenti dei CiaoRino.

PREZZO BIGLIETTO 

12,50 € 2,50 € tessera associativa 

ORARIO SPETTACOLO 

Inizio spettacolo ore 21.00 

TEATRO COMETA OFF 

Via Luca Della Robbia, 47  Roma, 00153 

Infoline: 39 06 57 284 637 

 Media Relations: 

CGP 

Giorgio Cipressi & Giovanna Palombini  

Greta De Marsanich: 320.8626213 – cgpcomunicazione@gmail.com  

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/web2016/it/blog/adriano-benedetto/circolo%C2%A0canottieri%C2%A0roma-presenta-libro%C2%A0premier-league-nicola-roggero?fbclid=IwAR053XnFZAPk6tEBOGjYvMdOwHqerk0dhHD7Mp3vArW1BtlubFGuFF98Cag

https://unfotografoinprimafila.it/yorick-reloaded-un-amleto-dal-sottosuolo/

11. Novembre Copia

World AIDS Day 2019 “Ditelo con…”. AGEDO Roma presenta “DITELO CON …” Il Coming Out in Famiglia. Calendario 2020 di Agedo Roma

 World AIDS Day 2019 “Ditelo con…”. Sarà presentato il libro QUANTA BELLEZZA di R.Baiocco e C.Terriaca. World AIDS Day 2019 “Ditelo con…”

 World AIDS Day 2019 “Ditelo con…”. Tenerezza, comprensione felicità. Nel linguaggio dei fiori la rosa vanta numerosi significati, tutti collegati ad un unico sentimento: l’Amore.

World AIDS Day 2019 “Ditelo con…”. Ecco perché la grande Famiglia dell’associazione Agedo Roma – onlus di genitori, parenti ed amici di persone Lgbtq+ con sede nella Capitale – ha scelto la rosa per raccontare il delicato momento del coming out in famiglia.

“Ditelo con … Il Coming Out in Famiglia”, è il titolo del calendario di Agedo Roma per l’anno 2020 – nato nel 2017 da un’idea di Emilio Sturla Furnò e Marco Galli – che ripercorre, attraverso gli scatti di Alessandra Merelli, le tappe del coming out.

“Abbiamo scelto i tempi di svelamento” – spiega la presidente Paola Corneli – “perché volevamo raccontare la storia di tanti di noi.

 Dire ai genitori, ai fratelli, agli amici di essere omosessuale è un pensiero che si affaccia pian piano in un figlio o in una figlia.

Madri e padri reagiscono in maniera sempre diversa. Il coming out ci consente di vedere i nostri figli e le nostre figlie con occhi nuovi e più sereni”.

Nei dodici scatti del Calendario genitori e figli ripropongono i momenti del coming out, espresso con il gesto di offerta di una rosa – ora gialla, ora blu, ora rossa – fino ad arrivare alla composizione finale di un bouquet di rose nei colori dell’arcobaleno.

La presentazione ufficiale del Calendario si tiene domenica 1 dicembre 2019 – in occasione della Giornata Mondiale contro l’Aids.

L’incontro/dibattito ha inizio alle ore 17.00 presso gli spazi dell’Associazione Culturale Sinopie in Piazza Margana 39 a Roma, a due passi da Piazza Venezia.

Copertina Libro Frontale Copia

Presenti all’incontro: Paola Corneli (Presidente Agedo Roma), Fiorenzo Gimelli (Presidente Agedo Nazionale), Roberto Baiocco (Psicoterapeuta) e Paola Terriaca (Mamma Agedo).

Con l’occasione viene presentato il libro “Quanta Bellezza” a cura di Roberto Baiocco – Professore Associato presso l’Università La Sapienza nel Dipartimento di Psicologia dei processi di sviluppo e socializzazione.

Carlo Terriaca: il libro affronta il tema del coming out, attraverso le testimonianze di genitori di ragazze lesbiche e ragazzi gay.

Il Calendario 2020 di Agedo Roma è stato realizzato grazie al contributo di Interflora Italia – partner ufficiale – e di CSV (Centro Servizi per il Volontariato).

Si occupano di valorizzare l’autonomia delle realtà associative di volontariato sul territorio laziale, offrendo servizi di promozione e orientamento, consulenza e assistenza, progettazione, formazione, comunicazione e informazione e sostiene la formazione di reti.

Il calendario si può ricevere attraverso offerta libera all’associazione Agedo Roma; parte del ricavato verrà devoluto all’associazione Anlaids Lazio.

Il progetto è stato realizzato grazie alla collaborazione di tutti i soci e le socie dell’organizzazione di volontariato, impegnata in azioni di solidarietà contro il disagio causato dal rifiuto delle persone Lgbtq+ all’interno e fuori delle Famiglie.

Agedo interviene nelle situazioni d’emergenza sociale e si offre come interlocutore nella lotta contro le discriminazioni.

La sede nazionale si trova a Torino, ma è presente con sedi autonome in molte città italiane (www.agedonazionale.org).Invito Calendario Agedo Roma 2020 def2

Associazione Culturale Sinopie

Piazza Margana 39 (Piazza Venezia)

ROMA

A.ge.d.o.- Roma-ODV

(Associazione genitori parenti e amici di persone LGBTQ+)

Via Efeso, 2/A, 00146 Roma

tel. +39 06.5413985  –  +39   3475161912

www.agedo.roma.it

agedoroma@libero.it

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/web2016/it/blog/adriano-benedetto/fiera-roma-rome-%E2%80%93-museum-exhibition

https://unfotografoinprimafila.it/off-off-theatre-il-teatro-degli-oggetti/

mail 5

Rossana CasaleGrazia Di Michele e Mariella Nava: tre donne, tre mondi musicali, tre voci, tre storie artistiche differenti e nobili, tre anime.

