Cafè Loti Alexanderplatz Jazz Club
87 / 100

Cafè Loti Alexanderplatz Jazz Club, lunedì 3 gennaio ore 21,00 SPECIAL GUEST: BARBARA ERAMO, voce


Cafè Loti Alexanderplatz Jazz Club. Nando Citarella, Stefano Saletti, Pejman Tadayon

Nando Citarella: voce, tammorre, chitarra battente, marranzano, Stefano Saletti: bouzouki, oud, chitarra, percussioni, voce, Pejman Tadayon: saz, oud, târ, setâr, ney, voce

L’Alexanderplatz Jazz Club di Roma, presenta, lunedì 3 gennaio, Cafè Loti: Nando Citarella, voce, tammorre, chitarra battente, marranzano, Stefano Saletti, bouzouki, oud, chitarra, percussioni, voce e Pejman Tadayon: saz, oud, târ, setâr, ney, voce:

Cafè Loti Alexanderplatz Jazz Club
Cafè Loti Alexanderplatz Jazz Club

Ospite la cantante Barbara Eramo.

Tre musicisti con un solido background, da anni impegnati nella ricerca sulle musiche popolari del Mediterraneo e dell’Oriente, si incontrano in un progetto originale che diventa un ponte tra passato e presente, tra musica “colta” e popolare, tra la tradizione occidentale e quella orientale.

Nell’antico Cafè Loti di Istanbul i viaggiatori si fermavano a parlare, si conoscevano, suonavano e cadevano le differenze tra Nord e Sud del mondo.

Le melodie viaggiavano, gli strumenti viaggiavano, i ritmi viaggiavano.

E se si può viaggiare con il corpo e con la mente, il viaggio che propongono Nando Citarella, Stefano Saletti, Pejman Tadayon sulle rotte della storia è un percorso che parte dalla Spagna, si incontra con i trobadours francesi e le cantate popolari di Napoli e del Sud d’Italia, incrocia il canto in Sabir, attraversa le antiche vie della seta, la Persia e, poi si trasforma e diventa una musica nuova capace di vivere di nuova luce, di emozionare e trascinare chi l’ascolta.

Per dimostrare che la musica è il linguaggio del possibile dove l’incontro con l’altro arricchisce, trasforma, innova. Così è stato per secoli prima che si innalzassero barriere e muri figli della paura e dell’ignoranza.

La tammorra risuona su un bouzouki greco, il saz, il setar e l’oud accompagnano il marranzano e il canto a tenore.

Nel repertorio, oltre a composizioni originali, brani della tradizione sefardita spagnola, cantigas medievali, brani di musica classica persiana, madrigali, tarantelle, ballate popolari. Una festa in musica che attraversa il Mediterraneo sulle rotte degli antichi viaggiatori.

Info e prenotazioni: 0686781296 (Dopo le 18)

349 977 0309 (WhatsApp)

prenotazioni.alexanderplatz@gmail.comwww.alexanderplatzjazz.com

Ufficio stampa: Maurizio Quattrini 338 8485333  maurizioquattrini@yahoo.it

leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/teatro-manzoni-va-in-scena-tempo-al-tempo/ https://www.unfotografoinprimafila.it/carlo-verdone-il-suo-libro-la-carezza-della-memoria/

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.