Cantautrici. Accomunate da un invidiabile orgoglio femminile, da oltre trent’anni hanno affermato una musica d’autore lontana dai condizionamenti culturali dominanti e da quelli commerciali.

Si sono dedicate a un percorso artistico libero e sincero, fatto di espressione pura e sperimentazione.

Dalla loro amicizia, che le ha portate a collaborare più volte in questi anni, nasce un tour speciale, che coniuga la canzone d’autore italiana con i ritmi del Sud del mondo e del jazz.

In anteprima assoluta, domenica 22 dicembre in doppia performance al Blue Note di Milano.

Giovedì 26 dicembre all’Auditorium Parco della Musica di Roma.

CANTAUTRICI, un viaggio che le vedrà condividere un originalissimo “trialogo” con brani del loro repertorio, e non solo, in versioni inedite e coinvolgenti.

Si parte da alcune delle canzoni più note scritte per se stesse o per altri grandi interpreti della musica italiana (tra cui, solo per citarne alcuni, Renato Zero, Ornella Vanoni, Massimo Ranieri, Gianni Morandi, Mina).

Tra questi si potranno ascoltare: Le ragazze Di Gauguin, Brividi, Così è la vita, Destino, Io e mio padre, Gli amori diversi, Il cuore mio, Semplice, Solo i pazzi sanno amare, A che servono gli dei, Io sono una finestra, Mendicante, Terra, Spalle al muro, Come mi vuoi, Per amore, e tanti  altri.

Ad accompagnare le “Cantautrici” dal vivo, in un concerto ricco di energia e poesia, ci saranno sei grandi musicisti, provenienti da esperienze eterogenee:

Ermanno Dodaro al contrabbasso, Emiliano Begni al pianoforte, Francesco Consaga a sax soprano e  flauto traverso, Fabiano Lelli alla chitarra, Roberto Guarino alla chitarra, Andy Bartolucci a batteria e percussioni; ospite Sasà Calabrese al contrabbasso.

Ad aprire i concerti e nell’ambito della performance, saliranno sul palco giovani cantautrici che le tre artiste hanno conosciuto nell’ambito delle loro attività di insegnanti e talent scout.

Un’esperienza formativa che continua a coinvolgerle in maniera appassionata e determinata:

Rossana Casale insegna in Conservatorio da più di 10 anni,

Mariella Nava da vari anni ha intrapreso un percorso da discografica

Grazia Di Michele, di cui è nota la sua attività di coach ed insegnante, è anche produttrice di giovani talenti e direttrice artistica di rassegne cantautorali.

Domenica 22 dicembre – Ore 21:00 e Ore 23:00

BLUE NOTE

Via Pietro Borsieri, 37 – Milano

Giovedì 26 dicembre – Ore 21:00 AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA DI ROMA

Sala Petrassi Via Pietro de Coubertin, 30 – Roma

Biglietti:

MILANO – BLUE NOTE

Posto unico (con opzione di cena): a partire da €18

acquistabile al telefono o in loco dal Martedì al Sabato dalle 14 alle 22
Tel +39 02 69016888

ROMA – AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA

Platea: € 25,00 + 3,00 dp, Galleria € 25,00 + 3,00 dp

Disponibili al botteghino dell’Auditorium (orario 11-18; tel. 892101, servizio a pagamento) o sul circuito TicketOne

Management tour: Alessandro Travi +39 329 6096007

Booking: Luca Deluigi, Coop Zenart – Via Pedemonte 16/6 16149 Genova

Mob. +39 393 8386780 – Tel. +39 010 41 69 28 – Fax. +39 02 700 43 14 45

www.zenart.it

AvionTravel valigia

Ultima data del Privé Tour per Flautissimo 2019 Avion Travel live a Roma al Teatro Vascello

Il 24 novembre ore 18,00 gli Avion Travel saranno in concerto al Teatro Vascello di Roma nell’ambito del Festival Flautissimo.

A distanza di 15 anni dal loro ultimo album di inediti “Poco Mossi gli altri Bacini”, risalente al lontano 2003, gli Avion Travel sono tornati a maggio 2018 con “Privé”.

Privé un disco fedele allo spirito di produzione indipendente e alle atmosfere della trilogia.

Triologia composta da “Bellosguardo”, “Opplà”, “Finalmente Fiori” e realizzato dopo aver ricostruito lo staff operativo dei loro inizi, con Mario Tronco nel ruolo di produttore artistico e supervisore, oltre che di arrangiatore e musicista.

Gli Avion Travel si sono ricongiunti in formazione originale per quello che è stato il Retour nel 2014, poi protrattosi fino agli inizi del 2017.

Nell’estate dello stesso anno dopo la scomparsa di Fausto Mesolella e un periodo di esitazioni e riflessioni, il tour è ripreso in quintetto con la new entry di Duilio Galioto alle tastiere.

AvionTravel valigiaPeppe Servillo a proposito del disco afferma:

“Due figure abitano questo disco: una amara e l’altra dolce. La prima sfugge alla canzone, la seconda la insegue.

Una, diffida delle parole e l’altra si consegna alle parole stesse. Sembra che alcune canzoni si muovano sospettose, offendendo le altre che invece accolgono, consolano e scaldano.

Le ultime si affidano alle parole, alla loro precisione, alla capacità di queste di rappresentare il mondo, ma le prime restano a smentire ciò, recitando oscuramente pulsioni e sensazioni.

E’ doppia la natura di questo lavoro, come da sempre la natura di questo gruppo che in questi mesi ha rigenerato parte di se, come un piccolo animale dalla lunga vita, riaffidandosi a se stesso, alla sua storia, alla propria varia identità.

Corrono gli Avion Travel tra sentimenti opposti, generando con questo movimento il contrasto secondo la legge del dramma e a questa legge si votano in modo vitale e scomposto per un pugno di canzoni nuove”.

Il concerto sarà anche l’ultima data del Privé Tour, che da oltre un anno e mezzo ha visto la band campana suonare su alcuni principali palchi di tutta Italia.

“Vive un teatro in una splendida contrada, il teatro Vascello, un teatro che ci vuole bene e ci ospita ad un anno e mezzo dall’uscita di Privé, dice Peppe Servillo a proposito di questa data.

Gli Avion Travel tornano a suonare al buio, tra le quinte, dopo una lunga estate calda, tornano a suonare piano, a pesare le parole, come in una questione privata.

Forse per mettere le cose in chiaro, tracciare una linea, e chissà, di là da questa, ricominciare altrove”.

AvionTravel valigia

● AVION TRAVEL – formazione:

> Peppe Servillo, voce

> Mimì Ciaramella, batteria

> Peppe D’Argenzio, sax

> Flavio D’Ancona, tastiere

> Duilio Galioto, piano e tastiere

> Ferruccio Spinetti, contrabbasso

● MORE:

> https://www.facebook.com/Avion-Travel-Pagina-Ufficiale-263406990716/

> https://open.spotify.com/album/66bmgHoJuINoXeLPjxv3Ex

DOMENICA 24 NOVEMBRE – ore 18

AVION TRAVEL IN CONCERTO

Festival Flautissimo

TEATRO VASCELLO

Via Giacinto Carini, 78 – ROMA

Biglietti: https://bit.ly/2JNCnZa

Per ulteriori informazioni e interviste:

Ufficio Stampa:

Chiara Giorgi

Cell. +39 347 3351416

Email: chiagiorgi@gmail.com

INFO & SEGRETERIA FLAUTISSIMO 2019:

ACCADEMIA ITALIANA DEL FLAUTO.

Tel +39 06 44703290 – segreteria@accademiaitalianadelflauto.it

Biglietti Vascello: intero € 20 / ridotto over 65 € 15 / ridotto under 26 € 12

Ufficio stampa Flautissimo: Fabiana Manuelli – tel 347 8263425 –  stampa@fabianamanuelli.it

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/web2016/it/blog/adriano-benedetto/teatro-brancaccio-%E2%80%9Celeonora-princess-magic%E2%80%9D

https://unfotografoinprimafila.it/una-festa-da-oscar-al-palazzo-del-gallo/

AvionTravel valigia
IMGP4739

Una festa da Oscar al Palazzo del Gallo a Piazza Farnese di Gregorio Del Gallo


Una festa da Oscar al Palazzo del Gallo. Storico e blasonato, dimora cinquecentesca costruita dall’architetto Baldassarre Peruzzi, che fu della nipote di Napoleone Giulia Bonaparte e oggi appartiene alla famiglia dei marchesi del Gallo di Roccagiovane.

Una festa da Oscar al Palazzo del Gallo. I padroni di casa hanno organizzato una grande festa in onore al Premio Oscar Gianni Quaranta, regista, scenografo, costumista e designer, hanno aperto le porte della dimora che domina Piazza Farnese e hanno apparecchiato una festa di bentornato al simpatico premio Oscar amato nel mondo.

Una festa da Oscar al Palazzo del Gallo. Quaranta è infatti appena rientrato dall’Oman dove ha trionfato mettendo in scena la “Carmen” di Bizet, di cui ha curato regia, costumi e scenografia.

Una festa a lume di candela e un nugolo di amici storici hanno accolto Gianni, scortato dalla moglie Giuliana.

A fare gli onori di casa la Brandimarte insieme a Damiano Caltagirone, che saluta il divo Franco Nero appena tornato da Los Angeles, accompagnato dalla modella Dana Ferrara in un abito lungo rosso luccicante.

E poi il regista Eugenio Cappuccio, in procinto di girare un film da una sceneggiatura inedita di Federico Fellini, scortato da Barbara Francesconi.

Presenti anche la stilista crativa Patty Lori, l’attrice Jinny Steffan, la regista Lola Pagnani con la bella figlia Cindy.

Nei saloni affrescati si affacciano anche Geppy Gleijeses e le manager Claudia Cianfrocca e Cristina Puccio.

Consueta simpatia e ironia tutta partenopea per Leopoldo Mastelloni, che annuncia una serata a lui dedicata su Canale 5.

Bellissime le scenografie di Paola Rocchi

Foto ricordo davanti ad un enorme albero di Natale allestito da Patrizia (che da 12 anni realizza anche un meraviglioso albero grondante di pupazzi di peluche della Disney per i bimbi malati oncologici del Policlinico Agostino Gemelli: quest’anno l’abete si inaugura il 3 dicembre).

Dulcis in fundo, a sorpresa, ecco una bella torta per festeggiare il compleanno di Damiano Caltagirone, che ha voluto una candelina con i numeri “501” e la scritta “Siamo tutti numeri 1”. Tanto per tenere segreta la sua età come ogni star che si rispetti. Damiano sta lavorando al suo primo libro dedicato alla madre.

In occasione del suo compleanno Damiano ci teneva molto a leggere in presenza degli ospiti questo scritto di Pedro Almodóvar dedicato a sua madre Isabella Biagini e a tutte le donne.

“A bette Devis, Gena Rowlands, Romy Schneider e a mia madre Isabella Biagini.

A tutte le attrici che hanno fatto le attrici, a tutte le donne che recitano, agli uomini che recitano e si trasformano in donne, a tutte le persone che vogliono essere madri.

A mia madre”. Pedro Almodóvar

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/web2016/it/blog/adriano-benedetto/teatro-brancaccio-%E2%80%9Celeonora-princess-magic%E2%80%9D?fbclid=IwAR2NFTGg80EN9frZqvns7lWlG_KsFB_dNk8MHY8kbaY-2kTC4t9SRzGO07Y

https://unfotografoinprimafila.it/teatro-il-rivelino-di-tuscania-cenerentola/

https://unfotografoinprimafila.it/teatro-giovanni-paolo-ii-messiah/

 

Foto Casalino Mengoni

 Il Fabbricante di Ricordi – Tour 2019 Roberto Casalino, Special Guest Alessandra Amoruso Auditorium Conciliazione

L’incontro di due realtà vincenti, Roberto Casalino e Mauro Atturo, due essere umani che conoscono perfettamente il significato dei termini passione, sacrificio e chiarezza di obiettivi ha dato vita ad un nuovo progetto di successo. Auditorium Conciliazione.

L’Auditorium Conciliazione di Roma il 23 novembre 2019 alle ore 21 ospiterà infatti un grande concerto dal titolo “Il Fabbricante di ricordi” – Tour 2019 di Roberto Casalino.

Roberto uno tra i migliori cantautori Italiani, un vero esempio di successo e su questo ha molto da dire la sua storia che parte dal basso in un mondo semplice e di pura e viscerale genuinità.

 Trova in sé stesso la forza di emergere, trova nella sua determinazione la spinta ad affermarsi ed essere riconosciuto ad oggi un punto di riferimento tra i migliori cantautori del panorama nazionale.

ROBERTO CASALINO E MAURO ATTURO

È stato infatti il suo modo inedito di poetizzare le sue canzoni a permettergli di ottenere una dozzina di successi al primo posto in classifica come compositore e paroliere.

Scrive per Mengoni vincendo con “L’essenziale” il Festival di Sanremo nel 2013, “Non ti scordar mai di me” e “Novembre” portate al successo nel 2008 da Giusy Ferreri.

 Ad Emma dona “Cercavo Amore” e “Mi parli piano”.

 Per Fedez scrive “Magnifico”, “Distratto” per Francesca Michielin, “Sul ciglio senza far rumore” per Alessandra Amoroso.

 E tante altre canzoni per  Annalisa, Nina Zilli, Francesco Renga, Dear Jack e Antonello Venditti. Vanta collaborazioni anche con Tiziano Ferro e Elisa.

Il magico incontro del cantautore con Mauro Atturo, un imprenditore illuminato e di successo, C.E.O. della Problem Solving, produttore teatrale e cinematografico, un uomo che crede nel talento, artistico e professionale.

Attraverso la formazione, elemento cardine del suo operare, che nell’arte, ha dato vita a questo concerto del 23 novembre all’Auditorium Conciliazione

Prenderà il nome dall’ultima fatica discografica del cantautore “Il Fabbricante di Ricordi” pubblicato lo scorso 13 settembre per festeggiare i suoi 10 anni di successi, insieme al tour musicale.

Una raccolta di tutti i suoi più grandi successi come autore e compositore, interpretati da lui stesso in una veste inedita e impreziositi in alcuni casi da duetti con gli stessi Artisti che li hanno portati al successo.

La filosofia di un’azienda diventa coinvolgente quando mette al centro l’essere umano, i suoi bisogni e la sua sensibilità.

La musica è il miglior veicolo per raggiungere il cuore delle sensazioni e trasformare gli stati d’animo. Atturo e Casalino questo lo sanno bene entrambi.

23 NOVEMBRE 2019 ORE 21,00

AUDITORIUM CONCILIAZIONE – ROMA

VIA DELLA CONCILIAZIONE, 4 – 00193 – ROMA

UFFICIO STAMPA CAROLA ASSUMMA COMUNICAZIONE

CAROLA ASSUMMA mobile + 39 393 9117966

GIANLUCA ASSUMMA mobile +39 366 1775724

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/web2016/it/blog/adriano-benedetto/romano-marte-assoluta-all%E2%80%99opera-roma?fbclid=IwAR098UnTQN7yXWnkVvbNxZaqfm95A2ivMEVTO85CZQmsvLa5kp5xKakB_to

https://unfotografoinprimafila.it/concerti-al-museo-the-jazz-russell/

Senza titolo 1 6

Tour Music Fest – The European Music Contest. Il Festival presieduto da Mogol e Kara DioGuardi.


Matilde Girasole è riuscita a convincere l’esigente giuria del Tour Music Fest – The European Music Contest e ad aggiudicarsi a pieno merito un posto nell’attesa Finale Nazionale.

Tour Music Fest – The European Music Contest. Finale che si terrà nei giorni 22-23-24 novembre 2019 presso il Crossroads – Live Club di Roma.

Tour Music Fest – The European Music Contest. Matilde affronterà l’ultima sfida da sostenere per arrivare a calcare il palco della Finale Europea del prossimo 7 dicembre all’Auditorium del Massimo di Roma.

Il traguardo raggiunto dalla piccola Matilde, è davvero importante considerando gli oltre 20.000 tra artisti e band partecipanti provenienti da tutta Europa.

La Finale Europea del Tour Music Fest, infatti, è un palco che ha visto sfilare decine di musicisti emergenti ormai diventati grandi artisti e
professionisti del settore.

Un sogno per tutti i giovani artisti emergenti italiani

Matilde ha scelto di trasferirsi e di studiare all’estero per sentirsi cittadina del mondo e avere l’opportunità in futuro di vivere in qualsiasi paese, senza limiti linguistici  e sapendosi rapportare con gente di ogni nazionalità.

Inoltre il contatto con altre culture sta ampliando i suoi orizzonti musicali stimolandola ad ascoltare nuovi suoni, che pian piano stanno entrando  nel suo mondo musicale già da ora di taglio internazionale.

La canzone scritta da Matilde e proposta al TMF parla di un amore a distanza ed esprime al contempo la gioia di Matilde per l’esperienza all’estero e la nostalgia per una persona speciale.

Per lei è un’esigenza forte, come scrivere un diario per esprimersi, sfogarsi e ritrovarsi.

L’adolescenza è un momento difficile e scrivere canzoni la aiuta a stare meglio, qualsiasi cosa accada lei non sarà mai sola, ha la sua musica nel cuore a tenerle compagnia.

Dice di vivere con una playlist sempre accesa in testa che non si spegne mai neanche quando dorme, diventando.

Matilde è una viaggiatrice, una curiosa, una estroversa e golosa della vita! È una ragazza che ama sentirsi libera ed è felice di vivere a Singapore.

Matilde è una piccola artista in forte crescita…

È stata una delle 3 finaliste del 11 esima edizione del Tour Music Fest Junior. Una dei 5 finalisti Junior del Videofestival Live 2019, ha vinto ISingWorld Italia Junior.

Seconda classificata al KWC Singapore e si è attestata diversi  riconoscimenti nel concorso The UK Songwriting  Contest.

Flavio Iacones
Giornalista
392 29 7 19 78
flavioiacones@gmail.com

Leggi anche:

https://unfotografoinprimafila.it/teatro-roma-mistero-comico/

https://unfotografoinprimafila.it/teatro-golden-di-roma-donchiscitte/

Senza titolo 1 6
Prima tappa contest

Prima tappa di Italian Contest 2019. Il Premio per cantautore ed interpreti di Italia Contest 2019.

Prima tappa di Italian Contest 2019. Tutto pronto per il battesimo della prima edizione di Italian Music Contest – IMC19.

Prima tappa di Italian Contest 2019. Premio per la nuova musica italiana ideato ed organizzato da Italian Music News (#Differevent) ed indirizzato ai cantautori e nuove voci.

Si inizia con la prima tappa di selezioni il 20 novembre al Caffè Letterario di Roma che darà diritto alla semifinale che si svolgerà a metà dicembre.

Al contest capitolino hanno avuto accesso talenti che si sono proposti da varie città d’Italia e che hanno superato la prima fase di casting on line.

Giuria d’eccezione in sala:

la critica musicale Maddalena Maglione, più volte selezionatrice per Area Sanremo e direttore artistico nazionale del Festival Estivo in passate edizioni.

Cesare Deserto speaker di Radio ICN New York e CEO di ItalianMadHouse, ed il giovane cantautore romano Matteo Sica, già vincitore del Deejay On Stage 2018 di Radio Deejay.

Che è anche portavoce dell’attività di produzione di Italian Music News.

Eh si, perché il primo premio del contest consiste proprio nella produzione del brano vincitore, mentre a seguire ci saranno diversi premi collaterali.

Il voto della giuria d’eccezione inciderà per il 70 % sull’esito finale mentre il 30% sarà a giudizio del pubblico in sala che potrà esprimere due preferenze.

Tra i premi ci saranno bonus in negozi di musica, interviste e passaggi radiofonici tra cui la sempre presente Radio Zenith con Nuove Energie Musicali.

Shooting fotografici, ma anche altri premi importanti come la creazione della copertina del disco ad opera del ritrattista delle Dive Daniele Pacchiarotti.

Un anno di contratto di gestione non esclusivo con il management di Carmine Nappi, la felpa esclusiva creata ad hoc del supercool brand per giovanissimi Krypto e tante novità che si stanno via via aggiungendo.

Ancora aperta, fino a fine novembre, la possibilità di presentarsi ai casting con richiesta da inviare a italianmusicnews@gmail.com.

Un appuntamento a cui non si potrà mancare per vedere nascere i nuovi talenti del domani.

https://www.facebook.com/events/521606205254565/

https://www.instagram.com/italianmusicnews/

Line up concorrenti prima tappa #imc19

Daniele, Massimiliano Lavanga, Danilo Rusciano, Christian Storti, Perry, Tiziano Perugini, Meda, Lerio, No Rest for The Rockers, Hermes.

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/web2016/it/blog/adriano-benedetto/fascino-piccante-arte-cultura-ed-enogastronomia?fbclid=IwAR1BKQLSw8SrjZrQmLxOncn1QyvY7Rp2BmJJQpuWfGBsTkfh8u8frlO5Keg

https://unfotografoinprimafila.it/teatro-roma-mistero-comico/

Foto musicisti PFM canta De André Anniversary crediti Orazio Truglio

 La “PFM Canta De Andrè – Anniversary”. Oltre 100 concerti nel 2019

 La “PFM Canta De Andrè – Anniversary”. Dopo lo straordinario successo della prima parte del tour ritorna sui palchi di tutta Italia, Auditorium Parco della Musica di Roma

La “PFM Canta De Andrè. Dopo lo straordinario successo della prima parte del tour PFM – Premiata Forneria Marconi torna sui palchi di tutta Italia “PFM Canta De Andrè – Anniversay” superando così i 100 concerti nel 2019

La “PFM Canta De Andrè. Lunedi 18 novembre a Roma, Auditorium Parco della Musica. Aprirà il concerto Micol, Arpa Rock che eseguirà tre brani di Fabrizio De Andrè. 

Un anno intenso il 2019 per PFM; iniziato a febbraio con la partecipazione – per la terza volta – alla “CRUISE TO THE EDGE” facendo tappa per una breve tourneé in UK.

Per approdare poi ai 45 concerti del tour “PFM CANTA DE ANDRE’ ANNIVERSARY”, culminato nell’evento all’Arena di Verona insieme a Cristiano De André, lo scorso 29 luglio.

L’estate è proseguita con un intenso “TVB Tour” in cui PFM ha presentato il proprio repertorio e con una straordinaria esibizione allo Sferisterio di Macerata dove è stata ospite dei 100Cellos di Giovanni Sollima ed Enrico Melozzi (31 luglio).

Un anno ricco anche di premi e riconoscimenti tra cui il Premio Nazionale Franco Enriquez, il Premio Miglior Tour (Rock targato Italia), il Premio Pierangelo Bertoli “ITALIA D’ORO”.

Infine la rivista inglese “PROG UK” nomina Franz Di Cioccio tra le 100 icone della “musica che hanno cambiato il nostro mondo.

“PFM Canta De André – Anniversary” come in precedenza avrà sul palco una formazione spettacolare con due ospiti d’eccezione: Flavio Premoli (fondatore PFM) con l’inconfondibile magia delle sue tastiere e Michele Ascolese, storico chitarrista di Faber.

PFM Premiata Forneria Marconi ha uno stile unico e inconfondibile che combina la potenza espressiva della musica rock, progressive e classica in un’unica entità affascinante.

Nata nel 1970 (discograficamente nel 1971), la band ha guadagnato rapidamente un posto di rilievo sulla scena internazionale che mantiene tutt’oggi.

Nel 2017 PFM è stata premiata con la posizione n. 50 nella “Royal Rock Hall of Fame” tra i 100 artisti più importanti del mondo, mentre nel 2018 ha ricevuto a Londra il prestigioso riconoscimento come “International Band of the year” ai Prog Music Awards UK.

Quest’anno la nomina di Franz Di Cioccio tra le 100 icone della “musica che hanno cambiato il nostro mondo, rilevato dalla rivista inglese “PROG UK” (unico artista di area latina).

http://www.pfmworld.com

https://www.facebook.com/premiataforneriamarconiofficial/; twitter   @pfmufficiale

 BIGLIETTI IN VENDITA SU TICKETONE.IT

Ufficio  Stampa VENTIDIECI

Maurizio Quattrini 338/8485333 maurizioquattrini@yahoo.it

Ufficio Stampa PFM: Parole & Dintorni, rif. Elena Moretti, mail elena@paroleedintorni.it , cell 3397983856

Promozione Radio/Tv: Paolo Romani (335 463002)

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/web2016/it/blog/adriano-benedetto/workshop-puglia-way-life%C2%A0successo-della-puglia-roma?fbclid=IwAR0EVArEjxCbJtR3sFt56SBHMzTTD2xPrKrGDHfGU78qhUEk7vxcQkDaZPE

https://unfotografoinprimafila.it/mercati-di-traiano-live-museum-live-change/

MICOL 1 2
LMLC Mercati di Traiano 4 Foto Luca Perazzolo

Mercati di Traiano lancia una call rivolta agli artisti


Mercati di Traiano, con Live Museum Live Change, continuano ad aprire le porte al futuro e a dialogare con il contemporaneo con la presentazione di una “chiamata alle arti” rivolta ad artisti singoli o riuniti in forma collettiva, che intervengano con opere context – specific all’interno del Museo.

Mercati di Traiano. In grado di offrire sempre nuove visioni, di rinnovarsi quotidianamente in uno scambio continuo con la metropoli.

 Live Museum Live Change – progetto di PAV, realizzato nell’ambito dell’Avviso Atelier Arte Bellezza Cultura della Regione Lazio (P.O.R. FESR Lazio 2014/2020 azione 3.3.1b),

Grazie alla collaborazione con Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali – lancia per il “museo abitato” di Via Quattro novembre una call volta alla selezione di artisti che intervengano con opere installative o in formato multimediale.

Artisti che sappiano abitare uno spazio unico come i Mercati di Traiano e sappiano dialogare non solo con la sua stratificazione storica e culturale ma anche con le comunità che oggi lo attraversano.

Gli interventi saranno realizzati dopo un breve periodo di residenza presso il Museo e saranno ospitati nel cortile del Piccolo Emiciclo.

Leitmotiv di Live Museum, Live Change, che ispira la stessa call, è il tema della trasformazione, come fenomeno, naturale e complesso, che rende il museo un luogo vivo.

Museo attuale e in continua crescita: la trasformazione come azione condivisa che faccia di un museo un giardino vivente, non un semplice luogo di visita ma uno spazio di dialogo e di crescita condivisa.

Dare nuovi significati all’area trasformandola in luogo di creazione artistica e di nuova relazione con la Città, generare sinergie, potenziare l’esperienza dei cittadini all’interno del Museo.

Museo articolare una diversa possibilità di sguardo: sono questi gli obiettivi della call e dell’intero progetto, che intende moltiplicare le opportunità di scoperta, di studio e di narrazione, intorno a un luogo centrale nella città di Roma, e centrale nella Storia della vita pubblica e privata di un’intera civiltà.

Il termine ultimo per l’invio della candidatura è previsto per lunedì 16 dicembre 2019.

Per lo sviluppo delle attività Live Museum, Live Change PAV si avvale del network costruito con ECCOM-Idee per la Cultura, Melting Pro e Visiva Lab.

Ufficio Stampa HF4 www.hf4.it Marta Volterra marta.volterra@hf4.it 3409690012

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/web2016/it/blog/adriano-benedetto/giovanni-allevi-esce-oggi-%E2%80%9Chope%E2%80%9D?fbclid=IwAR0j2DIgxBWhV03sFw5sQMCyZZpsFh8LqAWkmZx8CpW4K9vlYWQcwIREkUI

https://unfotografoinprimafila.it/maccarese-i-concerti-al-museo-del-saxofono/

16nov Meduza Fiorello

Il progetto musicale dei record special guest della capitale al Room26 con Meduza


Art Director NEON

 Fiorello duetta con Meduza nel mash-up tra “L’Italiano” di Toto Cutugno e il loro successo planetario “Piece Of Your Heart”.

Link al video: https://www.raiplay.it/video/2019/11/vivaraiplay-fiorello-meduza-l-italiano-6b66f97c-1ddd-420f-bcf4-83b0711a6e3d.html

“Lasciatemi Cantare” cantano su Viva RaiPlay lo scatenato Fiorello, insieme al biondissimo Joshua Grimmett dei Meduza, che mixa lo storico brano di Toto Cutugno a tempo con “Piece of Your Heart”.

Brano da record che accompagna l’esordio del progetto musicale nato in Italia e ormai cittadino del mondo.

Il gruppo nato a Milano, sarà protagonista del weekend grazie all’evento di sabato 16 novembre, diretto da Gianluca Neon.

Il direttore artistico del Room 26, è pronto ad accogliere i quattro musicisti all’Eur, in Piazza Gugliemo Marconi.

A dare il via alle danze ci penseranno i djs resident Paolo Pompei e Luis Bertman, insieme alle voci di Lele Sarallo e Lory Voice, mentre nella seconda sala faranno da eco le sonorità di Max Marino e Matteo Passerini.

Tutti pronti a suonare e a ballare con e per Meduza, per una notte che ha già il sapore del tutto esaurito, pronta a continuare fino alle prime luci dell’alba.

16Nov Meduza Room26 2BIOGRAFIA – MEDUZA

Originari di Milano, il progetto Meduza promette un sound in grado di spaccare la scena della musica dance, con lunatici remix ed energiche quanto melodiche produzioni.

Segnalati come gli ospiti più attesi dell’Amsterdam Dance Event, Meduza apre il set con l’incredibile remix Friendly Fires Remix, dove mescolano luminosi fiati con un groove incessante, che contrasta a sua volta la tenue voce rilassante di fondo.

Il loro disco di debutto Piece Of Your Heart, circola già tra i cultori del genere ed ha già assicurato al progetto un successo clamoroso ed ottime critiche, posizionandosi in tutte le classifiche più importanti del mondo.

Meduza è un progetto musicale e discografico del tutto italiano, che sin dal suo esordio colleziona consensi ed un ampio successo.

La hit Piece Of Your Heart, insieme a Goodboys, diventa un singolo planetario che garantisce a Meduza il record in streaming.

Quarantaquattresimo nella iTunes Chart; settimo nella Dance Chart; presente nella lista attuale di Apple; trentatreiesimo su Shazam; immancabile sulla Massive Dance Hit. Un successo senza paragone.

MODALITA’ INGRESSO

Decima Stagione, dalle ore 23.30 alle ore 4.30

Prezzo in Lista: 20€ Uomo / 15€ Donna (drink incluso) – L’ingresso “Fuori Lista” subirà un supplemento di 5€ sul ticket al botteghino

Per INFO e LISTE, scarica l’APP di Room26, clicca qui: http://bit.ly/approom26

TEL. 333 428 9202 – EMAIL: info@room26.it – www.room26.it

UFFICIO STAMPA CARLA FABI E ROBERTA SAVONA
Carla: carla@fabighinfanti.it
, 338 4935947 – Roberta: savonaroberta@gmail.com , 340 2640789
FB: https://www.facebook.com/UfficioStampaFabiSavona/ – IG: https://www.instagram.com/ufficiostampafabisavona/?hl=it

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/web2016/it/blog/adriano-benedetto/offoff-theatre-%E2%80%9Caggregazioni%E2%80%9D-claudio%E2%80%9Dgreg%E2%80%9Dgregori?fbclid=IwAR2UZia5JMYrq4wOZ5W1US_GaUJeBpf-dhOcr_9GEPbK3zWttVoHgQw2Zes

https://unfotografoinprimafila.it/teatro-tor-bella-monaca-finale-di-partita/

Senza titolo 1 2

A TorPignattara 2019 la galleria d’arte urbana a cielo aperto, tra le campane della raccolta del vetro.


“Gau – Gallerie Urbane” a Tor Pignattara. OpenGau, 17 novembre 2019: 20 street artists per 30 campane Ore 16.00 – Largo Pettazzoni

 Roma museo a cielo aperto, per le sue bellezze storiche, certamente, ma anche, sempre di più, per le incursioni di street art che offre ad appassionati del genere e non solo, sempre in cerca di nuovi, originali, divertenti, rivoluzionari murales.

È così, che il 17 novembre 2019, attraverso la giornata OPEN GAU, verranno presentati al pubblico i nuovi interventi urbani di GAU – Gallerie Urbane che a TorPignattara nel 2019 ha affidato a 20 street artists 30 campane per la raccolta differenziata del vetro, che per l’occasione hanno preso nuova vita tra volti, profili, opere astratte e molto altro.

Creare una galleria d’arte urbana gratuita, fruibile in ogni momento e quindi testimonianza concreta del concetto di arte come opera destinata alla città è l’obiettivo del progetto GAU, che per l’occasione accende l’interesse sulle tematiche di differenziazione dei rifiuti, attraverso una vera e propria valorizzazione delle campane per la raccolta del vetro, trasformate in inedite opere d’arte incastonate nella metropoli, a stupire turisti e cittadini.

Le opere permanenti, e destinate a ridisegnare il profilo del quartiere, verranno presentate ufficialmente a pubblico e stampa il 17 novembre con OpenGau. L’appuntamento è previsto per le ore 16 a Largo Raffaele Pettazzoni, dove la Compagnia della Scuola del Teatro dell’Orologio condurrà il pubblico in una vista guidata teatralizzata.

Anche quest’anno, in collaborazione con il Municipio V, sarà realizzato ‘Il Muro d’Artista’ un graffito su una parete di via Amedeo Cencelli di fronte all’Acquedotto Alessandrino, affidato per questa edizione a Krayon, un pixel artist italiano.

L’artista ha lavorato sul concetto di apertura, è un muro che non divide, ma che lascia interagire l’interno con l’esterno, l‘abitazione con la natura.

Dopo la fortunata esperienza dello scorso anno nel quartiere di Centocelle con la riqualificazione di 37 campane di vetro, GAU – Gallerie Urbane, vincitore del bando Contemporaneamente 2018, torna così nel V Municipio per promuovere l’arte urbana e allo stesso tempo sensibilizzare sulla salvaguardia del patrimonio cittadino, anche in periferia, inspirandone bellezza e funzionalità.

Un patrimonio da preservare ai margini della capitale, sempre ferventi e attivi in materia di cittadinanza e consapevolezza del territorio.

I 20 street artist selezionati sono stati affiancati da gruppi di ragazzi degli istituti superiori del Municipio V a cui è stata assegnata una zona geografica specifica e sulla quale hanno attivato processi creativi per la realizzazione di Campane D’Artista in armonia con il territorio scelto.

Visite guidate, workshop, passeggiate teatrali e iniziative a cielo aperto. Un programma fitto di eventi a cui tutti i cittadini sono invitati a partecipare gratuitamente e attivamente.

Il progetto è parte del programma di Contemporaneamente Roma – Autunno 2019, promosso da Roma Capitale Assessorato alla Crescita Culturale e in collaborazione con Siae.

Da un’idea di Fabio Morgan

Direzione Artistica e curatela Alessandra Muschella

Progettazione e comunicazione E45 in collaborazione con Dominio Pubblico.

Un’evento promosso da Progetto Goldstein

Gruppo street artist/writers

Marta Bianchi – Matteo Brogi – Alessandra Carloni – Controllo Remoto – Des x –  Valerio Di Benedetto – Moby Dick –  Nik Disaster –  Gojo – Hoek – Karma Factory  – Kenji  – Martina Manna – Lilly  Meraviglia –  Napal Naps  –  Olives – Pier The Rain –  Point Eyes – Eliseo Sonnino  –  Tracey

Ufficio Stampa HF4 www.hf4.it Marta Volterra marta.volterra@hf4.it 3409690012

Leggi anche:

https://unfotografoinprimafila.it/teatro-portaportese-presenta-otello-srl/

https://unfotografoinprimafila.it/io-te-rome-wedding-show-2019/

Senza titolo 1 2